Salta i links e vai al contenuto

Voglia di solitudine

  

Scrivo questa lettera con la speranza che ci sia qualcuno che possa davvero aiutarmi perchè non mi riconosco davvero più! Premetto che sono una ragazza tranquilla, solare, vivacissima, affettuosa, insicura e con poca stima in me stessa. Sono fidanzata da 5 anni e posso dirvi che ho amato da matti, ho sempre dato tutto ciò di cui ne ero capace al mio ragazzo calpestando continuamente la mia dignità. Sono stata anche tradita ma ho perdonato. Lui ha un carattere particolarissimo, vuole che tutto sia perfetto, critica tutto in continuazione facendoti anche sentire inutile e vuole sempre ragione! Da un’anno e mezzo ho iniziato a lavorare e lì, proprio io che non avevo mai tradito ma neanche con il pensiero, ho preso una cotta per il titolare sposato e ci siamo creati una storia nascosta. E il mio fidanzamento “naturalmente” andava a rotoli proprio perchè io l’ho amato di meno, ho incominciato a ribellarmi alle critiche sui miei modi e su tanto altro che il mio ragazzo mi ha sempre rimproverato, è cresciuta in me una grande voglia di divertirmi con gli amici e mi sono ritrovata limitata anche perchè il mio ragazzo è gelosissimo e senza fiducia in me(senza avergli mai dato motivo di niente)! Ma diciamo che è passato un’anno e, io con il mio titolare ho smesso considerando che era solo passione, ma con il mio fidanzato siamo sempre punto e accapo. Però in me è cresciuta una forte voglia di starmene da sola! Non riesco più a sentire lamentele o discussioni che mi innervosisco e non accetto più nessuna critica. Ho necessità di starmene da sola. Non so più come comportarmi con il mio fidanzato che amo da morire e che non saprei se riuscissi a stare senza di lui, ma che nello stesso tempo vorrei lasciare per capire cos’è che voglio veramente dalla vita e non essere più in conflitto con me stessa per come sono visto che il mio ragazzo ha da sempre voluto cambiare i miei modi e il mio essere.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

14 commenti a

Voglia di solitudine

Pagine: 1 2

  1. 1
    iris -

    Scusami, ma il vostro rapporto mi sembra non avere un minimo di sentimento. Quindi, qualunque decisione prenderai sarà indifferente per lui, se non per entrambi.

  2. 2
    Axuel -

    In te c’è quella tipica voglia di riscoprire il mondo in solitudine, sentendoti più libera, e magari anche più felice. Hai voglia di quell’ebrezza, di quell’armonia che ti coinvolge e che ti fa sentire sicura, equilibrando così il tuo carattere e le tue relazioni affettive.
    la fine della morale è che per arrivare a questo punto, a parer mio, devi dimenticartelo. Se in 5 anni non pensi di aver mai avuto un equilibrio con lui, allora non ci sarà mai. Oltretutto non si può di certo affermare il contrario, perché entrambi avete tradito nei peggiori dei modi, lasciando che i vostri piaceri e le vostre voglie sopravvalsero sui vostri sentimenti. E dubito che ciò sarebbe successo nel caso vi foste amati davvero.

    Cerchi di sbarazzartene, ma lo cerchi. Hai paura di perderlo, ma pensi sarebbe giusto…
    Hai troppi problemi che invadono la tua mente!
    Dimentica il passato, ritrova te stessa e vai alla ricerca di un vero ragazzo che sappia apprezzarti e ammirarti. Non uno che ti nega tutto e che ti critichi continuamente! Altrimenti si arriva inesorabilmente ad un conflitto che risulterà sempre più persistente e noioso, portandoti così alla tua situazione attuale.

  3. 3
    x -

    Ciao. Mi chiedo, ma hai davvero “bisogno” di questo ragazzo? Secondo me quel tradimento ti è servito a capire che sai volare da sola, e quella storia ti fa stare solo male, senza darti niente in cambio. Anche se lo ami, questo è secondario. Il tuo essere, il tuo inconscio ti sta dicendo che è ora di amare te stessa! Se non ti ami, come puoi amare veramente un’altro? Se non ti ami, ti lascerai calpestare ancora. Ora che sai che lui ti calpesta e ti tratta male senza motivo, non hai più scusanti. Chiudi questa storia morta e cresci, e soprattutto, non permettere MAI PIù a nessuno di trattarti a questo modo.

  4. 4
    ramona -

    Lo ami da morire? ma non scherziamo.. amare da morire è tutta un’altra cosa!

  5. 5
    piero74 -

    io condivido in pieno le parole di axuel; la tua mente è invasa da troppi problemi e vorresti uscirne, ma non sai come; o meglio, sapresti uscirne, ma hai paura del dopo; anche il mio consiglio è di rimanere un poco in compagnia delle amicizie; da come ho capito la tua storia è arrivata ad un punto che questa corda a forza di tirarla, si è spezzata e vorresti ripartire da capo, (restare un po. sola per capire) come dicevi nell’ultima parte della lettera; anche per me questa cosa sia la miglior soluzione, però, come fare? niente è impossibile basta che tu lo voglia e la macchina pian piano tornerà a camminare.

  6. 6
    Matteo -

    Cara Cii,
    da quello che ho letto sei una persona sincera che non vuole ferire quelli che ama, ma nella vita ma a volte succede….
    Il tradimento del tuo ragazzo ne è la prova, non dico che tu non gli voglia bene ma amare è un’altra cosa, chiaramente dopo tanti anni può succedere uno ”scivolone” ma se poi non ci si rende conto del pericolo corso, ma anzi subentra una voglia di libertà, evidentemente la tua storia è ormai finita.
    A volte è dura accettare queste cose ma se vuoi stare sola, essere libera, provare nuove esperienze forse hai maturato altre esigenze.
    Se posso darti un consiglio prenditi i tuoi tempi, fai nuove esperienze, se poi il tuo attuale ragazzo ti mancherà da morire e se lui sarà disponibile (devi contare anche quello) allora avrai le idee più chiare e saprai esattamente cosa fare.
    Un abbraccio Matteo

  7. 7
    ciii -

    grazie mille…mi sono spiegata bene visto che quasi tutti siete riusciti a capire veramente quello che io sto provando!! Dico a Iris che il sentimento c’è da entrambi le parti perchè nonostante tutto stiamo troppo bene quando ci manifestiamo affetto e soprattutto mentre facciamo l’amore; siamo troppo legati l’uno dall’altro e sicuramente questo è dovuto allo stare insieme in continuazione. Non riusciamo a stare l’uno distaccato dall’altro però, nello stesso momento vorrei essere più libera di prendere una decisione e non dover dare in continuazione spiegazione di ciò che faccio o vorrei fare. Mi sento chiusa in una gabbia d’oro, che come dice tiziano ferro si è bellissima ma sempre in una gabbia sono!! Axuel, x e piero dite che lasciarlo sia la cosa più giusta…e lo penso anche io, considerando che lui possa avere bisogno di una ragazza diversa da me e anche migliore! Ma come potrei mai fare una cosa del genere? Non mi è facile anche perchè si, ho sempre cercato di farglielo capire a lui ma non si è mai reso conto di quanto effettivamente io possa starci male!Lui e tutto il resto della gente non capirà mai che io lo sto lasciando perchè mentalmente non ce l’ha faccio più, ma sicuramente perchè io ho un’altro mi capite? quando poi la verità non è questa!

  8. 8
    piero74 -

    ma guarda, ciii, tu sei sincera, si vede da quello che hai scritto, però ad un certo punto succede che chi dimostra troppo sentimento, soffre! non so se hai capito quello che voglio dirti; la gente, ne approfitta dei buoni sentimenti che abbiamo verso di loro; la gente se ne approfitta del fatto che un partner non si ribella mai! ma lascia che ti dica una cosa: l’amore è una cosa e l’autostima è una’altra, però il troppo annullarsi, a lungo andare, fa abbassare i livelli di autostima; sei d’accordo? perciò, ad un certo punto, un po. di menefreghismo ci vuole, in giusta dose, ma ci vuole, ma per migliorare il livello di autostima; non ti preoccupare, fa. la cosa giusta che ritieni opportuna.

  9. 9
    Axuel -

    Vedo che stai facendo progressi, complimenti! 😉 Ti devi solo buttare a capofitto e dirglielo senza tanti giri di parole.
    Ma considera sempre che, se non fai niente e lasci che il tempo scorri, va a finire male, e ci rimarrete entrambi male.
    Inoltre lascia che la ragione prevalga su questi tuoi sentimenti un pò confusi: non fare finta di nulla e te ne vai senza dirgli niente; non risolvere tutto con un sms (è davvero squallido, fa sempre pensare che non hai le palle per riuscire a gestire le cose di persona); non far intervenire amiche o amici affinché risolvano la questione per te.
    Qui è proprio uno di quei casi che devi risolverli solo e solamente tu, se non ti muovi alla fine scoppierai dalla rabbia e dallo stress.
    Dai che ci sei quasi! Guarda che se non ti muovi vengo io lì e ti picchio! ^.^
    Così ti faccio venire la voglia di muoverti un pò e di andare a dirglielo, perché dopotutto la tua situazione non è complicatissima. Dipende tutto da te.
    Buona fortuna testona ^.^

  10. 10
    piero74 -

    questi di axuel sono parole d’oro; esatto; sono completamente d’accordo con te.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili