Salta i links e vai al contenuto

Solitudine e non trovare persone simili a te

Lettere scritte dall'autore  zoe

Questo 2012 è iniziato in modo abbastanza negativo.
Fine di una storia molto importante in cui credevo, praticamente dal giorno alla notte senza possibilità di appello.
E mi son trovata sola. Mi sono rimboccata le maniche ed ho rispolverato alcune amicizie che avevo abbandonato perchè le sentivo poco affini a me. Ma non avrei retto, completamente sola, almeno nel primo periodo.
E così i mesi sono passati, mi sono creata una corazza abbastanza robusta, ed ho superato il periodo più duro.
Queste persone che frequento, come dicevo, non le sento affini a me. Son quel tipo di persone che frequentano locali fighi, si annoiano, ma si scattano le foto sorridenti e le pubblicano su facebook così da far vedere la loro vita sociale ( finta ). E queste cose mi fanno cadere il latte alle ginocchia.
Non le vedo in modo quotidiano e non sono le persone a cui mi rivolgerei se avessi un problema ( una volta ci ho provato, e ne sono rimasta delusissima ). Le mie cose le affronto da sola, da mesi.
Ho dalla mia la fortuna di stare bene con me stessa. A volte son soddisfatta anche solo passando un sabato sera mangiandomi una pizza e vedendo un film interessante.
Ma per quanto faccia bene riuscire a star bene da soli, ogni tanto una compagnia serve.
Sono gay, non frequento l’ambiente gay della mia cittadina ( del sud italia ) perchè non mi piace ( in molti casi è l’elogio della promiscuità e della superficialità! ) quindi conoscere persone lo trovo molto difficile ( che sia per amicizia o per amore ).
E poi vorrei riuscire a conoscere persone ( come mi è capitato in passato ) per cui andava bene vedersi per “stare insieme”, che fosse in un pub o su una panchina, a chiaccherare dalle cose più futili a quelle più importanti.
Ho passato anni ad avere questo tipo di rapporto solo con la mia ragazza, quindi il vuoto dovuto a non avere altre persone affini a me lo sentivo solo ogni tanto.
Ora che lei ha deciso di andare via, quel vuoto a volte diventa spaventoso.
Come si fa ad invertire la tendenza? come reagite voi? che esperienze avete in merito.
Mi piacerebbe confrontarmi, grazie anticipatamente

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Solitudine e non trovare persone simili a te

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

39 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Tabacco73 -

    Zoe, innanzi tutto ti faccio i miei complimenti perchè mi sembra tu sia una persona molto rara come ce ne sono poche e che crede in valori spesso poco apprezzati dalla maggior parte.
    Spesso uno degli errori che si fa più spesso quando si ha una storia è nello smettere di frequentare altre persone!!!! Giusto o sbagliato non so dirti, però qualora poi la storia in cui si è investito tanto dovesse finire sono dolori perchè ci giriamo intorno e vediamo il deserto!!!!
    Posso solo dirti che da quel poco che ho letto ammiro il tuo spirito nel volerti comunque rialzare ad ogni costo e capisco che il vuoto lasciato sulla panchina sia difficile da riempire…

  2. 2
    Paolo25 -

    Sono appena entrato nel forum x cercare di risalire da una grande delusione amorosa che ha minato completamente tutto ciò in cui credevo incluso me stesso, e mi sorprende e mi rattrista tanto allo stesso modo sentire quante persone soffrano pesantemente la solitudine. Cara amica io ti capisco tanto quando qualcuno che rappresenta tutto x te ti lascia lascia un vuoto dentro e fuori incolmabile. Io ho vissuto due anni per e della mia lei. Avevo trovato una vita, delle responsabilità, guardavo il mondo in modo diverso avevo qualcosa di mio da cullare coccolare proteggere ed amare. Adesso sono tornato indietro a due anni prima verso una vita che se prima non mi piaceva adesso sto odiando profondamente. Sarò sincero amici 0 (anche loro sono da locali ecc…mentre io sono più un tipo da passeggiata, mangiare fuori e non l’uscire da una scatola per rinchiudersi in un altra solo molto più colorata e con gli effetti sonori). Sono un ragazzo particolare molto dolce e riflessivo, che parla col cuore, schiva le apparenze mostrandosi subito x quello che è, odio i bulli, chi se la tira non avendo niente, quelli che parlano a ruota libera sbattendo il proprio ego in faccia a tutti negandolo alo stesso tempo….uno così aveva trovato l’amore e viveva di quello, a uno così non serviva altro. Adesso che tutto è crollato mi trovo solo, depresso e arrabbiato. Mi sono rinchiuso di nuovo in quello che ero prima. Non esco dico la verità (mentre prima non ero mai a casa…daltronde essendo fidanzato!) se vuoi posso esserti d’aiuto se cerchi qualcuno con cui sfogarti, parlare dei tuoi problemi questa è la mia mail:
    latino1987@hotmail.it mi chiamo Paolo ho 25 anni ma fidati ho la testa molto più matura dell’età che dimostro a detta di tanti. Non sopporto di sapere che ci sono persone sole, mi intenerisco subito…contattami se vuoi e tranquilla la vita è fatta di gallerie…come si entra un giorno si dovrà pur uscire basta solo non doversi mai guardare indietro…Cose futili? A me a volte sembra di vivere in un cartone animato 😀 dove l’unico alieno sembra che sia io.

  3. 3
    dreamer -

    Ciao, perdonami la domanda ma: come fai a sapere che si annoiano ma fanno finta di divertirsi?
    Te lo chiedo perché io ho un problema simile, solo che la vedo in maniera diversa: io mi annoio dove gli altri si divertono. Io non penso facciano finta di divertirsi, penso si divertano proprio, ma con cose che a me annoiano (tipo locali in etc…).
    Io sono dell’idea che la compagnia conta, non il luogo. Ecco forse perché io mi annoio. Starei bene ovunque, con la compagnia giusta.
    Avevo degli amici a cui tenevo molto, ma le cose sono andate male. Ci siamo conosciuti in circostanze “depressive”, legati da quel senso melanconico a metà fra moda e verità. Quando ho cominciato a stare meglio, per loro ero “troppo sana per capirli” o così pare. Mi sono ritrovata sola per il solo fatto di avere un ragazzo e un lavoro. quasi fosse una colpa. Mi ritrovo in un limbo, per la gente normale sono troppo strana, per gli strani, troppo normale, non so se capisci cosa intendo. Ti faccio un esempio, premettendo ovviamente che non ho nulla contro gli omosessuali, anzi. Uno di questi amici stretti lo era, ma abbiamo allentato molto i rapporti, anzi, li ho allentati io quando lui ha cominciato a pretendere si frequentassero solo locali gay e mi disse che “forse dovresti diventare dei nostri”. Questa cosa mi ha molto infastidito e deluso. L’ho trovata come l’ennesima moda del momento nel suo caso, e ho mollato la presa. E questo si collega al discorso che facevi sui locali gay…
    Sai cosa penso, che non serva frequentarli per conoscere gente, che siano una forma di autoghettizzazione, che dovrebbe esserci più libertà, che non dovrebbe esserci questa distinzione…
    Insomma, ho parlato tanto ma in conclusione volevo dirti che ti capisco. Non conosco il modo per uscirne, la maggior parte delle volte mi rendo conto di parlare molto più con chi è lontano che con chi mi circonda. Ho trovato in internet (non facebook) un ottimo mezzo per conoscere, anche magari senza partire con quel pretesto. Quindi, al tuo grido, rispondo come sopra, se vuoi, possiamo fare 4 chiacchiere…in fondo, come dice paolo, a volte anche io mi sento l’unico alieno, ma fondamentalmente è perché fatico a trovarne altri 🙂

  4. 4
    zoe -

    grazie dei commenti ragazzi 🙂
    tabacco73 : non so se sono una persona rara, ho come l’impressione che di gente come me ( e come voi ) ce ne siano, solo che magari è più difficile trovarle.
    Solo una precisazione: non ho abbandonato gli amici perchè ero fidanzata, anzi, ho sempre adorato unire le due cose, ho infatti passato i primi anni della mia ultima storia uscendo spesso con amiche e ragazza contemporaneamente, e adoravo farlo. Poi le amiche hanno cominciato a comportarsi male, evitarmi, chiamarmi solo quando serviva un favore, non farsi sentire in molti casi, ed ho reagito come spesso faccio. Invece di parlarne, sono sparita letteralmente.

    Paolo25 mi spiace per la fine della tua storia, è terribile quando succede, io davvero il primo mese sono stata allo sbando, ma poi bisogna reagire, non si può fare altrimenti.
    Prendo la tua mail, grazie 🙂

  5. 5
    zoe -

    dreamer, grazie del commento, ti rispondo subito 🙂 lo so che siannoiano e fanno finta di divertirsi perchè ne ho avuto la prova giusto qualche giorno fa. Posto figo, le persone con cui sono sbadigliano, dicono platealmente ( a me ) che si stanno annoiando, e poi fanno foto che pubblicano subito su facebook in cui sono sorridenti e felici, nel posto dove si stavano annoiando platealmente!
    se non è finzione questa?!?!
    ammetto che comunque si divertono sempre più di me, i loro discorsi rimangono sempre in superfice, se tiro fuori un argomento leggermente più complesso ci ridono su ( con l’aria del tipo “ah zoe ne pensa sempre una in più!”) e poi tornano a parlare di banalità…
    sulle ghettizzazione dei gay, ti do tristemente ragione…
    ma non tutti sono così. Io non frequento locali ( ci sarò andata 5 volte in vita mia, sempre con la curiosità di vedere un mondo che sento lontano da me, ma che è affascinante, se preso solo per una sera ), ho amiche etero e non ho mai imposto nulla, nè ci tengo.
    Mi basta conoscere persone interessanti, che siano gay o etero o bisex poco mi importa. Cerco teste interessanti 🙁

  6. 6
    Paolo25 -

    Sfogati quanto vuoi Zoe. Anche se non ci conosciamo personalmente fra noi (poi nella vita non si può davvero mai sapere) le nostre esperienze sensazioni idee e sfoghi ci uniscono in qualche modo…coraggio dai che si riparte prima o poi 🙂

  7. 7
    dreamer -

    Perfettamente d’accordo con te su tutto 🙂
    Persone interessanti, se provi a proporren discorso che richieda un minimo in più di sforzo ti guardano con il punto interrogativo…mah…

    Ti capisco in pieno.

    Il discorso sull’amico gay era un esempio eh. Spero tu non l’abbia presa a male. Sul serio dico, io non ci trovo niente di male, anzi, non vedo proprio la differenza….

    sfogati, da qualche parte porterà pure sta strada, no?

  8. 8
    Tabacco73 -

    Zoe, forse il problema però sta proprio nella tua reazione, cioè lo sparire di fronte ad un comportamento che esce dai tuoi canoni!!! Per carità, ognuno è fatto a modo suo e le persone che definiamo amiche dovrebbero sapere che se faccio questo o quello la reazione potrebbe essere particolare, però…..
    E’ anche vero che difficilmente le amicizie faranno un percorso netto e prima o poi qualche falla o qualche problemino viene sempre fuori….Non credo alle amicizie che durano tutta una vita, pur essendo stato in passato un credente delle amicizie (uomo-uomo o uomo-donna per me non faceva differenza). Il problema me lo sono posto quando ho creduto che la persona che mi fosse più amica ha cominciato a comportarsi in maniera diversa…Ci sono stato male, ci ho sofferto, ma alla fine sono giunto alla conclusione che purtroppo le amicizie sono così, oggi ci sono e domani chissà…è molto raro trovare persone che si conoscono a 5 anni e a 50 sono ancora amici….i fatti della vita purtroppo ci portano su strade sempre diverse….

  9. 9
    zoe -

    no no non l’ho presa male, anzi, ti ho capito perfettamente 🙂

  10. 10
    Paolo25 -

    Pienamente d’accordo con dreamer poichè l’amicizia è sempre un qualcosa che ha un inizio e una fine che scatta a volte per incomprensione a volte perchè semplicemente la vita in sè ci allontana perchè ognuno compie le proprie decisioni e ogni decisione porta a legarsi a nuove esperienze e nuove amicizie che ci staccano dal passato (sono rarissimi i casi che smentiscono tutto questo). Gli amici, gli amori sono tutti destinati a trasformarsi in ricordi (belli o brutti). Nella vita nulla è statico e tutto cambia perchè cambiano i protagonisti che a loro volta cambiano il protagonista principale cioè noi…Per esempio io non ho mai scritto su un forum, ne mai mi sono iscritto…e adesso sono qui

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili