Salta i links e vai al contenuto

Penso di farla finita, ma non so ancora…

Lettere scritte dall'autore  marmassa
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

56 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6

  1. 31
    Danxx -

    avete visto il film “la ricerca della felicità”?
    Soffro di depressione forte…ma il vedere quel film mi ha lasciato con l’amaro in bocca..pensare che c’è veramente persone (ok è un film)che stanno in quella condizione e ne escono fuori con quella volontà fa pensare…pensare a come noi a volte ci arrendiamo, ci sottovalutiamo…dobbiamo reagire,è vero ci vuole l’aiuto di qualcuno alle volte ,ma bisogna farlo..

  2. 32
    pinko -

    non c’e vita che non vale la pena essere vissuta
    tutti abbiamo problemi , chi di cuore , chi di lavoro , chi di soldi
    ma i veri problemi sono di salute.
    se hai la salute hai un bene prezioso che va custodito gelosamente

    Se non hai ancora trovato l’anima gemella non è colpa del mondo ma
    di come ti poni di fronte al mondo femminile, sei te per primo che
    ti devi piacere.
    Se non lavori adattati,anche se sei laureatao e hai dei titoli, ha fare lavori umili , perchè l’umiltà ti darà la forza per arrivare dove vuoi, l’importante è iniziare.
    Bisogna avere il coraggio di vivere e non nascondersi dietro alle proprie paure . CHI NON RISCHIA NON ROSICA CIAO E AUGURI

  3. 33
    Stefano -

    Ma in cosa sei laureato? Patatine fritte? E La seconda laurea? in Big Mac?
    …. scrivi come un analfabeta

  4. 34
    boh -

    Una volta iniziai a leggere un libro e a metà mi resi conto che non mi piaceva affatto … qualcosa mi spinse a finirlo, e anche se il libro continua a non piacermi ha uno dei finali più sorprendenti epici e commoventi che io abbia mai letto nelle ultime 2 righe.

    Si può sempre fare qualcosa di buono della propria vita, e anche solo per quella cosa vale la pena arrivare fino in fondo!

    se non riesci a vincere la depressione incazzati, sfogati.

  5. 35
    antonio peduzzi -

    Ragazzi, sono molto più grande di voi. Ho due lauree. Insegno in un liceo classico, e so perfettamente che non mancano sciocchi capaci di invidiarmi. Ad angustiarmi e rendermi triste non è la cattiva vita che ho vissuto, ma il fatto di dover dire con chiarezza ad alunne e alunni che il mondo che conosco non premia i migliori. Ma non accetterò mai questo stato di cose.

  6. 36
    giovanni -

    Perchè passi la voglia non è detto che si debba essere disocuupati, senza una donna, diciamo un pò sfigati….io ho un lavoro, non ho debiti, ho casa propria, ho avute più donne di quante ne avessi volute e oggi a 54 anni mi è passata la voglia di vivere in questo mondo e in questa società che non mi appartiene, nella quale non mi ci riconosco più. Depresso? Forse lo sono e non ho la consapevolezza di esserlo!! Fatto sta che quando ne avrò veramente voglia, me ne andrò senza disturbare nessuno…..uno, due, tre e volo via…..grazie e scusate.

  7. 37
    Dario -

    E’ un periodo in cui tutto mi sembra nero, non vedo prospettive positive … tristezza infinita che non mi lascia più ….. che significato è vivere senza vedere oltre la sofferenza …..

  8. 38
    Eros -

    Navigando un po di qua e di la, ho letto diverse persone che tentano di suicidarsi, ma non riescono a trovare il coraggio e il modo per porre alla loro sofferenza. Ebbene io non sono un dottore e quantomeno uno psicologo, ma chi non ha mai avuto problemi d’amore o altro, parlo d’amore perché é un problema che ho vissuto in prima esperienza, e che l’ho sto vivendo ancora adesso. Quando due persone si lasciano, o meglio quando una persona lascia l’altra, si manifesta un dolore intenso, il nostro cuore piange in silenzio ed esplode di rabbia, e ci poniamo mille domande il perché sia successo, il perché un sentimento grande come l’amore che sembra eterno invece é finito all’improvviso. Le domande che ci poniamo sono tante e tante a volte non trovano neanche la risposta, ma non bisogna porre alla nostra esistenza quando abbiamo un problema, la vita a volte e triste ma va vissuta pienamente, come in questi casi bisogna farsi forza e andare avanti, non arrendersi mai e pensare che il domani sia un giorno migliore, il suicidio secondo me non é sicuramente la cosa migliore, perché la vita va vissuta fino in fondo. La maggior parte delle sconfitte che noi abbiamo sono temporanee, con il tempo il dolore si può curare, e la persona amata, con il tempo si può scordare. Parlate con dei parenti o amici, o anche con degli sconosciuti del vostro dolore, e cosi facendo butterete il vostro dolore al vento.

  9. 39
    Gianluca -

    Ciao ho letto il tuo post e vorrei risponderti a tono perchè certe cose mi fanno venire i nervi. Premetto che ho passato la mia adolescenza per i fatti miei (i miei genitori erano sempre impegnati per lavoro e i miei amici di infanzia credendo di essere già molto più grandi di me mi prendevano in giro), ho iniziato a lavorare in una azienda dove molte persone erano invidiose delle mie capacità perchè stavo facendo carriera e quindi mi hanno sempre messo i bastoni fra le ruote, nel frattempo sono stato lasciato dalla mia prima ragazza dopo una relazione di circa un anno. Sono poi andato a lavorare nell’azienda dei miei genitori dove tempo fa ho dovuto presentare i libri contabili in tribunale (fallimento per intenderci) rischiando di andare a vivere sotto un ponte e avendo mia nonna in carrozzina con una emiparesi….sono poi stato lasciato dalla mia seconda ragazza dopo vari anni di relazione. Un paio di anni fa mi sono fidanzato con una ragazza che poi ho scoperto stava scherzando con la propria salute per farsi dare soldi….ho imparato poi che si è sposata con l’uomo che l’ha aiutata a fare questo scherzo dicendomi che sono un egoista, avido e cattivo, dopo che le ho pagato tutte le finte cure ecc.ecc. Condisci il tutto con una buona dose di solitudine e hai scoperto come è la vita (intendiamoci la vita reale non quella che ti fanno vedere in televisione)….a questo punto arrivato a 34 anni ho fatto quasi tutto quello che dovevo fare e teoricamente dopo tutte queste avventure potrei essere anche un po’ stanco e risentito. Per niente e per nessuna ragione lo sono anzi sono più carico di prima e felice di avere sempre fatto la cosa giusta e aiutato qualcuno.

  10. 40
    BartSimpson -

    Ragazzi, dai non prendiamoci in giro ! La vita, se a un certo punto imbocca un strada non giusta, si rivela per quel che realmente e’: una grande fregatura ! E’ solo un’illusione quella di continuare a vivere con tenacia, motivati, reattivi, tosti …. Tanto, comunque sia, se la vita ha deciso di divorarti e di digerirti il risultato non cambia, nonostante i tuoi sforzi. Io sono davvero stanco della vita, ed uno di questi giorni …..

Pagine: 1 2 3 4 5 6

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili