Salta i links e vai al contenuto

Perché la voglia di… non ricominciare?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,
come sapete “frequento” questo forum da poco, ma me ne sento già parte integrante un pò perché ho trovato tante situazioni e difficoltà molto simili alle mie, un pò perché leggendovi ho trovato una certa forza nel razionalizzare i miei problemi.

Ho letto di tantissime persone che soffrono, la maggior parte sono state lasciate, chi per un motivo, chi per un altro…ma l’elemento comune é la sofferenza e la difficoltà nel liberarsi dal proprio “carnefice”.
La mia storia già la sapete; e sapete anche che lui, colui il quale ha deciso di lasciarmi, mi ha sempre cercata, nonostante tutto.
Io ho sofferto, sono stata male, non sono guarita ancora, ma nonostante questo ho cercato sin dall’inizio di rispettare la sua scelta, senza pressarlo, senza cercarlo, facendo esattamente quello che lui mi ha chiesto.

Mi lascia poco prima del mio rientro in Italia (prima coltellata, anche se in realtà già nel corso della storia tante sono state le ferite); ci rivediamo in Italia, un incontro nel quale mi chiede conto e ragione dei miei ultimi 12 giorni in africa durante il distacco, e poi, giorni dopo, mi conferma che con me non torna perchè sotto tensione (seconda coltellata)..mi dice che in fondo mi aveva accennato del fatto che per lui le cose stessero cambiando e che non può stare con me senza essere certo di cosa prova. Ok…piango, mi dispero, non mangio , non dormo…ma ha deciso così e non posso costringerlo.

Pochi giorni dopo mi cerca, mi dice che sta male, che é confuso…e successivamente mi chiede di vederci.
Due belle serate e il resto delle settimane continua a cercarmi (badate bene: mi cerca sempre lui)..mi dice che non capisce perché io non lo cerchi, che preferirebbe essere malato così da avere maggiori attenzioni da parte (io non lo cercavo perché il confuso era lui..era lui che stava conducendo il gioco, io sapevo perfettamente cosa volevo, quindi, pazientemente, ho lasciato che, a modo suo, si chiarisse).
Dopo quasi un mese di mille attenzioni (da ragazzo innamorato perso), che però non avevano portato ad un ritorno, fermo tutto e faccio il punto della situazione: dove stiamo andando?le intenzioni quali sono?…non si può continuare così..io devo fare delle scelte..
Lui mi dice che ho ragione…che mi vuole bene, che apprezza i miei tentativi di capirlo e stargli dietro discretamente.
Dopo due giorni dice che non và (terza coltellata): il mio sentimento è troppo forte per lui, lui non può egoisticamente tenermi appesa ma neanche stare con me senza garantire di amarmi…mi dice che devo vivere, che devo andare avanti… che è inutile vedersi e che se mai fosse stato sicuro dei suoi sentimenti, mi avrebbe cercata senza titubanze.
Non ci sentiamo più. Finita
Dopo due mesi mi ricerca (con mio enormissimo stupore misto a smarrimento) e mi chiede di vederci…scopre che nei due mesi di assenza reciproca ho davvero fatto come mi aveva chiesto: sono andata avanti (pur soffrendo ancora da morire), colloquio superato, si parte per un anno in Bosnia. Lui é sgomento; dice: in due mesi sono cambiate così tante cose?? Vai in Bosnia? E perché non mi hai detto niente? Se non ti avessi chiamato io non l’avrei mai saputo…(diciamo quarta coltellata…).
Ci vediamo (dopo mie titubanze), passiamo una bella serata, e parliamo tanto, tantissimo.
Mi dice che solo io ho davvero capito tutto di lui, neanche lui stesso era mai arrivato così a fondo…mi chiede se magari possiamo parlare ancora, qualche altra volta. La mia risposta:NO. L’ho rivisto per capirmi..e ho capito che mi fa ancora male. E’ meglio per me non vederlo.
Mi dice che vive nel pensiero di me…che forse, anche se non tornerebbe con me, pensa a me…non riesce a non sentirmi (quinta coltellata).
Dal giorno dopo ricomincia a cercarmi, messaggi a volte ambigui, a volte no.
Lui c’è spesso…é spesso presente con sms…(io spesso non rispondo nemmeno, ma questo non basta assolutamente)
un giorno mi invita ad un concerto con altri amici… gli dico di no, così come dico no alla sua richiesta di rivedermi prima della mia partenza…se lui con me non torna, allora cosa vuole ancora? Amicizia? Glielo dico: io non sono tua amica e non sono ancora pronta ad asserlo. Lui dice che non vuole che io esca dalla sua vita, ma non accenna al fatto di volersi riavvicinare a me da qualcosa che non sia amico o qualunque altra cosa ambigua (sesta coltellata).
Così gli ho detto, per l’ennesima volta e in maniera molto dura, di lasciarmi in pace.
Ho adesso saputo che lui é in crisi…insomma, sembra la vittima…sembra quello che ha subito l’abbandono; e adesso andrà così: questa storia é finita per sempre perché io sono ripartita…non perché lui mi abbia lasciata (mi viene il vomito).
Alcuni amici mi hanno detto che se non fossi andata in Bosnia, lui si sarebbe davvero riavvicinato, e non come amico o altro.
Io penso che forse é vero, ma sarebbe tornato con tutti i suoi dubbi al seguito, le sue paranoie…insomma, niente di concreto.
Perché lui non é concreto. Perché lui non ama, non ha mai amato in vita sua e forse non lo farà mai. Perché la sua storia precedente é finita proprio così, con dubbi, riavvicinamenti ambigui…e anche il corso delle storie le vive così, sempre dubbioso, incapace di scegliere. Sempre. E’ patologico, oltre che egoista.

Voglio andare avanti e vivere, voglio trovare la mia dimensione senza di lui, perché lui non ha fatto altro che stare con me caricandomi la metà delle sue insicurezze addosso, così da non portarsi il fardello tutto da solo. Complimenti.

Io voglio ricominciare… e sinceramente non capisco come molti di voi si ostinino a stare dietro persone che sanno solo accoltellare.
L’amore? Anche io amavo, e il mio sentimento, nonostante la stima sia ormai quasi a livello zero, non é ancora andato via.
Ma forse, anzi senza forse, io amavo un’altra persona, quella che mi dava delle emozioni stupende all’inizio, quella persona i cui ideali erano identiti ai miei, quella persona che professionalmente é decisa e capace…ma che poi, nella sfera personale é un disastro.
Le emozioni che mi ha dato negli ultimi tampi sono diverse: mi hanno resa insicura, hanno fatto si che io quasi mi sentissi in colpa verso di lui (lui sempre “giusto”, controllato, pacato; io no, io ribelle, istintiva, aggressiva…ok, la forma a volte l’ho sbagliata…ma lui ha sbagliato tutti i contenuti!). Lui non mi ha solo lasciata. Lui ha infierito…ha insistito anche dopo, quando io cercavo maledettamente di dimenticare…lui é tornato a riversare su di me, ancora una volta, le sue confusioni e insicurezze. Mi chiede di non uscire dalla sua vita…io non esco…IO SCAPPO.

Gente…il masochismo fa schifo. Molti di voi non vengono più cercati da questi folle ex. E’ un’occasione per voi di rinascere! Io lo evito, e me lo ritrovo spesso presente, sempre con le stesse paranoie. E se ci soffro é perché non solo non mi è ancora indifferente (che stronzata i sentimenti), ma quando lo sento sto male perché ormai lui per me é un’arma da taglio…c’è questa ambivalenza: sentimento e terrore.

Vorrei di nuovo la luce ed essere spensierata…

Abbiate tutti voglia di ricominciare.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Perché la voglia di… non ricominciare?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    rexel74 -

    Sapessi come ti invidio!!! Dove trovi tutta questa forza che ti aiuti a mettere davanti te a lui? sono UOMINI DIFFICILI… persone da un lato uniche e dall’altro diaboliche. Non puoi non amarli se li hai conosciuti profondamente, ma non puoi stare con loro per questo rapporto ti voglio-non ti voglio. Sicuramente hanno problemi legati a vecchi amori e all’infanzia, ho letto molto…ma non serve a niente giustificarli, non li fa reagire. Bisogna togliersi dal gioco… e fare quello che loro ci chiedono…andarcene!!! Continuare a vivere, serene e fiduciose perchè tutto quello che dovevamo dirgli l’abbiamo detto, come tutto quello che dovevamo fare l’abbiamo fatto!
    Voltare pagine… amarci e amarli per come sono ovunque saranno.
    Trovare la FORZA DENTRO DI NOI…per LOTTARE PER QUALCOSA DI BELLO! SAPPIAMO CHI SIAMO… CONOSCIAMO I NOSTRI VALORI… VALIAMO!!!! Ieri ho trovato questa frase…La vita va vissuta in avanti…ma capita all’indietro. Buona Fortuna Afra…ogni giorno è un nuovo giorno, apprezzalo con un sorriso…

  2. 2
    Maxim_Max -

    Ciao Afra,

    conosco anch’io una persona uguale identica, la ex moglie, dove lei ha sempre cercato me ed è lei che mi ha mollato!?!?!?

    Mi cerca tramite sms, tel anonime, fino a un incontro di 10 gg. fà suo per il riavvicinamento di persona positivo con ripresa relazione matrimoniale, poi fatto naufragare solo da lei, tramite un sms, mica a quattr’occhi, 50 min. dopo, incredibile no?

    Persone, come nel mio caso, che sono insicure, che abitano con il terzo incomodo, divenuto poi comodo, ma a quanto pare neppur più di tanto, che però subito sembrava il principe azzurro, poi invece si è rivelato un principe degli inferi.

    Vedi la mia reazione ora, a questo suo continuo cercarmi, risulta diversa e vista con altri occhi, anche perchè il mio aspetto psico-emozionale è diverso rispetto a prima, le sue insicurezze sono enormi, date pure dalla sua infanzia travagliata e piena solo di violenze, questo porta poi anche a problemi psicologici non indifferenti.

    Ma la mia non considerazione porta poi lei a cercarmi, per sfogarsi dicendome di tutti i colori, poi invece gentile, questo però tenendo ben forte in se stessa chiusa quella che sarebbe la sua volontà, perchè anche l’orgoglio stesso le impedirebbe di fare, ma non sempre è così.
    Per me comunque non è una persecuzione da parte dell’ex, nè mi sento male per questo, a livello psico-emozionale.

    Dovresti anche tu cercare di costruirti una bella barriera impenetrabile dove lasciar pure giocare la vera vittima della relazione che non sei tu, proprio per nulla e lasciare che gli eventi vadano da soli, non perdendo però nulla della tua vita, in quanto mai nessuno come il tempo può essere miglior giudice…infatti adesso che sono le 24.33 altro sms da parte sua…come dicevo il tempo…il giudice…il tutto.

    Maxim.

  3. 3
    agata -

    Ciao Afra, vorreri tanto ma tanto prendere un po’ dell’energia positiva che emani, perchè anche per me è ora che arrivi il momento di REAGIRE. E’ ormai un anno che mio marito ha preso la decisione di andararsene ma per un anno ha continuato a fare avanti e indietro tra casa mia e casa sua. Io non aspettavo altro che vederlo, sentirlo ancora mio, ma poi quando andava via ……… mi sentivo morire.
    Ma adesso sono logoratissima e non posso più permettermi di inseguire chi non mi ama più, comincio ad odiarmi per il fatto di non essere in grado di prendere atto che lui ormai non vive più con me e, di conseguenza, che la sua vita non è più affar mio ma, probabilmente, già di qualcun altra. TI ABBRACCIO

  4. 4
    Afra -

    Ciao a tutti,
    Maxim, é questo il punto: la corazza.
    Io non ce l’ho…suggerimenti su come costruirla?
    Io penso sia questione di tempo…e di sentimenti che passano…così come del ricordo della sofferenza che sbiadirà…ma mi chiedo..sbiadirà?
    Dovrebbe…
    In ogni caso, penso, dipenda dal tempo.
    Non credo che la corazza posso costruirla incontrando o sentendo il tipo, facendomi infliggere ancora torture per arrivare ad un punto di esaurimento e di usura totale, che mi porterebbe a non farci più caso e, quindi, ad avere una corazza.
    Boh..la fuga…lontano da tutto quello che lo riguarda e che me lo ricorda. Lontano.

  5. 5
    xaver -

    ho letto bene la tua lettera diciamo che ad una prima lettura sembra assai differente dalla mia storia.
    Tuttavia ha molto in comune, le paranoie che tu subivi o come li chiama un mio carissimo amico i discorsi di mentalità, io non li subivo perchè quella ebete che avevo a fianco, se li faceva da sola su un diario, annotando per l’intera relazione che abbiamo passato insieme, con tutto che passavamo 24 ore su 24 ore insieme, per sua richiesta, che ero perfetto, che avevo capito tutto di lei ma che non mi amava……..e che si dispiaceva di questo fatto. …una volta aveva annotata che era brava a fingere…..sai quanto mi ha detto tutto cio? lasciamo perdere…comunque ti sei tolto dalle scatole un ebete…a cui dobbiamo ribadire che discorsi del genere li faceva muccino nei film… ma 10 anni fa… adesso non sono nemmeno piu’ di moda…perche’ li conosciamo……..sai come si costruisce la corazza con la consapevolezza che gli ebeti perchè non riesco a definire nemmeno stronzi queste persone, devono stare lontano da noi, almeno fossero stronzi…. li odieremmo ma come facciamo ad odiare questa sorte di deficienti banali, non so se ti amo, sei perfetto, se solo ti potessi amare, se……e via discorrendo……..ciao Afra corri lontano non ti voltare fai come stai facendo e ritieniti fortunata…..hai perso un guaio grosso come un’ipoteca di primo grado derivante da un mutuo andato insoluto……per me è lo stesso…….

  6. 6
    Monk -

    @rexel74: il tuo ragionamento è tipico di chi sopravvaluta gli stronzi, vedendo in loro dei veri e propri dei, e ci corre dietro. Che diamine significa “non puoi non amarli??!”. Brava, continua ad innamorarti di uomini così, ma poi non ti lamentare della brutta fine che ti fanno fare, quando fanno i bastardi.

  7. 7
    rexel74 -

    @Monk “Hai proprio fatto centro!!!!”
    Hai ragione tu…ma purtroppo ti fanno conoscere quella parte di loro, che ti lega…che ti frega!
    Difficile togliersi…e continuare a vivere……….

    Difficile ma giusto da fare

  8. 8
    Monk -

    @rexel74: SENZA OFFESA ALCUNA, ma è per donne che la pensano come te che preferisco rimanermene da solo, tranquillo e sereno, piuttosto che guardarmi intorno e rimanere un bel po’ disgustato da quello che vedo. E se permetti, me la rido parecchio a vedere gli stronzi quando cercano di fare i profondi, cercando su Google le frasi da mandare via sms o dicendo le solite frasi stereotipate, senza alcuna profondità.

    Quando sei profondo come un pozzo senza fine, ti accorgi se chi osservi ha una profondità almeno vicina alla tua o è un superficiale cazzone: e quando vedi una donna che li ammira per questo, rimani in parte schifato e in parte te la sghignazzi tra te e te, sorridi e vai avanti. E te la sghignazzi perché quella coppia farà una bruttissima fine. Meritata, peraltro, specie quando a piangere è la donna che ne è rimasta attratta (perché, cara rexel, rifiuto di credere che abbiate perso l’istinto femminile per cui siete famose e che non vi accorgiate di chi avete di fronte).

    E vai avanti da solo, “che è meglio” come diceva un famoso Puffo ahahah

  9. 9
    XAVIER -

    x Afra 33 anni Ahhh ……
    questa è la mia e-mai alexanderdefilippo@yahoo.it.
    scrivimi mi fa piacere….

  10. 10
    rexel74 -

    @Monk
    Sai purtroppo non è sempre così facili. Ho 34 anni e non penso di non avere l’istinto femminile di cui parli. Chi non riconsce il classico uomo che fa il bastardo! Chi non riconosce quello che vuole fare il profondo ma poi è un gran superficiale solo xchè vuole aggiungere un numero al suo elenco.
    Ma non parlavo di queste persone!!!
    Ci sono poi altri uomini…UOMINI DIFFICILI!
    Non fraintendermi non voglio giustificarli, ma non sono nessuno neanche per colpevolizzarli.
    Io gli ho voluto bene veramente, e quello che ho fatto l’ho fatto perchè credevo possibile la Nostra storia…
    ma non è servito a niente!
    Lui è scappato dalle emozioni, lui ha preferito il niente a qualcosa di veramente bello. Non sai quanto ho provato a fargli capire che se in passato aveva sofferto per amore, questo non significava che tutto si ripetesse. Io ero sincera, lo rispettavo, e davvero tenevo a lui!
    Non si butta via un amore…ma solo qualcosa di poco importante, io gli ho ripetuto…ed è quello che penso tutt’ora!
    Però io non sono dentro di lui…non posso sapere cosa pensa, come sta!!!Ma a questo punto…IO VENGO PRIMA DI TUTTO.
    Non c’era niente per non fare andare la nostra storia…bastava volerla! Io c’ero…ma lui no!!!
    Non posso però confermarti che lui sia uno STR….. SENZA SENTIMENTI!!! Questo non lo penso…io comunque gli voglio bene, e voglio continuare a tenere dentro di me il mio amore, i ricordi incancellabili di quando eravamo insieme.
    Per me hanno un grande valore…e li custodirò per sempre nel mio cuore…
    Se poi a lui non è rimasto niente!Pazienza!!!

    Quindi Caro Monk…non è il punto RIMANERE DA SOLI CHE E’ MEGLIO…Tutto dipende da chi incontriamo! Da quanto ha voglia di farsi conoscere…da quanto ha voglia di farsi amare. Tanti a parole fanno i grandi ma poi scappano da tutto questo… Triste verità, ma realtà!!! Con stima Rexel

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili