Salta i links e vai al contenuto

Storia finita

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

47 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    martino -

    Salve mi chiamo martino e ho deciso d raccontarvi la mia storia finita da poco.Sono stato assieme per 6 mesi con una bellissima ragazza che ancora amo tanto ,lei ha 18 anni e io 26.Tutto andava bene lei diceva che mi voleva tanto e assieme ci divertivamo tantissimo.il 15 luglio dopo essere stati assieme ridendo,scherzando mi manda un messaggio con scritto:amore mi sento strana,sono confusa ultimamente te lo volevo dire da prima.Così dopo avere capito che mi stava lasciando, il giorno dopo abbiamo parlato,siamo andati al mare e tutte e due abbiamo pianto,lei mi ha detto che il problema non ero io ma era lei che era ‘stronza’e che io ero un ragazzo d oro solo che non provava niente x mè.Ci siamo rimessi assieme e dopo una settimana mi manda un messaggio con scritto che era inutilecontinuare a prendermi in giro e mi ha mollato,e allora abbiamo deciso d essere amici anche se io non condivido questa idea xchè la amo tanto.Ho capito tante cose dalle esperienze che ho passato quindi ho deciso di non starle dietro come un cagnolino chiedendole di ritornare da mè xchè magari non cercandola potrebbe ritornare,al contrario giocherebbe sui miei sentimenti.Dopo qulche settimana vado in discoteca con una mia amica e mi arriva un suo msg con scritto:Carina la biondina… lei mi ha visto,ma io no.io le risposi che era una mia amica,e lei mi disse che nn gli dava fastidio che uscivo con un altra anche xchè lei si stava vedendo con un altro.Sicuramente mi ha scritto così per impulso magari è gelosa che mi ha visto con un altra ragazza,io non sò più che fare xchè voglio riconquistarla,fino a ora ho fatto l orgoglioso ma sto soffrendo.Cosa posso fare?mi ha lasciato da un mese,io stavo aspettando che finiva la stagione xchè lavora così magari aveva più tempo per pensarci e con la fine dell estate c sia un ritorno.Sono un ragazzo distrutto.martino

  2. 12
    Ricky -

    Eccomi di nuovo qui…ho letto la storia di Martino…che dirti…grosso modo la mia storia di 7 anni che ho raccontato qualche riga sopra, ha avuto una dinamica nel finale simile alla tua…anche io ho deciso di non corrergli più dietro dopo aver capito che peggioravo solo la situazione, ma ogni mattino mi sveglio e scelgo di essere innamorato di lei…sono ormai 12 giorni che non la vedo ed 8 che non la sento (avevo fatto gli auguri a sua madre e mi ha chiamato per ringraziarmi)…cosa dire…oggi sono inferocito, il mio equilibrio mentale è precario, spero si facia quanto meno viva…doveva andare al mare 3-4 giorni, ne sono passati 8, mi ha detto non cercarmi mi faccio viva io…sembra scomparsa…mi dice che sono rimarrò nel suo cuore e sono un ottimo amico…ma in questo momento potrei essere morto e alei non importerebbe…sono molto confuso anche io, quindi non so cosa consigliarti se non…quando sai che non hai più nulla da perdere, ma proprio NULLA, giocati l’ultima carta…io aspetto ancora un po’, anche se mi piacerebbe sapere almeno se è tornata…con lei non ho perso 7 anni e passa della mia vita, li ho guadagnati…quello che sento di aver perso è il futuro che stavo coltivando nella mia testa (casa, famiglia, matrimonio, figli)…tutto sembra essere illogico!

  3. 13
    Andrea 38 -

    Ciao a tutti, ho letto un pò tutte le storie e sono d’accordo sul fatto che ognuna fa è unica ed è difficile dare consigli.
    Io sono stato lasciato dopo quasi 8 anni, da 2 e mezzo vivevamo insieme, non per un altro ma per la sua volont

  4. 14
    Kavedish -

    Ciao a tutti, con 12 anni e 8 mesi sul groppone credo di essere il più patetico di noi… Ecco la mia storia…
    Circa tre anni fà la mia vita ha preso una piega inaspettata a causa di seri problemi familiari e lavorativi con conseguente stress da record.Ero intrattabile, nervoso ed aggressivo.Incazzato con il mondo intero. Grazie a Dio, lei era sempre li accanto a me disposta a sostenermi e sopportarmi anche quando sbagliavo donandomi un’energia tale da superare i problemi che mi tormentavano.Un anno fà “l’idillio” si è spezzato.Durante un litigio ho commesso il terribile errore di averla offesa e derisa mentre piangeva mostrandomi insensibile alle sue sofferenze… Mi lascia… E la vita era finita… dopo un po ci risentiamo e torniamo insieme ma gli eventi ci aveveno cambiato.Mentre io avevo imparato dai miei errori lei si era completamente indurita, trasformata, un’altra persona. Mi sentivo terribilmente in colpa, non dormivo la notte per il male che le avevo mosso, responsabile del cambiamento di una persona eccezzionale, tormentato al punto tale da credere di aver commesso un vero e proprio “omicidio emotivo”.Mi dicevo che adesso toccava a me restituirle tutta la comprensione ricevuta e giurai a me stesso che nulla ci avrebbe separati. Tuttavia, sebbene mi mostrassi sempre più premuroso e affettuoso, presente ed accondiscendente su qualunque sua scelta, la perdevo giorno dopo giorno.Quest’anno è stato un inferno intervallato da brevi momenti di felicità.I vecchi rancori salivano continuamente a galla e sebbene io cercassi di non riaprire le cicatrici anche a costo della mia dignità… lei niente.Ogni giorno che passava perdeva sempre più la fiducia, il rispetto la complicità ed il desiderio propri di una coppia.Il suo egoismo, cresciuto a dismisura, era pari solo alla sua bellezza.Mi chiedeva sempre più spazio e libertà accusandomi di essere sempre lo stesso geloso e possessivo al punto tale da inimicarmi anche i familiari, mi diceva che la sua esistenza accanto a me era stata uno sbaglio, che l’amore eterno non esite e ciò che provava ormai aveva perso l’intensità, ridottosi in semplice affetto. Maggio la prima pausa di riflessione durata 20 giorni… mi chiama piangendo e mi dice che si è sentita esaurita dai mille problemi e che vuole superare tutto insieme a me ed io la accolgo a braccia aperte come se niente fosse successo. Arriviamo ad Agosto, lei sempre più confusa ed io sempre col cuore in pezzi. Alla richiesta di una nuova pausa le dico che non ce l’avrei fatta a sostenere un altro periodo di assenza e che come coppia i problemi dovevemo affrontarli insieme altrimenti…ci lasciavamo! E così è stato… Sono passati 14 giorni, ho provato a contattarla ma niente… cellulari staccati, suo e quello dei familiari mentre per averla a casa sabato scorso mi dice che senza di me sta bene e che al solo sentire la mia voce va in fibrillazione. Le ho dato la mia parola di non contattarla più ma sto morendo. Cosa posso fare… Aiuto…

  5. 15
    Kavedish -

    I sensi di colpa mi logorano… e non so più come continuare a vivere senza di lei…
    L’anno prossimo ci saremmo dovuti sposare ma i mille progetti per il futuro sono spariti e i gli sforzi di una vita per costruire una una famiglia insieme sono stati tutti vani…
    L’ho persa per sempre ne sono sicuro… credo di aver toccato il fondo… Non mi sono mai sentito peggio in vita mia…

  6. 16
    nasone12 -

    Beh mi sembra che anche se ogni storia è se stessa, tutte hanno dei punti in comune:

    1) la sofferenza. Si sta male da cani.
    2) l’impotenza. il fatto che la maggior parte delle volte non si può fare nulla. Bisogna chinare la testa e beccarsi tutte le mazzate. Un altro ha scelto per noi.
    3) Il tempo. Ragazzi, il tempo deve passare. è l’unica garanzia. Col tempo o se ne esce ognuno per la sua strada o ci si rincontra. Ma deve passarne di tempo…

    Io dopo sette anni ho mollato la mia lei, mio malgrado, e ho iniziato a soffrire dopo due settimane. Ci sono voluti otto mesi per tornare insieme.
    Tuttavia dopo un anno e mezzo mi lasciato lei nel classico modo brutale. Poi si è aggrappata ad un altro (altro classico) e ora sono passati ben NOVE mesi. E io ci penso tutti i giorni.

    Tuttavia, vivo. sempre un po’ meglio. Non la vedo da nove mesi e non la sento da sei. Sono lacerato e ho anche dei risentimenti forti perchè mi ha obiettivamente trattato come la spazzatura. Sembra che più gli vuoi bene più ti calpestano.
    Ma non c’è scampo. Bisogna allearsi con la sofferenza e approfittare per guardarsi dentro ben bene. è un’ ottima occasione.

  7. 17
    Ricky -

    Kavedish, a te la mia pacca sulla spalla…in te rivedo inizialmente la mia situazione e poi quello che potrebbe essere il futuro se dovesse tornare e se la dovessi accettare…già mi accorgo adesso che è cambiata…mi spiace, ma anche io come te cerco risposte, sollievi, momenti per parlarne…la mia lei è anche l’allenatrice di mia cugina che abita sopra di me, io faccio fatica a gurdarla in faccia, si è rovinato anche quel rapporto, la mia cuginetta vorrebbe chiedermi di giocare con lei, ma sa che io sto male e non riesco a vederla…è una situazione strana, d’impotenza come giustamente sottolineava nasone12…è uno schifo e va sempre peggio, ora sono io a negarmi a lei perchè sento che è inutile, lei ora è felice, anzi, sembra volermelo sempre sbattere in faccia come a rinfacciarmi qualcosa, come ripicca, ma di cosa?! Io cosa ho fatto di così grave? DOmande senza risposte e quindi piuttosto che farmi umiliare più di quanto non mi sente, ho deciso di evitarla (quando giro per il mio paese in macchina, perchè a piedi non riesco, nascondo il volto…perchè? Perchè permetto a qualcuno di farmi questo?)…dopo quasi 20 giorni che non la vedevo l’ho sentita su MSN, abbiamo parlucchiato e gli ho detto “quando ti vedo sorridere oso crederci ancora” (è la frase di una canzone)…il 30 si è presentata a casa mia, era venuta a prendere mia cugina per gli allenamenti. Suona ed entra in casa e mi sorride “a tutta faccia”…io: Che c’è? – Lei: “Niente, sono passata a salutarti!”…poi più nulla…Perchè mi tortura? Inizio a stufarmi, ma non vorrei e quindi sono sempre qui a combattermi…Forza ragazzi, forza!!! Cerchiamo di farcela, parliamone insieme, proviamo ad uscirne, se siamo arrivati qui, è perchè vogliamo capire e spravvivere…certo, l’amore ha perso il suo significato e forse non lo ritroverà mai…il domani non esiste.

  8. 18
    YONG77 -

    Ciao a tutti, volevo parlarvi della storia che sto vivendo, nella speranza che qualcuno mi possa aiutare. Ho 30 anni e sono sposato da 10 mesi con una donna fantastica. Siamo stati fidanzati per quasi 8 anni. Una storia molto difficile, ma caratterizzata da un amore veramente forte. Abbiamo superato insieme varie peripezie e ci siamo sposati. Ora per lavoro mi sono trasferito dall’altra parte del mondo, in Asia. Vivo qui’ da due mesi e lei mi ha raggiunto all’inizio di Agosto. Sono stato un mese da solo e ho conosciuto un’altra, una ragazza locale. Ci siamo frequentati per un po’ prima che mia moglie arrivasse, niente di serio, solo qualche drink. Credevo veramente fosse solo un’amicizia. E’ incredibile ma questa ragazza cinese e’ l’equivalente di mia moglie qualche anno fa. Ha vissuto le stesse esperienze e gli stessi problemi. Per esempio ha subito un aborto perche’ il fidanzato del momento non accettava la responsabilita’ di essere padre tanto per dirne una e ha subito vari tradimenti. Insomma, ci siamo innamorati e io sto perdendo mia moglie. L’amore della mia vita. Si’, non sono pazzo, l’amore della mia vita. Le ho confessato tutto lo scorso venerdi’. Lacrime e discussioni, mai litigi veri e propri. Siamo due persone molto controllate e ci e’ capitato raramente di gridarci dietro. Da stasera dormo in un’altra stanza, mi lavo e mi cucino, viviamo separati in casa. Sento che si sta arrabbiando. La cosa che mi uccide e’ che vorrei lasciarla e unirmi con questa ragazza cinese. Non avrei alcuna garzanzia, potrebbe essere un fuoco di paglia e avrei perso mia moglie, il mio matrimonio e probabilmente la mia vita. Ma non posso mentirle, non ci riesco, devo esternarle i miei sentimenti, il fatto che sento di amare quest’altra donna. Ho paura di ferirla, e gia’ l’ho fatto veramente. Mi sento malissimo e sto rischiando di crollare. Anche al lavoro se ne sono accorti. I suoi non mi parlano piu’, i miei mi sostengono ma ritengono stia sbagliando. Non so proprio piu’ cosa fare. Se vado avanti cosi’ le perdo entrambe. Vi prego, datemi un consiglio. Non so piu’ dove sbattere la testa.

  9. 19
    nasone12 -

    young
    non fare cazzate. stai calmo e usa la testa.

    Quanto tempo ci devi stare in Asia. Te la sposeresti questa? ci faresti un figlio? Ci resteresti a vivere lì se lei non vuol venire in Italia?
    Un mese non è nulla lo sai bene (ho 30 anni come te e ho avuto una storia lunga quasi come la tua di una che volevo sposare) e non è nulla neanche un anno.

    Tutte le storie sono difficili, tranquillo non fai eccezione. Voglio dire che dal di fuori la tua situazione non ha nulla di eccezionale anche se giustamente per te è un casino…
    Quindi cerca di vedere un momento in modo distaccato la tua vita DA SOLO, nè la moglie, nè l’asiatica. La tua vita,in ogni caso non la perdi. Non perdi neanche l’altra che hai appena conosciuto e che ti ha appena conosciuto. Però perdi tua moglie. Ti va?

    Un consiglio: non ferire tua moglie, mentire a volte può evitare sofferenze maggiori per l’altra persona. E ricorda di non tirarla troppo per le lunghe; queste sono vicende che logorano. Comunque se devi chiudere l’una o l’altra storia non lo fare lì, ma torna in Italia, parla con i tuoi amici, fallo sotto il cielo che ti conosce dove tutto è più vero.

    inbocca allupo

  10. 20
    YONG77 -

    Ciao nasone12, grazie innanzitutto per avermi risposto. Io in Asia (Taiwan) ci devo stare per 5 anni. Hai ragione, e’ proprio quello che devo fare. Vedere la cosa in modo piu’ distaccato. E’ questo il mio problema. Pero’ non sopporto vedere mia moglie soffrire. Mi sta uccidendo ‘sta cosa.

    Grazie comunque.

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili