Salta i links e vai al contenuto

Dopo un anno di fidanzamento non siamo innamorati

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, sono sonnie, ho letto le varie lettere scritte in questa sezione e anche le risposte, a mio avviso utili, ed è per questo motivo che ho deciso di provare a chiedere un parere, un punto di vista anche io. sono una ragazza di 23 anni e da un anno frequento un ragazzo che prima di essere il mio fidanzato era il mio migliore amico. Non voglio dilungarmi troppo quindi arrivo diretta al punto della questione: pochi giorni fa abbiamo “festeggiato” un anno insieme, e abbiamo anche parlato di noi, rendendoci consapevoli del fatto che ci vogliamo un bene dell’ anima ma non siamo innamorati.. per due motivi diversi che penso siano le cause: per quanto riguarda me, non riesco a lasciarmi andare fino in fondo per paura di rimanere fregata valutando spesso e volentieri i suoi comportamenti poco dediti alla nostra storia.. C’è da dire che la nostra è una situazione difficile in quanto per ragioni di lavoro lo vedo solo 2 sere alla settimana e lui spesso e volentieri sembra che preferisca gli amici a me.. e alle volte sembra che lui sia veramente felice di stare con me.. ma non mi ha mai trasmesso la sicurezza tale da potermi togliere i “cani da guardia” del mio cuore e innamorarmi.. io non so più cosa pensare, la maggior parte delle persone con la quale ho parlato dicono di lasciarlo anche perchè non passa giorno che io non pianga per un suo atteggiamento per telefono.. altro punto cruciale.. le telefonate, che sono il nostro principale mezzo di comunicazione sono anche il nostro principale motivo di litigio in quanto lui sembra che non abbia mai niente da dirmi, risponde a monosillabi e fa lunghe pause di silenzio.. mi fa sentire respinta.. per non parlare dell’ unica sera in cui usciamo da soli, il 90% delle volte si va al cinema su richiesta di lui quando io sarei contentissima di stare in qualsiasi posto purchè si riesca a parlare.. cosa possibile solo se si parla prevalentemente di cose futili..
Ho una grande confusione, sento di non riuscire a lasciarlo in questo momento perchè sono troppo legata a lui.. ma come posso cercare di non soffrire o di capire i suoi comportamenti cercando di non offendermi o sentirmi respinta? Ne ho parlato anche con lui e sembra essere dispiaciuto e sembra essere più attento ai miei bisogni ma la settimana dopo è come se si fosse già dimenticato..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

31 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Mari -

    sonnie …….non ti incapponire se ti senti trascurata cerca altrove quello
    di cui hai bisogno….è inutile elemosinare cose che dall’altra parte non
    vengono minimamente prese in considerazione….cerca di essere felice e
    serena….

  2. 2
    albert -

    Ciao Sonnie.

    Ti risponde uno che ha avuto storie veramente importanti con donne con le quali si è sempre partiti da una grande amicizia.

    Però nel tuo caso ci sono vari aspetti che mi lasciano dubbioso.
    Prima di tutto, tu definisci il tuo ragazzo “il mio migliore amico”, ma da quello che scrivi non è chiaro su cosa sia fondata la vostra amicizia, dal momento che quando vi sentite per telefono lui emette solo monosillabi.

    Io ho sempre basato le mie amicizie su una grande comunicazione, con donne con cui si parlava e si parla di tutto, oltre che su affinità e gusti simili.
    Se con un grande amico nemmeno si parla, allora dov’è l’amicizia?

    In secondo luogo, tu dici di non essere innamorata del tuo amico, e da quello che scrivi vorresti esserlo.
    Anche su questo punto andrebbe fatta la massima chiarezza. Ti aspetteresti un amore “passionale”, nel senso di grande attrazione fisica e possessività, che poi viene spesso scambiata per amore?

    Io personalmente sono sempre stato molto contrario alla passionalità scambiata per amore. Si può volere molto bene a una persona amica, e avere un’ottima intesa anche sessuale, gioiosa e libera, senza però scambiare il sesso e l’attrazione fisica per amore, come fanno soprattutto le donne.

    Ho già scritto altrove che spesso l’eccessiva passionalità è una vera fregatura, perchè nasconde immaturità, gelosia patologica, il voler trattare l’altro/a come una cosa propria. Ogni 3 giorni in Italia (121 nel 2006) una donna viene uccisa dal compagno per motivi passionali, perchè non si rassegna ad essere lasciato (“non vuoi essere mia? E allora non sarai di nessuno!”).

    Nel tuo caso dovresti chiarire bene, soprattutto a te stessa, se non sei innamorata di lui perchè non c’è neppure una grande attrazione fisica, da parte tua.
    Insomma, se con lui non parli, e non c’è neppure una vera attrazione fisica, allora il problema non è che tu non sia innamorata, il problema è che anche la vostra amicizia non si capisce bene su che basi si regga.

    Il fatto poi di vedersi non di frequente non lo vedo affatto come un problema fondamentale, ovviamente se una donna non parte con l’idea di avere un rapporto di coppia “tradizionale”. Io mantengo rapporti di amicizia da molti anni con donne troppo prese per pensare di mettere su famiglia.

    Se invece vorresti un legame di coppia tradizionale, con una convivenza regolare, allora anche qui la distanza diventa un problema.
    Però credimi, il convivere porta spessissimo allo spegnimento del desiderio, dopo alcuni anni. Il desiderio di nutre di assenza, è la regola numero uno

  3. 3
    Mari -

    albert come al solito mi hai fatto ridere……sei il teorico dell’amicizia….

  4. 4
    albert -

    No cara, io non sono il “teorico”, io le vere amicizie le ho praticate molto con reciproca soddisfazione.

    Poi se a te fa ridere, è affar tuo. Io mi diverto un mondo.

  5. 5
    albert -

    Piuttosto Mari, mi spiace vederti sempre triste e pessimista.
    In un altro post leggo che non trovi nemmeno senso nel vivere…e pensi ci sia troppo dolore….ohhh ma che tragicona!!

    C’è un famoso e vecchio proverbio napoletano: “‘o c...o nun vo’ pensieri”, per dire che a volte anzichè pensare troppo e intristirsi è meglio farsi una scopata.

    Io l’ho perfezionato: “una risata e una scopata rendono lieve la giornata”.
    Ma vedo che sei troppo malinconica e negativa per apprezzare.

  6. 6
    Mari -

    no mi hai fatto ridere invece….tutto sommato non sei cattivo hai solo le
    tue convinzioni come io ho le mie e il resto del mondo le proprie ….non
    ridevo per prenderti in giro ma perchè ti ho immaginato e mi hai fatto
    ridere…..
    ma con tutte le tue amiche vai a letto ?

  7. 7
    sonnie -

    Innanzi tutto voglio ringraziare infinitamente Mai e Albert per avermi risposto e volevo chiarire brevemente i dubbi di Albert.
    Premetto dicendo che nella lettera ho raccontato per lo più il mio problema e non i momenti di gioia della mia storia perchè se non ce ne fossero, non varrebbe la pena continuare..
    alla domanda dove mi chiedi su cosa è fondata la nostra amicizia visto che le telefonate sono un momento che non abbiamo ancora imparato a gestire, rispondo che è fondata su dei valori comuni che abbiamo che ci siamo trasmessi in passato e che ogni tanto rinnoviamo parlandone a quattrocchi, è fondata sul profondo rispetto reciproco che ci fa essere sinceri l’ un l’ altro..
    per quanto riguarda invece quando dici che probabilmente io sto male perchè per amore io mi aspetto grande attrazione fisica (.. quella non manca..) e possessività ti devo dare ragione.. Nel mio ( errato ) immaginario, penso che un ragazzo innamorato farebbe qualsiasi cosa per la sua donna e che perda totalmente la cognizione della realtà.. cosa che non è avvenuta e che ho visto accadere a qualche amico con le loro fidanzate e probabilmente per questo motivo mi sembra di non essere così importante.. cosa che grazie alla tua riflessione allora sbaglio a considerare..
    infine tu dici che la convivenza porta allo spegnimento del desiderio dopo anni e questa può essere verità pura ma anche una gioia immensa condividere ogni giono o ogni sera con la persona che “ami” o imparerai ad amare e ne ho parlato ieri sera sera con lui, e anche se sappiamo che per vari motivi ora non ci è possibile, nulla ci impedisce di accennare dei pensieri per il fututo.. cosa che mi ha lasciata puacevolmente stupita!

  8. 8
    Raffaele -

    Sonnie, devi lasciarti andare fino in “fondo”, devi essere più naturale ed un po di istinto non fa male, le uniche donne che amo sono quelle con cui si fa l’amore subito, poi si parla, li si sblocca il ghiaccio e tutto diventa più facile, è ora di finirla con i mesi noiosi di prova di cui avete bisogna ragazze care, non ho tempo da perdere, siate più generose e vedrai che il tuo ragazzo cambierà,.
    ALBERT, è da tanto che ti leggo e sono dalla tua parte, oggi gli amori sono troppo artificiali, c’è troppa gelosia e senso di possesso solo perchè la gente non capisce il senso di libertà.
    Libertà non è star sopra un albero, e nemmeno il volo di un moscone,
    libertà è partecipazione. Ultima frase del grande Giorgio Gaber.

  9. 9
    albert -

    Grazie Mari, se ti dò qualche momento di serenità vuol dire che non sono poi tutto da buttare.
    Mi ha fatto ridere la tua domanda: “Tu vai a letto con tutte le tue amiche?”, ahahahahah, troppo forte, sei grande Mari!

    Ma no, ovviamente ho avuto molte amicizie “platoniche” e non le ritengo affatto inferiori rispetto a quelle con cui siamo andati oltre (magari non c’era questa grande attrazione reciproca, magari uno dei due era già impegnato, ecc.).

    Anche da un’amicizia senza sesso con una donna si impara, si cresce, ci si confronta, anzi spesso il sesso tra uomo e donna diventa motivo di contrasti, malintesi, ecc.

    Io ti dico subito una cosa che negli anni per me ha sempre “funzionato”: io parto subito dall’amicizia, con una donna, nè più nè meno che con un uomo. Poi, se la cosa procede bene, allora dico alla mia amica: “Se ti va di farti un giro in giostra, la mia biglietteria è aperta, dimmi tu”.
    Ma senza insistere, senza assilli, deve essere una cosa piacevole e convinta, senza paranoie.

    x Sonnie: grazie per le tue considerazioni. Posso dirti solo questo: diffida sempre degli uomini troppo “innamorati”. Possono arrivare a uccidere, o comunque a rendere difficile, molesta e dolorosa la vita di una donna.

    Ieri sera vedevo il programma di Camila Radznovich su Rai3 sugli amori criminali, in cui uomini follemente “innamorati” hanno ucciso le donne che li lasciavano, o con cui c’erano contrasti.
    C’era il caso di una poveretta giornalista di una TV calabra, che qualche anno fa è stata massacrata a coltellate dal suo ex che era follemente geloso, e che non voleva lasciarla partire per il Canada x lavoro (poi il cretino si è impiccato, meno male).

    Non dico certo che tutti gli uomini innamorati siano così, ma anche se non si arriva a quello c’è qualcosa di malsano nel troppo amore, è semplicemente un volere possedere un oggetto solo per sè.

    Col tuo ragazzo potreste però trovare soluzioni intermedie: magari potreste vivere insieme un po’ e stare da soli altri momenti, oppure vivere insieme conservando spazi vostri. Mai il letto matrimoniale! Milioni di coppie sono state rovinate da piedi freddi, coperte tirate, flatulenze, russare, ecc..
    Ma se non ti sta troppo appiccicato non rifiutarlo solo per questo!

    Un saluto finale a Raffaele, che vedo condivide la mia visione giocosa e lieta della sessualità e dei rapporti di coppia.

  10. 10
    sonnie -

    Ciao Raffaele, ma sei sicuro che la risposta che hai scritto era indirizzata a me e non ad un’ altra lettera? Tu parli di mesi di prova (?) Che noi donne dobbiamo essere più generose.. (?) Nella mia lettera non mi sembra di aver scritto di avere problemi sessuali o di quel genere ma di tutt’altro.. E comunque io sono un’ essere umano e in quanto tale imperfetta e penso che la cosa importante sia riconoscere i propri errori, ammetterli, e cercare di correggerli.. cosa che grazie ad una risposta di albert è riuscito a centrare in pieno e farmi capire che “l’errore” se così vogliamo chiamarlo stava nel mio modo di pensare e non nel modo di comportarsi del mio ragazzo..
    Ti ringrazio per avermi risposto, anche se non condivido ciò che hai scritto.

    Albert, grazie per i consigli e i tuoi punti di vista, saggi e dalla quale trarrò sicuramente vantaggio seguendoli!

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili