Salta i links e vai al contenuto

Togliere il saluto all’ex

  

Sto impazzendo, sono stata innamorata di un ragazzo per due anni, siamo stati fidanzati, la nostra storia è finita da ormai due anni, per 1 anno e mezzo ci siamo continuati a sentire, ora sono sei mesi che di comune accordo abbiamo deciso di non sentirci nemmeno più, altrimenti non saremmo mai andati avanti, troppo legati eravamo non riuscivamo a vivere serenamente altre storie.
Premetto che la storia ho deciso di interromperla io, i problemi erano d’ intimità sessuale, non facevamo l’amore, lui si trincerava dietro a scuse, io non ce la facevo più. Una volta lasciati è scoppiato il vaso, ha deciso di affrontare il problema ormai troppo evidente, gli è stata diagnosticata una patologia, l’ha risolta, ha seguito un percorso anche psicologico, onestamente devo dire che ha sempre rispettato la mia decisione, ha fatto mea culpa, ha ammesso che ha capito solo a posteriori di non averla affrontata per vergogna ed immaturità (adesso abbiamo 28 lui e 27 anni io) . Ha affrontato il tutto mantenendo una dignità lodevole, ci ha anche riprovato con me 6 mesi fa per l’appunto, ma ho rifiutato, era ancora innamorato di me, lo aveva capito allora mi ha chiesto di interrompere i rapporti, non mi avrebbe mai più cercata per il suo ed il mio bene, così ha fatto, sarò onesta, empaticamente ero completamente presa da lui e gliel’ho confidato, ma il non avermi cercato sessualmente per anni, ha montato in me un’ ansia da prestazione pazzesca nei suoi confronti, non avrei vissuto i rapporti sessuali serenamente, lui lo sapeva benissimo, avendo fatto un percorso, sa esattamente cosa è successo e cosa può aver scaturito in me, me lo ha sempre detto, era pronto ad affrontare la situazione e lavorare con complicità su questo aspetto, la stessa complicità che avevamo in tutte le altre sfere del rapporto. Ecco il problema, arriviamo ai giorni nostri, è stata, ad oggi, la persona più importante della mia vita, le altre sfere del rapporto erano perfette, premuroso, presente, dolce, faceva del dialogo e del tenere in considerazione i miei punti di vista, un cavallo di battaglia, avevo un problema, lui già lo aveva capito prima che parlassi, si sedeva al mio fianco e mi ascoltava per ore, si faceva in quattro per rendermi tutto più leggero, ho frequentato e frequento altri uomini, fino a qualche sera fa, ero in un locale con il ragazzo che frequento, stiamo tornando alla macchina e vedo lui, il mio ex, seduto ad un tavolo con altri ragazzi e ragazze, alcuni li conoscevo, lui da lontano mi vede, sorride e mi fa un cenno con la testa, per salutarmi in maniera silenziosa, dovevo passare per forza accanto a lui per uscire, cosa faccio? Abbasso lo sguardo mi irrigidisco gli passo accanto e lo ignoro, volevo sapere se a qualcun altro fosse successo? Non so cosa mi sia preso ma non sarei riuscita a spiccicare una parola ero a disagio e lui ha rispettato il mio evidente disagio, evitando di mettermi in difficoltà salutandomi platealmente in modo che tutti se ne accorgessero, mi ha lasciato andare. Arrivo al punto, non penso ad altro da quel giorno, sono mesi che ogni tanto mi viene in mente, spesso mi sforzo a non scrivergli a non cercarlo, ma vorrei sentirlo, sapere come sta, la scena dell’altra sera non ha fatto che ravvivare il tutto, il problema è che tutti i ragazzi che frequento li paragono a lui, lo vedevo come il marito che ogni donna vorrebbe, il padre perfetto, di quelli che si siede ai piedi del letto del figlio e ci parla per ore, l’uomo che pure ad 80 anni ti riserva un gesto carino o un pensiero, l’intimità che ho avuto con lui è stata immensa, chiunque frequento oggi, magari mi farà scattare maggiori istinti sessuali, ma tolti quelli, il resto è sempre una patetica imitazione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Sesso

39 commenti a

Togliere il saluto all’ex

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Luca -

    Da medico la mia esclamazione è : “quel genere di patologie, hanno vergogna gli uomini di 50 anni con moglie al loro fianco a risolverli, figurati un ragazzo di 23-24, è normale”.
    Da uomo la mia esclamazione è : “che schifo”.
    Hai parlato solo di lui, cosa è successo a lui, quanto è perfetto lui, abbiamo capito che lui è l’uomo che tutte le donne vorrebbero e qualcuna forse se l’è già preso, perchè se umanamente è quello che descrivi e fisicamente ha risolto tutto, chi non ha pregiudizi e blocchi mentali nei suoi confronti (che tu hai a causa del passato è normale), lascerà guidarsi dai propri istinti sessuali, troverà di fronte a se anche un Uomo con la U e non se lo lascerà scappare. Rileggiti, concludi il discorso con “il resto è patetica imitazione”, ecco fai un favore a te stessa ed al pover uomo che ti sta accanto ora, lascialo andare, a 27 anni, ancora non si distingue…

  2. 2
    Luca -

    …un sentimento, da una sana notte di sesso.
    In cuor tuo sai perfettamente chi è l’uomo per te, guarda che messaggio hai scritto nei suoi confronti, ma non fai il passo e sai perchè? Perchè provi vergogna, hai una paura pazzesca di sentirti dire “NO bella, ti sei fatta il giro di valzer con una dozzina di uomini ed ora torni, ma fammi il piacere”. Cara Mari, il tuo ex ieri ti ha dato una lezione di vita e tu l’hai sentita bene, ti ha sorriso, i suoi occhi erano felici di aver visto te, quella te che custodisce una parte di lui, esattamente come aveva risolto il suo problema ed era tornato da te, sempre porte in faccia ha preso. Sei smarrita, perchè avresti preferito un suo comportamento infantile, invece ti stupisce ancora una volta, non si fa odiare e questo ti uccide, perchè in cuor tuo hai capito che lui per te è perfetto, ma non ci sarà mai più al tuo fianco.

  3. 3
    Gabriele -

    Devi riflettere. Non puoi fare altro: “le relazioni sono come le poltrone o ti siedi tu, oppure qualcun’altro” questa è la massima che la mia prozia mi ha detto per spronarmi a stare con la mia ragazza. Lui avrà una ragazza stabile un giorno come ce l’avrei anche tu. A quel punto sarete persi l’uno per l’altra. Se lui ha risolto quell’UNICO aspetto, però importante, allora Perchè essere così sostenuta nei suoi confronti. Le scusanti del tipo:” lo penso ancora ci siamo lasciati” non è valida Perchè dopo due anni di distacco ufficiale avresti dovuto dimenticarlo. È vero che c’è stato il contatto di pura cortesia, ma non credo abbia contribuito a non fartelo dimenticare. La domanda è se tu e lui volete tornare insieme, Perchè su una poltrona ci si può sedere uno alla volta👍

  4. 4
    Bohemien82 -

    “Abbasso lo sguardo mi irrigidisco gli passo accanto e lo ignoro”

    Hai mai sentito l’espressione “vergognarsi come un ladro”?

    Quoto e straquoto Luca, in ogni sua virgola.

  5. 5
    Mirko -

    Concordo con gli amici qui sopra, un po di egoismo c’è nelle tue parole, nelle relazioni si combatte, lui lo ha fatto per te, tu per lui? Le lenzuola sono importanti, ma il resto che hai descritto lo è ancora di più, difficile da trovare in quasi tutti i rapporti. C’è un famoso detto : “il sesso è il 90 % di una coppia quando non c’è, il 10 % quando c’è “, grande verità, la passione bisogna che ci sia e bisogna alimentarla, non facciamo gli ipocriti è così, il difficile da trovare però è tutto il resto, è costruire un vero rapporto, tu senza accorgertene stai vivendo proprio questo, avevi bisogno di sentirti di nuovo donna, ti stai facendo delle sane frequentazioni sessuali, è lecito, ma al sodo, ti rendi conto che oltre quello non c’è altro motivo per rimanere, perchè delle trombate con la stessa persona ci si stanca ed allora passi di fiore in fiore, ora ti racconto cosa è successo al…

  6. 6
    Mirko -

    mio più caro amico, alla stessa età vostra, è stato 3 anni con una ragazza, per lui era la prima volta aveva difficoltà (solo psicologiche, peggio ancora) e per 3 anni zero sesso. Lei, esattamente come te è andata via, lo ha lasciato, in mezzo minuto si è messa con un altro uomo si sarà fatta le sue notti di sesso, il mio amico ci è stato malissimo ma erano fatti per stare insieme, tempo un mese ed erano di nuovo fianco a fianco, ora sono marito e moglie. Questo per dirti cosa? Con quanti uomini devi andare a letto per capire che quello giusto è passato sotto il tuo naso? Dopo due anni sei qui, parli di lui, probabilmente spii i suoi social o cerchi di capire da amicizie comuni se si è rifatto una vita, non riesci a guardarlo negli occhi perchè non riesci a sostenere il suo sguardo, ma davvero nel 2018 esistono donne che lasciano uomini che hanno patologie ai genitali, che per di più hanno pure risolto?

  7. 7
    Cris -

    ahahah mari, che goduria. Mi togli due curiosità? Quante volte sei stata lasciata dagli uomini? Il tuo ex è un bel ragazzo, piace alle donne? Rispondi sinceramente.
    Film letto e riletto, in un’ epoca dove l’apparire è tutto, ti sei sentita lusingata da altri uomini, d’altronde due anni zero sesso alla tua età stavi scoppiando, ma ora la vita ti presenta il conto con gli interessi, hai rifiutato il suo ritorno perchè eravate in contatto, quindi psicologicamente eri tranquilla, ti divertivi ma lui c’era al tuo fianco, ora lui non c’è non sai nulla di lui, è lui ora che ha un rapporto di forza nei tuoi confronti, lo rivuoi, ma in cuor tuo sai che un uomo del genere, non si fa ferire 3 volte, la probabilità che ti dica nella stessa maniera dignitosa con la quale ha affrontato il tutto, “ti voglio un bene dell’anima, sei speciale ma…” è molto alta, per questo ti ho fatto quelle due domande.

  8. 8
    Attimo Ogi -

    Che brutto leggere che un uomo si sposa con una donna che è stata nel letto con un altro, e per di più dopo averlo conosciuto !

    Se ci sono uomini così ridotti, è evidente che le donne si sentono autorizzate a fare ciò che vogliono.

  9. 9
    Mari231 -

    Sinceramente mi aspettavo commenti meno duri, neanche fosse una colpa provare in sincerità sensazioni fisiche diverse da quelle dell’ inizio. Comunque per rispondere a tutti, non credo di aver paura di una sua reazione, non è mai stato volgare, anche un rifiuto saprebbe addolcirlo, ma ho proprio un blocco, come può funzionare una storia, dove uno dei due in partenza non ha desiderio sessuale per l’altro ? Ho abbassato lo sguardo, perchè ancora non concepisco parlare con lui, salutarlo mentre ho accanto un’ altra persona.
    Per rispondere a Cris, non sono mai stata lasciata, lui è un bel ragazzo, prima eravamo nella stessa compagnia, praticamente ogni ragazza che gravitava intorno faceva un commento su di lui o aveva una cotta, anche la personalità ha sempre spiccato, ecco perchè attirava molto le donne, sempre rispettoso del sesso femminile, lui però un giorno mi invitò ad uscire da soli, da lì iniziò il corteggiamento

  10. 10
    Bohemien82 -

    “Per rispondere a Cris“

    E con le tue risposte hai confermato la tesi di Cris. Che poi tesi non é, ma come lui ha detto, film già visto..

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili