Salta i links e vai al contenuto

Scommettere e giocare tramite internet è stata la mia rovina

Ciao a tutti…
Ed eccomi qui. Ho scritto “bisogno di aiuto” su google e ho trovato voi… Ho letto molte lettere e ora mi ritrovo a scrivere anche io…
Tutto è iniziato 6/7 anni fa. Stavo insieme ad una ragazza da quasi 8 anni. Anni stupendi tutto filava liscio, certamente c’erano le nostre piccole liti e discussioni altrimenti che rapporto sarebbe, e poi all’improvviso da un gg all’altro tutto è finito. Lei appena si laurea cambia totalmente carattere, comincia a bere, fumare, andava in cerca di nuove amicizie… Non c’era più dialogo tra noi… La storia è andata avanti per un altro fino a quando un bel giorno lei voleva uscire per forza con dei suoi nuovi amici e io l’ho accompagnata e appena scesa dall’auto ho detto è stato bello le nostre strade si dividono qui…
E così è stato… Non la sopportavo più… Mi è costato tanto perché l’amavo molto ma è stato un anno infernale per me.
Purtroppo con il lavoro che faccio sto lontano dai miei genitori e dai miei amici, molto lontano.
Stavo molto male, rinchiuso, tanto tempo solo e ho trovato il mio rifugio in internet…
Ho cominciato a navigare capirne sempre più fino a quando quel maledetto giorno ho cominciato a scommettere e giocare tramite internet. È stata la mia rovina… Avevo pochi risparmi da parte e li ho consumati, così ho cominciato a chiedere il primo prestito poi il secondo ecc.
3 anni fa ho conosciuto una ragazza fantastica. Mi sono innamorato dal 1 giorno che l’ho vista. L’ho corteggiata tanto anche perché lei aveva un ragazzo ma dopo qualche mese il mio sogno l’ho realizzato e cioè mettermi insieme a lei…
Mi son detto da oggi basta non gioco più devo pensare al mio futuro, ma ho continuato ancora fino a 5/6 mesi fa, quando un bel giorno mio padre mi chiede un aiuto economico e io purtroppo ho dovuto dire : papà non posso. È stato il colpo più duro che potessi dare ai miei genitori. E in quel momento mi son detto ma cosa cavolo hai combinato? Ti sei rovinato la vita per il gioco? Sei un deficiente per non dire altre parole. Amo i miei genitori e in quel momento dire no è stato bruttissimo per me…
Nessuno è a conoscenza di quello che ho combinato né i miei genitori né la mia attuale ragazza di cui ho parlato prima né i miei amici…
È vero ora non gioco più da 5/6 mesi ma ho accumulato molti debiti in questi anni e ora non so come uscirne.
Lo stipendio che prendo mi basta giusto giusto per pagare affitto di casa e tutte le rate che ho accumulato…
Non riesco più a vivere.
La mia ragazza comincia a parlare di matrimonio e vorrei coronare anche io questo sogno perché la amo tantissimo. È una ragazza semplice, genuina sempre disponibile, altruista e io sto malissimo perché so che questo nostro sogno non sarà mai possibile almeno per molti anni.
Non dormo più la notte sto sempre chiuso in casa sto a terra veramente…
Non so come fare per uscire da questa situazione… Ho paura che faccio qualcosa che non dovrei fare.
Non voglio dire niente a nessun di questa situazione perché darei solo un grandissimo dolore e non potrebbero neanche aiutarmi (aiutarmi dico economicamente, perché so che moralmente e psicologicamente potrei contare su di loro).
Sto pensando di dire alla mia donna che ho un’altra relazione in modo tale che la faccio finita con lei, anche se la farò soffrire, ma meglio ora e non dopo. Qualche gg fa mi ha dedicato il ritornello di una canzone che dice più o meno “sei l’ultima cosa che penso prima di addormentarmi, la prima persona che penso appena mi sveglio, sei parte integrale della mia vita”…. Se potessi la sposerei in questo momento ma purtroppo non posso : -( sto malissimo non immaginate quanto!!! Anche se sarà bugia forse è la miglior cosa… Non voglio farle perdere del tempo ancora con un fallito come me…
Cosa ho combinato non lo so neanche io… Mi sono reso conto solo qualche mese fa come raccontato.
Ho smesso ma ormai non ce la faccio più ad andare avanti economicamente…
Ho circa 50000€ da pagare e come fare non lo so…
Ho sbagliato tutto in questi anni e chi deve pagarne tutte le conseguenza sono solo ed esclusivamente io e nessun altro…
Se qualcuno può essermi d’aiuto qualsiasi tipo di aiuto accetto consigli, anche se ho paura che in questi giorni faccia qualche pazzia…
Scusate di questo sfogo…
Con la speranza nel cuore vi mando saluti a tutti…
Vi prego aiutatemi!!!!!
Ciao

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Me Stesso

34 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Nicky -

    No non farlo,
    non lasciare la tua ragazza per questo motivo, l’amore è l’unica cosa che in momenti così bui ci può aiutare…
    Se non vuoi appesantirla con il tuo racconto, con la tua storia, non farlo ma non allontanarla, sarebbe il tuo più grande errore, credimi.
    Questo è il mio consiglio, tutto si sistemerà, lo spero davvero per te.

  2. 2
    Naty -

    Ciao nnsaprei,
    ho provato a mettermi nei panni della ragazza e ti dico cosa preferirei io… Preferirei mille volte la verità: hai avuto un periodo difficile, di sbandamento e ti è successo questo. Meglio parlare con lei che ami, dicendole appunto che l’ami, ma che hai fatto degli errori (sarà lei poi a decidere), anziché mentirle e ferirla con la storia falsa dell’altra… Per una donna, se ti ama, non c’è cosa peggiore. 50.000 euro non sono pochi, ma nemmeno tantissimi… Se vi sposaste e aveste un mutuo per la casa dovreste pagarne molti di più, quindi (se tu dovessi risolvere tutto con lei) immagina di fare un mutuo per 250.000 euro anziché 200.000. Dopo avere parlato a cuore aperto con lei, dovrai farlo con i tuoi genitori. Cerca di pensare che la cosa più importante, nella vita, è avere qualcuno che ti vuole bene e a cui puoi dire i tuoi problemi, confidando nel loro aiuto. Se non hai questo, non hai niente. Come potresti sposarti, un domani, e pensare di non confidare le cose più importanti alla tua amata? Rifletti.

    PS: io ripeterei alla tua ragazza le stesse cose che hai detto qui. Che non vuoi coinvolgerla. Che vuoi prenderti tutte le responsabilità di quello che hai fatto. Credo che lo apprezzerà molto e sarà dopo in grado di prendere da sola una decisione: se starti vicino e sostenerti oppure no.

  3. 3
    disilluso -

    Perdonami, ma c’è chi sta molto peggio di te.
    Anche se hai debiti hai una donna che ti ama, un lavoro e una famiglia alle spalle. I debiti, sopratutto se non giochi più come dici, riuscirai a pagarli, magari stringendo la cinghia. Magari non comprando una casa, ma facendo un mutuo appunto per i debiti.
    Ripeto, non vedo grossi problemi in quanto hai tutto quello che serve per stare bene.
    Penso proprio che chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane.
    Pensa a chi ha debiti, non ha una donna che lo ami, non ha famiglia e non ha lavoro.
    E forse starai meglio.
    Ps:smettila di piangerti addosso, stai benissimo.

  4. 4
    JhonR4 -

    Ciao, ho letto la tua lettera e mi dispiace per la situazione in cui ti trovi. Purtroppo l’unico aiuto di cui hai realmente bisogno é quello che ti possono dare i tuoi familiari e non é un aiuto economico. Devi, anzi no, DEVI parlarne con loro e non per qualche strano desiderio d’essere sincero con la tua famiglia a tutti i costi ( tutti hanno i loro piccoli segreti), ma per il tuo stesso bene! Parlando con gli altri, con la tua ragazza, con i tuoi genitori, ecc, ecc.. Non farei che bene a te stesso! Hai bisogno di parlarne con gli altri e sii fiducioso: vedrai che insieme riuscirete a trovare una soluzione, l’importante é che l’affrontiate insieme.
    Vedrai: nessuno ti abbandonerà, soprattutto chi ti ama!

  5. 5
    toroseduto -

    Ho letto con un stretta al cuore.Avrei voluto sorvolare, ma quando sento chi chiede sinceramente aiuto, non riesco ad abbassare lo sguardo e andare oltre. Io che non gioco niente, però mi sono immedesimato non sò ancora per quale reminescenza,a te che hai giocato
    la tua vita. Lavori lontano da casa, forse sei il solito merdionale come me, che ha cercato lavoro lì dove c’era.E la solitudine ti ha
    combinato questo scherzo atroce. Hai la mia comprensione, anche se io non ho mai “tentato la fortuna” ho altre idee in merito. Ho conosciuto
    uno malato come di te di gioco, perchè di una malattia si tratta, e lui non aveva nemmeno le tue attenuanti. Stò parlando di mio suocero che dopo 35 anni di lavoro, si è giocato e perso tutta la liquidazione.Lui stava a casa, ma il gioco ha un meccanismo diabolico, più perdi più giochi per rifarti, fino ad arrivare alle cifre iperboliche di noi miseri dipendenti.50.000 euro hai detto, è una fortuna, dovrai penare per anni per venirne fuori.Nessuno, da quello che ho capito può aiutarti a estinguere subito questo debito, non sono pratico, ma avrai chiesto prestiti a più di una finanziaria, e sarai impegnato per molti anni ad estinguere questo debito.Capisco la tua reticenza
    a parlare in famiglia di questa tua “vergogna” ma devi in un qualche modo venirne fuori. Se sei arrivato a questa cifra, devi solo decidere
    ora la situazione è cambiata,penso che hai intorno ai 30 anni, forse è
    amore quello che hai incontrato adesso, visto che vivi una situazione che bonariamente definisco ambigua. Ora deve venir fuoril’UOMO che per il momento puoi solo aspirare ad essere,e potrebbe anche essere un termometro per i sentimenti, tuoi, e di chi ti è caro in questo momento.Conosco un solo metodo. Devi trovare il coraggio di dire la situazione che vivi a testa china, il momento di solitudine, se compreso,ti assolve, ma fare finta di niente ti condanna, hai probabilmente gran parte del tuo stipendio impegnato per molti anni per pagare i debitiCONTIN

  6. 6
    toroseduto -

    E quindi non hai scelta, se hai deciso di cambiare vita, devi mettere al corrente la ragazza che vuoi sposare, e dolorosamente, anche la tua famiglia. La ragazza, se crede in te, e tu sarai capace di darle questa fiducia, apprezzerà la tua sincerità e potrete decidere assieme del vostro futuro, i genitori, a cui vorremmo donare la nostra
    maturità e saggezza, per un riscatto completo, come persona, devi far
    sapere la condizione in cui ti sei cacciato, anche se ti brucia come un ferro rovente nella carne, devono sapere. Perchè hai sbagliato molto, e dovrai pagarne le conseguenze, morali e finanziarie,ma se tu sei convinto che sei cambiato,che è stato un demone generato dalla solitudine,chi ti è caro ti perdonerà, e ti darà la forza di perdonarti, perchè ora sei solo tu a conoscenza di questa patata bollente, e per allontanare da te pensieri di annientamento,l’unica
    risorsa è quella di mettere al corrente chi ti ama veramente della situazione in cui ti trovi, se non fai questo, difficilmente troverai
    il coraggio di perdonarti. Le persone che ti amano saranno l’inizio del tuo riscatto. non c’è altra strada. Hai sbagliato tanto, ma se hai amato tanto ti sarà perdonato, si, come disse Gesù, gli altri sono andati via…anch’io ti perdono, và e non peccare più……………. mario.

  7. 7
    DAGO44 -

    Ti consiglio di iniziare mettendo al corrente chi ti è vicino della tua situazione.Nello stare in silenzio costringi loro a farsi mille domande.Poi cè il rischio che comunque lo vengano a sapere e sarebbe molto più doloroso.
    Hai fatto tu il casino e tu devi pagare.
    Datti da fare per cercarti un secondo lavoro o qualcosa del genere,sono situazioni molto complicate,ma se si parte bene se ne viene fuori altrettanto bene.
    Mettendo al corrente chi ti è vicino rischi che tutti ti girino le spalle.è un rischio come una altro.Lo stesso rischio che correvi giocando su internet.
    Nessuna morale da parte mia,nessuna predica.Sono la persona meno indicata per farne.Solamente un consiglio.Buna fortuna DAGO44

  8. 8
    elsa -

    nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    nn mollare la tua raga anche a me e’ successo la stessa cosa : cioe’ di mollare il mio raga xke aveva fatto brutte amicizie e xke era cambiato…… e alla fine mi sn innamorata di un’ altro: giacomo … l’ uomo della mia vita…. anche se nn parlevamo di matrimonio (perche ho 25 anni e nn mi ritengo pronta per sposarmi) noi ci amavamo. poi un brutto giorno io ho iniziato a scommettere cn dei raga che ho conosciuto sul computer …. li ho perso tutto…… neanche iio potevo kiedere un prestito ai miei genitori perche’ li ho persi quando avevo 10 anni …. era autunno e c’ era un temporale pazzesco e un fulmine si e schiantato su di loro….. gli amo ankora perche’ sn sempre nel mio kuore….. ade ho 28 anni e ho perso il mio raga xke gli ho detto k ero senza soldi e nn sapevo cm vivere……………………….
    mi raccomando nn fare il mio stesso sbaglio,….
    elsa auguri tvb

  9. 9
    nnsaprei -

    ciao a tutti…
    grazie delle molteplici risposte che più o meno dicono la stessa cosa e cioè di parlarne con le persone a me più care.
    In questo momento purtroppo nn ci riesco… sto troppo male e so che al massimo fra una decina di giorni nn saprò più come vivere. mi sono rimasti pochi euri, dovrei pagare affitto di casa anche ma nn ho i soldi neanche per piangere. 6 mesi sono riuscito a tirare avanti ma ora sono arrivato al termine…
    nessuno dei miei cari può aiutarmi e nn voglio dar altro dolore a loro vista anche la loro situazione che nn voglio stare qui a raccontare…
    sono 3 notti che nn dormo, 2 giorni che nn mangio…
    sicuramente è meschino da parte mia tenermi tutto dentro, forse nn sono un vero uomo ma mi sto convincendo che per me è finita veramente…
    Sono un ragazzo semplice ve lo posso assicurare, nn ho mai chiesto niente a nessuno…
    da ragazzino ho iniziato a lavorare a fare le mie stagioni estive e togliermi i miei primi sfizi( del tipo 1 cellulare a quasi 18 anni comprato con i miei soldi, primo motorino idem, prima auto comprata sempre con i miei risparmi e via dicendo). Anche ai miei nn son voluto essere mai di peso economicamente. All’età di 20 anni son andato via di casa per lavoro…
    Tutto per un momento della mia vita nn andato bene, e non parlo di 6 anni ma solo dell’inizio di questi 6 anni, altrimenti nn sarei arrivato a questo punto…
    Sono veramente disperato…
    nn so cosa fare…
    Grazie a tutti
    nnsaprei

  10. 10
    libera -

    Non raccontare di un’altra donna alla tua ragazza, le faresti troppo male. Dille la verità. Commettiamo tutti degli errori.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili