Salta i links e vai al contenuto

Superare una rottura

Salve,
Vi espongo il mio problema. Sono un ragazzo di 20 anni appena compiuti e non riesco ad andare avanti, a dimenticare una persona.
Ci conosciamo due anni addietro, e ci mettiamo assieme circa due o tre mesi dopo, nell’aprile del 2011. Una storia bellissima, la prima storia importante per entrambi. Un rapporto fantastico, veramente bellissimo. Pieno, appagante, completo in ogni senso.
Poi l’anno scorso lei si trasferisce per studiare lontano, io invece rimango qui per vari motivi.
Inizia l’inferno.
Per i primi tempi sembrava che tutto andasse per il meglio, che il nostro amore potesse sopportare il tutto.
Ma passano i mesi e lei si invaghisce di un tipo. Io per amor suo ho cercato di sopportare, di sistemare il tutto, e lei sembrava aver fatto lo stesso. In estate sembra tutto risolto, eravamo quasi felici e prossimi ad una convivenza più vicina.
Ma, scopro un messaggio che scambiò proprio con quel tizio, dopo che erano usciti insieme una sera, e vado fuori di testa, completamente. Col passare dei giorni però mi impongo di capire il suo punto di vista, l’anno difficile passato, le difficoltà di un trasferimento e cerco di farle passare anche questa, sicuro del fatto che non abbiano fatto nulla di “fisico”, ma soprattutto perchè non riuscivo ad ammettere l’idea di perderla. Ero diventato dipendente da lei, e dovendo affrontare un test universitario molto difficile e un cambio completo della mia vita, non sopportavo l’idea di perderla proprio ora.
Ma ci lasciammo comunque dopo pochi giorni, rimanendo cperò in ottimi rapporti. Ne stava nascendo una bella amicizia ed io ero contento così, così come lo era lei. Ma dopo un mese di questa amicizia lei ritornò lì e lì ritrovò lui e dopo qualche giorno iniziò a non parlarmi o parlarmi a stento e io capì che si era messa insieme a quel tipo.
Nel frattempo io ho vari problemi, un crollo emotivo e una caduta in depressione e in tutto questo non la penso mai, non la chiamo mai, credendo di aver superato il tutto.
Le cose non si sono sistemate e sto vivendo il periodo più brutto della mia vita, ho grossi problemi di salute che potrebbero rivelarsi anche un cancro e quindi sono completamente distrutto. Tutt’un tratto, poche settimane fa, il pensiero torna a lei, e, odio ammetterlo, ci penso sempre, costantemente e con grande dolore, e la cosa che più mi brucia di tutte è la mancanza di rispetto che mi sta riservando. Ha cancellato ogni traccia della nostra storia, Mi ha chiuso ogni aiuto o parola di supporto e, benchè al corrente della mia situazione di salute, non si è nemmeno degnata di chiedermi come stessi.
Si può? Si può dopo due anni di una storia bellissima stracciare via tutto così facilmente?
Mi vengono i brividi a pensare che il tutto sia finito così e che mi tratti in questo modo pieno di odio e astio senza alcun motivo.
Non riesco a capire come possano due persone che si sono amate tante finire in questa situazione.

Questa lettera è più uno sfogo, perchè sono stanco di questa situazione, sono stanco di fare il bravo ragazzo e trovarmi merda nelle mani, e sono stanco di pensare a lei e di non riuscire ad andare oltre.
Non ho mai imparato il suo numero a memoria in questi due anni, mai, ma ora non so perchè lo ricordo e non riesco a togliermelo dalla testa.

Qualche consiglio su come superare il tutto?

Tra l’altro mi pesa tantissimo il fatto che si sia messa proprio con quel maledetto dopo che per colpa sua abbiamo passato un anno veramente di merda.
Sto uno schifo, e questo non mi aiuta ad affrontare la mia situazione di salute al meglio.
Datemi qualche consiglio voi, per favore.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Delarge -

    Buon battesimo anche a te…
    Come avrai ben letto nelle altre storie di questo sito, le dinamiche son sempre le medesime… Grande amore – problemi (altro) – rottura.
    Aspettarsi che una persona continui a mantenere la relazione dopo un trasferimento in un luogo lontano è quasi una follia…
    Ebbene sì, le storie travolgenti si cancellano da un giorno all’altro.. quel che c’è stato è come se non fosse esistito e quel che conta è solo la new entry del momento..
    Anche io pensavo che a certi ostacoli si possono trovare delle soluzioni insieme… nell’aiuto reciproco nei momenti difficili… Invece la reazione più frequente è ahimè sempre la stessa: C’è un problema? avanti il prossimo!
    So come ti senti.. fa male pensare che erano tutte illusioni… Vuoi sapere se da questa situazione se ne può uscire? Forse.. io ho la tua età e dopo 8 mesi ci sono ancora dentro non so tu.. Quel che ti posso consigliare è di fare tesoro di questa esperienza e di trasformare il dolore in consapevolezza. La prossima volta non ti fregano, pensala così.
    P.S. Da adesso in poi, cerca di non farti coinvolgere troppo da una donna (ricordati che il loro fine è sempre e solo averti in pugno e controllarti) e limitati a relazionarti con loro più “sul piano orizzontale” che su quello sentimentale, come diceva sapientemente una vecchia conoscenza di questo sito…
    Saluti

  2. 2
    Apefuribonda -

    Commento per la prima volta su questo sito..
    e lo faccio perchè UnaMente ha avuto la cortesia di leggere la mia testimonianza e mi ha anche lasciato un’orma del suo passaggio sulla mia lettera!

    UnaMente: pensa che non sei l’unico ad aver vissuto una rottura così netta.
    L’unica cosa scontata e palese che ti posso dire è..
    che il tempo cura ogni ferita.

    Certo, a volte non la fa rimarginare del tutto e resterà per sempre. Ma se è vero che si tratta di una risposta palese, è altrettanto vero e confermato che il tempo aiuta tantissimo! Ora per te è il momento della sofferenza ed è giusto che ci passi attraverso. In questo modo avrai l’occasione di conoscerti meglio per il coraggio che dimostri! Ma domani sarà un altro giorno e il passato continuerà a darti nostalgia ma non sarà più una trappola!

    @Delarge: quando dici: (ricordati che il loro fine è sempre e solo averti in pugno e controllarti)..

    Forse non sai che fra uomini è lo stesso. Io sono un ragazzo omosessuale e ho avuto tre storie importanti e varie frequentazioni. Se è vero quello che dici sulle donne, ti posso assicurare che fra maschi è decisamente peggio. Un uomo sa farti soffrire e ti sa usare in una maniera che le donne non conoscono!

    Le donne sono senza dubbio intelligenti, acute, capaci di gestire molte situazioni complicate. Ma i maschi.. non ci pensano due volte a puntarti un fucile in fronte e riderti in faccia mentre premono il grilletto (metaforicamente).

    La differenza che ho notato fra uomini e donne.. è che quando la rottura sentimentale si consuma con una donna.. questa avrà almeno la vergogna o la dignità di abbassare lo sguardo quando la rivedi per strada. Spesso i ragazzi e gli uomini gay, invece.. non si rendono proprio conto di essere stati colpevoli di un comportamento ingiusto o lesivo. Ti usano, ti mollano, ti aggrediscono, ti riducono in polvere e il giorno dopo sono anche capaci di venirti a chiedere “che problema hai?”. Diciamo che spesso gli uomini hanno più difficoltà ad ammettere a se stessi e agli altri che sono degli stronzi.

    Poi, ovvio, quello che dico lo dico per esperienza del tutto personale e non voglio generalizzare. Perchè è facile dire “le donne” e “gli uomini” ma spesso dimentichiamo che siamo tutti semplicemente persone.

  3. 3
    cyber81 -

    UnaMente, innanzitutto tanti auguri per la tua salute, speriamo si risolva tutto per il meglio!
    Appurato questo voglio farti vedere il tuo problema da un altro punto di vista: la gestione dello stress.
    Le relazioni nascono e finiscono, succede a miliardi di persone al giorno e quindi potrebbe succedere anche a te, e difatti è successo. Ma è successo anche a me svariate volte e a tutti un po qui sul forum 🙂
    In estate ho rotto a tutti qui i cosiddetti per i miei problemi sentimentali 🙂
    Perchè succede questo? Come diceva l’amico sopra, succede perchè si inseriscono nella storia dei “problemi” che creano di conseguenza “stress”. Non tutti sono in grado di gestire lo stress e per esperienza dico che ci vuole anche molto allenamento, pazienza e sangue freddo.
    E’ ragionevole pensare che la maggior parte delle persone ricerchi nella relazione lo stereotipo della felicità e al momento in cui vi è stress vanno naturalmente verso altri lidi che pensano, siano più tranquilli.
    Quindi ribalda il tuo punto di vista, non prendertela troppo con la tua ex compagna anche in virtù della sua giovane età.
    Ti ha lasciato perchè tu non le davi tranquillità (a torto o a ragione) e ha ricercato calore umano che potesse alleviarle le sue ansie. E se inquadriamo tutto nella gestione dello stress risulta anche più semplice capire come mai non si fa sentire in questo tuo momento, se non ha retto i km di lontananza figurati come potrebbe reggere i tuoi problemi di salute. Non ti chiama perchè semplicemente fa finta che non esistano per continuare serena e beata la sua normale e tranquilla vita.
    Fattene una ragione, nei momenti clou della nostra vita sono pochissime le persone che ci rimangono accanto. Per esperienza personale ti dico che nel momento in cui vorresti il loro aiuto loro sono altrove perch probabilmente non gliene frega nulla delle tue complicazioni.
    Io per questi motivi ho tranciato amicizie importanti molti anni fa, anche se qualcuno di loro l’ho ritrovato poi adesso e sinceramente non conservo nemmeno rancore. Avevamo 20 anni e a 20 anni tutto si cerca tranne i problemi, soprattutto se sono degli altri.

    Fatti coraggio e guarda avanti, lei non c’è e non ci sarà mai più 🙂
    Ma non prendertela troppo con lei, non serve a nulla, ha solo 20 anni. Crescerà anche lei e le capiterà di pensare a te, ai suoi errori e alla storia.
    Se vuoi un consiglio poi non considerare le donne soltanto in posizione orizzontale, magari rifuggi dalle stronze ma le brave ragazze ci sono, basta trovarle.
    Nell’estate appena trascorsa invece dato che più che vivere vegetavo, ti posso garantire che tutti i miei attuali amici e mio fratello mi sono stati veramente vicino. Non so come avrei fatto senza di loro… però è anche vero che adesso abbiamo tutti più o meno 30 anni, e gli amici che ho oggi sono quelli mi sono rimasti dopo la prima cernita 9 anni fa. Questo ti fa capire come effettivamente, non tutto è stato sbagliato quando ti arriva l’affetto spensierato delle persone a te care.

  4. 4
    Paolo25 -

    Benvenuto nel club “come voi non c’è nessuno ma vi lasciamo lo stesso”.

    Anche tu per colpa di un altro? No la colpa è solo della ragazza simbolo di egoismo e che pensa che l’amore sia come la benzina di una macchina “finisce magicamente”.

    Si purtroppo è così io ho imparato che più dai ad una persona più quella troverà il pretesto per trovare quel difetto che utilizzerà come arma per lasciarti. Si ci sono persone che cancellano tutto (anche io dopo due anni) e non importa chi tu sia stato cosa abbia fatto, la novità piace sempre e se loro non chiudono la porta a lui significa che ne sono innamorate (tu pensa solo le’estate scorsa eravamo insieme al mare. Questa estate è rimasta lei, è rimasto il mare, ma è cambiato il ragazzo). Andare da lei e scoprire che era partita per andare da lui lasciando tutte le tue cose in un cassetto, cambiando il numero di cellulare, mail e quant’altro, non ricevere mai più un messaggio per mesi e dopo mesi ricevere messaggi con insulti assurdi e minacce….vorrà pur dire qualcosa). Ricorda che quando una stella brilla troppo chi le sta vicino si lamenta del fastidio provocato dalla luce. Anch’io ho i tuoi stessi problemi. A me manca tantissimo dopo ormai 4 mesi. La amo? Forse! Credo di si! Ma quando ripenso a tane cose….so come ti senti.

    La mia storia non l’ho postata ma ho tre lettere sul sito che risalgono a questa estate se hai voglia cerca “Sfogo del sabato sera” o Paolo25. Purtroppo è così, chi lascia è consolato mentre il lasciato soffre di pù (specie se è uomo).

  5. 5
    rahel -

    Ciao Unamente,
    quello che sta succedendo a te possiamo dire che è successo alla maggior parte di noi! diciamocela tutta la fine di una storia, sia per causa di tradimento per disaccordi etc.., fa sempre MALE! purtroppo accade, e l’unica cosa da fare è non buttarsi giù cercare di reagire. Lo so che è facile dirlo ma più difficile riuscirci!!
    @ “P.S. Da adesso in poi, cerca di non farti coinvolgere troppo da una donna (ricordati che il loro fine è sempre e solo averti in pugno e controllarti) e limitati a relazionarti con loro più “sul piano orizzontale” che su quello sentimentale” non seguire questo esempio..esistono anche delle belle persone fortunatamente! sicuramente te con questa ragazza hai passato dei momenti indimenticabili ecco perchè ci stai così male, e il fatto di non relazionarti sentimentalmente, sicuramente non porta sofferenza, ma neanche momenti e emozioni che ti porterai sempre dietro!!
    In bocca al lupo per la tua salute

  6. 6
    Alberto -

    Innanzitutto ringrazio tutti quanti per i commenti.
    Noto molta affinità tra di noi, in quanto in pratica abbiamo passato la stessa storiaccia.
    Proverò a rispondere in maniera piena quanto lo sono state le vostre, di risposte, abbiate pazienza, sarà lunga 😀
    @Delarge: E’ vero, continuare una relazione a distanza è uno schifo, completamente, e lo sapevo benissimo prima di provare ad intraprendere questa avvenutra. Ma sapevamo sarebbe stato solo per un anno, e non per sempre, che poi saremmo stati più vicini, di nuovo, finalmente. E invece no. Nemmeno un anno, nemmeno tre mesi ha resistito.
    Comunque vorrei davvero tanto riuscire a non farmi più coinvolgere, ma io sono il classico bravo ragazzo in fondo al cuore. C’ho provato a fare il bastardo, e a volte ce l’ho fatta, ma nel momento di concretizzare il tutto, il pensiero di ferire un’altra persona e di mancarle di rispetto mi ha fermato.
    Certo è che ritornerò a vedere le relazioni in maniera differente, lei mi aveva aiutato a credere che ci fosse davvero la possibilità di vivere una storia piena ed idilliaca, che esistessero persone buone, ma mi sta rifacendo cambiare idea, e aspetto con un’ansia esagerata il momento in cui il mio dispiacere ritornerà ad essere rabbia.
    @apefuribonda: grazie molto di aver voluto che il tuo primo commento fosse per una mia lettera. Hai ragione, il tempo risolve tutto, e se tutto questo fosse capitato in un momento più stabile della mia vita, senza dover affrontare un crollo emotivo, l’università e la possibilità di un cancro, mi sarei crogiolato nel dolore, sicuro che poi la malinconia, il dispiacere, la tristezza sarebbero diventate rabbia che sarebbe diventata indifferenza per poi infine riuscire ad accettare il tutto dividendo il buono che c’è stato dal cattivo. Ma così, in questa situazione, mi è difficile, e tutto questo non mi aiuta ad essere un minimo più sereno per poter riprendere ,anche solo un poco, il controllo della mia vita. E’ assolutamente spaventoso come una persona possa avere tanto peso nella vita di un’altra!
    Ps: credo che la distinzione di sesso valga poco. Come hai detto tu, siamo tutte persone, e come tali tutte stronze. Semplicemente in una coppia c’è sempre, ahinoi, il buono e sincero di turno e il serpente. Le nostre storie lo dimostrano.
    Figurati che la mia ex, mi ha aggredito di ,cito testualmente, averla ossessionata con i messaggi dove facevo battute pungenti su di lei e il suo ragazzo. Nella realtà le ho mandato tre messaggi contati per chiederle il numero di alcuni amici dato che li avevo persi tutti, e il suo ragazzo l’ho nominato solo quando ,non rispondendomi, le dissi che se per caso a lui dava fastidio che le avessi chisto i numeri, di dirmelo almeno che avrei cercato i numeri altrove. Quindi, vedi tu!

    Continuo il tutto su di un altro commento, perchè la cosa è uscita molto più lunga di quanto pensassi all’inizio 😀

  7. 7
    Alberto -

    @Cyber81: grazie per gli auguri, si spera nel meglio!
    Comunque lo so, non tutti sopportano lo stress, nè concepiscono l’idea di farsi carico di quello che non è il loro. Proprio in virtù di tutto ciò le perdonai le minchiate che aveva fatto nei mesi di lontanaza, perchè aveva stravolto la sua vita, e le pesava, ed è facile in quelle situazioni avvicinarsi a qualcuno che apparentemente offre di più. Ma io ho sopportato l’inverosimile per far funzionare il tutto, l’ho aiutata con tutte le forze mentre si disperava per un’esame o aveva paura o che ne so, le ho sempre dato tutto, le ho sempre dato l’inverosimile a volte riunciando a tante cose per me. Ed è questo che mi brucia più di tutto. Non me ne frega un accidenti che la storia sia finita, finiscono miliardi di storie come hai detto tu. Ma mi brucia il come sia finita e il rispetto che mi sta riservando. La chicca più fastidiosa di tutte sai qual è? Che quando stavamo insieme ed un suo ex aveva bisogno di aiuto non si è mai tirata indietro, ha sempre dato una mano, e a me andava bene, gli ex non devono per forza essere persone da vedere come minacce e con cui chiudere ogni rapporto. Ma ora con me non lo fa, con me che ho problemi più grossi, con me con cui ha perso la verginità, con me con cui è stata due anni, con me che ho sopportato fino allo sfinimento tutto quanto per poterle dare sempre una mano, con me che non mi sono mai tirato indietro nemmeno quando suo padre andò di testa perchè scoprì fosse fidanzata.
    Se bastano due settimane per stracciare via una persona a cui si è detto “ti amo” a cui si sono dette tante di quelle belle parole da poterci scrivere un libro,e trattarla come una merda, beh, bello schifo!
    Ah, ho sempre evitato le palesi stronze, ed infatti lei era l’archetipo della ragazza buona e gentile, della ragazza che non mancava mai di rispetto, che non toglieva mai il saluto e che era sempre dedita ai suoi doveri. Ma se una così si dimostra una tale merda, ben poche speranze ho di trovare una veramente decente.
    @Paolo85: E’ vero, il lasciato soffre di più quando il lasciato è un uomo. Rimango basito dalla velocità con cui si può mandare a fanculo una persona senza nemmeno avere la cortesia di accompagnarla alla porta. E, non so a voi, ma a me sembra un comportamento talmente tanto assurdo da non riuscire in nessun modo a credere sia vero. Le accuse che mi ha mosso l’altro giorno, la sua totale mancanza di rispetto, non riesco davvero a crederci!
    Ma soprattutto perchè anche noi non riusciamo a dimenticare? Suvvia, lo sappiamo tutti che se una persona si comporta così è una persona che non merita di ricevere da parte nostra nemmeno un singolo pensiero, ma continuiamo a sentirne la mancanza e a dispiacerci. Sarà che abbiamo messo troppo di noi nella relazione? Sarà che abbiamo vissuto il tutto come una morbosa dipendenza? Sarà che, non lo so, siamo co...oni?
    Perchè a ‘sto punto mi viene proprio da chiedermelo 😀

  8. 8
    Alberto=Unamente -

    Alberto sono io eh, l’autore della lettera! Ho scritto Alberto ma sono sempre UnaMente!

  9. 9
    UnaMente -

    Ciao Rachel! Grazie prima di tutto per gli auguri e per il commento.
    Hai ragione, una rottura fa sempre male. Ma fa più male dopo che ci si è sforzati di rendere tutto il più bello possibile, dopo che si è passati momenti così belli che credevo possibili solo nei film.
    Con questa ragazza ho davvero avuto una felicità così piena, così pura, così forte che mi ha completamente stravolto la vita! Fino ad allora avevo avuto storie vuote, con brutte persone. Anche in termini di amicizia avevo incontrato solo gente scassapalle. Ero molto rancoroso verso i rapporti interpersonali, ma lei è stata una luce. Un’affinità e una felicità tali con una persona non le avevo mai provate prima, mai. E ancora adesso se ci penso mi viene solo in mente quanto cavolo siamo stati bene insieme.
    Ed è per questo che non riesco a capire come possa aver stracciato tutto in così poco tempo, come possa fregarsene davvero di tutto e trattarmi come una pezza. Io non riesco a vedermi vicino ad un’altra persona ora, non ci riesco, ma lei si, anzi lei lo ha fatto ancora prima che la storia finisse!
    Ps: Esistono le belle persone? Tu dici? La consideravo proprio una di quelle belle persone, ma vedi un po’ com’è finita..

  10. 10
    Paolo25 -

    L’amore è questo e niente altro. Non è essere fessi o co***oni. E’ solo dare se stessi all’altro in tutto e per tutto…amarsi è sacrificarsi….mai pentirsi in amore. Tu hai dato tutto te stesso e lei potrà insultarti quanto vuoi ma i fatti, quelli buoni, rimangono e faranno sempre parte di lei. Anche la tua ha vent’anni? Tipico di questa fascia d’età dove si pretende un amore a 360 gradi che non tutti riescono a dare e che una volta ottenuto si pretende un amore a 720 gradi. Quando sei troppo perfetto ricorda, quei piccoli difetti diverranno delle voragini agli occhi dell’altro soprattutto quando c’è il ragazzo novità con il quale fare i confronti….e quando è così non ne vale più la pena perchè è brutto da Dio in terra divenire il primo fra i diavoli da scacciare. Ringrazia anche il nuovo amichetto di lei (oltre a lei) che ha avuto tanto tempo per manipolare un cervello che non essendo a 20 anni abbastanza maturo punta all’egoismo e si lascia manipolare come la cartapesta….non ti abbattere se hai dato 100 vuol dire che sei in grado di darlo e la prossima ragazza sarà fortunatissima. Solo che questa volta il pane gratis non lo regala più nessuno….so che ti manca sarei uno stupido a mentirti perchè so cosa provi…ma il cuore guarirà anche se ci sarà da soffrire la vita è un’orchestra che suona più spartiti…se suonasse una sola musica ci annoieremmo tutti quanti. Anch’io sto aspettando che cambi la musica ma intanto cerco di ricostruire i cocci distrutti della testa…il cuore prima o poi guarirà….

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili