Salta i links e vai al contenuto

Voglia di andar via

Lettere scritte dall'autore  kri

Ho voglia di andar lontano, di andar via… mi sento così sola… penso che tutti i miei problemi risalgono ai miei genitori: mi hanno avuto da giovane (non ero stata programmata e voluta) come si dice “son capitata”.. infatti mi sembra che in questa vita devo scontar il fatto di esser venuta al mondo, non era destino che nascessi e arrivassi sulla terra…
Ho sempre avuto una mamma rigida è un’infermiera detto dalle maestre e dalle insegnanti di danza già da piccola mi comportavo da adulta son sempre andata dalle suore.. non mi hanno fatto mai vivere la mia età dovevo sempre esser la migliore per non deludere nessuno…
Arrivata a 12 anni, durante lo sviluppo mi sento donna, incomincio a diventar ribelle e da li il disastro in casa mia..
Mio padre è solo un uomo che vive per la moglie, 3 anni fa quando mia madre voleva lasciarlo ha studiato un piano diabolico per star male e finir in pronto soccorso ormai lui è in cura da quel momento sotto psicofarmaci e va a far le sedute dalla psicologa..
Son figlia unica e questo mi ha reso ancora piu sola… loro non sono mai stati i genitori ma il genitore mia mamma onnipotente su tutto e su tutti… mio padre una persona inutile.. non ho nessun ricordo che lui mi abbia mai dato la mano un abbraccio o un bacio.. è una persona ignorante priva di tutto… non si è mai interessato a cio che facessi mai una domanda sulla scuola, mai venuto a vedere un saggio di danza…mai nulla…
L’unica persona che mi amato sinceramente e che mi aveva promesso che avremmo fatto una famiglia mi ha abbandonato un mese fa senza una spiegazione…mi manca da morire…ho tanto bisogno del suo amore e della sua comprensione..s on assetata di amore… di una carezza di un bacio un abbraccio…mi è sempre mancato l’affetto e l’appoggio di una famiglia che non esiste… certe persone non dovrebbero metter al mondo i figli..non è giusto che i figli debbano pagare gli errori dei genitori.. mio padre non mi vuole in casa gli da fastidio mantenermi perchè vado all’università.. più le persone hanno i soldi e piu son tirchie.. che schifo… davide me lo diceva sempre “amore son loro la causa dei tuoi problemi trasferisciti qui a roma, molli per un po’ l’università e ti metti a lavorare almeno stai tranquilla e possiamo viver la nostra storia”… be avevo preso la decisione l’anno scorso mi avevano anche accettato alla sapienza, ma avendo il reddito molto alto non avevo diritto al posto.. e per paura di lasciar gli studi son rimasta qui..con tutti i miei problemi con la danza, l’università e persone opportuniste che mi circondano…
Non ho avuto il coraggio pensavo che lui mi avrebbe amato sempre e comunque..quando stavamo insieme mi diceva: “ti devi scioglier sei un ice-berg tesoro mio, io ti amo e non potrò mai farti del male io son la tua famiglia ci son io”..
Bene anche lui stanco di tutto…ormai si era accorto che nella mia vita erano piu le cose brutte che le cose belle e ha deciso di chiudere…
Ho vinto la borsa erasmus per andare a studiare 9 mesi a parigi..non vedo l’ora di andar via..ma forse voglio solo scappare da me stessa…

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Voglia di andar via

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia - Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Spectre -

    Sicuramente vuoi scappare da te stessa. Comunque cambiare aria mica è male. Schiarisce i pensieri e ti schioda da una realtà che può dare alla testa. Meglio cambiare così, in maniera forte, piuttosto che cercare sé stessi dietro a stronzate come un piercing, un tatuaggio o altre pu**ana*e da ragazzine alle prime mestruazioni.

    Bella questa però: […] “ti devi scioglier sei un ice-berg tesoro mio, io ti amo e non potrò mai farti del male io son la tua famiglia ci son io”. […]

    A me il tiro l’ha fatta quella a cui lo dicevo, e non le ho mai fatto del male (non ci sarei mai riuscito), c’ero sempre e ho cercato di chiudere tutti i buchi della sua vita e di una famiglia “tanto fumo e poco arrosto”. Vedi te il mondo quanto strano è… anzi, quanto è una fogna.

  2. 2
    scalamir -

    Abbi tanta fede kri che vedrai tutto si aggiusta….un abbraccio mirko(anche io ho vissuto nella stessa situazione, ma contraria)

  3. 3
    mik69 -

    Tutti prima o poi si scontrano con i propi genitori che con le loro parole i loro modi di fare creano in noi dei schemi mentali che non ci appartengono e per questo soffriamo perchè sono talmente radicati in noi che li facciamo nostri senza accorgerci e poi nel tempo ci danneggiano.Ricorda noi non siamo i nostri genitori le loro paure le loro credenze.Trova del tempo per restare sola con te stessa liberati di quei schemi mentali che non sono tuoi e riprenditi la tua vita ognuno di noi è un essere unico e diverso se ritrovi te stessa ed impari ad amarti per ciò che sei vedrai tutto sarà migliore.Poi è molto importante che accetti i tuoi cosi come sono e impari a perdonarli sono anche loro vittime di quei schemi mentali imposti dai tuoi nonni è un circolo vizioso ma se trovi la forza e il coraggio lo puoi fermare.Perdona i tuoi loro hanno fatto il meglio che potevano per te con i strumenti che avevano a disposizione.Impara ad amarti perchè ognuno di noi è speciale.Staccare la spina per nove mesi può essere l’occasione per stare un pò con te stessa e fare chiarezza dentro di te per poi tornarecon più chiarezza scappare sarebbe solo rimandare il problema prima o poi si ripresenta. In bocca al lupo

  4. 4
    Claudio Klo -

    Cavolo kri, mentre ti leggo mi domando se non l’ho scritto io il tuo post, la tua storia è talmente tanto simile alla mia che non hai idea, a parte che siamo di sesso opposto e che a me è mia mamma che è inutile completamente.. guarda un po’..io mi sono fatto e mi sto facendo da solo, senza il loro aiuto, e ti assicuro che non è/non è stato facile.. se ti ritrovi qui contattami mi farebbe piacere ciao

  5. 5
    alessandro -

    di dove sei se vuoi ti do la mia email e parliamo un poco orobelloalessandro@gmail.com

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili