Salta i links e vai al contenuto

A Milano per un master non posso vedere la mia squadra giocare

Trovo davvero anticostituzionale non permettere agli onesti cittadini che sono magari lontani da casa per lavoro, o come me per un master anche abbastanza oneroso, di seguire la partita della propria squadra del cuore.Mi riferisco ad inter-napoli del 9 dicembre dove è stata vietata la vendita dei biglietti per il settore ospiti e anche per altri settori più costosi, a tutti i residenti nella regione Campania se non in possesso della tessera del tifoso. Io allo stadio non ci vado spesso per diversi motivi, ma ora che c’è un evento cosi importante in uno stadio come quello di san siro,definito “la Scala del calcio”, mi sembrava una grande opportunità essere qui a studiare e godermi uno spettacolo del genere.E invece a causa di disposizioni assurde, discriminatorie e oserei dire da stato di polizia, che non risolvono il problema grave e ancora molto presente nel nostro paese della violenza degli stadi, le persone vengono limitate nella loro libertà più semplice. Sono davvero amareggiato e deluso da un sistema che premia i criminali e non i virtuosi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Cittadini

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili