Salta i links e vai al contenuto

Storia finita

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

47 commenti

Pagine: 1 3 4 5

  1. 41
    kiara...datemi un consiglio -

    vorrei dei consigli….xkè davvero nn sò ke fare!….5 mesi fà ho lasciato il mio ragazzo…a luglio! mi sentivo libera….poi a setembre vederlo dopo tutto quel tempo mi ha fatto uno strano effetto! d allora nn faccio altro ke pensare a lui…ascotlo una canzone e lo penso….scrivo intere pagine di diario su di lui…i sintomi + frequenti sono vuoto allo stomaco..tremore di gambe…batticuore ennn riuscire a parlare dal nervosismo!…lui ha cercato di riconquistarmi ma senza riuscirci! io nn gli ho mia detto nulla d come mi sentissi in qst ultimi 3 mesi….mi sn sempre comportata disinvolta (ci vediamo di rado). ma ora…tramite un giro di parole lui è venuto a sapere tutto…..e….io nn sò ke fare se mi kiederà d tornare assieme! da un lato lo vorrei…ma dall altro 1)ha fatto degli sbagli anke se nn gravi 2)io sn sicura ke nn sarà cm prima 3)nn vorrei ke poi tra 1 mese o 2 ci rilasciassimo….sarebbe inutile… 4) voglio cambiare..dimentikare….in qlk modo!……..ma se lui mi kiedesse xkè mi sn sentita così tutto qst tempo? ….sembra stupido magari…ma io stò davvero male..
    ci tenevo davvero tnt a lui..

  2. 42
    mikela -

    mi piacerebbe che qualkuno desse anke a me qualke consiglio…dopo un anno la storia cn il mio ragazzo e finita…perke?perke nell ultimo mese le kose nn andavano..era un periodo prima stressante per me,poi per lui…a causa del lavoro,dei suoi amici..e mi lasciP perke disse ke si sentiva soffocato da me,ke voleva i suoi spazi…poi dp una settimana di allontanamento siamo ritornati insieme…siamo durati 3 giorni,ma si vede ke quel periodo nn era del tutto passato,infatti a seguito di una discussione mi ha lasciato..avevamo un appuntamento alle 9,lo kiamo e mi dice ke stava cn gli amici,io ovviamente mi arrabbio perke se aveva un appuntamento cn me lo doveva rispettare,anke perke nn sapevo kome tornare a casa…poi mi viene a prendere tutto arrabiato,e io gli diko ke nn mi andava di andare a casa,e ke volevo stare un po cn lui..e ke se per lui andava bene potevamo stare io lui e gli amici,e poi faceva cio ke voleva..da li si e aperta una discussione interminabile…nn ci siamo piu sentiti ne per tel e ne visti,l ho fatta io una telefonata e m ha detto di non rompere..tramite amici ho saputo ke e finita,ke era stanco di me,del mio carattere e ke voleva dimenticarmi…voi non sapete quante me ne abbia fatto passare questo ragazzo,quanti difetti ho lasciato correre…quante volte l ho perdonato..e quanto amore gli abbia dato…io non posso credere ke lui con me e infelice..perke mi ha sempre dimostrato il contrario,diceva di amarmi piu di se stesso…ma ke assurdita e essere lasciati kosi?per una discussione di merda alla fine…sto kosi male ke voi neanke capite..piango,nn mangio,dormo male..tutto per lui..vorrei buttarmi in una nuova storia per non pensarci…kosa mi konsigliate?ritonera?come vado avanti senza la persona ke amo di piu al mondo?

  3. 43
    Jakeith -

    Mi sono ritrovato in molte delle cose che ho letto in questi post e nel mio piccolo vorrei dare il mio contributo, forse tardivo.
    Sono stato per 7 mesi con una ragazza cui ho voluto molto bene. Non uso volutamente la parola amore perché secondo me presuppone una conoscenza più intima e profonda che si acquisisce negli anni. Si è trattato però di una storia in cui ho dato veramente il massimo ed il risultato è che lei si è sinceramente e profondamente innamorata. Purtroppo io, al contrario, nel tempo ho preso coscienza delle differenze che ci sono tra noi due e della incompatibilità di carattere che nel tempo porterebbe solo a crisi sempre più profonde. E’ così che dopo l’ennesimo litigio, dovuto ad un’attaccamento morboso da parte sua che limitava di fatto la mia libertà di gestire qualunque cosa in cui lei non fosse coinvolta (dalla uscita con amici all’ascoltare musica in pace la sera a casa da solo o fare sport o che so io), ho deciso di lasciarla. Non è stata una decisione facile perché io in quella storia ci avevo creduto ed ho investito grandi energie, mi sono annullato ed ho fatto tutto quello che era nelle mie possibilità. Insomma 7 mesi che avrei volentieri voluto dessero frutti diversi dal lasciarsi e finirla per sempre. Lei è piombata nella più seria delle depressioni, piange e non sa darsi pace per l’epilogo della storia. Io rimango fedele alla mia scelta e sento che ogni volta che mi chiama con le scuse più varie è come se la lasciassi un’altra volta.
    Finora i fatti, adesso provo a darvi la mia chiave di lettura della situazione. Quando una storia comincia ci sono sempre tutte le migliori intenzioni. Si è pronti a mettersi in discussione e ci si sforza di capire e conoscere meglio e a fondo il compagno o la compagna. Il tempo poi rafforza o attenua questi buoni sentimenti e purtroppo non sempre capita che si attenuino o si rafforzino contemporaneamente per entrambi. Conoscendosi vengono fuori i limiti o i pregi dell’altro, ed anche i propri limiti nel sopportare i limiti degli altri. Succede allora che le paure iniziali trovano conferma, succede che tutti gli sforzi per portare avanti la storia ad ogni costo si trasformano in un boomerang e non si trovi più la forza per andare avanti. Penso che sia così che succede che “fino a ieri ci si amava e da un momento all’altro tutto finisce”. In me purtroppo o per fortuna prevale un approccio razionale alla storia che mi mantiene sempre ad una distanza sufficiente per vedere dove vado e se la strada è quella giusta. Come una specie di telecamera dietro alle spalle. In altri magari prevale una sorta di abbandono, nel bene e nel male, alla storia, non tanto alla persona. Catullo in una delle poche poesie che ricordo scrisse : “odio ed amo, forse ti chiederai perché lo faccia, non lo so ma sento che avviene e ne soffro….”. Questa poesia mi rispecchia poco, ma in molti ci si potrebbero trovare. Forse un giorno troverò anche io una compagna più incline all’approccio razionale.

  4. 44
    arianna82 -

    io ho bisogno di aiuto di aiuto vero…sto molto male e non so se riuscirò a sfogare qui la mia depressione e a trovare conforto.
    circa tre anni fa o conosciuto l’uomo con cui sto ancora adesso e che ancora amo
    lui aveva una storia difficile alle spalle una separazione appena iniziata e tre figli io anche se sono più piccola di lui solo di cinque anni mentalmente ero molto più ragazzina a 23 anni con una sola storia alle spalle di 8 anni che era finita perchè ormai da tempo il mio ex era per me solo un fratello.
    premetto che non so lasciare le persone perchè per lasciare il mio ex mi sono presa la solita pausa di riflessione per non ferirlo e poi sono scappata via nn dandogli spiegazioni perchè avevo paura di un confronto.
    la mia storia con il mio attuale compagno all’inizio andava molto bene…anche se abbiamo sempre litigato e lui e sempre stato una persona che nn è capace di dialogare nn e capace di comprendere il malessere degli altri e nn fa alcuno sforzo…semplicemente se per la minima scicchezza si litigava…soprattutto la sera per i suoi problemi di lavoro spesso era nervoso…non voleva chiarire mi diceva di stare zitta alzava un po la voce spegneva la luce e buonanotte…il mattino dopo come se niente fosse stato..un sorriso un bacio..al lavoro..niente spiegazioni…perchè se non le chiedevo la situazione andava bene…se le chiedevo liti furibonde…ma a me andava bene perchè pensando che fosse l’amore della mia vita e visto l’amore che mi dimostrava nei momenti belli tutto andava bene…eravamo infatti in una fase del genere farei follie per te…muoio per te…non riesco a vivere senza di te…adesso e cambiato tutto quello che c’era di bello ed e rimasto solo il brutto…lui dice sempre di amarmi ma solo in pochi momenti idilliaci…per il resto è molto nervoso e aggressivo attacca per sciocchezze sembra che non gli vada bene niente di me…diceva che ero la persona migliore che avesse incontrato e adesso invece…..ad esempio due giorni fa e tornato a casa e si e messo a gridare perchè avevo dimenticato a comprare una cosa(sono così stressata stanca e depressa che spesso sono confusa e dimentico le cose) ieri stavo molto male fisicamente e avevo la febbre quando e tornato mi ha detto”e adesso cosa c’e? ” con un atteggiamento molto aggressivo come a dire i tuoi problemi sono sempre sciocchezze…io glielo fatto notare e lui mi ha detto va be non me lo vuoi dire cosa hai? adesso non lo voglio sapere più io.. a me fa molto male che la persona che dice di amarmi mi fa capire chiaramente che i miei problemi nn lo riguardano se nn perchè se sto troppo male non riesco a cucinare e lui non può mangiare… ma nonostante questo e visto che lui dice che è sempre colpa mia se litighiamo e che io sbaglio tutto gli ho chiesto scusa…sembrava averle accettate… non abbiamo parlato più molto perchè stavo male ma lui è andato a letto e io mi sono addormentata sul divano pensavo fosse tutto a posto ma quando sono andata a letto involontariam

  5. 45
    arianna82 -

    involontariamente l’ho graffiato con le unghia e lui mi ha detto togliti… ultimamente mi dice sempre togliti vattene vai di la voglio stare da solo…non gli piace parlare dei suoi problemi ne di quelli delle persone a cui vuole bene …vuole solo silenzio… l’indomani si alza e va tutto bene….mi da un bacio a volte chiede anche scusa ma se gli chiedono spiegazioni sbotta grida stacca il telefono in faccia dice se non ti va bene quella e la porta … se gli chiedo se mi ama perchè mi tratta così dice che anche se mi ama non si abbassa per le persone …so che è stanco a tanti problemi anche pesanti e sta male ma non solo non mi permette di aiutarlo ma anzi quando e a casa mi fa sentire come se fossi io il suo unico problema perchè anche se gli chiedo cosa ha dice che sonom io il suo problema…che lo stresso perchè gli faccio troppe domande … sto male mi sento sola e mi sento una nullità perchè non riesco a far stare bene neanche colui che dice di amarmi….mi sento meno che niente,,,abbandonata…sola inutile infelice…non so se lo merito ma non so neanche se lo farei più felice o più infelice lasciandolo…forse visto che mi disprezza spesso starebbe meglio senza me…ma se è così perchè non mi lascia lui….mi sono umiliata tante volte per lui…inginocchiata davanti a lui pregandolo di aggiustare la situazione….pregato di avere un abbraccio per riavvicinarci e sistemare le cose ma nei momenti in cui e arrabbiato non vuole sentire ragioni mi dice solo vattene…mi sento mortificata

  6. 46
    Carlotta75 -

    Ciao, chissà se ancora qualcuno legge questi post. Li ho letti tutti e mi ha colpito la storia di Yong77 e Yong75. Ho vissuto una storia simile. Anche io credevo di riuscire a perdonare e credevo sinceramente che le cose potessero ritornare come prima ma mi sbagliavo. Non si puo’ perdonare ma solo dimenticare con il tempo. Ma sopratutto non tornerà’ mai come prima perche’ il tradimento spazza via tutta la poesia, la serenità e l’armonia che si erano costruiti in anni insieme. Insomma manca sempre qualche cosa. Se poi dopo il perdono lui si trasforma e diventa offensivo e cerca in ogni modo di gestire la tua vita e tenta sempre di insegnarti come si fanno persino le pulizie di casa beh allora le cose degenerano e purtroppo io vedo un’unica soluzione… Probabilmente dopo il mio perdono si e’ sentito in dovere di poter fare tutto ciò che vuole indisturbato senza pensare che io lo amavo e basta e che ero convinta che nella vita si sbaglia… l’importante e’ imparare al meglio dai propri errori…. Grazie per aver letto il mio sfogo. Ciao e buona fortuna a tutti.

  7. 47
    ALESSANDRO -

    Un brano inedito dal titolo una storia finita fa parte di una collezione di
    Brani inseriti in un cd dal titolo orizzonte.
    Per ascoltarla http://www.travagliagroup.com

Pagine: 1 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili