Salta i links e vai al contenuto

Il più brutto periodo della mia vita, sono a pezzi

Ciao a tutti sono un ragazzo di 24 anni e sto attraversando il piu brutto periodo della mia vita. Vi spiego i miei ultimi 5 mesi. Circa 6 mesi fa abbiamo scoperto un tumore di mio padre purtroppo avanzato. Sono corso subito ai ripari ho lasciato tutto università lavoro e sono partito dalla calabria verso il nord per farlo curare dopo due mesi tra ospedali hotel stazioni siamo tornati in calabria per iniziare la chemioterapia. Ormai mia madre è esaurita se la prende con tutti i parenti. Lei ha già perso il padre e la sorella per questa malattia. Io sono l’unico ancora a tenere in mano la situazione ad occuparmi della famiglia a pensare ai soldi ai medici agli ospedali. Tutto sommato comunque andavo avanti cercavo di fare forza ad entrambi i miei genitori ma da quando la mia ragazza mi ha lasciato in punto e bianco dopo 7 anni sto proprio male non riesco ad affrontare tutti i problemi come prima. A detto che non mi ama più cosi da un giorno all’altro prima era con me al nord poi a casa mia tutte le sere e da un momento all’altro se ne uscita cosi purtroppo non posso deprimermi perche mia madre e mio padre hanno bisogno di me so solo che in questi 5 mesi ho perso quasi tuttoo della mia vita e la delusione piu grande e quando stai per cadere e la persona per cui avresti dato la vita ti da un calcio per farti cadere del tutto sono molto deluso dalla vita

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    N985 -

    è tutto uno schifo, anche io stò passando un periodo da dimenticare…
    La mia ex mi ha lasciato da un mese e già esce con dei ragazzi, in più è bellissima e non riesco a togliermela dalla testa, vado avanti ad ansia e stò cominciando ad avvertire dolori allo stomaco…

    Mi dispiace ma non c’è nulla che ci possa aiutare, solo noi stessi e non sò nemmeno io ancora come uscirne!!!

    Per la malattia di tuo padre hai mai sentito parlare della cura di cuba?
    http://www.stetoscopio.net/rimedi-naturali/veleno-di-scorpione-escozul-contro-il-cancro/
    Il nonno della mia ex l’hanno dato mapurtroppo aveva uno dei peggiori mali, ma almeno il dolore si è alleviato…
    Informati fatti un viaggietto a cuba porta tutti i dati, prendi la cura e provala, dice che in alcuni caso ha salvato la vita…

    Un abbraccio e speriamo in un mondo migliore per noi, che tante
    sofferenze si trasformino in benessere…

  2. 2
    Claudio -

    Un’altra ragazza la trovi, un altro padre no.
    Stai vicino alla tua famiglia e sappi che se ti ha lasciato in una situazione del genere evidentemente mancava di sensibilità, non ci hai perso niente insomma.
    Poi pensaci: se sei riuscito a stare in piedi e trascinarti quel carico ora mi crolli per una ragazza?
    Dai sii serio e fatti forza, te diventerai una persona migliore, lei lasciandoti proprio ora sicuramente no 😉

  3. 3
    Almost-Imperfect -

    Tuo padre ha bisogno di te, ha bisogno della sua famiglia e di sapere che in questo momento c’è qualcuno forte anche per lui, forse anche tua madre si affida a te.
    Certo questa cosa della tua ragazza non ti ci voleva proprio… anche lei poteva capire che non era il momento! Ma forse meglio così, se una persona non è capace a starti vicino in un momento di bisogno, cosa puoi ricavarci insieme?
    Pensa a tuo padre, per lui sono tempi veramente difficili, curalo e amalo più che puoi.
    Un abbraccio

  4. 4
    aria85 -

    Quando la vita ci mette davanti ad ostacoli molto più grandi di noi è difficile sapere sempre cosa fare,come agire.E’ difficile matenere il controllo e la direzione.
    Solo i più forti ce la fanno.Gli altri fuggono,in un modo o nell’altro.
    Non hai bisogno di quella ragazza,che,per un motivo o per un’altro,se n’è andata.
    Perchè sei forte.
    Lascia che scorra via il suo ricordo.Lascia tutto lo spazio possibile a tuo padre,e a te.Impegna questo tempo per riempire i tuoi cassetti di quelli che domani saranno i tuoi ricordi con lui.
    Goditi il tuo papà in tutti i modi possibili.La sofferenza,sua e della tua famiglia,deve servirti a comprendere quanto sia importante vivere davvero,ogni giorno.
    Vivi quel che hai,per quanto dura sia.
    Al resto,ci penserai domani.
    Ti abbraccio forte.

  5. 5
    neronero -

    Grazie ragazzi grazie di cuore mi sento un po meglio anche se la situazione in cui verso è davvero critica e non la augurerei al mio peggior nemico. Un grazie particolare ad aria85 troppo belle le sue parole ed anche a Cladio hai ragione lei diventerà sicuramente una persona peggiore io migliore non credo ma peggiore neanche Grazie per la vicinanza

  6. 6
    dreamer -

    Una mia amica ha perso il padre un anno fà. E NOI l’abbiamo delusa, non standole vicino. Ognuno aveva i suoi motivi (anche io,ero in buona fede,credendo non volesse vicino una semplice conoscente). Ma non è questo il punto.
    Quando ho trovato il coraggio di risentirla sai cosa mi ha detto? Che l’essere rimasta sola era stato doloroso, ma in parte era stato un bene, perché le aveva fatto trovare la forza di reagire da sola, che non credeva di avere.
    Non è facile,lo so. Anche io ho avuto un periodo di grande preoccupazione per malattia di mio padre. Si stringono i denti, si va avanti a tentoni, si rischia di affogare costantemente.
    La tua ragazza non c’è più,in questo momento critico,ti trovi solo. Fai bene a non mollare, ma prima ancora di farlo per i tuoi genitori,devi farlo per te stesso. Tuo padre e tua madre,fanno parte della tua vita,ed è giusto impegnarsi per loro,se c’è da faticare e da soffrire insieme lo si fa,perché si è famiglia. Ma la tua ragazza ora è fuori dalla tua vita.
    Supererai questo momento,stringendo i denti e lottando fino all’ultimo,e scoprirai che sulla tua strada incontrerai persone diverse,e anche nella fatica e nel dolore,starai coltivando te stesso.
    Ti stai strutturando,attraverso il dolore,ma comunque ti stai strutturando.
    Non mollare,perché nel bene o nel male, prima o poi tutto questo passerà, e ti ritroverai con te stesso, a dover pensare alla tua vita. E allora ti accorgerai che niente è stato vano,perché chi attraversa il dolore,è fortificato e arricchito.
    Non è il momento di pensare a delusioni,dopo una brutta delisione ne può arrivare un’altra,ma può arrivare anche una soddisfazione,una gioia,che saprai apprezzare ancora di più.
    Se vuoi parlare,sfogarti,vuoi un appoggio,un’amica,scrivimi gr_flaminia@hotmail.com

  7. 7
    aria85 -

    @neronero
    …dovere.

  8. 8
    rossana -

    Neronero,
    mi dispiace per quello che stai passando. purtroppo, il dolore raramente unisce. quando non lo fa, la persona che fino a ieri, nella normalità, ci stava accanto non merita il nostro rimpianto.

    fatti animo e combatti, per te e a supporto della la tua famiglia, che ha bisogno di tutta la tua forza e di tutto il tuo coraggio. c’è tempo per pensare al resto…

  9. 9
    neronero -

    Purtroppo la vita ci riserva brutte sorprese, non sappiamo quello che capiterà domani. La mia esperienza mi ha fatto maturare troppo in fretta, i ragazzi della mia età pensano agli jeans alle scarpe alla discoteca io invece mi trovo questo enorme peso addosso e devo reggerlo io solo perché sono solo. troppo presto la vita si è fatta dura con me. Lo sò con le parole possiamo dire molto ma non posso descrivermi il mio stato d’animo la guerra quotidiana che combatto ogni giorno nella mia casa e per di più l’abbandono della mia ragazza che non era solo una ragazza per me ma era la ragazza la mia futura moglie con cui avrei desiderato dei figli ed una vita insieme tranquilla, ecco cosa vorrei non soldi non vestiti nè auto nè donne solo un pò di tranquillita

  10. 10
    neronero -

    Salve ragazzi volevo aggiornarvi un po, il brutto periodo purtroppo ancora non è passato ed io ogni giorno penso ancora a lei, mi ha ferito e deluso profondamente e sta continuando anche senza saperlo. La sua colpa piu grande per me è il fatto che il suo pensiero non mi fà stare bene con mio padre, non me lo sto godendo al meglio anzi alle volte sono brusco anche verso di lui. Lo so non è giusto e mi sento pure molto in colpa ma lei e come un ossessione, e adesso vedo tutto nero non riesco a stare in compagnia e mi sono isolato parecchio. In questo periodo mi sento debole molto debole come non lo sono stato mai di solito anche se ancora sono giovane d’età sono stato sempre forte e niente riusciva a scalfire la mia corazza ma oggi questa non c’è più e mi sento solo stanco e debole….

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili