Salta i links e vai al contenuto

Perché mi ha presa in giro?

Lettere scritte dall'autore  eglevittoria

Sto scrivendo mentre piango. Ho appena finito di guardare le foto di lui sul computer. Non so darmi pace. Mi chiedo in che mondo vivo.
Vi racconto la mia triste storia, e grazie di cuore a chi avrà voglia di leggere.
Ho conosciuto quest’uomo tramite amici comuni una sera. Lui era il classico bravo ragazzo, timido, ma con una grande cultura e intelligenza. Non l’ho rivisto più per diversi mesi. Poi un pomeriggio ci incontriamo per puro destino ad un raduno nella sua città. Da lì ci scambiamo i numeri e via col whatsapp. Lui era lì quasi ogni sera a chiacchierare di tante cose con me.
All’inizio seppure c’era molta attrazione, ci siamo posti come amici, raccontandoci tante cose della nostra vita. Gli dissi che ero uscita da una relazione in cui ero stata tradita, ed ero veramente sfiduciata verso il mondo. Lui mi rassicurò, e conquistò con pazienza la mia fiducia.
Finalmente mi chiese di uscire. Ero al settimo cielo! Fu carinissimo! Dolce, mi ascoltava, mi diceva tante cose carine alle quali non ero più abituata.
Me ne sono innamorata… Non ci potevo credere che stavo provando un forte sentimento per un altro che non fosse il mio ex! Ero felice! Si faceva sentire poco durante il giorno perchè diceva di essere impegnatissimo col lavoro, e voleva vedermi spesso però.
Dopo 1 mese che stavamo insieme, mi sono sentita di amarlo totalmente e ci ho fatto l’amore.
Da quel giorno in poi, si è fatto vivo solo i primi due giorni seguenti per chiedermi come stavo, e non è più venuto. Poi non l’ho sentito più. Come se nulla fosse stato.
Ho cercato di parlargli, ma mi dice sempre che deve uscire o che sta lavorando. E poi non mi ricontatta più.
Non cerco chi mi dica che mi ha ingannata, perchè lo capisco bene da sola.
Io vorrei che venisse un Angelo a dirmi perchè mi ha presa in giro? Dopo che sapeva quanto avevo sofferto, dopo che gli avevo parlato della mia vita che non è mai stata facile, come ha potuto? E perchè????
Perchè non scegliersi una donna meno sensibile? Perchè trattarmi così male? Non meritavo questo… Perchè non mi lasciava stare quando gli dissi di volere una relazione seria? E lui a dire “Si certo ci sto”. Perchè?
Possibile che un uomo pur di portarsi a letto una donna fa tutto questo? Illude, manipola, mente, si lavora la preda per quasi 2 mesi (tra frequentazione da amici e il dopo) solo ed esclusivamente per farsela una notte? Che tipo di medaglia otterrà dopo? Quale merito?
Sento la mia vita seriamente compromessa da quest’altro inganno. Il mio ex era bello, brillante, narcisista. Pensavo che gli ingannatori fossero evidentemente visibili. Ma lui no. Era la classica faccia pulita, quello stimato da tutti, apprezzato per la sua semplicità. Quali mostri si celano dietro le persone?
…E nel frattempo non faccio che continuare a chiedermi perchè…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Perché mi ha presa in giro?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

385 commenti

Pagine: 1 2 3 39

  1. 1
    roxana -

    Ciao… mio Dio… ti capisco alla perfezione perché mi sembra di leggere le mie stesse parole e la mia stessa identica storia.
    Lui che dopo due mesi sparisce, sparisce dopo che sapeva del mio passato e della mia profonda sofferenza. E ancora ora a distanza di 5 mesi sto qui a chiedermi il perché.
    Guarda, potrei stare ore a scriverti che tutto passa, che indubbiamente la vita andrà avanti regalandoci nuove esperienze e felicità, ma il punto è che tra il dolore e l’andare avanti c’è una grossa via di mezzo fatta di rabbia, frustrazione e domande alle quali forse nessuno ci risponderà mai.
    Quello che mi dico ogni giorno e che posso dirti è solo che l’essere umano in generale è egoista, quando non ottiene qualcosa impazzisce, una volta che l’ha ottenuta…bè chi se ne frega del dolore altrui….forse ci vorrebbe un animo troppo nobile per rispettare le nostre sofferenze del passato….e non tutti sono disposti a farlo.
    Detto questo io trovo pace in Dio, nella Fede, di conseguenza penso che ci sia una profonda giustizia Divina… e se non abbiamo fatto del male, non abbiamo motivo di temere il futuro. Quindi,accettiamo il tutto, accettiamo la delusione, accettiamo la sofferenza e forse anche la rabbia. Un giorno tutto ci sarà ricambiato in positivo.
    Un abbraccio cara eglavittoria.

  2. 2
    sognatore83 -

    Ciao. Il titolo della tua lettera mi ha incuriosito e allora ho deciso di leggerla. Mi spiace per ciò che stai passando e capisco benissimo come ti senti anche se sono un ragazzo. Ti do ragione in tutto ciò che hai scritto, nessuno merita un trattamento come quello che hai subito o, almeno, avevi tutti i diritti di ricevere una spiegazione che ti desse “pace”; su una cosa però hai torto: non sono solo gli uomini a cambiare il proprio atteggiamento dall’oggi al domani senza dare spiegazioni, come non sono solo gli uomini a manipolare gli altri per raggiungere uno scopo. Ero follemente innamorato della mia ex con cui ho passato ben cinque anni e mezzo ma, ad un tratto, il suo comportamento cambiò nei miei confronti senza averle mai fatto alcun torto: divenne estremamente gelosa al punto che non mi lasciava andare da nessuna parte se lei non c’era anche altrimenti il litigio era assicurato, diventò agressiva e manesca al punto che arrivò addirittura a causarmi una lesione alla mano (io non la denunciai per non inguaiarla e perché l’amavo), comunque gli ultimi mesi passati insieme diventarono un incubo finché non presi la decisione di lasciarla. Questa cosa accadde ben 3 anni fa e da allora non mi son dato pace per capire cosa abbia determinato questo suo cambiamento. Tutto ciò ha determinato in me una paura nell’instaurare nuove relazioni con altre ragazze. La cosa mi pesa tantissimo perché vorrei tanto condividere la mia vita con qualcuno e donare tutto me stesso ad un altra persona ma, per evitare ulteriori sofferenze, evito di uscire di casa se non lo stretto necessario, di frequentare locali o persone facendo inevitabilmente nuove conoscenze! Il consiglio che posso darti è di “attaccarti” a qualcosa che ti tenga impegnata per la maggior parte del tempo e convincerti che non sempre (o forse mai) la ricezione di un torto è colpa nostra!

  3. 3
    verdebottiglia -

    Mia cara, comprendo benissimo come tu ti possa sentire. Dalla tua lettera traspare molto dolore.
    Purtroppo questa è una società che insegna l’inganno giornalmente. E in molti apprendono con estrema facilità. Molta gente oggi non si fa scrupoli di nulla. Gli piace una cosa? Se la vanno a prendere senza guardare in faccia nessuno. Senza prima guardarsi dentro e chiedersi se realmente la vogliono quella cosa, o se è il loro ego, la loro autostima costruita con la cartapesta, che vogliono accontentare.
    Coraggio, devi riprenderti.
    Piangi pure tutte le lacrime che hai. Non cercare di uscire per forza per distrarti. Fai solo quello che veramente ti fa stare serena. Col tempo ti assicuro che tutto trova una strada, ed i perchè trovano le loro risposte, o svaniscono a favore della continuità della vita stessa.
    Devi darti tempo.
    Quest’uomo è stato cattivo. Non trovo altro termine più appropriato.
    Come @Roxana, ti invito anch’io alla preghiera, come fonte di pace e meditazione.
    Devi pensare che se hai incontrato la cattiveria, vuol dire che sei sulla strada giusta per incontrare la bontà.
    Quando siamo vicini ad un traguardo, la cattiveria si mette sempre di mezzo, cercando di farci indietreggiare nel nostro cammino di fiducia e speranza nel prossimo. Ci hai fatto caso?
    Beh non dargliela vinta. Non smettere mai di credere che, nonostante tutto, là fuori c’è un mondo meraviglioso, popolato anche da gente di cuore.
    Un forte abbraccio!

  4. 4
    davide -

    mi dispiace tanto, ma oggi la stragrande maggioranza di persone si cela dietro una maschera solo per ottenere il suo fine.. è difficile ma non impossibile trovare persone sincere e oneste fin da subito..

  5. 5
    Katy -

    Posso dirti una cosa… Mi sembra strano che una persona corra dietro ad un altra, le faccia la corte, ecc per una volta sola. Ovvero, io personalmente sarei molto Piu sbrigativa. Un conto è illudere per un capriccio, ma da quanto dici tu lo hai tenuto sulla corda…. Chissà, magari è volubile,….

  6. 6
    Crank -

    Benvenuta nella vita. A volte si vince e a volte si perde. Fai tesoro di questo tuo dolore perche’ tra 20 anni ringrazierai di averlo attraversato. Sta molto peggio chi decide di non vivere affatto,chi rinuncia ad amare perche’ ha paura di soffrire e ad un certo punto quando arriva il momento di tirare un bilancio della propria esistenza a 30,40 o 50 anni che sia si guarda indietro e si rende conto di cio’ che si ha perso,di cio’ che non si ha vissuto,compreso il dolore che tu stai attraversando. E allora di nuovo la testa nella sabbia perche’ e’ meglio evitare di vivere che vivere e soffire o vivere e provare ad essere felici…fino alla prossima riga del bilancio. Ma all’ultima riga del bilancio quando poi non ci sara’ piu’ tempo di tirarne altri cosa farai ? Ti guarderai indietro e avrai la forza di sopportare la consapevolezza di non aver vissuto affatto ? Pensaci.

  7. 7
    catullo -

    Ciao Eglevittoria,
    leggo la tua lettera e trovo le stesse domande che mi pongo io… E non trovo risposte, come te.
    Non trovo risposte perché penso che semplicemente non ce ne siano. E se anche ci fossero, non riuscirebbero a lenire le ferite.
    Mi dico spesso che è inutile cercare ragioni dove la ragione non c’è, è brutto ma è così.
    Penso che nemmeno queste persone conoscano le ragioni del loro comportamento.
    Probabilmente hanno paura, paura di legarsi seriamente a qualcuno, di dovere rinunciare a qualcosa, di sacrificarsi per stare con una persona.
    Io non mi sono mai comportato così, e di conseguenza il loro comportamento mi sembra incomprensibile, assurdo.
    È facile farsi prendere dalle emozioni, dalla passione, e lasciarsi andare a dire e fare cose sull’onda dell’entusiasmo… Ma proprio per questo si dovrebbe essere un po’ più cauti, andarci piano, prendersi del tempo per conoscersi meglio.
    Perché dall’altra parte c’è un’altra persona, con il suo vissuto, e se ci si tira indietro, per mille motivi anche legittimi, magari perché semplicemente si cambia idea, si rischia di fare del male, molto male.
    Mi è capitato altre volte, altre volte ho temuto di non farcela a venirne fuori, ma alla fine ci si riesce sempre.
    Però ogni volta è più difficile, ogni volta ci vuole più tempo, ogni volta fa più male, perché ti sembra di non avere imparato niente, perché ti eri detto che non ci saresti più cascato.
    L’ho scritto in una mia lettera precedente, penso che queste persone a modo loro agiscano in buona fede: ci credono, ci provano, ma semplicemente non ce la fanno. Soffrono anche loro, ma forse sono più bravi di noi a farsene una ragione e ad andare avanti per la loro strada.
    Comunque non li invidio, preferisco le mie ferite ad una vita così superficiale e, in ultima analisi, vuota, priva di sensibilità per il prossimo.
    E aggiungo, a malincuore, che io non li perdono più. Sbaglio, lo so, perché così facendo non faccio altro che del male a me stesso, ma non sono più disposto a perdonarli, posso provare a capirli (non riuscendoci) ma non li perdono.

    Ma quanto dolore in questo blog, nelle lettere, nelle risposte. Sembra sempre di più di vivere in una società malata, sofferente.

  8. 8
    Secco -

    Non ho letto tutti i commenti, quindi non so se quello che sto per scrivere te lo abbiano già detto. Ti propongo solamente un altro punto di vista.
    E se non gli fossi piaciuta? Se non gli fosse piaciuto fare l’amore con te? Forse non voleva portarti a letto e basta, ma magari poi non ha avuto il coraggio di dirti le cose come stanno. Indubbiamente ti ha preso in giro, ma non per forza vuol dire averlo fatto con cattiveria. La realtà la conosce solamente lui e molto probabilmente non la saprai mai. So bene che per andare avanti serve il perchè, ma concentrati su te stessa e non pensare a quello che ha fatto lui….

  9. 9
    eglevittoria -

    Voglio ringraziare tutti, in modo particolare @roxana, @sognatore83, @verdebottiglia, @davide, @Crank, @catullo.
    Grazie anche a voi sto meglio. E ci sono delle novità.
    Ho pregato perchè sono molto credente, e nel giro di questi ultimi giorni ho avuto le risposte che non mi aspettavo ma che desideravo.
    Intanto lui mi ha cercata come un pazzo, vedendo che io non lo cercavo più da un bel pò. Non gli ho dato più retta perchè dopo essermi sfogata qui con voi, ho cominciato a sentirmi meglio veramente.
    Morale della favola. Me lo sono visto spuntare Sabato sera sotto casa. Non so come, ma ho sentito dentro di me una forza grandiosa, mai avuta prima, e l’ho fatto parlare tenendolo a distanza. Mi adulava, cercava in tutti i modi di compiacermi, mi diceva che ero bellissima e tanti altri complimenti. Però qualcosa dentro di me mi ha dato la lucidità di capire che avevo di fronte un altro narcisista. Anche il mio ex era così. Non lo consideravo, e mi sbavava dietro, lo amavo e non mi considerava lui.
    Un altro narcisista, non ne ho avuto dubbi!
    E’ finita che l’ho mandato via e non ne voglio sapere mai più!
    Ragazzi non so cosa sia accaduto, fatto sta che ho pregato con tutto il cuore affinchè qualcosa cambiasse nella mia vita con gli uomini. E così è accaduto!
    @Secco, sono una donna e non posso sapere se un uomo a cui non piace quella con cui fa l’amore, lo fa tre volte durante la notte, e due al mattino seguente. Ho smesso di credere che il problema sono io. Più ci sentiamo delle nullità, più attraiamo persone che possono minacciare la nostra autostima.
    Ha ragione @verdebottiglia. Sono vicina al traguardo!
    Grazie, grazie, grazie di cuore a tutti! E un grazie infinito a Dio!

  10. 10
    TiprendoeTiPortoVia -

    Leggendo lo scritto del curioso soggetto eglevittoria, si potrebbe mitologicamente affermare che i due pretendenti “Eracli” capitati nel fantastico e splendente giardino delle Esperdidi, non abbiano gradito i suoi tre pomi d’oro.

Pagine: 1 2 3 39

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili