Salta i links e vai al contenuto

La mia ragazza mi ha lasciato, mi sento disperato e perso

Lettere scritte dall'autore  

Spinto da altri con il mio stesso problema, vi espongo la mia storia.

E´ la prima volta che scrivo qui e spero che questo mi possa aiutare.

Io nel sud della Germania, lei nel nord Italia. La distanza e´ relativamente poca (circa 300km) e riusciamo, fortunatamente, a vederci tutti i mesi.

Una storia nata su una chat, io che adesso ho 26 anni e lei che ne fara´ 21 a fine anno. Siamo stati insieme 2 anni e mezzo.

Un rapporto cosi´ perfetto da non crederci. Amore a mille, attrazione a mille, sincerita´ e rispetto alla base di ogni cosa. In tutto e per tutto. Discussioni che non erano discussioni perche´ amavamo parlare e confrontarci finche´ non si risolvevano.

Sempre pronti a correrci incontri, a sostenerci in ogni momento, quando ha avuto diversi problemi emotivi ed io qualche mese di depressione.

La sua famiglia che mi ha fatto sentire parte integrante..tutt´ora la madre ci tiene a scrivermi per sapere come sto..

Fino all´ultima volta che e´ venuta a trovarmi abbiamo vissuto in una favola, dove si leggevano nei suoi occhi a cuoricino la felicita´, trovandomi la camera circondata dai suoi bigliettini dove dice di amarmi e che sono la sua vita e non dimenticarlo mai, andando a comprare oggetti da lasciare qui in modo che le aveva gia´ pronte per quando sarebbe tornata ad agosto per passarci il mese intero. Sognando ogni sera i progetti, i viaggi, un matrimonio, famiglia, vecchiaia…

Il sabato di quella settimana parte…immediatamente mi scrive ´´ti amo´´ per sms e continuiamo a sentirci tranquillamente fino al lunedi mattina, mi augura una buona giornata che mi ama, di tornare presto che le sarei mancato ecc.

Nel pomeriggio mi crolla il mondo addosso.

Sento questo vocale che mi lascia dove dice che non sta andando il rapporto , che non sa quello che prova e di parlarne appena sarei tornato. Subito la chiamo. In lacrime e sconvolta, dice che e´ convinta di volermi lasciare. Che qualsiasi cosa facessi non sistemerebbero le cose. Che il nostro rapporto non ha subito nulla, semplice il tempo per qualche motivo (che non conosce) ha cambiato le cose ( cosa non si sa) ed i sentimenti sono cambiati.

Vista l´agitazione e la mia confusione sulla situazione, cerco di convincerla a non prendere decisioni affrettate. Parlare in maniera tranquilla fino alla volta successiva che ci saremmo rivisti, di queste cose penso si debba parlare di persona.

Da quel momento in poi trovo di fronte a me un muro insensibile e senza parole, la chiamo per sapere come sta o per raccontarmi le giornate e mi ritrovo a fare dei monologhi.

Allora lascio passare un po´di giorni senza sentirci completamente e quando non ho resistito piu´ l´ho chiamata. Situazione invariata, anzi, dice di essersi sentite meglio senza la mia presenza (anche se cercavo di far capire che mi sembrasse normale, visto che voleva lasciarmi, prendere l´argomento in un periodo dove aveva la testa impegnata per esami vari non poteva renderla felice) non le sembrava comunque normale. Altro non posso fare che accettare la sua decisione e prendere l´iniziativa di chiudere definitivamente. Ho avuto come una richiesta di non essere infantili e non bloccarsi dai social e chat, siccome non c´e´ stato nulla di negativo tra di noi non vedo perche´ non possa volerle bene e sperare che faccia una vita migliore, trovarsene uno migliore, avendo comunque il mio sostegno.

Accetta e da qui parte un lungo silenzio.

Ci sentiamo solo una sera dove avevo bevuto leggermente di piu´ ed in lacrime cercavo di capire dove avessi sbagliato…le uniche cose che mi sapeva dire e´ sono sempre stato perfetto, che non le ho fatto mai mancare nulla, che le dispiaceva della situazione ma non provava piu´ nulla e basta, senza un motivo. Per fortuna ha capito la situazione e non l´e´ presa.

Passa altro tempo di silenzio.

le scrivo per sapere come sta, per farle sapere che stavo tentando di conoscere altre e che quindi di non preoccuparsi a scrivermi se pensava di trovarmi coinvolto. Le faccio capire che sono veramente interessato al suo bene, che so problemi che sta passando e quindi di non sentirsi mai sola. Un po´ a monosillabi ma apprezza seppur, vengono a sapere nell´ultima conversazione, che le sembra a prescindere strano sentirsi.

Passa qualche giorno, ormai non riesco a nascondere a me stesso che qualsiasi persona vedo mi e´ indifferente senza di lei. Non riesco a mettere da parte i ricordi, ci provo e riprovo, nascondo tutto, mi tengo impegnato…niente da fare.

Ormai sono vuoto, ho ricominciato cosi´ tante volte nonostante la mia giovane eta´ che mi sento senza forze. Intrappolato all´estero in una situazione scomoda. Senza colei che mi dava ancora motivo di credere di avere un futuro, senza avere piu´ obiettivi o voglia di crearmene….penso, la faro´ finita. Voglio solo avere un ultima volta per vederla.

Esco da lavoro e chiedo di chiamarmi. Cerco di farle capire ,senza spiegare, che ho veramente bisogno che venga un weekend. Senza nessuna intenzione, solo passare del tempo insieme, di farlo come regalo d´addio e poi non mi sarei fatto piu´ sentire, sarei sparito e non avrebbe saputo neanche che fossi esistito…cerco di far capire che non mi avrebbe piu´ visto o sentito e che avevo solo questa richiesta…di farlo per i momenti belli che abbiamo passato, di farlo per me che ci sono sempre stato senza chiedere nulla in cambio ecc ecc… un No categorico su tutti i fronti.

Non mi rimane che dirle la verita´, come ho sempre fatto. Le confesso con difficolta´ le mie intenzioni, facendomi promettere di tenerselo per se´.

Finisco per scatenare solo rabbia. Mi dice solo che e´ una cazzata e di non pensarci, per poi chiudere la chiamata.

Le scrivo che mi dispiace di tutto e che in fondo sono contento della reazione, siccome la mia piu´ grande paura era solo quella che si sentisse responsabile.

Vedendo che mi stava cominciando a bloccare ovunque faccio un ultima chiamata, vederla cosi´ mi stava facendo piu´ male del pensiero della morte, cerco di far capire che mi dispiace, che sono un coglione. Lei, in lacrime, mi dice che sono uno stronzo a pensare che non le sarebbe importato…Sentendola cosi…crollo…cerco di spiegare che e´ un intenzione che non vorrei ma che non riesco ad andare avanti…chiedo disperato di poter parlare un po´ con lei perche´ avevo bisogno dell´amica e confidente che per me e´ stata…si rifiuta di darmi qualsiasi appoggio, mi dice che mi avrebbe sbloccato nei vari contatti ma di non cercarla…

Ed arriviamo ad oggi. Dopo settimane che non riesco a fare una vita serena, che non riesco ad uscire senza dover nascondere le lacrime, conscio che la desidero da impazzire ed allo stesso tempo vorrei solo mettermi da parte e sostenerla nella vita oppure tremante al pensiero di essere io stesso a tagliare tutto e smetterla di essere motivo di sofferenze, lasciare che si frequenti con altri senza scocciature.

Quest´ultimo episodio mi convince di piu´ a voler sparire dalla faccia della terra, perche´ l´ultima cosa che avrei mai fatto sarebbe stato farla soffrire..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

47 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Capadic -

    Ma non l’hai ancora capito che c’è un altro che la sta pisellando?

  2. 2
    Bohemien82 -

    Gioia ascolta, ho 10 anni più di te, conosco la situazione:
    1) l’hai conosciuta in chat e credimi, li ci sono persone davvero conciate
    2) lei é molto giovane e come hai detto con qualche problemino emotivo: anche se una persona ti piace e tu piaci a lei, prima di iniziare una relazione, assicurati che sia in pace con se stessa e che abbia raggiunto la consapevolezza della sua vita e di ciò che cerca. Evita persone con periodi di transizioni, con scheletri nell’armadio e che vivono stati confusionali. Perché il piacersi é solo una fase iniziale, poi c’è il completarsi. E per fare ciò c’è bisogno di serenità d’animo.
    3) in quel che scrivi, continui a dire “mi dispiace“, che vorresti farti fuori, che vuoi la sua serenità e vorresti starle vicino. Ma non ti rendi conto che dovrebbe essere lei dispiaciuta? Tu hai subito l’abbandono, la SUA decisione di lasciarti, ciò é avvenuto unilateralmente. *

  3. 3
    Bohemien82 -

    *4) probabilmente ha assorbito da te ciò di cui aveva bisogno in un periodo della sua vita ed ora che si è resa più sicura vuol camminare con le sue gambe. Questo comunque é egoismo e sta sicuro che, con quelle gambe, non farà molta strada prima di ripiombare nello sconforto e nella crisi. E poi cercherà qualcun altro che possa colmare le sue nuove lacune del momento.
    5) questa è forse la parte più importante. Per quanto tu al momento non possa nemmeno lontanamente pensarlo, ti posso assicurare, anzi, ci scommetto gli attributi, che quel qualcun altro giá c’è. E c’era già da qualche tempo mentre lei stava ancora con te. Questo forse ti farà soffrire ma è la dura realtà. Questa ragazza da come l’hai descritta, impossibile che lasci qualcuno senza averne pronto un altro, perché non sa stare sola. Anziché vagheggiare il suicidio indaga. Quando lo scoprirai faglielo sapere e in modo garbato, falla sentire una t...a. Quante te ne dirà! E potrai vedere la sua vera natura che in parte hai giá visto. Poi sparisci.

  4. 4
    Mister T -

    Direi che hai fatto abbastanza lo zerbino…è ora di tagliare i ponti e non scriverle piú. E poi una cosa: ma non provi una sana rabbia nei suoi confronti? Questa ti ha gettato nel cestino della spazzatura nel giro di un giorno molto probabilmente perché si fa pistonare da un altro che puó vedere tutti i giorni…capisco i primi momenti di smarrimento ma poi dai basta che analizzi come si é compartata con te e vedrai che capirai che non hai perso un granché.

  5. 5
    Yog -

    Vabbè, se te le cerchi in chat ovvio che finisce così. Invece che in Germania, vai in Austria dalle parti di Villach e aderisci al programma terapeutico (prevalentemente per os subiecta, ma non è certo perché là i canali TV sono diversi e obiettivamente le sensazioni sono diverse) che ti offriranno a cifre risibili se confrontate con quelle che ti chiederebbe uno psicologo. Puoi anche mangiare (compresi nel prezzo) bratwurst, canederli e altre cose sapidissime e deliziose.
    La cucina pugliese e lucana è meglio, lo so, e non hanno nemmeno le sarde in saór e le capelonghe, e manco i canestrelli fritti, ma rilassati, la vita ti sorriderà dietro un canederlo fatto di pane raffermo e prosciutto finto comprato al Neurospinning e dietro una salsiccia fatta con più cotenna che carne. Spera solo che il canederlo non sia premasticato, circostanza abbastanza schifosa.

  6. 6
    Maldamore -

    L’unica cosa che puoi fare il no contact.
    Farsi vedere disperato la allontanerà ancora di più.
    Ma come ha detto qualcuno, quando una donna lascia di solito ha già un altro, che sta
    già frequentando.
    Quindi ammesso e non concesso che valga la pena stare con lei, puoi solo sperare che il nuovo
    rapporto non la soddisfi.

  7. 7
    Esther -

    Ma perché ti sentì disperato e perso? La vita è così meravigliosa!!! Se ti ha lasciato che la pensi a fare? Non fa più parte della tua vita. Vai avanti! L’hai salutata? E basta così!

  8. 8
    Beetlejuice -

    Ciao leos, mi spiace per il momento che stai vivendo, inutile dire che ci sono passati praticamente tutti. Banale, ma verità assoluta, devi darti tempo. Solo il tempo ti farà stare meglio. Quando una ragazza reagisce come lei, significa che è davvero finita. Tu non le hai dato ragioni per chiudere, per cui si è disinnamorata e fa bene ad essere dura con te, perché altrimenti ti atteccheresti alla minima speranza. Lentamente volterai pagina, evita di cercarla e ne uscirai.

  9. 9
    Lemon -

    Leos,tranq, fai tutto ciò che ti senti di fare, se la ami cercala, e insisti. Sappi comunque che non hai nessuna responsabilità, è solo colpa di lei..

    Beetlejuice:
    Disinnamorata… ma davvero la giustifichi?
    Quanti anni hai, 13??
    Scusami ma trovo la tua risposta offensiva verso l autore della lettera, non esiste che una si disinnamora, o non lo è mai stata e gli faceva comodo e quindi mentiva sin quando gli andava bene la giostra, o è una immatura egoista che calpesta i cuori altrui sin quando può permettersi di scegliere…

  10. 10
    Beetlejuice -

    Lemon non giustifico proprio nessuno, ho dato un consiglio sulla base di esperienze comuni. Sembri tu quello con le idee un po’ confuse, prima gli dici di insistere, poi che è colpa di lei. Allora che senso ha insistere in una relazione se non si hanno colpe? E poi credi che lei non sappia che leos è innamorato? Cosa deve dimostrare? Mi spiace, ma secondo me sei tu che ragioni come un ragazzino.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili