Salta i links e vai al contenuto

Storia finita

  

Salve a tutti mi chiamo Massimiliano e leggendo le vostre storie ho deciso di scrivere anch’io magari con i vostri consigli riesco un pò ad alleviare il dolore che è dentro di me e che pian piano mi sta togliendo la vita…
Ho avuto una relazione con una splendida ragazza per sette mesi, so che non è molto ma sono stati sette mesi bellissimi, indimenticabili, di Amore vero, complicità e passione.
La colpa è solo mia perchè sono stato troppo duro con lei, l’ho trattata male in un momento di stress, in questo periodo sono molto stanco dovuto al lavoro e non riesco a riposarmi quanto dovrei…io credo di essere una persona molto calma, accomodante e tranquilla e non riesco a capire cosa mi stia succedendo perchè di solito non perdo mai le staffe, non le farei mai del male perchè l’Amo più della mia stessa vita…
Ci siamo lasciati 5 giorni fa e ci siamo risentiti ieri ma scontrandoci nel senso che lei non ne vuole più assolutamente sapere di me, io non riesco a farmene una ragione, sto troppo male non faccio che piangere e disperarmi, lei mi ha sempre detto che non mi avrebbe mai lasciato, diceva sempre che se c’è l’Amore tutto si supera, stava male quando stavo male io, si è sempre presa cura di me in tutto e per tutto, non mi hai mai lasciato solo un momento in questi 7 mesi ed io ora ho rovinato tutto ciò che era la mia unica ragione di vita, non so che fare, mi ha detto che non mi Ama più, allora mi chiedo com’è possibile una cosa del genere quando un’ora prima che litigassimo mi aveva detto che mi Amava da impazzire, che viveva per me e che non mi avrebbe mai lasciato?
Dentro di me so che mi Ama ancora, non posso accettare l’idea che non sia così, non si può smettere di Amare da un giorno all’altro no… non ci credo e non ci crederò mai…non può essere indifferente a me sa che sto soffrendo come un cane…
Vivo con la speranza che mi arrivi un sms o una telefonata da un momento all’altro, ma forse non arriverà mai più…
Ho provato in tutti i modi a chiederle perdono chiamandola, scrivendole una lettera ma nulla da fare, mi ha detto che se continuerò a mandarle sms o a chiamarla sarà costretta a cambiare scheda, per cui ho deciso che non farò nulla di tutto ciò magari ci ripensa chissà, il fatto è che non sò più che fare, mi sto aggrappando a tutto ,ho perso pure la mia dignità…
Non ha voluto darmi un’ultima possibilità, le ho detto che non mi sarei mai più comportato così, il mio Amore per lei è immenso e mi sento perso senza di lei, non mangio più, dormo pochissimo, non ho più interesse per nulla, sono nella disperazione più totale, in un incubo da cui non ne uscirò mai…
I ricordi mi stanno uccidendo, a volte esco per cercare un pò di sollievo ma tutto mi parla di lei, non c’è la faccio più ad andare avanti così, e sento che i nervi mi stanno cedendo…
Sono un uomo distrutto e avrò per sempre il rimorso di averla lasciata andar via da me…
Max

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

47 commenti a

Storia finita

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    matilde -

    Caro Max, mi dispiace molto per quello che stai passando. Non deve essere facile.
    Da quello che scrivi anche io non riesco a capire bene il suo comportamento.
    I significati possono essere due:
    1. forse non ti amava veramente e quando ha visto che le cose non andavano bene se n’è andata (con un altro?)
    2. ti amava veramente ma ha avuto paura del tuo comportamento (sei stato forse aggressivo?)
    In queste cose purtroppo chi capisce qualcosa è bravo. Ogni situazione è diversa da un’altra: ogni persona è diversa da un’altra e quindi non ci saprà mai cosa pensa veramente.
    L’unico consiglio che ti posso dare (da quello che scrivi) è di lasciarla andare . Se ti amava veramente tornerà da te.

  2. 2
    Leo -

    da quel che dici si distinguono 3 momenti in questa storia: 1) i 7 mesi di idillio; 2) la tua “aggressione”; 3) the day after.
    allora, abbiamo il dato storico-statistico certo che durante gli idilli si dice di tutto e di più (sennò che idillio sarebbe?!) e che pertanto la fase idilliaca non fa testo.
    non si sa in quali termini sia stata posta la tua “aggressione” per motivi di tensione nervosa; si spera e s’intuisce che non devi averla presa paradossalmente a sberle, ma solo a parolacce.
    appare chiaro però che, a fronte dei 7 mesi precedenti di allucinazione idilliaca, questa crisi “politica” potrebbe aver fatto alla tua ragazza lo stesso effetto di una doccia gelata dopo una sauna a 70 gradi!
    se fosse stata l’anima gemella le cose non sarebbero andate certo così: non ci sarebbe stata alcuna illusione idilliaca né ridondanti sproloqui amorosi e impegnative promesse; pure se in difficoltà, tu non avresti dato in escandescenze perché non avresti mai rischiato di compromettere una situazione ideale neanche per una cosa serissima, oppure sarebbe stata lei a percepire la tensione per prima e con mezza parola ben messa avrebbe riportato bile ed adrenalina ai livelli normali.
    non trattandosi di gemellaggio, ma solo di un tentativo in mezzo ai trilioni di tentativi possibili, tu hai mancato di rispetto e lei ti ha restituito l’offesa chiudendoti fuori della sua porta.
    strisciare sulle ginocchia fino a Canossa non le farà togliere il paletto, poiché apparirà come una debolezza al quadrato e porterà la sua considerazione per te sotto i minimi storici.
    dirò di più: se torna sulla sua posizione, non riprendere i rapporti se non in modo molto blando e senza mai tornare sull’accaduto; dovesse tornarci lei, dì che preferisci non ricordare quanto tu sei stato ingiusto e lei senza pietà (dì proprio così) e che su questi presupposti non si può costruire una relazione duratura di reciproco rispetto; “speriamo di aver imparato qualcosa tutti e due, grazie per i 7 mesi e si resta amici”.
    un saluto e un augurio, facci sapere se hai risolto,
    Leo.
    ps. fa attenzione, ché la maggior parte delle ragazze di oggi sono come i maschi se non peggio, insofferenti, assolutiste e prepotenti; in generale meglio essere più guardinghi e meno “idilliaci”.

  3. 3
    pamela -

    ciao mi chiamo pamela ho letto appena la lettera di massimiliano è ha dire la verità ,mi è capitata quasi la stessa cosa anche a me.sono stata con un ragazzo 1 anno è 16 giorni.la colpa è stata mia per averlo trattato male dicendogli parole brutte,offendendolo,piangeva per me,ha sofferto per tutto il tempo che siamo stati insieme.un giorno mi mandò un messaggio con scritto che se non cambiavo mi lasciava è io gli dissi che non so se cambiavo poi ha preso la decisione di lasciarmi è da quel giorno mi sono pentita di aver le detto quelle parole perchè era troppo innamorato ed io non ci credevo.adesso non so stare senza di lui ,ho provato a parlargli ha chiedergli scusa ma lui non vuole.mi sento morire.mi potreste dare un consiglio?grazie

  4. 4
    viziatissima -

    “non si può perdere quel che non hai” se è davvero tua in qualche modo la rincontrerai lungo la tua strada
    piuttosto cerca di stare bene te in prima persona!! così…se poi ritorna sarai pronto ad accoglierla nel tuo splendore! pensa che si sfiga se ritorna e magari non gli piaci più perchè ti sei ridotto da schifo!
    anch’io sto soffrendo molto per amore…ma non so davvero che cosa fare, se non continuare a soffrire in silenzio, un abbraccio

  5. 5
    tristissima76 -

    che dirti….mi dispiace davvero…mi sento una pezza come te…è davvero strana lei…o è strana la situazione….se l atrattavi male, anche solo per stress, non era poi tutto così perfetto…sai qual’è l’errore che ho fatto anche io? DARE TUTTO PER SCONTATO, pensare che quella persona ci sopporterà e ci amerà sempre come afferma….salvo poi svegliarsi un giorno e capire di esser stati mollati senza tanti complimenti….oggi è il mio primo giorno di silenzio, dopo diversi tentativi fatti….voglio vedere se torna….fallo pure tu…non ha senso corrergli dietro….loro corrono ancora di più forti della loro posizione di supremazia amorosa….se hanno dei dubbi meglio se li levino da soli…piuttosto che tornare con noi e dopo qualche mese risvegliarsi e darci nuovamente il ben servito…dobbiamo sopravvivere…anche se ci manca l’aria e se la notte è fatta di lacrime e di pensieri angoscianti…

  6. 6
    pamela -

    ciao sono pamela vi ho scritto l’1 agosto.siccome l’altra sera stavo al mare con le mie amiche ho visto lui con una ragazza che è stato 2 anni fa però con lei è stato 1 mese però come mi ha detto lui l’aveva solo per uno scopo.quando si è messo con me mi ha raccontato di lei che gli faceva schifo,che non l’ha mai amata ecc.poi questa ragazza è diventata di tutti senza essere “volgare”.però lui l’altra sera l’ho visto parlare con questa tipa,poi l’ho chiamato è gli ho detto incavolata di brutto se stava insieme a lei,è lui mi ha detto”ma che dici”voglio stare solo è io gli ho detto perchè allora stai con lei è lui mi ha detto sto solo parlando è poi me ne sono andata.per fargli uno sfregio ho conosciuto un ragazzo è lui si è incavolato.non so più cosa pensare.mi dareste altri consigli?

  7. 7
    Ricky -

    Insomma…anche io faccio parte di quella schiera di persone lasciate che pensano solo che questo sia un brutto sogno…i miei non erano 7 mesi, 1 anno o 2 anni…erano ben 7 anni e 3 mesi…non mi capacito ed è inutile ripetere lo stato d’animo…è uno schifo totale…mi ha detto che piano piano l’amore è finito (nel giro di un mese)…ci sono state discussioni dove ho fatto notare come solo un amico sa fare, che lei tendeva ad allontanarsi…da lì, l’imprevedibile……gli avevo fatto notare che mi sembrava provasse attenzione per qualcuno…già…mi ha lasciato e mi ha chiesto tempo…non gliel’ho dato subito e ha baciato questo ragazzo…ora ha tutto il tempo che vuole…ma tornerà? Io nonostante la settimana e passa, sono ancora innamorato, anche se non riesco a capacitarmi di come possa essere così indifferente alla sofferenza di quella persona che lei ama come migliore amico, fratello e papaà…non so più come andare avanti..buona fortuna a tutti…!!!!!!!!!!

  8. 8
    Andrea -

    Credo che tu stesso sappia il perchè del disastro.
    Un consiglio? Non nasconderlo a te stesso.

    Ora smetti di strisciare di fronte a lei e concentrati sull’allontanarti il più possibile.

    Sette mesi sono un’inezia di tempo nel quale forse non avete bene capito i reciproci sentimenti; L’unica possibilit

  9. 9
    jessy -

    e’proprio una valle di lacrime…ma quanto siamo idioti,sentirsi potente sull’altra persona,pensare di potersi comportare male,offenderlo,perche’lui sta cosi’bene con te e ti perdonera’e non ti lasciera’…incontro questo ragazzo in sud america,viaggiamo insieme..follia passione divertimento,tutto insieme,la mia non fiducia mi ha portato a testarlo in ogni modo,senza mai davvero dirgli quello che provavo x lui…fin quando non ha deciso di proseguire per un’altra strada..stavo troppo male e non volevo dimostrarglielo,cosi’decido di non salutarlo,mi chiamo’cosi’tante volte,alla fine risposi e dissi..mm stai partendo..mm stai venendo a salutarmi..no..sto dormendo non ho intensione di svegliarmi…buon viaggio!!disperazione dentro di me,senso di abbandono,tristezza tutto insieme..ma sono in viaggio sono forte erano le cose che mi ripetevo,feste ogni sera,bere divertirsi avere altre storie e cercare di non pensarci..perdo il suo numero,e capisco che non era davvero storia..fino all’altra sera..festa in spiaggia,conosco un ragazzo,mi dice che sta’cosi’bene con gli italiani..e io gli dico..perche’hai incontrato altri italiani qui?e indovinate un po…chi e’l’italiano che conosce..?mi da il suo numero,lo chiamo nel bel mezzo della notte dopo 4 mesi di silenzio…rabbia e disinteresse nella sua voce..scopriamo anche siamo a sole 5 ore di distanza tra la mia e la sua citta’..ma niente da fare..non vuole vederemi..cosa posso fare?chiamarlo di nuovo?andare li?il destino mi ha dato un segno…ma non capisco se vuol dire dimenticarlo o riconquistarlo..forse e’stata una storia estera..oppure si e’sentito cosi’ferito che reagisce cosi’……..uomini datemi un consiglio!!!!!!!!

  10. 10
    leo -

    jessy, l’unico consiglio che si può dare non solo a te ma alle troppo numerose come te è andare indietro nella storia almeno fino all’Iliade e poi rifare la strada in avanti fino al 200 dopo cristo, quando la chiesa era un’altra cosa e le donne avevano libero accesso al sacerdozio.
    giunta lì, devi solo ignorare il resto, proporti di essere una persona e andare avanti, nell’interesse tuo e dell’altro sesso, che non ci sta capendo più nulla e se può scappa in Tasmania.
    se fai bene, il resto è automatico.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili