Salta i links e vai al contenuto

Scambio di coppia. E se non ne ho piu voglia?

Salve a tutti.
Si parla sempre molto di più di scambio di coppia.
Nella maggior parte degli articoli e forum che ho incontrato però di parla molto dell’approccio, della proposta e delle esperienze iniziali. Ma si affronta raramente il tema dell’evoluzione della coppia all’interno di un rapporto del genere.
Alcuni lo ritengono un bel gioco condiviso, altri la rovina totale del rapporto.
Vorrei confrontare con voi la mia esperienza, poiché ho bisogno di rimandi e sapere, soprattutto, se altri si sono trovati nella mia situazione (e come l’hanno affrontata).
Siamo una coppia da 10 anni (sposata da 3).
Abbiamo iniziato, come la maggiorparte, a confidarsi le nostre fantasie, fino a quando 4-5 anni fa, abbiamo condiviso queste fantasie con una coppia di amici. La cosa è andata bene x un po’. A volte frequentavano anche un terzo amico con il quale abbiamo avuto delle esperienze molto coinvolgenti.
Fin qui tutto bene. La cosa ci piaceva molto (anche se a volte era eccessiva).
Poi la coppia si molla, l’amico prende la sua strada e quindi abbiamo avuto una pausa di un anno circa.
Sentendo la mancanza di trasgressione, abbiamo iniziato a frequentare un sito e un club prive, nei quali abbiamo avuto sia buone esperienze, che meno buone (qualche rifiuto, qualche notte in bianco, persone non gradite etc).
Premetto poi che x me la situazione libido è molto varia (prendendo la pillola)… in pratica per lunghi periodi mi capita di non avere alcun desiderio sessuale. La cosa non mi piace molto , e ovviamente a lui lo distrugge. Mio marito non accetta la pillola come influenza nel calo della libido ( ci crede poco) e pensa piuttosto a un minor piacere sessuale nei suoi confronti.
Per vari motivi, quest’ultimo periodo è particolarmente stressante, x entrambi.
Io al momento non ho voglia di scambi di coppia, soprattutto x il fatto che ultimamente abbiamo molto calato nei rapporti sessuali, sia x l’influenza della piccola, che x lo stress del momento.
Mio marito crede che assecondare queste trasgressioni ci aiuterebbe a migliorare questo periodo e continua a propormelo inesistentemente, ma io non ne ho voglia.
Già facciamo fatica ad avere dei momenti x noi e a scopare come una volta… figurati se questi unici momenti dovessero essere dedicati esclusivamente agli scambi di coppia o a rapporti a tre.
Inoltre, ha un’ossessione particolare: vuole vedermi scopare ancora con un nero (esperienza che in passato abbiamo fatto). Gli piace.. x il piacere che lui non potrebbe darmi (legato a un suo personale problema di autostima e x il quale continuo a dirmi che lui mi va benissimo com’è, e che mi basta).
Ma lui continua a proporre.. cerca di organizzare incontri (senza minimamente confrontarmi).
La cosa che mi fa più male è che nell’unico giorno libero che ho a settimana, in cui potremmo fare qualcosa insieme (es uscire, che non lo facciamo mai!), lui invece mi propone sempre e solo quello.
Non so più come fargli capire che in questo momento non ne sento il bisogno o la necessità di trasgredire in questo modo.
Il tempo a disposizione non è molto e vorrei passarlo ad amarlo piuttosto che scopare con altri/e.
Temo che continui rifiuti da parte mia possano farlo allontanare, e che metta in discussione il nostro rapporto..

Grazie a chi risponderà.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Sesso

59 commenti a

Scambio di coppia. E se non ne ho piu voglia?

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    Rossella -

    Quando non sei un personaggio scomodo ti puoi permettere anche di scerzare con fare ingenuo davanti ad una macchina fotografica. “Fare le facce” in altri casi ti potrebbe costare etichette che, a parole, le persone di chiesa, e io non mi considero tale, e mai lo saro’, anche se non voglio generalizzare perche’ lo considero un mio limite, non sono capace di stare nell’ambiente, dicevo… etichette che se ti azzardi a dire che il cavallo bianco di Napoleone era bianco c’è subito qualcuno pronto a rinfacciarti che manchi di carita’, come se mai avessero sentito parlare di opere di misericordia. Io non sono bigotta, ma penso che le ragioni del cambiamento dovrebbero essere di natura quantomeno ideologica. Altrimenti rischiate di perdervi. Volete stare insieme o vi volete separare? Tanto avrete bisogno di altri stimoli e la ricerca vi potrebbe portare a trovare altrove quello che non siete riusciti a vedere nella vostra vita: pace, gioia, serenità, speranza, amore, fiducia, ecc.

  2. 2
    nicola -

    Se ti ama ti deve prima di tutto rispettare.
    Se non ne hai più voglia diglielo apertamente, senza paura.
    In caso non voglia rispetterti, proponigli di andare lui a prenderlo dietro da un nero.
    Se ti ama capirà, altrimenti mandalo a quel paese.
    A me sembra che l’hai accontentato anche troppo.

  3. 3
    Violet7 -

    Ciao cara, tranquilizzati. Hai descritto il classico iter della coppia scambista.
    Io ho lavorato per 10 anni, col mio compagno (ex) che era gestore di club, eventi e siti dedicati al lifestyle, e ti so dire che quello che provi rappresenta la quasi totalità delle esperienze nel campo.
    Ho già avuto modo di parlarne in passato qui, purtroppo il solo tipo di coppia VERA e STABILE (non formata, cioè, da amanti clandestini, badante + figlio del vecchio, capo + segretaria, uomo + escort et similia) che funziona nell’ambiente, è quella di cinquantenni, che sta insieme da una vita ed ha superato tutti gli step fondamentali dell’esistenza a due (matrimonio, figli cresciuti, situazione economica più o meno stabile), giungendo però a uno stato di calma soporifera.
    Tuo marito adesso è in fissa, come accade a tutti quelli che iniziano troppo presto e si buttano senza precauzioni in un mondo insidioso.
    Dovete cercare il dialogo, e vedere quanto siete disposti a dare ancora per far funzionare il rapporto.

  4. 4
    Seb -

    Leggi l’intervento di Masha e capirai tante cose

    https://www.letterealdirettore.it/a-proposito-di-scambio-di-coppia/comment-page-3/#comments

  5. 5
    Angwhy -

    é sempre confortante leggere di persone sempre cosi ben disposte ad assecondare il partner,specialmente quando sei uno dei tanti che deve accontentarsi di farlo una volta al mese,quando va bene.mi riempie il cuore di gioia

  6. 6
    Golem -

    “Mio marito crede che assecondare queste trasgressioni ci aiuterebbe…”

    Si è visto.

    Poi

    “il solo tipo di coppia VERA e STABILE (non formata, cioè, da amanti clandestini, badante + figlio del vecchio, capo + segretaria, uomo + escort et similia) che funziona nell’ambiente, è quella di cinquantenni, che sta insieme da una vita ed ha superato tutti gli step fondamentali dell’esistenza a due (matrimonio, figli cresciuti, situazione economica più o meno stabile), giungendo però a uno stato di calma soporifera.”

    Soporifera? Perchè?
    Vi sono momenti intimi dopo i cinquanta diversi da quelli dei trenta, è ovvio, e bisogna saperli accettare e vivere, ma non sono meno intensi dei secondi. Anzi, la complicità che ha una coppia datata non ci sarà nessun estraneo che potrà mai fornirla.

    Tutte le soggettive ossessioni sessuali non troveranno mai soddisfazione se nel rapporto non prevale l’amore “vero”, che è l’unico legante della coppia che non va mai “a male”.

    Insisto a dire che lo scambismo, che per qualcuno è visto come l’ossigeno per la coppia asfittica, alla lunga si rivela quella camera a gas che in realtà è.

  7. 7
    rossana -

    Violet,
    ho apprezzato la tua sintesi sul tema. anch’io penso che nella vita amorosa, come in tutte le altre fasi evolutive, ci sia una bella differenza fra il periodo dell’innamoramento (che per pochissimi superfortunati può durare l’intera vita) e i momenti successivi, orientativamente dopo una ventina d’anni dall’inizio dell’unione di coppia.

    l’amore può anche durare, fermo e magari pure accresciuto, ma il sesso non è altrettanto addomesticabile, e quindi può avere bisogno di “trasgressione” fisica, o meglio, di nuovi impulsi rivitalizzanti (al momento soprattutto per i maschi, più liberi nella sessualità da millenni). mi sembra un dato di fatto, comprovato da tradimenti, separazioni e divorzi.

  8. 8
    rossana -

    Nicola,
    chi ama deve INNANZITUTTO e SOPRATTUTTO rispettare il/la partner nel suo modo di essere e di sentire.

    quando viene meno il rispetto e s’instaura la coercizione, con qualsiasi modalità o forma, emerge e prende il sopravvento la parte egoistica e prevaricatrice dell’uno sull’altro, che non è affatto sinonimo d’amore.

    finché ci si ama, si trova un punto di mediazione condiviso, ma questo non deve rappresentare una totale sottomissione al volere o al piacere dell’altro.

  9. 9
    Anna -

    Ciao a tutti… 4 anni fa scrissi su questo stesso sito per avere consigli sul fatto che mio marito da sempre desiderava trasgredire sessualmente…desiderava vedermi “all’opera”con un altro uomo. Dopo anni e anni di immaginazione a letto , di fantasie (le sue) molto forti,di richieste…ho ceduto credendo di dare anche una sferzata di nuovo,perché inutile negarlo anche gli amori più inissidabili risentono la ruggine del tempo che passa! e allora vada col realizzare la sua fantasia ( niente male anzi!) avere l’attenzione di due uomini !…alti e bassi le prime litigate serie.(.noi non litigavamo mai..)…e .poi mi dice: sai meglio le coppie!…almeno si è’ in pari.. E ci proviamo!….ora mi dice una singola!….mi piacerebbe …tu hai provato la sensazione della totale attenzione su di te! vorrei provare io!….ma che … ….in intinere mi sono accorta che non mi piace “giocare”ci ho provato!….non mi piace che una sfera così rara e preziosa come il sesso divenga una routine …è già da tanto tempo mi sono tirata fuori…prima mentalmente poi fisicamente…vi scrivo qui per uno sfogo! Vi scrivo qui non per essere giudicata…vi scrivo qui per dirvi che sono cazzate quelle per cui uno dice che certi giochi avvicinano la coppia…

  10. 10
    Anna -

    -…possono unire soltanto una coppia scoppiata!..una coppia non innamorata!…che magari desidera ancora rimanere insieme!…. E si gioca le ultime carte!ma chi è’ realmente innamorato, unito, chi ha costruito un universo di amore, passione..chi ha tanto in comune e decide per puro divertimento di ricercare sesso forte al di fuori del”normale….rischia!…io sto perdendo il mio amore…e nn posso far altro che stare ad osservare l’autodistruzione…mio marito oramai è’ preso!…mio marito oramai ragiona con il suo organo sessuale!… Mio marito non vuole fermarsi!….continua a dirmi ” è’ solo un gioco!…ok,allora smettiamo io non mi diverto più ..non me lo ordina il medico….!…vabbè scusate ancora lo sfogo…ma sono distrutta!

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili