Salta i links e vai al contenuto

Vorrei farla finita… addormentandomi

Salve a tutti… è difficile per me scrivere qui e raccontare la mia storia a persone che nemmeno conosco, ma purtroppo nella realtà non riesco a parlarne con nessuno… I miei genitori sono divorziati da circa 9anni… si sono separati perché entrambi avevano dei gravi problemi con l’alcool… Della mia infanzia ricordo solo mia madre che veniva menata, mio fratello che era costretto a chiamare la polizia e i miei genitori che venivano legati e portati in ospedale… Non ricordo nessun gesto d’affetto, nessuna promessa mantenuta, nessun “ti voglio bene” sincero… Quelli sono stati i miei anni peggiori, vissuti in un modo orrendo e con persone che non facevano altro che giudicarmi come “la figlia DI”…
Adesso io vivo con mia madre… mio fratello è stato cacciato di casa da mio padre e vive a Roma insieme alla sua ragazza e mio padre, beh non posso nemmeno considerarlo un padre… Lui è diventato “l’uomo d’affari”, il Farmacista perfetto… Per lo meno agli occhi degli altri!! Perché per me e mio fratello rimarrà sempre quell’alcolizzato che non è mai stato in grado di crescerci…
Io vivo con una madre che non fa altro che bere, dalla mattina alla sera, e dormire.. Torno da scuola e pranzo da sola, cerco di studiare e poi di nuovo mi preparo la cena.. è come se vivessi da sola!! Mio fratello vorrebbe aiutarmi, ma purtroppo può fare ben poco perché si sta preparando per l’esame di Stato di Farmacia e io non vorrei mai rovinargli questo splendido e difficile passaggio della vita… ma davvero io non ce la faccio a vivere così!! A volte vorrei farla finita.. Non so prendere una miscela di farmaci per addormentarmi per sempre e non rivedere certe scene impresse ormai nella mia testa… e soprattutto nel mio cuore!! Sono 2 settimane che non vado più a scuola, che non riesco a concentrarmi… IO STO MALE!!!
Provo una vergogna indescrivibile, ho paura di far conoscere ai miei amici mia madre… L’altro giorno mi ero fatta forza e avevo invitato una mia amica a casa per pranzo.. e appena tornata a casa ho visto mia madre per terra, mezza nuda che dormiva…. IO MI STO AMMALANDO in questo modo, ormai la mia casa è diventata una prigione… Vi prego so che non potete aiutarmi, ma rispondetemi… Vorrei sapere se c’è qualcuno al mondo che riesca a capirmi.. Che comprenda il mio DOLORE!

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    colam's -

    Beh capire completamente no, perché bisogna esserci passati. Ma anche io ho i miei dolori di famiglia, che tengo ben chiusi nel mio armadio degli scheletri, e che comunque sono sfociati in un brutto divorzio che ancora noi figli stiamo pagando.

    Posso solo dirti che possiamo vivere molte vite nella nostra vita, e che quello che stai vivendo ora un giorno finirà. Per farlo finire devi avere un pò di sacro egoismo, pensare a te, a costruirti il tuo futuro, e ad essere felice malgrado i tuoi genitori. A medio termine ti propongo di avere come obbiettivo di trovarti un lavoro, un ragazzo, e di andartene di casa.

  2. 2
    Noway -

    Dolcissima Greta, non posso immaginare cosa tu abbia provato o stia provando tutt’ora, però mi sento di dirti, l’unica cosa che mi viene dal cuore e cioè: TU HAI IL DIRITTO DI VIVERE LA TUA VITA!
    Tutto deve ancora cominciare per te, non è giusto che per colpa degli sbagli dei tuoi genitori tu debba pagare un prezzo così alto..è vero non sono al tuo posto e non immagino neanche lontanamente che atroce sofferenza sia, ma mi sento di dirti che non puoi precluderti un futuro, solo perchè i tuoi non sono stati dei bravi genitori.
    Tu puoi conoscere il riscatto da una vita del genere e costruirti da sola un futuro e un avvenire sereno per te e la famiglia che avrai un giorno!
    Non posso credere, sebbene capisco la sofferenza, che tu non speri un domani di andartene di casa e camminare per la tua strada: ho letto che vai ancora a scuola, quando finirai le superiori, troverai come mille ragazzi un lavoretto, magari delle coinquiline e ti trasferirai via, dove avrai la libertà di crescere, di divertirti, di sentirti libera.
    Spera ancora in un futuro la tua purtroppo è una storia che ho già sentito ma quelle persone sono diventate grandi e con tutto questo carico di dolore alle spalle sono diventate persone bellissime e con tanta forza, insegnano agli altri il valore vero della vita perchè loro sanno quanto sia dura affrontarla.
    I momenti tristi ci sono, ci saranno, ma credi che quel giorno, quando te ne andrai per la tua strada, sarà l’inizio di un viaggio meraviglioso.
    Non smettere mai di credere nel domani.
    Un bacio garndissimo

  3. 3
    forseti -

    Ciao piccola Greta,
    bhe intanto vorrei due precisazioni…intanto quanti anni hai?Se tua mamma non lavora come fate a vivere?
    Perdona se sono stato invadente, se vuoi puoi non rispondermi, ma ti spiego il perchè di queste domande..
    Deduco che tu stia ancora facendo la scuola dell’obbligo (le superiori suppongo) per cui non puoi nemmeno mollare e cercare un lavoro. Quindi l’unica cosa che posso dirti è, per quanto sia difficile, di impegnarti al massimo negli studi in modo da finire il prima possibile, così finalmente potrai trovare un lavoro, andare via di casa e non dipendere più economicamente dai tuoi genitori.
    Anch’io per certi versi sono nella tua situazione, nel senso che a casa mia c’era e c’è tutt’ora un clima brutto, violento, non ci sono problemi di alcol, ma comunque mi sento male, soffocare, sto per laurearmi e poi taglio la corda, perchè qui dentro mi sto ammalando..mi sembra di essere come una candela al vento, che può spegnersi da un momento all’altro.
    Ogni giorno mi sento chiamare dai miei “ospite”, ho resistito tutti questi anni perchè erano riusciti a farmi credere che fosse tutta colpa mia, ma ora basta con questa favoletta…
    Ormai mi sto facendo la corazza, e vedrai che un po’ alla volta te la farai anche tu..Anch’io spesso ho fatto pensieri estremi perchè non vedevo una soluzione a questa situazione, ma poi ho pensato “perchè farla finita, non me l’hanno già rovinata abbastanza la vita? perchè devono rovinarmela per sempre, e perderla, per colpa loro??”
    Così ho trovato la forza di reagire, aiutandomi con queste parole, facendo sport, ascoltando qualche canzone che mi desse la carica.
    E’ difficile trovare ogni giorno nuovi stimoli per sopportare tutto questo, ma ce la puoi fare, e vedrai che dopo sarai pronta a ogni dura prova che la vita ti riserverà, perchè tu hai già sofferto tanto. Quindi da un certo punto di vista questa situazione orrenda ti avvanteggerà perchè ti renderà più forte!
    Mi permetto di darti un consiglio: molti ragazzi che hanno avuto situazioni familiari brutte o orribili, tendono a volte a lasciarsi andare; io per esempio ero diventato attaccabrighe quando uscivo;una mia amica invece per colmare il vuoto si circondava di falsi amici e di ragazzi con cui scop…, così per passare il tempo e non sentirsi sola.
    Mi raccomando, tu cerca di non farlo: so che hai una situazione di vuoto immenso che vorresti colmare con qualsiasi cosa, ma tieni duro!
    Ora è notte, ma poi verrà il giorno. Ti abbraccio forte!

  4. 4
    greta con la valigia -

    ciao Forseti..Io ho 17 anni e fra un mesetto ne faro’ 18…Mia madre
    non lavora e noi andiamo avanti con il mantenimento mensile di mio
    padre…Lui crede che dandoci dei soldi tutto si possa risolvere,che
    in questo modo lui riesca a fare il vero padre! Ma purtroppo non è
    così…Quello che dici te è vero,non dovrei gettare al vento la mia
    vita per colpa dei miei genitori…Ma è difficile affrontare questa
    situazione con serenita’ e forza di volonta’! Credo che se
    morissi,nessuno sentirebbe la mia mancanza…Io qui rappresento
    nessuno,mi sento totalmente inutile perchè non posso fare nulla per
    aiutare mia madre…è da anni che combatto cn lei,che butto le sue
    bottiglie di vino e super alcolici,che cerco di rincuorarla..Ma nonè
    servito a niente!! Questa vita mi fa schifo e mi chiedo perchè io
    debba sopportare tutto questo..E adesso penso che a tutto questo ci
    sia solo una soluzione….Farla finita! Prima avevo molti sogni nel
    cassetto….Diplomarmi,andare all’uninersita’ e fare anche io
    Farmacia,lavorare insieme a mio fratello…Ritrovare quel fratello che
    ormai è troppo distante…Ma adesso ho capito che tutte queste cose
    sono solo illusioni…I miei voti non sono piu’ quelli di una volta,IO
    NON SONO PIU’ QUELLA DI UNA VOLTA! Non esco piu’di casa,mi rintano qui
    perchè sto incominciando ad avere paura delle persone,del contatto
    fisico,della realta’…Per quanto ce la possa mettere,alla fine mi
    ritrovo sempre chiusa a chiave nella mia cameretta a piangere da
    sola,con nessuno che si interessi di me…

  5. 5
    greta con la valigia -

    Non vi ho detto un’altra cosa,ma vi prego non prendetemi in giro…Io ho
    un problema da quando sono piccola…Per il nervoso mi mangio le
    mani…Non le unghie,ma proprio la pelle fino a farmi uscire il
    sangue…Non riesco a smettere e qualunque persona se ne sia accorta mi
    ha sempre detto “che schifo”!! è una cosa che mi imbarazza molto…C’è
    qualcuno di voi che soffre dello stesso problema? Vi prego datemi delle
    risposte,aiutatemi!

  6. 6
    forseti -

    Ciao Greta,
    pensa che anch’io compio gli anni tra un mese, il 25 dicembre…sul serio, nessuno ci crede mai!:)
    Comunque i sogni ce li hai ancora, sta a te metterli in pratica…lo so è difficile, non pensare che non lo sappia o non ti capisca! ma la forza di volontà la puoi trovare se pensi: mi hanno già rovinato la vita che basta, perchè dargli la soddisfazione di rovinarmela del tutto??
    Farla finita è scappare dal problema, non è la soluzione!!La soluzione è che ti sbrighi a finire le superiori e ti trovi un lavoro, o studi, insomma che cerchi di realizzare i tuoi sogni!
    Sai, leggendo le tue parole mi sembra di vedere me fino a non molto tempo fa; io di anni ne ho 23, e ci ho messo tempo, molto tempo, per imparare ad affrontare meglio questa situazione, eppure nemmeno io sono più quello di una volta: è andato tutto allo sfascio!
    Ma bisogna tenere duro, guardati attorno, ti sembrerà impossibile ma ci sono situazioni molto peggiori della tua!
    Riguardo ai voti credimi, non contano poi così tanto, ne all’uni, nè nel mondo del lavoro!
    Mangiarsi le unghie è un fattore nervoso, trova una valvola di sfogo alternativa: comprati un sacco da boxe e prendilo a pugni. Sennò va in farmacia, mi pareva di aver sentito parlare di una cosa che si mette sulle unghie e non te le mangi più perchè ha un gusto schifoso!
    Quando hai scritto “Alla fine mi ritrovo sempre chiusa a chiave nella mia cameretta a piangere da sola,con nessuno che si interessi di me…” ho provato tanta tenerezza e tristezza, davvero!
    Non è vero che nessuno si interessa a te: non hai un ragazzo o un’amica con cui parlare di queste cose?
    Inoltre un paio di persone ti hanno risposto nel forum: questo non è interessarsi? Non eravamo mica obbligati a risponderti, eppure l’abbiamo fatto: questo non è interessarsi?
    Ah, hai mai pensato di andare da uno psicologo e parlare di questa situazione?
    Cara Greta, dici di essere totalmente inutile…Ma l’utilità non dipende dai risultati che ottieni, ma dal bene che cerchi di fare agli altri, e tu con tua mamma stai cercando di farlo!
    Sii forte e una brava ragazza se vuoi circondarti di persone altrettanto valide, e vedrai che così sarai ricompensata per quanto hai sofferto. Un giorno avrai la tua vita.
    Quando vuoi scrivimi!
    Un abbraccio

  7. 7
    misterx87 -

    ma non c’e’ nulla da prendere in giro sul mangiarsi le unghie, greta!
    fortunatamente non ho mai rpeso questo vizio, ma non e’ mica raro, sai? anzi!

    non credo che nessuno sentirebbe la tua mancanza…in primis tuo fratello!
    stringi i denti: se per ora non puoi vivere la tua vita in casa, vivila fuori! se hai degli amici veri, intendo non meri conoscenti, approfondisci il rapporto con loro…per lo studio, vai in biblioteca, se non puoi andare a casa di 1 amico/a! ovviamente dovrai tornare a casa, per es. per mangiare, per dormire e forse anche per vedere in ch condizioni e’ messa tua madre, ma almeno saprai che non sei imprigionata, che puoi uscire e vivere! perche’ e’ questo che devi fare…tu non vorresti rinunciare alla vita perche’ non ti piace la vita in se’, ma ci pensi perche’ ti senti sola e ti senti soffocare dalla tua situazione, troppo grande per 1 ragazza della tua eta’…ci vuole 1 forza non indifferente, lo sai, vero?, per sopportare quello che stai sopportando te! e anche la premura che ti fai verso tuo fratello e’ 1 bel gesto, da persona matura!

    come dice colam’s, nemmeno io ho la pretesa di sapere cosa vivi perche’ non ci sono passato…ho i miei problemi in famiglia ma di tutt’altro genere, i miei sono sempre stati premurosi e si tratta + che altro di incomprensioni, anche profonde, ma non di aver trascurato i figli…
    non ho quindi la pretesa di sapere cosa vivi, nemmeno alla lontana, ma mi immagino solo che sia molto dura! mi permetto percio’ di darti 1 consiglio, per quel che puo’ valere… tieni fisso dentro di te 1 principio: sei tu, fondamentalmente, che puoi trasformare tutto il grigio della tua vita in 1 colore migliore! purtroppo tutti abbiamo dei rimpianti o dell’amaro in bocca, tranne forse rarissime fortunate eccezioni…da relazioni d’amore finite male ad amicizie rovinate, da opportunita’ perse nel lavoro a problemi in famiglia…i tuoi problemi non dipendono da te, ma dipende da te migliorare quella parte della tua vita che puoi controllare! certo non e’ mai il 100% del controllo, pero’ se vorrai potrai superare tutto questo, vivere 1 vita nuova e nuove esperienze…ma se smetti di credere che le cose possono andare meglio allora non c’e’ più speranza. e ricorda le parole di 1 grande (Camus): “Quando non c’e’ speranza non resta che inventarla”.

    Se ti serve usa anche internet e questo forum per stare meglio…solo stai attenta a non farne 1 seconda prigione per scappare dalla prima…Coraggio!!! 🙂

  8. 8
    greta con la valigia -

    Forseti ti ringrazio moltissimo,le tue parole e anche quelle delle altre
    persone che mi hanno scritto sono importanti per me…Io si,ho un
    ragazzo…E forse dovrei cercare di sfogarmi con lui a volte…Ma
    purtroppo anche da questo punto di vista ho ricevuto molte batoste nella
    mia vita…Sto insieme a lui da un mesetto e pur essendo poco tempo lui
    è riuscito a farmi dimenticare il mio ex,un viscido che mi ha portata a
    letto e subito dopo scaricata!! Ma chissa’,forse lui sara’ proprio
    quello giusto,quello in grado di comprendermi…lo spero tanto! Ti do un
    bacione e un abbraccio forte…E GRAZIE! Grazie dell’ascolto,della
    comprensione e dei consigli…

  9. 9
    Greta Con La Valigia -

    Auguri “Forseti”
    Sperando che leggerai il mio messaggio,Caro “Forseti”,volevo farti dei doppi auguri
    perchè mi sono ricordata che oggi è anche il tuo compleanno! Un bacione,Greta!

  10. 10
    forseti -

    Ciao Greta,
    ho letto ora per pura casualità il messaggio, pensa che coincidenza!Grazie mille del pensiero! Buon Natale anche a te!Come stai?Novità in questo mese?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili