Salta i links e vai al contenuto

E’ passato un anno… (2)

Già è passato un anno.. da quando ho capito come i sogni possono infrangersi in pochi attimi. lasciando ferite profondissime.
A quest’ora un anno fa, ero ancora felice, sognatore, illuso.
Da qualche settimana, la Lei di turno, il sogno di una vita, colei con cui hai programmato un fantastico futuro, palesava chiari segni di insoddisfazione. Recriminazioni, tentativi di farti sentire in colpa su cose insignificanti/inesistenti.. un modus operandi che successivamente scoprii comune alla maggior parte delle rotture in cui essa cerca di giustificare all’uomo e a se stessa la causa della finita relazione, in realtà dovuta alla sua infatuazione per un altro… Io ancora stavo nel paese dei balocchi. Nei film non finisce così. Nei film, per chi si comporta bene alla fine tutto si aggiusta e tutti vissero felici e contenti… Che stupido. D’altronde, da innamorati si ha il paraocchi. Ricordo, quando al mattino, la vidi con il suo nuovo amichetto. Eppure segnali ce n’erano stati. Sue allusioni, discorsi strani. Ma in effetti, come si può credere che la persona che fino a qualche giorno prima dice di amarti e pianifica viaggi e sogni futuri con te possa stracciarti e buttarti nell’immondizia per abbandonarsi alla novità? La relazione con questa ragazza coincise esattamente con il periodo più impegnato e stressante (esami universitari e lavoro) della mia vita. Iniziò con esso e si concluse con la sua fine, lasciandomi nel limbo del non aver potuto mostrarmi e comportarmi per quello che ero durante la normalità. In passato ho vissuto molte esperienze infelici. Altre forti delusioni sentimentali, lutti familiari.. Ma questo è stato il dolore più forte che abbia mai provato.. infatti, purtroppo perdura ancora oggi, a 365 giorni di distanza. Avrei voluto scrivere questa lettera affermando “finalmente fai parte del passato” oppure “ora sto bene” ma ahimè, certe ferite non credo che si rimargineranno.
Ferite continuamente riaperte da coltelli chiamati sensi di colpa, associazioni della memoria, paragoni, domande senza risposta, rimorsi e rimpianti. Durante quest’anno, nonostante il tormento costante durante il giorno, tutti i giorni, ho lottato. Ho continuato a fare le cose che facevo prima, nonostante fosse 100 volte più faticoso portarle a termine.. Sono uscito, ho avuto altre ragazze. Tutte molto carine e affettuose, ma senza alcuna soddisfazione da parte mia. Porto avanti un copione dall’esterno, ma sembra stato scritto da un altro regista. Il mio film, aveva un finale diverso e chissà dove è stato smarrito il copione. Ho letto molte lettere e storie di persone, che come me, hanno conosciuto questo girone dantesco. Credevo che fossero cose per persone deboli o semplicemente “sfigate”. Persone che, quando sei sulla cresta dell’onda, guardi dall’alto con aria schifata. Poi, quando ti ritrovi come loro, capisci un sacco di cose.. e solo da loro puoi venir capito. Ho deciso di non mollare. Non voglio continuare a farmi condizionare dai fantasmi del passato, per quanto siano forti. Rivolgo, a tutti coloro che stanno passando una situazione del genere, un abbraccio e un invito a non darla vinta al passato. Per quanto dura, potrete sempre avere la soddisfazione di non aver mollato mai.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

101 commenti

Pagine: 1 2 3 11

  1. 1
    Golem -

    Chi non ci vuole non ci merita. Verità banale ma assoluta.
    Se quella tipa non ha capito la tua passione, non vale la pena dedicarci altro tempo. L’errore degli innamorati intrisi di romanticismo come te consiste nel mitizzare certi personaggi tendenzialmente egoisti, che, guarda caso, trovano sempre chi è disposto ad accettare quell’egocentrismo,come hai fatto tu, sperando in un finale cinematografico.
    Te lo dico brutalmente: piantala di pensare a lei come avessi subito chissà quale perdita, e soprattutto non cercarla. Se lo farai sono sicuro che si farà viva lei. Le donne sono così, e me la sento di generalizzare: se le fai sentire importanti dopo un pò lo danno per scontato e non ti calcolano più, se le tieni sul filo del rasoio, da “bastardo di cuore”, si struggono di passione e ti considerano un vero maschio. E’ il loro istinto,e non bisogna saziarle mai. Sii uomo, anche duro, e metti te stesso al primo posto: ti rispetteranno di più, ma soprattutto non soffrirai. Lo so che in amore non bisognerebbe usare strategie, ma hai visto cosa ti è successo “lasciandoti andare”?
    Good luck

  2. 2
    katy -

    SCrivi benissimo….e scrivi cose giuste, e vere, soprattutto
    che passarlo sulla propria pelle è tremendo…un abbraccio KATY

  3. 3
    Elly19 -

    Leggendo le tue parole mi hai ricordato molto me quando stavo male.Ti posso dire che col tempo passerà….ci vuole tempo!perchè se quella persona è stata davvero un punto importante nella tua vita non se ne andrà il suo ricordo da un giorno all’altro ma fidati che con il tempo tutto guarirà.Come ti hanno già scritto nel commento sopra “chi non ci ama non ci merita”nulla di più vero.Se qui c’è qualcuno che c’ha perso quella è lei che non ha capito che persona sei davvero tu.Stai male perchè si vede che l’ami davvero ma non c’hai perso tu.Capisco bene cosa significa sentirsi soli perchè solo lei colmava quel vuoto…ma col tempo capirai che non e valeva la pena,ci saranno nuovi orizzonti per te,nuove luci pronte a riscaldarti l’anima e arriverà il periodo in cui tu stesso senza bisogno di nulla,ti accorgerai che starai bene.Ogni giorno che passa cerca di fare cose che non ti fanno pensare a lei,distraiti!esci spesso con gli amici,fai nuove esperienze,provaci almeno…se non ci riesci va bene tranquillo,la vita è fatta anche di brutti momenti e lasciargli fare il loro corso allora affinchè essi lasceranno spazio ai momenti belli..vedrai che arriveranno da soli e il tuo sorriso comparirà di nuovo sul tuo viso.

  4. 4
    Federica -

    Pur essendo una donna, concordo in pieno con Golem… In generale, le donne , più le riempi di attenzioni , più tendono ad allontanarsi.. Senza fare di tutta l’erba un fascio, questa e’ la nostra tendenza. Ti consiglio quindi, la medesima cosa : cerca di starle alla larga. Essendo passato un anno, le possibilità che lei torni , non sono troppe!
    Ma una così , meglio perderla che trovarla.. Capisco la profonda delusione, la tua penso che sia rabbia e delusione, e ormai non piu amore per lei..
    Le delusioni inflitte dalle persone che ami sono quelle che fanno più male, ti spezzano il cuore.. Ma vedrai che una persona Vera come te, riuscirà a trovare una donna altrettanto Vera.
    Un abbraccio

  5. 5
    Rocher -

    mi aggiungo agli apprezzamenti per la lettera di delarge. se ci si pensa dopo un’anno e altre ragazze alle spalle si è cmq commesso qualche errore,forse non so l’hai continuata a cercare. pensare a sè stessi prima di tutto,e poi bisogna superare i sensi di colpa,comincio a pensare che siano questi che ti riportino al punto di partenza

  6. 6
    Delarge -

    Ciao golem..
    L’ho cercata solo quando vista la sua nuova frequentazione cercavo chiarimenti dato che ufficialmente, lei non mi ha mai detto “è finita”, ma ha preferito dirmi che voleva “stare da sola” (in realtà senza un minimo di coraggio per dirmi le cose come stavano, prendendomi in giro).Ci siamo visti, ho pianto. Gli ho scritto ancora per quella settimana ma poi basta. Non l’ho mai più cercata. Ho poi saputo che si è fidanzata in modo ufficiale con questo qualche settimana dopo… Dopo circa 6 mesi, mi ha contattato lei, chiedendomi come stavo e cosa facevo, come se nulla fosse. Hai detto giusto, se smetti di cagarle poi ti ricontattano. Io risposi, mi tenni comunque sul distante e la salutai dopo poche parole. Oggi mi pento di avere risposto alla sua “ricognizione”. Non si meritava più nulla da parte mia.Ora sono mesi che ho eliminato tutti i suoi contatti in modo da evitare che mi ricontatti e di vederla virtualmente… ma purtroppo mi capita ancora di vederla ogni tanto per via di percorsi comuni al lavoro. Le ultime foto mie che ha visto sono mentre me la spassavo al mare con una ragazza fisicamente stupenda. Poi l’ho bloccata.. Voglio che abbia quel ricordo di me.
    Grazie Katy un abbraccio anche a te

  7. 7
    Delarge -

    Grazie anche a Rocher Federica e Elly per le risposte…
    Comunque non ho mai riempito nessuno di attenzioni.. anzi, forse il contrario. Non mi sono mai dato tutto subito. Il problema è stata la mancanza di stimoli ed emozioni generate dalla mia persona. E non è facile quando hai un periodo di lavoro nero in cui hai poche ore la settimana da dedicare al partner.. Uno si aspetta vicinanza e comprensione dalla persona che dice di amarlo, invece solo pugnalate alle spalle.. Bastava solo che mi aspettasse. Sarebbe finito a breve e non avrei avuto più periodi del genere per anni almeno. Lei lo sapeva ma ormai, il suo orologio per me era scaduto ed era ora di trovarsi qualcuno che “apparentemente” non fosse un farabutto sporco e cattivo che non si dedica alla compagna tutti i giorni e non la porta a cena fuori ad ogni giorno col sole. La verità è che la maggioranza delle donne si annoia troppo facilmente… Basta un mese senza stimoli di rilievo + nuovi possibili orizzonti che non ci pensate due volte a dimenticare quello che fino al giorno prima era “l’amore della vostra vita”…

  8. 8
    Never -

    Bella lettera. L’ho letta solo oggi. Guarda,anch’io sto scrivendo un po’ qua e là perchè temo di finire nella tua stessa identica situazione. Dico finire, perchè per me la cosa è ancora relativamente fresca. Ora,ogni storia è a se anche se dei comportamenti comuni si notano. Non ti consolerà, ma sei stato forte eccome. Io ora come ora provo il desiderio compulsivo di sentirla, anche se so che forse è la cosa peggiore. Poi ovviamente se si mostra con un altro lì è impossibile non cedere 🙂
    Ti vorrei dare un consiglio ma mi sa che ne ho più bisogno io 🙂 un abbraccio

  9. 9
    Elly19 -

    Lei non ha capito che persona sei tu,e ad oggi è difficile trovare un ragazzo che la pensa come te ma evidentemente lei non ti merita…tu meriti qualcuno che ti apprezzi veramente per quello che fai e non si annoia perchè non puoi permetterti di portala a cena o cose varie.Io due anni fa ho passato un brutto periodo perchè il mio ragazzo è stato a casa per un incidente e non ha lavorato,sono stata vicina a lui per ben sei mesi senza uscire di casa e non ho mai pensato”Mi annoio”.Purtroppo questa è la vita….lei doveva capirti,appoggiarti e aiutarti a superare i momenti di difficoltà..

  10. 10
    Golem -

    Ciao Delarge. Hai letto cosa ha scritto Federica con molta onesta? Bè, scolpiscitelo nella mente, per motivi che sfuggono alla logica più elementare, una donna (meglio: una femmina, senza voler fare il maschilista, sia ben chiaro) è attratta da uomini sicuri di sè, al limite del narcisismo e tende a non apprezzare chi le si dedica con attenzione. Non so se è una questione istintiva, ma è così. Forse perchè nell’atteggiamento di dedizione ci vede dei tratti di femminilità che sono loro prerogativa, mentre nell’atteggiamento indipendente, sicuro e persino strafottente ci vede una una sicurezza virile che le garantisce un maschio che (secondo lei) saprà sempre farsi largo nella vita, garantendole il massimo benessere, anche a costo di essere sottomessa. Naturalmente parlo per massimi sistemi, nessuna donna sana vuole essere maltrattata, ma se deve scegliere istintivamente tra uno sensibile e romantico come te e un figlio di puttana, stai tranquillo che sceglirà il secondo. Magari a trent’anni tornerà da uno come te per farsi sposare e avere una vita tranquilla, ma non è detto che non penserà spesso alle emozioni che le dava il secondo. E’ una questione di emozioni che stimolano il desiderio sessuale, non gliene si può fare una colpa. Il maschiaccio è, generalmente, più desiderato sessualmente del poeta. Anche se sostieni che non hai mai riempito nessuno di atenzioni, sono sicuro che ti hanno sempre considerato un bravo ragazzo, affidabile e corretto. Bè è la stessa cosa: sei prevedibile, e alle donne piace la sorpresa, e un maschio inaffidabile che si dimostra sicuro di sè, che può fare a meno di quella lei, che si prende il suo tempo quando lo decide lui è più accettato del bravo ragazzo, perchè il primo è pieno di “sorprese” il secondo no. Questo nella logica femminile sia chiaro.

    Devi essere molto giovane, e mi permetto di darti un consiglio. Metti SEMPRE te stesso al primo posto senza arroganza ma vivi i tuoi interessi senza scendere a compromessi, pensa sempre che il tuo tempo è prezioso e non ne hai da perdere per nessuno, e vedrai che anche gli altri lo penseranno, e ti valuteranno di conseguenza. Tieni aperto il cuore agli incontri e al sentimento ma non alzarlo mai… oltre la testa, e vedrai che tra qualche tempo quella tipa sarà un ricordo di cui sorriderai, perchè la vedrai nella vera dimensione che le compete e non in quella che la tua immaginazione aveva creato. E inoltre: non dipendere MAI da nessuno, anche in amore. Devi essere tu a dire l’ultima parola sulla tua vita, sentimentale e non, e senza fare la carogna, come la tua ex. Solo così sarai finalmente un uomo.
    Segui questi consigli, fai passare il tempo, e vedrai i risultati
    Ciao

Pagine: 1 2 3 11

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili