Salta i links e vai al contenuto

Una storia bellissima, finita!

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti i lettori,
scrivo questa lettera perché la mia storia con una ragazza speciale è finita, ho letto alcune delle lettere già pubblicate nella sezione “amore” e ho visto che spesso ricevono dei commenti bellissimi. Io in questo momento vorrei poter parlare sempre con qualcuno, ma ciò non è sempre possibile, per questo sto scrivendo molto, e adesso voglio scrivere anche qui, con la speranza di trovare delle persone che possano consigliarmi, aiutarmi o anche solo lasciare un commento “affettuoso”, nulla di più.
La mia storia con questa persona unica e speciale andava avanti da 9 anni, ci siamo conosciuti piccini, lei aveva solo 16 anni io quasi 18, tutto è iniziato quasi per caso e poi pian piano si è rafforzato giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno. Siamo cresciuti insieme, con tutto quello che ne viene, gioie e dolori, momenti bellissimi a momenti tristi, litigi.
Dopo 3 anni che stavamo insieme io l’ho lasciata, perché in quel momento non la sentivo vicina ai miei sentimenti, l’ho lasciata in un mese di Luglio, ma poi dopo poco più di 4 mesi, siamo ritornati insieme e da allora non ci siamo più lasciati.

Se nonché, arriviamo a fine anno (2010), verso fine novembre comincio a notare in lei dei piccoli cambiamenti nei miei confronti, la vedo un po’ più fredda, in realtà lo era già da un po’ ma la spiegazione a ciò in genere andava al fatto che lei era più impegnata, quindi più stanca e con i tipici problemi di questi periodi il lavoro che non è il massimo e il fatto di confrontarsi con tanti anni di studi buttati al vento.

Premesso, che lei nei miei confronti è stata sempre al 100%, mai una volta un dubbio, un cambio di sentimento, mi è stata sempre vicina e mi ha voluto sempre bene e sempre amato, anche nei momenti di difficoltà dovuti a miei atteggiamenti.

In questo ultimo periodo ci eravamo visti meno, proprio a causa dei vari impegni lavorativi, infatti da settembre lei aveva iniziato a lavorare, dopo oltre un anno dalla laurea, periodo nel quale aveva svolto una mansione da segretaria nell’ufficio di suo padre, quindi qualcosa al di fuori degli studi fatti e soprattutto che non le piaceva ne come lavoro, ne per il fatto di essere comunque in famiglia, ha sofferto per un anno a causa di questo lavoro e dei continui litigi in famiglia. E solo io so quanto ha sofferto, quindi quando è arrivata la notizia di questo nuovo lavoro, per quanto non fosse perfetto come tutto quello che si trova per adesso, io ne ero felicissimo più di quanto lei potesse immaginare. Al lavoro le cose cominciano a girare bene, difatti si trova bene sia come mansione sia con i/le colleghi/e, e proprio con queste che iniziano ad organizzare delle uscite, una pizza, un cinema nulla di che. E anche queste cose a me facevano molto piacere visto che comunque per lei era la prima volta. Bene dopo un mese che aveva iniziato questo nuovo lavoro, le sono iniziati i primi dubbi. Naturalmente io so queste cose perché me le ha dette dopo, ma tra ottobre e novembre, i due mesi “incriminati” io non sapevo nulla e il nostro rapporto continuava tranquillamente senza nessun litigio o cose in particolari.

E così poco prima dell’Immacolata, il 5, io prendo iniziativa e le parlo chiedendole cosa ha, lei inizia a piangere ma non mi dice granché, solo che è stanca che vorrebbe andar via, a quel punto non voglio forzare perché mi si stringe il cuore. Passano un paio di giorni e lei ha una cena aziendale, in quella occasione la vedo ancora più fredda finché l’indomani, il giorno dell’immacolata, ci vediamo e mi dice che vuole una pausa, che vuole capire cosa sente veramente e vuole stare un po’ da sola. Ma anche qui nessuna spiegazione in particolare. E’ un momento bruttissimo dopo nemmeno 2 ore di chiacchierata va via e io rimango a piangere come un bambino. Passa qualche giorno e mi manda un sms per sapere come andava e per dirmi che il nipotino in attesa sarà maschietto, e da lì nuovamente silenzio.
Dopo una settimana esatta io sto impazzendo ho bisogno di sentirla, di avere spiegazioni e la chiamo al cellulare, stiamo al telefono poco più di un’ora, e lei mi dice che pensa di non sentire più le stesse cose, che si sente diversa, che non le viene di chiamare come prima e che in alcune occasioni ha preferito uscire con le colleghe piuttosto che con me.

Poi di nuovo silenzio, fino a giorno di natale che mi chiama per gli auguri a me e famiglia, parliamo un po’ del più e del meno e le dico che vorrei parlare con lei, visto che sono passate poco più di due settimane e che entrambi abbiamo avuto modo di vedere la cosa ognuna dal suo lato. Le dico che voglio parlare così liberamente, e qui arriva la frase inaspettata “se vuoi possiamo vederci”, io le dico che se le va per me va bene, ma in cuor mio capisco che anche questa volta è solo un approfittare dell’occasione e difatti due giorni dopo ci vediamo e lei mi da la sua decisione, che non può continuare a tenermi così sulle spine, e che dobbiamo lasciarci perché lei in queste settimane pensava di avvertire la mancanza, pensava che le fosse scattata una molla e invece nulla. Io naturalmente sono a terra, le dico che non c’era fretta che poteva prendersi tutto il tempo necessario, ma purtroppo in tutto ciò il suo carattere non aiuta, quando decide qualcosa è molto testarda e non perde tempo. Questi cambiamenti sul lavoro, il fatto di uscire qualche volta l’hanno portata a mettersi in gioco ed abbandonare tutti i progetti insieme, attenzione non è che prima non fosse libera di uscire o altro, anzi siamo stati sempre molto “aperti” e non una coppia che passata 24h su 24h insieme, ognuno aveva i suoi spazi.
Ma evidentemente qualcosa è cambiata, il fatto che lei per la prima volta abbia conosciuto persone esterne, il fatto non so, di sentirsi più indipendente, tutto ciò ha minato i suoi sentimenti e l’ha portata a porsi domande e dubbi su di me e su di noi.

In tutto ciò la cosa che fa più male oltre al fatto di perdere una persona così speciale, la mia metà è tutto ciò che c’era in gioco. Si era parlato di matrimonio e di futuro insieme, anzi proprio ad inizio di quest’anno avremmo cominciato a valutare la cosa seriamente e prendere delle decisioni. Premesso, che lei aveva sempre spinto molto per il matrimonio, ed io ero un po’ più freddo ma negli ultimi 6 mesi anche io ero cambiato, anche io ero consapevole del passo da voler fare con lei e poi invece cade tutto, promesse, anelli, progetti…
Non sto affatto bene, e credo che lei non si stai ponendo più di tanto il problema di tutto quello che io devo affrontare ogni giorno. Lei invece ha cercato di allontanare tutti ed evitare il discorso, addirittura in parte anche con i suoi genitori, che hanno saputo più cose da me che da lei. I suoi genitori per me sono come una seconda famiglia, gli voglio bene e mi sono vicini in questo momento.
Sto cominciando a finire le forze per andare avanti, ho paura di andare a letto e svegliarmi di notte o svegliarmi troppo presto al mattino, perché poi non riesco a prendere più sonno e la mente inizia a vagare in pensieri e ricordi. Non riesco a sostenere l’enorme peso di questa situazione, e sapere lei “tranquilla” e spensierata non fa che farmi stare ancora più male. Spesso non riesco a mangiare, mi sento come emarginato da tutto e da tutti, come lasciato solo, come un cane abbandonato. E’ vero, ho conosciuto nuovi amici, ho provato ad uscire, ho i miei genitori molto vicino, ma tutte queste cose aiutano ma fino ad un certo punto, perché poi sono io che devo “giocare” con me stesso e li cado a terra rovinosamente.
Grazie per la pazienza e spero non vi abbia annoiato con la mia storia, potrei scrivere all’infinito.

Con affetto

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

89 commenti

Pagine: 1 2 3 9

  1. 1
    braccobaldo -

    “che si sente diversa, che non le viene di chiamare come prima e che in
    alcune occasioni ha preferito uscire con le colleghe piuttosto che con
    me”

    Caro Sat, parto da queste affermazioni perché le ho vissute/subite anche
    io e perché su questa tipologia di affermazioni mi fa saltare i nervi.
    Premetto che la mia storia è durata molto molto meno, ma leggendoti ho
    ritrovato molte assonanze. Dire certe cose è sintomo, senza offesa per
    nessuno, di una grande immaturità e di una incapacità di stare “nel
    mondo” , di definire rapporti umani, di rapportarsi al partner e a
    chiunque. Ma chi ha stabilito che in una coppia si debba sempre
    preferire, dopo 1 5 o 10 anni, il partner ad amici,colleghi,
    lavoro,hobby ecc ecc ?? E se talvolta ciò accade può essere inteso come
    la fine di un amore? io credo, sommessamente, di no. L’amore con il
    tempo (e nel tuo caso ancora di più) si trasforma, diviene qualcosa di
    ben più profondo della semplice “mancanza”. Trovo questo modo di
    ragionare banale e davvero stucchevole.
    E’ del tutto evidente che cambiamenti improvvisi (lavoro, università,
    luoghi) possano aprire un mondo nuovo, inesplorato, possano aprire la
    mente a novità e far riflettere su ciò che fino a qual momento si è
    vissuto. Ma un solido sentimento, profondo, sincero, onesto direi, non
    si può certo mettere in discussione per certi fattori esterni. Le novità
    attraggono, fanno sentire forti, invincibili, ti fanno credere nelle
    condizioni di poter prendere qualsivoglia decisione e portarla avanti
    senza alcun dubbio. Ma siamo sicuri che quel contesto non sia una
    parentesi, siamo certi che quel benessere non sia momentaneo, passeggero
    e che sia semplicemente una distorsione di come noi vediamo il mondo e
    non un reale cambiamento del mondo che ci circonda e di noi stessi.
    A me è capitata la stessa cosa, un improvviso mutamento, cambiamento ed
    allontanamento per gli stessi motivi, che poi se ben ci poi rifletti
    sono non-motivi.

    “anzi siamo stati sempre molto “aperti” e non una coppia che passata 24h
    su 24h insieme, ognuno aveva i suoi spazi”

    Lo stesso è stato anche per me. Eppure non è servito a nulla. Ti dico in
    tutta franchezza che ci starai un bel po’ male, vedere i sogni svanire
    dopo tanto tempo, progetti, illusioni, gioie, speranze. A volte senza il
    minimo rispetto umano verso le persone, scaricate quasi fossero pacchi
    da abbandonare.
    Perdonami la confusione, e se vuoi scrivimi in pvt.

  2. 2
    Adele -

    Ciao Sat.
    La tua storia è davvero toccante e si legge tutto il dolore e lo
    smarrimento che provi. Purtroppo non c’è molto da dire. Devi avere
    molta pazienza con lei e con te. Si potrebbe dire che è una matta, che
    non sa l’uomo che perde. Un uomo che vuole costruire con lei un
    futuro,che vuole stare con lei per tutta la vita. Purtroppo avete
    iniziato molto giovani e la curiosità di vedere il mondo è normale che
    sia forte. Probabilmente tornerà da te o non tornerà affatto, ma di
    certo questo dolore per ora non te lo può togliere nessuno. Anche se
    la prima reazione è proprio di tentarle tutte pur di non soffrire
    così. Comunque sia, a questo punto non c’è niente che tu possa dire o
    dimostrare, per farle cambiare idea. E’ una strada che lei vuole e
    deve percorrere senza di te, per essere davvero libera di scegliere e
    ti assicuro che anche tu hai bisogno di sapere che tornerà da te perché ci crede. Devi prenderti cura di te stesso ed accettare che c’è
    questo dolore in questo momento della tua vita. Il tempo guarisce
    tante cose, ma di tempo ne deve passare ed a volte scorre davvero
    lento. Devi essere molto forte….ma sei anche molto giovane ed hai
    rispetto a tanti che scrivo qui, la fortuna davvero di poter
    ricominciare. Forse ora ti possono sembrare assurde queste parole, ma
    un giorno le capirai. In Bocca al Lupo con tutto il cuore.

  3. 3
    tabularasa -

    Allora ringraziando il sempre amabile e impeccabile Braccobaldo ti
    scrivo che la mia storia è vicinissima alla tua e ho anche scritto
    qui.
    braccobaldo ha ragione sul fatto dei non motivi io ne sono sicuro.
    In questi mesi io mi sono convinto di una cosa, che purtroppo l’uomo è
    diverso dalla donna nel senso che noi dopo un po diamo per certo che
    siamo fidanzati e a volte nemmmeno ci poniamo domande, se in un
    momento non stiamo bene con una persona lo attribuiamo ad un momento
    passeggero, se c’è un difetto cerchiamo di capirlo e così via…
    Credo che le donne invece vogliano sempre trovare il massimo (non che
    non lo possiamo essere ) ma sono permettimi l’espressione pronte a
    farsi domande in continuazione noi ad un certo punto è come ci
    appaciassimo.

    La tua situazione come ti dicevo è identica alla mia a me sono passati
    4 mesi sto malissimo ancora se vuoi posso darti consigli che non
    seguirai perchè quando li hanno dati ame io sono stato il primo a non
    seguirli ma io li scrivo perchè sono stati utili.

    Pensa un attimo a te fai quello che ti piace, riscopri i tuoi hobby,
    scoprine nuovi e impegna il tempo, non cercarla perchè tanto quando
    una donna dice che non sa quel che prova o qualcosa è cambiato non sa
    più nemmeno lei che vuole (tutto quello che stai leggendo io ho fatto
    il contrario quindi ti parlo da persona che avrebbe voluto fare così e
    si sarebbe trovato meglio anche se ti confesso che in quei momenti
    sembrava la cosa migliore da fare).
    Col tempo ti verrà voglia di chiuderti in casa poi di uscire iniziare
    a fare serate mondane poi di nuovo ti ritornerai a chiudere in casa.
    Scoprirai in te una nuova spiritualità, cambierai nel corpo e nello
    spirito.
    Avrai timore nell’andare a dormire e avrai paura di affrontare una
    nuova giornata.
    Ti domanderai ogni giorno se tornerà ti martellerai il cervello ti
    tormenterai…. alla fine non puoi fare null’altro che vivere il tempo
    passerà e non te ne accorgerai farà male(e te lo dice uno che oltre a
    tutto quello che hai scritto tu alla sua storia ci sta anche un “terzo
    incomodo”).

    Con tutto questo non voglio deprimerti ma preparati che i momenti
    saranno brutti MA tu non arrenderti credimi prima o poi ne usciremo
    ora non so dirti come io spero ancora che torni però cerca di
    guardarti dentro fai un viaggio all’interno di te stesso e riscopriti
    concentrati su di te

    ciao con affetto… e se hai problemi contattami byee

  4. 4
    sat -

    Vi scrivo un commento veloce, per dirvi che sto leggendo e rileggendo i
    vostri primi commenti, voglio prenderne ogni cosa, ogni dettaglio. E mi
    farebbe piacere poter parlare con voi anche in privato, ditemi voi?

    Spero di leggere ancora commenti, non potete immaginare quanto facciano
    piacere e stare magari per qualche attimo meglio.

    Prometto che una volta riletti risponderò ad ognuno.

    Con affetto.

  5. 5
    guidoilsaggio -

    Ti do un consiglio sat, e ti parla uno che ha fatto il contrario per
    Due mesi perdendo le sue ultime possibilità di recuperare la sua
    Ex.esiste solo un sistema per avere una (minima) possibilità di
    Recupero.

    No contact assoluto (sms cell. Fb msn etc) compresi rapporti coi suoi
    Genitori. Minimo 30 40 gg ( e se lei ti chiama non rispondere subito
    Perchè le prime volte lo fanno solo per verificare se sei ancora
    Agganciato,lei deve ricontattarti solo se ti dice che ti ha capito che
    Ti ama e vuole tornare immediatamente con te.)

    Ora tu sei debole e lei no.lei non ha ancora realizzato che potrebbe
    Averti perso per sempre.so che e difficile ( io ora sono a 20 giorni e
    Sto pure valutando di renderlo assoluto) tu credi che staccando la
    Comunicazione con lei potresti perderla non è cosi ( leggiti un po’ di
    Post delle persone deboli come me che non lo hanno fatto) diventerai
    Sempre piu’ patetico ai suoi ma sopratutto agli occhi di te stesso.
    Ricorda che le donne non vogliono degli uomini deboli e azzerbinati.
    Lei penserà guarda l’ho mollato e ancora è come un cagnolino ai miei
    Piedi. Lei la sua decisione l’ha presa!! In questo momento prova solo
    Un senso di colpa perchè ti sta facendo soffrire!!! Con il no contact
    Capovolgerai la situazione sarà lei dopo un po’ che farà affiorare i
    Ricordi e comincerà a chiedersi come mai il suo grande ex amore non la
    Cerca e non la chiama più. Se la cerchi tu in questo periodo farai
    Solo la figura di un debole senza palle.

    Lo so è difficile in questi momenti siamo come dei drogati in crisi di
    Astinenza, con la differenza che almeno il drogato può comprarsi la
    Dose mentre noi no l’amore e l’attenzione di una ex non si comprano!!.

    Ti verrà mille volte la voglia di prenderti la tua dose e cioè di
    Contattarla di mandarle dei fiori sms di stare sotto casa sua ad
    Aspettarla. Io ti consiglio a proposito di questo di leggerti i vari
    Post di coloro che lo hanno fatto. Si ha un sollievo momentaneo e poi
    Si sta molto peggio ancora …oltre in molti casi a prendere palate di
    C….a. (la mia ex non mi ha risposto nemmeno per gli auguri di
    Natale).quindi resisti!!
    Io mi sono letto mille post (in questo sito) di storie lacrimevoli
    Come la mia per poi capire , che l’atteggiamento giusto da adottare è
    Quello che ti sto dicendo no contact io sono 20 giorni che lo sto
    Adottando e ogni giorno che resisto mi sento più forte. ( i post
    Di”guerriero” aiutano molto anche se crudi). Ma cmq in amore è anche
    Difficile dare consigli. Cmq fatti forza ciao

  6. 6
    guidoilsaggio -

    x sat
    per quanto riguarda il cosa fare nel periodo di no contact e le
    sensazioni che si provano quoto al 100% quanto dice tabularasa.
    Aggiungerei fai un sacco di sport. A me ha dato un sacco di forza.
    ti scrivo per finire una frase di Gibran

    “L’amore è un tesoro prezioso, è il dono che Dio fa
    agli spiriti sensibili e grandi.
    Getteremo via questo tesoro e lasceremo che i porci
    lo sparpaglino e lo calpestino?”

    Io lo interpreto prima di tutto come amore verso noi stessi.

  7. 7
    braccobaldo -

    certo sat , scrivimi quando vuoi ..

  8. 8
    Snowito -

    Ciao sat… Leggendo il tuo post mi e sembrato di rivivere la mia storia. Storia di 5 anni, conosciuti in giovane ETA lei, ed io più grande di 7 anni e mezzo, storia vissuta in 5 anni di pieno e sincero puro amore, ma il suo crescere scoprire il mondo fare le “cazzate” che ha suo dire non ha mai fatto ed invece io si prima di conoscerci, il suo non aver mai fatto una vacanza con le amiche, non essere mai andata a ballare con le amiche ( tutte cose che poteva fare benissimo, anche perché non sono un tipo geloso perché ci fidavamo al 100% tutti e due) hanno portato 4 mesi fa a dirmi “mi dispiace ma non ti amo più e finita” tutto da un giorno ad un altro, tutto perché diceva che si era messa con me molto giovane ed era non era pronta a continuare una storia seria…
    Ciao ciao e tanti saluti, 5 anni buttati, lei sparita…
    Lei ora vuole scoprire, vuole divertirsi, vuole provare nuove emozioni…
    Il gli ho detto che capisco benissimo, io sono più grande e certe cose certe cazzate all sua ETA le ho già fatte.. Ma gli ho anche detto che, fare le così dette cazzate alla fine non ti portano a nulla, alla fine non ti rimane niente..
    Cioè mi spiego nel dettaglio e qui chi ha una ETA più grandicella mi capisce…
    Andare a ballare, fare la scema con le amiche alla fine di concreto non ti rimane niente e solo un “piacere momentaneo”
    Io gli ho messo davanti questo discorso, lei mj ha detto ti capisco… Ma tu le cazzate prima di conoscermi le hai fatte, e ti sei fatto un esperienza.. Io no…mi dispiace ti dico ciao non addio… Queste sono state le sue ultima parole dette a faccia a faccia, poi sparita…
    Io ho fatto lo zerbino per i primi 20 giorni.. Poi mi sono dato una calmata per he le cose tra noi cominciavano a peggiorare.. Così mandando un sms ogni 20 giorni ho tenuto sempre un contatto amichevole …
    Ora sono anche io alla fase no contat che adopero da quasi un mese.
    Ti capisco benissimo angoscia che provinnon ogni giorno, non ogni ora, ma ogni respiro ogni secondo della giornata e della notte..
    Il mio consiglio e non contattarla più non cercarla divertiti, vai a fare un viaggio, fai sport vai a feste…
    Prima o poi queste illusioni che vogliono giustamente provare per sbatterci la testa, faranno loro capire che cosa hanno perso ( persone fedeli, giuste, senza litigio, piene di amore)… E allora capiranno.. Il valore che avevano nelle mani e lo hanno buttato nell immondizia.. SAra li vedere se noi ci saremo ancora o saremo con l aiuto del destino con un altra donna che ci apprezzi per l amore puro che diamo..
    Scusate a tutti per l lunghezza ma sono pieno e solo così con persone che si trovano nella stessa situazione capiscono.. Grazie

  9. 9
    sat -

    Grazie anche a te il saggio.

    Vorrei chiedervi come faccio a trovare le vostre lettere/commenti e come
    contattarvi in privato, non so lascio una mail quì oppure c’è modo di
    farlo tramite la piattaforma?

    Intanto non posso che ringraziarvi per i consigli, ma soprattutto per la
    vicinanza, che anche se non sembra vi assicuro sento. Forse in questi
    momenti si diventa sensibili molto più di prima

  10. 10
    tabularasa -

    io sto male come te e onestamente ho bisogno di confrontarmi un po con
    tutti il mio indirzzo è matrix11@live.it a domani…

Pagine: 1 2 3 9

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili