Salta i links e vai al contenuto

E’ passato un anno…

Lettere scritte dall'autore  zoro

Ciao a tutti
è passato un anno da quando la mia ex mi ha lasciato e vorrei fare un bilancio (purtroppo nel complesso negativo) di quello che è stato di me in tutto questo tempo.
Come dicevo è passato un anno, dopo 5 anni di fidanzamento fra alti e bassi lei mi ha lasciato; credo che abbia fatto bene tutto sommato, con me non era felice, e forse neanche io con lei lo ero a pieno, ma dopo la rottura cosa ne è stato di me?
In questi 5 anni ho “vissuto” nella sua città, frequentato i suoi amici, e lentamente mi sono allontanato da tutto e tutti della mia città, i miei migliori amici quelli non li ho persi in quanto amici (me li tengo stretti più della mia stessa vita), ma il destino crudele verso di me ha voluto che per un motivo o per l’altro ora sono tutti “fuori” con le loro vite i loro problemi, troppo lontani (intendo proprio fisicamente) da me.
Non voglio analizzare il mio passato…ma il presente o peggio ancora il futuro.
In quest’anno ho passato tutte (?) le varie fasi di una rottura: tentativi disperati di recuperare il suo amore all’inizio, depressione, rabbia verso lei e il suo nuovo ragazzo, (quasi) indifferenza, e tentativi di rimettermi in gioco con nuove storie più o meno probabili.
Il punto è che sono perdutamente solo, è un anno che esco di casa solo per uscite occasionali (lavoro a parte), ho fatto un pò di tutto in questo lungo periodo, ho iniziato un corso di recitazione, mi sono sforzato di conoscere nuove persone anche con mezzi da me prima “snobbati” quali chat ad esempio, il risultato di tutto questo è però a dir poco deludente.
Non riesco ad uscire da questa solitudine, ma come si fa?!?
Eppure non credo di essere antipatico, ne stupido e se può valere qualcosa a parere di altri neanche brutto (ma neanche bellissimo sia chiaro, ho una così bassa stima di me stesso che stento a crederci a certi complimenti)…ma cosa mi manca per riuscire a trovare quello che desidero?
In questi mesi ho avuto avance di alcune ragazze, ma, a parte una (che forse merita un discorso a se), le ho rifiutate tutte, ho il terrore di iniziare un nuovo rapporto, nonostante soffra terribilmente questa solitudine non voglio una storia “tanto per”, giusto per riempire il vuoto dei miei giorni, da un anno a questa parte è così, nonostante le occasioni non siano numerose, quelle poche che mi capitano le evito pure.
Credo che in inea di principio questo comportamento sia giusto ma qual è il risultato che ottengo?…sto qui a casa a scrivere una lettera con la sola depressione che mi fa compagnia.
Cosa devo fare? “cedere” alle lusinghe che mi vengono fatte anche se non sono ciò che voglio? Dovrei forse fare qualsiasi cosa per rompere questa monotonia?…qualsiasi?
Io voglio uscire, vedere gente, parlare, non voglio necessariamente una ragazza, la desidero come l’aria è vero, ma mi basterebbe anche avere dei rapporti umani con nuovi amici o ritrovarne di vecchi.
Ma in cosa sbaglio?…nn riesco proprio a capirlo.
In ufficio, o a teatro, ho colleghe che a modo loro mi “coccolano”, a volte credo che alcune di loro nutrano un piccolo interesse per me e devo sentirmi frasi “strane” che mi sanno tanto di provocazioni.
Mi sento anche bene e apprezzato in certi momenti…ma poi ognuno torna alla sua vita e io alla mia purtroppo e non riesco ad andare oltre.
Sono per natura portato ad avvicinarmi di più all’universo femminile, non è un caso che in famiglia ho un legame speciale con mia sorella, a volte, però, con le ragazze o ci combini qualcosa o non puoi esserci amico, quando capiscono che non sarai il loro ragazzo ti allontanano.
Risultato: cerco di conoscere nuove persone, per lo più ragazze, si con la speranza di trovare l’amore, ma anche un’amicizia, come detto, sarebbe un gran bel risultato, invece succede che quelle poche ragazze che ho conosciuto hanno tentato un approccio con me, andata male mi hanno allontanato da loro…ovviamente (tono ironico), da canto mio, le ragazze con cui ho tentato, o vorrei tentare, un approccio sono fidanzate oppure si sono trasferite per lavoro troppo lontane da me.
Non sto qui a spiegare tutto quello che ho passato in un anno (non molto purtroppo) ma pare proprio che il destino ce l’abbia con me.
Corteggiato da ragazze che non desidero….respinto da coloro che mi piacciono, eppure non sono neanche di quelli che cercano ragazze “da copertina”…tutt’altro…ma la cosa pare comunque non essere di aiuto.
Inoltre non posso fare a meno di pensare alla mia ex…lei ha trovato un nuovo ragazzo (fino alle ultime notizie che ho di lei che risalgono a molti mesi fa) “subito” dopo avermi lasciato…non posso negare che la cosa mi rode, dentro di me sarei anche felice per lei, ma non posso fare a meno di fare un paragone con il mio stato attuale e commiserarmi ulteriormente perchè mentre lei forse parlerà di matrimonio con la sua nuova fiamma, progettando dei figli e una vita assieme, io sto qui, praticamente fermo al nulla…da un anno…mi sento un fallito.
Temo che non resisterò per molto ancora in queste condizioni.
Qualcuno vive/ha vissuto una condizione simile alla mia?
Avete qualcosa da dirmi? Accetto consigli, critiche….di tutto, purchè siano cose costruttive.
Vi saluto, ciao.
P.S.
scusate per la lettera confusa…ma neanche io sapevo bene cosa volevo scrivere quando l’ho inziata.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: E’ passato un anno…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

56 commenti

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    oceano6990 -

    Brutta situazione. Identica alla mia. Per tanto che scrivi risulta comunque difficile trasmettere quel vuoto che ci si sente dentro. La solitudine. Gran brutta cosa. Ti attanaglia lo stomaco, a volte fai addirittura fatica a respirare. Perchè in fondo è lei che vuoi. Perchè solo dopo averla persa ci si rende conto di quanto era importante. Ma per persone sensibili certi dispiaceri ci vuole moltissimo tempo per digerirli. Purtroppo spesso si viene lasciati perchè l’ altra persona ha già pianificato tutto, ovvero c’è già qualcun altro nella sua testa. Una dura realtà che si fa fatica ad accettare e rende il tutto più difficile.
    Io sto come te. Malissimo, ho problemi anche a trovare la concentrazione giusta sul lavoro e questo non è un bene, ma il suo pensiero mi occupa ogni momento della giornata. Ed il peggio invece è che lei si sta divertendo con una nuova vita, una nuova persona che mi ha sostituito dopo una settimana. Non le auguro sicuramente il male,anzi spero che sia felice anche se lei con questo suo comportamento non ha fatto di certo altrettanto con me. Ma purtroppo non si può obbligare qualcuno ad amare se non può farlo.
    Ed i giorni passano, lenti, inesorabilmente con quel vuoto che non riesco a togliermi dentro, è quasi una tortura.
    Capisco quando dici che ti senti solo, ma se ti fa piacere ti lascio la mia mail per parlarne insieme, ………. forse farà bene ad entrambi : oceano6990@gmail.com
    Un saluto.

  2. 2
    alberto42 -

    Nessuna ricetta! Tempo ci vuole tempo e ancora tempo e se non basta ci vuole ancora tempo ed un giorno ad un tratto vedrai che il tempo e passato e sara’ passata anche lei, anche se dispiace pensare di poter dimenticare una persona ma il tempo cancella tutto…la miglior cosa sarebbe riuscire a vivere in questo tempo, ma so che non funziona così! In bocca al lupo…tutti pensiamo che Lei e la persona piu bella,unica ed insostituibile ed invece chissà quante persone uniche ci sono intorno a noi…l’amore quando va male è davvero un gran fregatura!
    p.s. lei per me è unica ed insostituibile e mi manca come l’aria…ci vuole tempo e tempo e ancora tempo e se non basta ancora tempo…spero proprio che basti il passar del tempo!

  3. 3
    sospeso -

    un anno anche per me…tempo…tempo che se ne va. e lei resta. uguale su tutti i fronti…anche io nn trovo una che mi piaccia come lei, penso alei spesso ed ho ancora ondate di profonda rabbia e terribile nostalgia. scomparsa ed eliminato in modo crudelissimo…ovviamente per un altro. io invece non auguro affatto che le vada bene…spero anzi che u giorno ritorni…o cmq spero che (visto nn ho piu occasione di vederla o sentirla in alcun modo) possa trovarmi un giorno felice e bello, x apparire a lei così cambiato che in fondo al suo cuore…anche se non lo dirà e ammetterà mai…possa pentirsim, tormentarsi e desiderarmi ancora. la cosa buffa di tutto ciò è che non potremo mai provare la feicità di vederla tornare quando lo desideriamo noi, come ora…così tanto da essere, se fosse possibile succedesse, talmente felici ed innamorati come mai siamo stati…che neppure all’inizio quando la conoscemmo ervam così contenti. Infatti Se immagino cosa proverei nel vederla tornare x stare con lei…credo che la amerei come mai avevo fatto prima e sorriderei alla vita come avevo sempre sognato. illusione? forse.

    tANTO cio’ non è possibile

  4. 4
    max -

    9 mesi dopo 10 anni di convivenza e dire che mi sento una chiavica e’ dire poco…
    non riusciro’mai a capire come si possa cancellare una persona dopo averci trascorso cosi tanto tempo assieme, come ha fatto lei…neanche l’avessi picchiata o trattata male…ma come cazzo si fa’ ?
    ma con chi cazzo sono stato per 10 anni, con un pezzo di ghiaccio ?
    che vita schifosa, il tempo non servira’ a ridarmi la voglia di vivere e la voglia di rimettermi in gioco, non mi interessa piu’niente di niente e forse dovrei scrivere nel forum del suicidio, visto che oramai ci penso in continuazione….

  5. 5
    oceano6990 -

    No Max, non dire questo. Ho avuto un attimo anche io questo pensiero. Ma nessuno o nessuna se lo merita. Certo il dolore è grande, ti capisco totalmente, parlo proprio io che trascorro le giornate in modo apatico, non riesco addirittura neanche a lavorare, il pensiero di lei è costante, ma credimi non c’ è ragione al mondo che valga la tua vita. Tu sei unico ed irrepetibile. Il dolore sicuramente durerà ancora per molto tempo, sopratutto per te che hai passato così tanti anni insieme. Quello che fa + male è l’ evidenza che le donne riescono a cancellarti con la stessa facilità di premere un interruttore, oggi la luce è accesa, domani è spenta. E senza rimorsi. Fa parte del loro DNA, che se anche molti non saranno d’ accordo io sono convinto che biologicamente e psicologicamente è molto diverso da quello maschile. Almeno x me è proprio questa indifferenza che lei ha nei miei confronti che mi fa + male, è come se non fossi mai esistito, manco l’ avessi picchiata o trattata male, anzi evito di elencare quanti sacrifici mi è costato lo stare con lei. E anche qualche rinuncia. Ma x me non era un problema, l’ ho fatto col cuore, con il cuore di un uomo innammorato, con lo stesso cuore che oggi non placa il pianto. Dobbiamo esserne consapevoli ed aspettare il corso delle cose, magari mesi o forse anche di + ma prima o poi inizieremo a risalire la china e quel buco allo stomaco che oggi sentiamo piano piano svanirà. Ci vuole pazienza, forse tanta, forse troppa, ma è l’ unica cura che in qualche maniera funzionerà. Ma non pensare + assolutamente al suicidio, non c’è nessuno + importante di te stesso al mondo. Vogliati bene. Un abbraccio virtuale.

  6. 6
    io -

    @sospeso
    la penso come te…non puoi immaginare quanto tempo passo a fantasticare di rincontrarla e di farla “pentire” di avermi lasciato…di farle vedere che sono diverso…in tutto e che ora potrei amarla come mai fatto in vita mia…con nessuna.
    Ma non posso portarle rancore, non posso darle torto, tutto sommato ha fatto quello che era giuto per lei, a votle nella vita bisogna essere un pò egoisti.

    @max
    lascia perdere il forum dei suicidi…ci sono passato anche io, bhè certo bello sfogo, ma nulla di più, la soluzione/cura a tutto questo la si trova solo vivendo 😉

    x tutti gli altri
    vi ringrazio tutti, se vorrete ancora continuare a rispondermi ne sarei felice, però mi vorrei precisare una cosa:
    io mi sento pronto (almeno questa è la mia impressione) ad iniziare una nuova storia, solo che semplicemente non riesco a trovare con chi!!!
    Non voglio una ragazza “qualsiasi”…sicuramente la mia ex e la mia storia con lei ha “alzato l’asticella”, ora voglio di più….mica facile!!!

    Vi ringrazio tutti, ciao.

  7. 7
    max -

    forse e’ come dici tu, oceano, riescono a cancellarti come se niente fosse successo. Io vorrei solo capire il perche’ di tanta indifferenza, vorrei che mi spiegasse il motivo di tale comportamento, dopo tutto quello che abbiamo condiviso assieme…..scusate ma sono veramente distrutto, se penso a lei piango come un ragazzino e mi manca l’aria. non mi ami piu’e lo posso accettare ma come fa un essere umano che dice di averti amato a diventare cosi cinico e cattivo ?
    piu’ ci penso e piu’sto male ma vorrei solo delle risposte….per capire e continuare a vivere….cosi non ci riesco…..

  8. 8
    io -

    @max
    non credere che esista necessariamente una spiegazione a tutto quello che succede…magari lei sentiva di fare così, punto.
    Tu sapresti dire perchè l’amavi?
    Sicuramente potrai dirmi perchè era bella, simpatica e intelligente…non lo metto in dubbio, ma possibile che non esistevano ragazze altrettanto simpatiche, intelligenti e belle?
    Io credo di si…però tu volevi stare con lei e non con altre, perchè?
    Tutte queste parole (spero chiare) per dire che i legami nascono senza un motivo preciso a volte, qualcuno la chiamerebbe “chimica”, ed è molto bello…purtroppo però capita anche che finiscano allo stesso modo a votle.
    Mi spiace ma è successo, a te così come a tutti mi pare di capire fra noi, ora ti chiedi perchè si comporta in questo modo?
    Bhè…forse perchè non saprebbe fare altrimenti, perchè magari non saprebbe gestire una relazione diversa da quella di amore che c’era fra voi due, forse perchè (così come la mia ex da quello che ci ho capito) lei crede sinceramente che questo è il modo migliore per farti “staccare” da lei, forse un tantino ruvido ma efficace.
    O forse semplicemente è così…
    io non conosco la risposta…neanche nel mio caso…la immagino, ma non la conosco, ma ci serve realmente una risposta di altri per andare avanti?
    Anche io vorrei sentirmi dire tante cose dalla mia ex….ma una volta ascoltate le sue ragioni, una volta soddisfatte le mie curiosità, anche quelle più morbose su cui non avrei diritto di aprir bocca…una volta che mi abbia detto tutto su di lei prima, durante e dopo il nostro rapporto…alla fine di tutto questo ipotetico incontro chiarificatore…a cosa mi servirebbero le sue parole per andare avanti nella MIA vita?!?!?
    Perchè alla fine è questo quello che vogliamo tutti: andare avanti.
    Il passato non va dimenticato, bello o brutto che sia…ma non si può vivere ossessionati da esso.
    Ora scrivo qualche parolina “mia”, cioè molto intima e personale.
    Io sono cristiano, non so tu, e in una mia personalissima concezione di vita oltre la morte credo che quando morirò tutto mi sarà chiaro…e capirò tante cose…aspetterò (con pochissima fretta) quel momento, per ora mi arrangio con l’intuito!!! 😉
    Su max….su….fatti forza.
    Ti saluto, ciao.

  9. 9
    oceano6990 -

    Ti cancellano. Punto e a capo. Gli uomini sono meno capaci di farlo.
    Non importa sapere i xchè, certo a volte aiuta, ma il risultato è sempre uguale, hanno deciso di staccare la spina e generalmente una donna quando prende una decisione non torna + indietro.
    Sto male anche io x questo, sopratutto xchè nella mia storia ci sono dei particolari che preferisco non elencare qui, risulterei noioso, ma ti posso garantire che ho dovuto compiere per lei una serie di sacrifici enormi, quasi danneggiando me stesso. Ma non è servito a nulla, cancellato, tanto quanto te.
    Bisogna farsene una ragione, attraversare il dolore. Pensa io sono praticamente 15 giorni che non esco, perchè non riesco ad ascoltare chi mi parla e dare risposte. Sono apatico, ma questo fa parte dell’ elabrazione, piano piano sparirà, si migliorerà- Questione di tempo, l’ importante è avere pazienza, quella pazienza che aiuta il tempo a fare il medico. Non bisogna avere paura del dolore, bisgna affrontarlo, solo così lo si combatte. Pensa scrivo queste cose per confortarti, ma le scrivo anche per aiutare me stesso. Se ti senti veramente abbattuto, depresso, nella risposta n. 1 di questa discussione trovi il mio indirizzo mail, se ti fa piacere scrivimi.
    Resisti.

  10. 10
    Liù -

    In questo momento hai la sensazione che tutto giri male semplicemente perchè non ti sei ancora del tutto “purificato” dalla tua precedente esperienza, può sembrarti che un anno sia bello lungo ma non sempre è sufficiente per ritrovare la serenità. Mi sento di dirti che le situazioni troppo cercate non portano lontano, la necessità di star bene ci porta a fare tanti errori..manca la lucidità e ci si illude che sia quello che ci serve ma in realtà è solo nel momento in cui ci si rilassa e si smette di cercare qualcosa che quel qualcosa arriva…
    Quando stiamo bene emaniamo energia positiva e quando stiamo male è l’esatto contrario..per questo tutto va storto…forse è per questo che vedi il vuoto intorno a te..tu hai creduto molto in questa storia e sei stato tu a recidere le tue radici per entrambi e purtroppo ora sei solo tu che ne paghi le conseguenze..ma va bene così..è una ruota che gira e sono più che sicura che ti porterà qualcosa di bello..datti tempo, andrà tutto bene….

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili