Salta i links e vai al contenuto

Sull’obbligo vaccinale

Lettere scritte dall'autore  abriz.f

lettera aperta a Salvini, Meloni, Conte, Letta, Speranza, Fico, il Fatto quotidiano, la Verità, Libero,
Corriere della sera, la Repubblica, Mentana

Tutto è matematica: ragioniamo
PROBLEMA
Dati:
1.
I vaccini non stanno funzionando come avevamo sperato.
A distanza di 1 anno dopo aver raggiunto con i vaccini più del 70% della popolazione
abbiamo molti più contagiati, malati, ricoverati e deceduti rispetto ad 1 anno fa.
Cosa ci fa pensare che continuando nella stessa direzione fra 1 anno la situazione sarà
migliore?
2.
i vaccini senza dubbio, anche se non frequentemente, danno effetti avversi anche
gravi e di rado anche letali, tanto che firmando il Consenso Informato che è obbligatorio,
solleviamo il medico che ci vaccina, lo stato e la ditta produttrice da ogni responsabilità.
3.
Chi è vaccinato può essere, e questo è stato appurato e confermato, sia contagiato
che contagioso per gli altri, così come può ammalarsi anche gravemente anche se con
una probabilità inferiore a chi non è vaccinato.
(In Israele quasi il 60% dei ricoverati per COVID è vaccinato)
4.
Il Green Pass su cui tanto stiamo insistendo, proprio in virtù del punto precedente, e
così come è stato confermato anche dagli infettivologi, non è affatto garanzia di non
contagiarsi o sopratutto di non contagiare gli altri, anzi può essere pericoloso in tal senso
perché da una falsa sensazione di sicurezza e fa diminuire il ricorso alle necessarie
precauzioni.
5.
I vaccini spingono (anche questo è stato appurato) il virus a mutare e quindi a creare sempre nuove
varianti verso le quali lo stesso vaccino sarà meno o per nulla efficace.
Domanda:
Su quali solide fondamenta quindi ci ostiniamo a puntare tutto sull’obbligo del
Green Pass e delle vaccinazioni, che, oltre come abbiamo visto in quest’anno non sono
efficaci, sono anche a rischio di anticostituzionalità e di andare contro le indicazioni
europee? ( vedi Risoluzione Consiglio Europeo Assemblea Parlamentare n. 2361 del 2021 art.
7.3 ),
ed inoltre:
.
Perchè spingiamo a vaccinare bambini e adolescenti per una malattia che solo
molto, molto raramente contraggono in modo grave?
Quali sono le casistiche sulla probabilità nei bambini ed adolescenti di contrarre la malattia
in modo grave contrapposta alla probabilità di avere eventi avversi da vaccino?
.
Perchè è indicato il vaccino in gravidanza, anche nei primi mesi, come riportato
dalla Circolare Ministero della Salute 0035309-04/08/2021-DGPRE-
del vaccino sul feto se sono solo 9 mesi che il vaccino esiste e di certo le donne gravide
non sono state le prime a riceverlo?
Perchè affrontiamo un rischio così? Perché un così grande spreco di risorse umane,
di ingenti quantità di risorse economiche e sopratutto una grande spesa ed un granderischio di disgregazione sociale e discriminazione fra la popolazione, di divisione in fazioni
contrapposte e radicate che rappresentano anche loro una delle gravi conseguenze dei
vaccini?
( Pensiamo a quei 2-3 alunni di una classe che non vorranno o potranno vaccinarsi come
verranno discriminati e isolati dagli altri compagni che per “colpa loro”, a causa di una
legge stupida e assolutamente non fondata su fatti scientifici, saranno obbligati ad
indossare la mascherina).
.
Perchè non puntiamo nella direzione di sviluppare soluzioni che al momento
sembrano più vantaggiose e sicure, come per esempio i tamponi che danno di sicuro più
garanzie sul contagio nostro e degli altri e quindi la possibilità di isolamento precoce e
tracciamento della trasmissione, oppure le terapie domiciliari precoci che esistono e hanno
dato finora risultati più che buoni e vengono trascurate?
.
Perchè non puntiamo a sviluppare altre e nuove armi terapeutiche che possono
darci migliori garanzie (anticorpi monoclonali, plasma iperimmune, ecc)?
La mia maestra elementare diceva sempre che per risolvere un problema non bisogna
pensare o credere o guardare le nuvole, basta osservare i dati ed usare il ragionamento.
Grazie per il vostro tempo e la vostra attenzione

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Sull’obbligo vaccinale

Lettere correlate a:

Sull’obbligo vaccinale

Continua a leggere lettere della categoria: Enrico Mentana - Politica - Salute

278 commenti

Pagine: 1 2 3 28

  1. 1
    nikolas -

    Mi fa specie il Presidente della Repubblica che in Tv e nei congressi dice panzane, dopo che medici e comunita’ scientifica hanno confermato quanto appena espresso: i vaccinati possono infettarsi e a loro volta infettare, con ricadute anche gravi sulla salute pubblica.
    C’e’ un altro aspetto che a me preoccupa, sembra che i vaccini causano varianti piu’ aggressive, ma che i vaccinati abbiano maggiori possibilita’ di scamparla. Contagiano, ma solo per loro si riduce la mortalita’.
    In sostanza Big Pharma prima crea il problema e poi offre la soluzione. In questo modo si otterranno vaccini perpetui, perche’ alla scadenza degli effetti delle inoculazioni, in tanti si troveranno esposti alla gravita’ degli eventi.

  2. 2
    Tronky -

    Io francamente credo non farò la terza dose perché mi sento profondamente preso in giro.
    Inoltre alcuni miei conoscenti lamentano dei fastidì dopo vaccinazione e sono molto preoccupati perché dicono che prima stavano benissimo.
    Comincio a sospettare di tutto,la ferocia e l’insistenza a senso unico con cui i canali di informazione principali spingono per creare divariò sociale è davvero preoccupante.
    Non so voi ma io sento puzza di mancanza di verità , tutto quello che sta accadendo e’ molto strano , numerose contraddizioni e noto una forte censura verso chi osa mettere in dubbio. Mi sento raggirato dalle istituzioni , non so voi. Insomma , il corpo e’ sacro e questi sembra si divertano a inocularci quello che vogliono dietro continui ricatti di altri tempi. Molti miei amici dottori sono stati allontanati dal loro posto di lavoro e alcuni si sono cmq rifiutati di abbassare la testa perché dicono che se il virus viene curato in tempo con terapie alternative si guarisce.
    io inizialmente credevo di farmi il vaccino e che tutto finisse ma ora ho paura

  3. 3
    Golem -

    I vaccini sono inutili se non dannosi? Anzi, no, peggio, sono una specie di dose “regalo” delle case farmaceutiche pusher per renderci dipendenti? Ok. E quindi, quali soluzioni prospettano gli scettici complottofili?
    Ecco, sarebbe bello che adesso, con il 70/80% di vaccinati, il virus facesse il suo “lavoro” su quella parte di “genetica umana” che ritiene di saperne più della Scienza e non si vaccina. Di modo che, anche se solo in parte, questa non riproducendosi non trasmetta quelle caratteristiche di stupidità che rendono la vita così difficile su questo pianeta.
    Di fronte a tutte le suggestive ipotesi che tocca leggere sull’argomento, non riuscire a capire che un vaccino, per quanto realizzato in emergenza, è l’unica possibilità per contenere questa pandemia, è di per se giá un test dell’intelligenza. Per cui una selezione fatta dal Covid, quanto meno non del tutto casuale in questo caso, non sarebbe una cattiva possibilità di migliorare, sia pure di poco, questa umanità sfasata.

  4. 4
    Micky -

    Tronky, ottima analisi. Suggerisco i canali Telegram seri dove le persone riportano le loro testimonianze dirette di (migliaia di) effetti avversi, naturalmente abilmente sottaciuti e manipolati dai mass media. Cito per chi interessato uno tra i più affidabili, creato da farmacisti, “il filo di Arianna”.

  5. 5
    nikolas -

    @Golem
    Mantieni i tuoi commenti sul piano del confronto civile, nessuno sta dicendo che i vaccinati sono stupidi, semmai che non sono informati dalle stesse fonti.
    I vaccini PER AMMISSIONE DI TUTTI non faranno raggiungere la sperata immunita’ di gregge, che per un vaccino significa il fallimento totale nella sua funzione principale. Attualmente valgono come uno sciroppino in caso d’influenza. Per questo motivo non e’ detto che verranno adottati anche in futuro, considerato che le cure farmacologiche sui contagiati stanno dando positivi riscontri. Suppongo e spero che verranno utilizzati su base volontaria per le categorie a rischio.
    Sempre che le varianti nel frattempo non causino danni ben peggiori.

  6. 6
    Golem -

    Non darmi consigli su come devo comportarmi Nick, se non vuoi che mi scateni. Sono stato abbastanza chiaro per chi ha mezzi per capire. Oggi, assieme alle mascherine, i vaccini sono gli unici mezzi “per contenere” la pandemia. Direi che è già qualcosina, no? A proposito di comportamenti, credo di avere sufficienti conoscenze ed esperienza per ritenere che la vaccinazione debba essere un dovere civile oltre che morale. E devo aggiungere che se dovessi valutare le varie e folcloristiche categorie dei no vax, credo che più di qualcuna rientrerebbe senza fatica nel giudizio che ho anticipato. Essere dannosi per sè stessi è accettabile, esserlo per gli altri no, e il minimo che si possa dire di certi comportamenti è quello che per te non rientrebbe nel comportamento civile.
    Ho chiesto quali alternative contingenti “voi” consigliate, visto che pare abbiate capito tutto riguardo i vaccini, dimenticando che forse, se siete arrivati a una certa età senza “altri” danni, è anche grazie a loro. Aspetto di conoscerle.
    Ossequi

  7. 7
    Tronky -

    Scusami Nicholas …ma insinui di conseguenza l’idea che stiamo entrando in un circolo vizioso pove si necessitano continui “aggiornamenti”? Su quali informazioni si basa questa tua considerazione, se posso chiederti ?

  8. 8
    Passante -

    Premetto che mi sono vaccinato, ma ho il massimo rispetto verso chi ha delle perplessità a vaccinarsi.
    La Scienza da un anno e mezzo ha detto tutto e il contrario di tutto grazie a virologi e scienziati del mondo intero che non hanno fatto altro che sbugiardarsi a vicenda.
    Per cui mi pare lecito avere delle titubanze, soprattutto considerando il fatto che a tutt’oggi, tra gli scienziati, ci sono ancora voci contrastanti circa l’utilizzo, l’efficacia e gli effetti di questo vaccino.

  9. 9
    Peppi -

    Ma Golem scusami.. questo virus presumibilmente pericoloso ha una percentuale bassissima di letalità, questo lo dicono gli stessi dati ufficiali, e allo stesso tempo i vaccini che sono stati appositamente predisposti si stanno rivelando non solo pericolosi, visto che i morti e i danneggiati da puntura sono ormai parecchi, ma anche inefficaci nel contenere i contagi. E questo, sempre in base a fonti ufficiali. Personalmente non ho mai creduto nelle teorie complottiste ma non si può nemmeno negare la realtà che qualcosa non torna. Come mai ad esempio il nostro governo ha vietato il vaccino utilizzato in Russia ( lo Sputnik ) sebbene si sia dimostrato sicuro ed efficace? Come mai chi promuove ufficialmente la campagna vaccinale non si assume per iscritto la responsabilità dei rischi connessi ai vaccini, garantendo un risarcimento a eventuali danneggiati ? Porsi delle domande mi sembra lecito. Dobbiamo stare attenti a non assumere posizioni troppo estremiste in un senso o in un altro.

  10. 10
    Visto -

    Va subito notato che mentre Tronky accenna a situazioni FATTUALI ( quindi concrete ) che osserva intorno a lui, e lo fa con un atteggiamento sereno e aperto al confronto, la critica di Golem verso chi legittimamente sceglie di non vaccinarsi ( che tra l’ altro è anche un diritto garantito dalla Costituzione ) è mossa unicamente da una prospettiva del tutto personale, che non trova riscontri realmente scientifici, si regge solo sulla propaganda dei mass media ed è condita da un livore che emerge chiaramente attraverso la violenza dei suoi attacchi verbali, tesi a privare di ogni credibilità chi non ha fatto la sua stessa scelta ( cioè quella di iniettarsi queste soluzioni sperimentali

Pagine: 1 2 3 28

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili