Salta i links e vai al contenuto

Amare un uomo sposato… quanta sofferenza!!!

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

706 commenti

Pagine: 1 2 3 4 71

  1. 11
    brend@ -

    Hai così poca stima di te stessa?disposta a fare l’amante..ma dai.
    l’AMORE è tutt’ altro ,è amarsi reciprocamente e volere le stesse cose.
    Non lo stai perdendo,non l’hai mai avuto,così come non lo ha la moglie.Uomini così non amano nessuno,ma solo loro stessi.Ci sono passata tanti anni fa,lascialo perdere,quando sarà ora troverai l’uomo giusto.Libero ovviamente.un bacio

  2. 12
    Amante69 -

    So cosa stai provando, anch’io sto in questa gabbia da 8 anni. E’ peggio di una droga. Soffro in silenzio, e non ne parlo con nessuno. Per quest’uomo ho fatto 2 anni di psicoterapia per gli attacchi di panico che questa e altre situazioni personali mi hanno procurato. Ho 42 anni e mi sento finita.
    Sto cercando il coraggio di morire. Non ho più nessuno al mondo, sono disoccupata e lui c’è a fasi alterne…..quando gli va.
    Non vedo vie d’uscita. Spero che almeno tu possa riuscire a riprenderti la tua vita.
    Io mi sento morta dentro.
    In bocca al lupo.

  3. 13
    ape -

    lascialo nel suo mondo di maschere, che tiene in famiglia, di falsita` che tiene com te per tenerti b u o n a, ora ha ostilita` in palestra con te perche`,tu sei diventata gelose appiccicosse` a suo modo di vedere le sta gia togliendo l aria, non vuol far trapelare nulla con le altre che altrettanto si tiene buone. Ma dai… Non te ne sei ancora accorta che non sei piu l` unica?
    Ti volevsolo scoparel

  4. 14
    s. -

    quella che hai appena raccontato non è una storia d’amore, ma la cronaca di un disamore…l’amore che non sai dare a te stessa e che ti ritrovi a cercare nel posto sbagliato. lui con l’amore non c’entra proprio nulla…accontentarsi delle briciole è un modo come un altro per confermare la scarsa stima che abbiamo per noi stessi, una punizione autoinflitta, una dipendenza che rappresenta l’ennesima sconfitta dell’ego, un vuoto che nessuno colmerà se non sarai tu a farlo.
    il trainer sarà anche una cara persona, non ne dubito (o forse si!), ma è solo l’oggetto che ti sei andata a pescare per confermare ancora una volta la tua convinzione esistenziale di base: io non sono niente, non merito niente, senza di lui non valgo niente quindi dipendo da lui.
    non cambierai idea domani,se non ti ci metti forse non la cambierai mai e tra cinque o dieci anni sarai su questo o un altro forum a scrivere ancora della tua tragedia di amante nell’ombra.
    ma in fondo dipende da te: altri mondi sono possibili…a volte ci perdiamo nel nulla per anni perchè stiamo male per il problema sbagliato, crediamo che l’abbandono o la scarsa presenza delle persone che amiamo siano la causa del nostro dolore…ma magari la prima che si è abbandonata sei tu. è un problema tra te e te, non tra te e lui.

  5. 15
    Lady R. -

    Bibby..ciao..volevo solo chiederti come stai..

  6. 16
    AGATA -

    Sò bene quello che si prova a da quasi otto anni io mi porto nel cuore un uomo sposato. Ha fatto di tutto per conquistarmi, farmi innamorare, è stato sempre dolce, presente, disponibile, attento. Mi ha promesso un futuro insieme sin dal primo giorno e tante cose meravigliose che in realtà non sono mai accadute. All’inizio riuscivo persino a trattenere i miei sentimenti, a respingerlo, a lasciarlo e a rimanere ferma nelle mie intenzioni, lui mi cercava disperatamente e rinnovava promesse offrendomi tanto, tanto amore e dedizione. In realtà credo che mi abbia dato piu’ lui (materialmente e sentimentalmente) che qualsiasi altro uomo single frequentato fino ad oggi. Gli stava a cuore la mia vita e si prodigava a risolvere ogni mio problema. Insomma l’amore da parte sua c’era o forse era solo affetto, chi può mai dirlo … certo è che ad un certo punto, esasperata da questa attesa ho voluto un confronto con sua moglie. E da quel momento non l’ho piu’ visto nè sentito. Ha scelto la famiglia. Da qualche mese abbiamo ripreso a sentirci via mail, è partito tutto con gli auguri di Natale… poi gli ho fatto capire che provo ancora qualcosa per lui e ha voluto il mio numero di telefono. Ci siamo sentiti e visti per un caffè insieme. Emozioni fortissime e tanto, tanto dolore. Ha detto che ha pensato a me ogni giorno, che gli sono mancata, gli ho chiesto un favore e me lo ha fatto (per me è sempre disponibile dal punto di vista materiale) ed entrambi abbiamo ammesso i nostri errori. Ma lui ha fatto la sua scelta. Io potrei mai rientrare in quel tunnel di disperazione? E’ vero, non ce la faccio a dimenticare e a rifarmi una vita, penso continuamente a lui e ai nostri momenti passati…. ma ora se solo provassimo ad uscire una sera… lei immediatamente capirebbe che è tornato con me. E lui non è disposto ad affrontare questo rischio, è evidente. Ora non ci potrebbe essere scusa plausibile per il tempo trascorso fuori, la sua vita sarebbe resa impossibile da lei e poi da me. Insomma… ti dico questo: solitamente gli uomini cercano conferme ed evasione dalla routine e dalla noia matrimoniale. Nel mio caso sò per certo che qualcosa ha provato e non si è trattato solo di sesso. Eppure non è bastato. Non è bastato a superare ed archiviare un matrimonio di 25 anni, due figli, una bella casa insieme, un’attività lavorativa in comune e tanti altri interessi in comune. E’ un filo che non si spezza così facilmente, gli uomini sono molto legati alla famiglia e se prendono un impegno lo portano avanti. E’ il loro nido che hanno costruito con tanta fatica e in cui hanno anche tanto creduto e a volte non basta un batticuore e momenti meravigliosi con un’altra persona per cancellare tutto. Con questo non voglio giustificare nè lui nè tutti gli uomini infedeli… certo si sbaglia a promettere se si sà che quelle promesse non potranno essere mantenute… IO ho investito tanto amore in questa storia e ho creduto ed aspettato. Per il resto della mia vita vorrò solo lui.

  7. 17
    sarah -

    ci stiamo dimenticando una cosa…un amante consapevole è una persona egoista perchè spera che una famiglia finisca e state ancora lì a credere in un amore che esiste solo nella vostra testa se un uomo vi vuole davvero è con voi,questi sono i fatti,non è con voi?mettici pure dentro famiglia,lavoro e casa ma probabilmente c’è sempre qualcosa più importante di un amante chiediti se ne è valsa la pena rendere cornuta una moglie che magari manco conosci?per cosa?EGOISMO,al diavolo amore di qua e amore di là,sai che è impegnato?lasci perdere,lui insiste?lasci perdere alla fine l’occasione te la sei cercata e lo hai pure ricercato.”Per il resto della mia vita vorrò solo lui.”brava!Precluditi la possibilità di avere una persona migliore che magari non tradisce e che magari voglia solo te,mi chiedo perchè continuate a starci,se lui fosse stato il tuo uomo e poi fosse corso dietro ad un altra come ti sentiresti?ah già sei innamorata quindi non dobbiamo giudicare certo,poverina!!!ma per favore,impara a rispettare il prossimo e anche te stessa perchè il tuo commento fa solo capire quanto debole tu sia,dipendente da uno che ha una famiglia,sei stata lì nell’angolo a sperare che tutto finisse per la tua ossessione,non mi fate pena,non mi dispiace per voi,ve la siete cercata,continua a pensarlo a vita,continua a pensare a qualcosa che non esisteva,non eri la donna della sua vita,non eri il suo grande amore,guardate i fatti dove sono questi grandi amori che vi scopano di nascosto e poi scappano via?non credo che uno così sia migliore di un single stronzo.

  8. 18
    AGATA -

    Nessuno qua si sta precludendo la possibilità di avere un compagno migliore. Ma i fatti parlano chiaro. In tanti anni l’unico che mi è stato vicino e che ha badato alle mie necessità materiali e sentimentali, è stato lui. Non sono una stupida e so perfettamente fare un confronto tra quello che mi ha dato lui e quello che mi hanno dato altri con cui ho avuto delle storie (nei periodi in cui non lo frequentavo). Si trattava di persone libere eppure se lo sono spassata senza mai preoccuparsi di come stavo, di quello di cui avevo bisogno. Senza guardarmi negli occhi se mi parlavano, senza manifestare affetto, senza fare il minimo sforzo per risolvere un mio eventuale problema anche di tipo pratico. Io non devo, certo, dare spiegazioni a te e a nessuno della mia storia, dei miei perchè e dei sentimenti che mi hanno portata ad accettare e a vivere una situazione non facile e non convenzionale. Ma di una cosa sono certa. Mi ha voluta bene e mi vuole ancora tanto bene. E seppure non abbia lasciato la moglie in tutto questo tempo me lo ha sempre ampiamente dimostrato. Lui c’era quando ho avuto bisogno persino nei periodi in cui non andavamo a letto, mentre tanti altri belli liberi e freschi si sono voltati di spalle e bye bye. Purtroppo l’amore non sempre è nero o bianco, a volte è grigio e non per questo non deve essere definito amore. Ci sono varie forme per questo sentimento e non sempre si fanno le follie che si vedono nei film per la persona che ci fa battere il cuore. Conosco tantissime coppie extraconiugali che per anni e anni (fino alla morte) mantengono un rapporto bellissimo e fatto di tanto affetto, stima, complicità e passione pur non definendo mai alla luce del sole la relazione. Mentre conosco tante, tantissime, altre coppie sposate in cui manca quell’ardore, quella sorpresa, quella magia… insomma… a volte se si riesce ad essere abbastanza forti e maturi da gestire un rapporto di questo tipo se ne possono trarre solo grandi vantaggi per la qualità del rapporto amoroso in sè. Un’amante prende la parte bella dell’altro, non deve subire la routine, la noia della convivenza, non vede mai gli aspetti negativi dell’altro, perchè ci passa solo dei momenti e non tutta la giornata. Si è eternamente fidanzati. Non rimpiango le mie scelte, anche se ammetto che in alcuni momenti ho sofferto. Ma si soffre tanto anche nell’ambito di una relazione standard. E comunque la mia posizione non è tanto peggiore di quella della moglie. Che lo riaccetta in casa dopo essere stato con me. E se io ho la assoluta certezza che viene da me per desiderio e piacere, lei sà che probabilmente torna a casa piu’ per senso del dovere che per altro. In definitiva psicologicamente io sto meglio. Nel mio caso si tratta di una relazione sentimentale ma sò di tanti uomini sposati alla ricerca di sesso e difatti le loro relazioni sono prive di gesti affettuosi nei confronti dell’amante. Ma anche in quel caso si evince un matrimonio infelice….

  9. 19
    sarah -

    “Un’amante prende la parte bella dell’altro, non deve subire la routine, la noia della convivenza, non vede mai gli aspetti negativi dell’altro”si piglia la comodità, ti sei mai chiesta come si sente lei o come potresti sentirti tu subentdo una cosa del genere?a questo hai mai pensato?non mi importa dei tuoi sentimenti,vorrei sapere se mai hai provato un minimo di senso di colpa per quello che hai causato,non è facile stare con qualcuno e dividere gioie dolori,la quotidianità ma gli amanti sono vigliacchi prorpio perchè si pigliano solo dell eparti della vita di una persona,ribadisco che non mi dispiace per te e sinceramente te la sei cercata,la moglie non sai perchè se lo riprende ma lei a te cosa ha fatto?nulla,tu invece te ne sei fregata perchè più importante era il tuo benessere e continuare a vederlo è irrispettoso ma se una cosa tanto semplic3e non la capisci devo dire che comprendo chi se la piglia con le donne perchè ci sono troppe come te che fanno passare la voglia di rimettersi in gioco,se avessi un minimo di rispetto per te e per gli altri ti tireresti indietro,non capisci che anche se incontrassi un altro lo faresti soffrire perchè per te quello è l’unico?così unico che con te non ci sta,io direi molto vigliacco,anche lui si piglia quello che gli fa comodo,tanti sono capaci di star lì con te quando sei triste ma lui non ti ha scelta e se ti vuole continuare a vedere è sempre per il solito motivo,si piglia quello che vuole,quando vuole e tu stai lì a cascarci e a pigliarti le briciole,contenta tu…è la via che ti scelta,come l’ha scelta lui ma che irrimedialbimente coinvolge altri che non lo hanno chiesto.

  10. 20
    someonelikeyou -

    sarah, non credo che dovresti essere così dura con agata. anch’io vivo una situazione simile a quella che ha raccontato lei; certo mi dispiace per la moglie ma io cosa ci posso fare? le mando una lettera anonima? mi presento e le dico “ciao, io sono quella che sta con tuo marito quando tu non ci sei, sono quella che lui cerca da un anno, sempre, quella con cui fa lunghe chiacchierate, con cui si lascia andare a dolcezze e passioni?” questo dovrei fare? non pensi che sarebbe una pura crudeltà? non credi che forse sia il caso di applicare il detto “un buon tacere non fu mai scritto”? psicologicamente parlando, lo dico perchè ne parlo con la mia psicologa, non ha senso coinvolgere una terza persona estranea al rapporto a 2, tra me e il fedifrago. non credo che sia giusto sindacare sulla moralità delle azioni di una donna che fa l’amante di un uomo sposato. perchè non facciamo i conti in tasca all’uomo? quello che magari non ha le palle per mollare la moglie per stare con qualcuna che gli piace di più. perchè dobbiamo sparare sulla donna che nel 95% dei casi si innamora, soffre, aspetta e ci crede? Agata sa, esattamente come me, i suoi perchè e fa bene a dire che non ha bisogno di esplicitarli.
    Non scegliamo di chi innamorarci e non scegliamo quando farlo. le cose capitano perchè devono capitare.

Pagine: 1 2 3 4 71

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili