Salta i links e vai al contenuto

Amare un uomo sposato… quanta sofferenza!!!

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

706 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 71

  1. 21
    sarah -

    “non ha senso coinvolgere una terza persona estranea al rapporto a 2,”sei tu l’estranea!!!sei tu che te lo sei cercato,nel momento in cui sai che uno è impegnato te ne stai per i fatti tuoi e lo dimentichi non stai lì ad aspettare che qualcosa cambi,se lui non sceglie non ti vuole e te ne fai una ragione,non sei innocente,tu non vuoi che la moglie lo sappia perchè hai paura che poi lei si incazzi e lui rimane con lei,ancora egoismo,tu dovresti lasciarlo,dovresti dire basta,l’amante consapevole sceglie sempre di essere tale per questo nonostante tutte le attenuanti che ci vuoi mettere resterai sempre colpevole,tutti hanno passato amori impossibili,amori non corrisposti è la stessa cosa,lui non è libero,lui non è tuo e tu come tutte le tue amiche continuate a gongolarvi sull’amore a destra e a manca ma la vostra colpa rimane abbiate la decenza almeno di chiudere queste storie e di pulirvi la coscienza,tanto finiscono sempre allo stesso modo,nella maggior parte dei casi lui non lascia la moglie e se invece siete voi le mogli che avete l’amante poi l’amante vuole di più e diventa soffocante fino a poi sparire,tutto questo dolore per cosa?la tua colpa non si ridimensiona solo perchè la moglie ne è all’oscuro!

  2. 22
    AGATA -

    Sono molto colpita da quello che ha scritto someonelikeyou e condivido appieno il suo punto di vista. Io ho commesso l’errore di menifestare la mia “presenza” alla moglie. Sicuramente ero esasperata e volevo capire… ma con il senno di poi cosa ho realizzato? Che nonostante il tempo (che passa), nonostante le incomprensioni, nonostante questa mia sofferenza interiore, i tanti perche’ e le delusioni che io ho inferto a lui con il mio gesto e lui ha inferto a me con le promesse mai mantenute… noi siamo ancora qui, insieme, ad amarci. A cercarci, a stare insieme con tanta passione e affetto. Non contano le convenzioni, quello che pensa la gente, i consigli degli altri, alla fine conta lo stare bene insieme, le emozioni, i sentimenti travolgenti…. il benessere che e’ tangibile prima, dopo e durante essere stati insieme, o parlato, semplicemente, al telefono…. la gioia di ricevere un suo messaggio… insomma….nessuno potrebbe veramente capire. Ed e’ vero che l’amore non si sceglie… si precipita nelle nostre vite, senza alcun preavviso e senza che noi possiamo fare niente per evitarlo.

  3. 23
    sarah -

    siete delle persone orribili cercate delle giustificazioni dove non ci sono,siete schifose e orribili vergognatevi,vi auguro tutto il male che state causando,siete solo persone incapaci di avere un rapporto vi pigliate le cose belle perchè l’uomo di turno viene da voi per rilassarsi ma non siete quelle davvero scelte,un giorno vi sveglierete e vedrete quanto tempo avrete perso e quanta sofferenza avete causato e il conto da pagare sarà salato,questo mondo va a puttane anche grazie a quelle come voi ma come vi guardate allo specchio?non è vero che non ci potete fare niente,potete eccome,non volete perchè siete egoiste!

  4. 24
    someonelikeyou -

    sarah, leggendo le tue parole mi viene da sorridere e consigliarti un buon analista. cammomilla, cara mia. concentrata per giunta!
    se non ti piace quello che scriviamo, se non ti vanno a genio le nostre frasi, le nostre parole, le nostre “coscienze” (è un termine cristiano che non mi appartiene) naviga su altri lidi, la rete è grande e insultare gratuitamente persone di cui non conosci lo spessore è sintomo di un problema personale.

    nessuna donna con un po’ di sale in zucca si infila volontariamente in una situazione del genere. ci finisci senza capirlo all’inizio. perchè è tutto bello, stai bene con l’altra persona, fai finta che non ci sia un’altra vita. poi te ne rendi conto. e più passa il tempo e meno lui decide in che scarpa mettere il piede. inizia la sofferenza. sofferenza che si attenua solo a tratti con chiamate, messaggi, ore passate insieme. Viviamo di briciole e ce le facciamo bastare. l’unica consolazione è che a casa ci torna per senso del dovere/della famiglia, da noi viene per sua volontà, nessuno lo obbliga, nessuno lo trattiene. Magre consolazioni le nostre ma finchè bastano… Agata, non ho la tua sofferenza alle spalle anche perchè sono forse più giovane di te ma ti capisco benissimo, capisco a fondo quello che dici. E se anch’io volevo far scoppiare un casino a casa sua inviando delle foto alla moglie, ora mi ricredo e mi dico che non servirebbe a niente. Sarebbe una crudeltà verso una persona che non c’entra niente con me e lui e con la nostra relazione. il codardo è lui e a dirla tutta bisognerebbe trovare un modo per farla pagare solo a lui senza tirare in ballo la moglie che seppur in modo diverso è una vittima come noi… io so solo che il tempo che passiamo insieme è talmente fuori da ogni logica che rimaniamo tutti e due senza parole per mezze ore. io ho avuto tanti uomini single ma ben pochi si sono preoccupati di come stavo io quando non ci vedevamo. ce n’erano di quelli che neanche mai un ‘come stai?’ telegrafico via sms. per dirla tutta, se ne sbattevano allegramente e io c’ero quando e se volevano loro. se dovessi scegliere tra questi e l’uomo che frequento ora farei l’amante tutta la vita (è un ragionamento per assurdo).

  5. 25
    AGATA -

    Smeonelikeyou mi sembri una ragazza molto, molto saggia ed intelligente. E mi rispecchio sempre piu’ in cio’ che scrivi. E’ vero che a volte c’è tanta rabbia e frustrazione ed a volte… poi… tanta felicita’ allo stato puro. Io ho provato a lasciarlo tante di quelle volte in virtu’ dei pregiudizi della gente, in virtu’ di una vita in comune che tanto sogno e che tanto stenta a concretizzarsi…. ma poi cosa ho risolto? Sono otto anni che ho lui e solo lui nel cuore e se provo a frequentare altre persone resto, poi, delusa ed insoddisfatta… e prendo atto che non si puo’sostituire chi si ama. Resta prepotentemente nelle nostre vite. Sarah sicuramente e’ una moglie che ha subìto o subisce un tradimento, e si esprime in questo modo perche’ e’ ferita e non puo’ capire le nostre ragioni (del cuore). Pero’ a te, someonelikeyou, per esperienza posso dirti questo… Non lasciarlo mai finche’ ti trasmette queste emozioni forti e non tartassarlo con richieste, con dubbi, ecc. Fa’ in modo che quando viene da te sia tutto perfetto, non aprire discorsi di quel genere sul futuro e dagli tanto amore e serenita’. Fa’ in modo che si interessi ai tuoi problemi di natura materiale e si attivi per risolverli… si leghera’ ancora di piu’ a te. Lui ha gia’ a casa litigi, nervosismo, insoddisfazione e confusione… non fargli trovare la stessa cosa! Offrigli il paradiso, la tranquillita’, la sensualita’, la bellezza… parla poco e bene… senza divagare su argomenti spinosi… trattieni parte dei tuoi sentimenti, se ti viene voglia di mandargli un messaggio aspetta che sia lui a farlo per primo, non chiamarlo, fagli intendere che il gioco lo conduce lui, decide lui tutto. Cosi facendo non gli trasmetterai la tua ansia. Non dargli piu’ di quanto ti da lui. Ogni tanto digli che hai da fare e l’appuntamento e’ rimandato, ogni tanto non rispondere al telefono, qualche volta escici senza fare l’amore, andate a prendere un caffe’ insieme, a fare una passeggiata, una chiacchierata. Se potessi tornare indietro mi riprenderei tutto il tempo che ho sprecato in chiacchiere inutili ed allontanamenti che non sono serviti a niente. Solo a farmi capire che mi mancava e che gli altri sono zero al suo confronto. Sotto ogni aspetto. Goditelo spudoratamente perche’ la vita e’ breve e le emozioni sono rare, anzi rarissime. E bisogna tenersele strette e coltivarle con rispetto ed amore. In giro c’è tanta gente che non ama e non ha nessuno che si interessa a loro con affetto, che vive una vita misera di sentimenti e batticuore…. pensa a questo e capirai che sei (siamo) fortunatissime. Buona fortuna con il tuo amore.

  6. 26
    Jinny -

    Ma veramente io vi auguro di essere tradite alla stessa maniera.
    Tutto quello che avete scritto di aver fatto e pensato, tutto. Vorrei che lo sperimentaste sulla vostra pelle. Poi tornate qui e diteci come é stato bello essere quella tradita, non una volta ma per anni, magari ricevere la “famigerata” lettera anonima con foto, scoprire che tuo marito/fidanzato ti dice ciao amore, come é andata oggi, tutto ok? mm che cose buone da mangiare mi hai preparato, ma sei proprio un amore! e intanto si scopa quella che una volta eravate voi.
    Vi piacerebbe? Ed è inutile adesso ribaltare tutta la colpa su di lui, avete fatto le cretine con chi era già impegnato quando bastava tirarsi indietro. Avete sperato che un’altra donna venisse lasciata per voi …. Ah già! siete innamorate e all’amore non si comanda …. ma per favore, ritiratevi in silenzio nell’angolino dei pirla! Almeno aveste la faccia da ammettere di aver fatto una grandissima cazzata, no, macché volete sempre avere ragione e trovare giustificazioni per aver fatto sesso con qualcuno che non dovevate neanche guardare. E allora teneteveli, fate le ruote di scorta, se vi piace così, ma finitela di rompere con quanto soffrite.

  7. 27
    sarah -

    l’analista serve a voi care mie.
    “fai finta che non ci sia un’altra vita.”si chiama vigliaccheria questa tesoro!i vostri amanti sembrano magnifici perchè vengono da voi per svagarsi non vivete con loro tutti i giorni e non dovete affrontare famiglia,figli,lavoro e tutto il resto…vi consiglio la lettura di questa lettere e leggete alla fine come è finita:
    http://www.letterealdirettore.it/contesa-tra-due-amori/

    brave continuate a tenervi le briciole siete voi che dovete capire che da sole vi fate del male,puoi innamorarti di un uomo ma puoi,con un pò di sale in zucca, dirti “è impegnato,non fa per me” punto!se ti amasse sarebbe lì con te invece ti tira fuori la balla del dovere per la famiglia ma se stesse con te chiediti se veramente non farebbe lo stesso giochetto?preferisco soffrire come fidanzata che come amante,pretendendo l’uomo di un altra,la vita che un altra si è faticosamente costruita,preferisco essere abbandonata piuttosto che distruggere la vita altrui…ti consiglio anche questa lettera:
    http://www.letterealdirettore.it/mia-madre-tradito-mio-padre-2/7il dolore di un figlio per il tradimento della madre,pensateci a queste cose,siete colpevoli quanto lui.

  8. 28
    nicola -

    Grande Sarah!! Sei un mito.. leggo sempre quello che scrivi e penso tu sia una delle poche DONNE(e nota bene che l’ho scritto in maiuscolo)rimaste sulla faccia della terra..le altre solo a tradire o ad andare con uomini sposati o accompagnati..e ce chi in questo forum le giustifica pure!!(giustificate solo da altre femmine e non ho detto donne perchè di donne hanno poco o niente..che sono nella stessa situazione..
    Certo che è facile giustificare una persona che tradisce se lo fai anche tu..io in vita mia non ha mai visto un criminale essere giudicato da un altro criminale..ma da un giudice retto e inflessibile..
    Vergognatevi..solo ed esclusivamente mondezza di questa società libertina fin troppo e promiscua all’infinito..voi che andate con quelli accompagnati e dovrebbero vergognarsi anche quelli sposati che vanno con voi..bambocci ancora di più..
    E adesso continuate pure a giustificare!!!

  9. 29
    AGATA -

    Cara Sarah non riuscirai a farmi sentire in colpa. Non mi tange il tuo punto di vedere le cose e ne tanto meno mi fa avere ripensamenti. Il mondo e’ sempre stato pieno zeppo di bellissime storie d’amore clandestine e non per questo meno vere e meno intense di quelle ordinarie. Mussolini amava veramente la Petacci, esattamente come Luigi XV amava la Pompadour, Vittorio Emanuele II impazziva per la sua bela Rosina… sono tutte storie di passione e complicita’ durate fino alla morte e tuttavia questi uomini non si sono mai sottratti dal loro impegno coniugale. E’ cosi’ che vanno le cose… non sono mai o nere o bianche per essere perfette agli occhi del mondo. Ci sono volte in cui anche un grigio puo’ renderti felicissima ed allora bisogna tenerselo stretto e ringraziare per la fortuna di esserci incappate. Sono figlia anche io di genitori separati e ti posso assicurare che preferisco di gran lunga vederli felici con altre persone piuttosto che tristi e sofferenti, sempre a litigare, ma insieme. I figli adulti,se ragionano, capiscono che un genitore e’ libero di fare le proprie scelte sentimentali e di vita e non per questo egli vuole meno bene a loro. L’affetto e la dedizione per un figlio prescinde da tutto il resto e rimane per sempre. E’ indiscutibile.
    Mi dispiace per te ma io sono convintissima del mio ruolo e ti posso assicurare che non ho dubbi nel voler passare il resto della mia vita come sua amante, compagna non ufficiale ma sinceramente e appassionatamente innamorata e fedele. Il mio giuramento non l’ho fatto davanti a Dio, in una Chiesa ma non per questo e’ meno valido o meno intenso o meno sentito. Anzi, al contrario, e’ il piu’ autentico che ci possa essere. Dunque, cara Sarah, non so’ quale sia il motivo per cui ti ostini tanto ad osteggiare chi, come me, ha fatto questo tipo di scelta, ma tutte le parole di questo mondo, le offese, i confronti, le argomentazioni che potrai fare non mi toccheranno affatto… non mi smuoveranno di un millimetro dalla mia posizione e dalle mie idee. Io sono serena e felice cosi’, ho gia’ fatto tutte le mie valutazioni nel corso di questi anni e non ho nulla da rimproverarmi.

  10. 30
    nicola -

    Non ho parole…….

Pagine: 1 2 3 4 5 71

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili