Salta i links e vai al contenuto

La medicina moderna, c’è qualcosa che non va?

Tutti noi siamo debitori nei confronti della medicina e dei medici per gli enormi passi in avanti compiuti in questi anni nel campo della salute. Non sono medico, ma però mi sembra che ci siano anche alcune criticità, che vadano sottolineate. Non mi riferisco alla c.d.malasanità, ma ad un aspetto di carattere più culturale, che cercherò di spiegare.
Prendiamo per esempio i vaccini…. da quelllo che so, i vaccini sono utili per sconfiggere certe malattie, ma possono anche essere pericolosi. Chi ha fatto un’analisi dei pro e dei contro, nel senso di verificare se conviene correre il rischio del vaccino piuttosto che affrontare il pericolo eventuale della malattia? Il medico spesso consiglia,senza motivare granchè, il vaccino e se poi questo mi provoca degli effetti negativi? Altre volte in modo analogo il medico consiglia dei farmaci per evitare dei pericoli temuti….. ma questi farmaci possono avere effetti collaterali anche gravi… quindi io, persona sana, mi sono ammalato perchè ho assunto un farmaco per evitare di contrarre una deteminata patologia che eventualmente potrebbe capitarmi in futuro.
Mi sembra francamente assurdo…. però ripeto non sono medico e posso sbagliarmi….. ma noto una tendenza della medicina a considerare i sani come malati, facendo ricorso in maniera massiccia ai farmaci…. e questo non è bene

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Salute

7 commenti a

La medicina moderna, c’è qualcosa che non va?

  1. 1
    silvana_1980 -

    Guarda…io parlo per me stessa: mi sono fatta il vaccino per il morbillo da piccola e il giorno dopo ho avuto la febbre a 40 per diversi giorni
    Mi ero iscritta alle liste per il vaccino anti-meningococco, mio papà ex infermiere professionale me lo ha sconsigliato per i motivi di cui sopra anche perchè sta gran epidemia non c’è alla fin fine
    Sono incuriosita invece dal vaccino anti-papilloma-virus ma non so se sia troppo tardi per farlo a 28 anni e avendo già avuto rapporti. Non ho ben capito come funziona l’efficacia del vaccino là…

  2. 2
    ChiaraMente -

    I vaccini si fanno solo per malattie che, se contratte, danno effetti molto più gravi di quello del vaccino. quanto al resto, tipo vaccino antiinfluenzale, no comment.

  3. 3
    silvana_1980 -

    il vaccino dell’influenza non tiene conto di una variabile importante: passando da una persona all’altra il virus si modifica
    e quello che era il vaccino per la “cinese” diventa efficace con una variabile che può vanificare gli anticorpi e far scatenare comunque la malattia se il soggetto è predisposto al contagio
    i papà serviranno pur a qualcosa alla fin fine 😉

  4. 4
    paolo -

    ChiaraMente, prendiamo il vaccino per il morbillo….domanda da profano….quanto è pericoloso il morbillo in Italia(in altri paesi forse lo è)?A me sembra poco o niente .Io l’ho avuto e sono vivo e vegeto , cosi come tutti gli amici e conoscenti che l’hanno contratto sono vivi e vegeti.Quanti sono i casi di morti o altri effetti negativi del vaccino contro il morbillo?Nessuino lo sa …manca quindi un ‘informazione corretta affinchè il cittadino possa decidere con cognizione di causa se fare o non fare il vaccino,,, Adesso si fa solo disinformazione medica e manipolazione della gente

  5. 5
    ChiaraMente -

    Ecco, sul vaaccino del morbillo so che anche tuta la mia generazione del 1976 se l’è preso allegramente assieme alle comuni malattie esantematiche, che andavano seguite ma non ho mai sentito di casi di epidemie. Eppure adesso lo fanno e ci restano secchi! Io parlavo di vaccini come l’antipolio, l’antimeningite, l’antitifo..

  6. 6
    paolo -

    Quindi almeno per il morbillo sei d’accordo con me.Per gli altri vaccini bisognerebbe fare una statistica degli effetti negativi della malattia e degli effetti negativi del vaccino….non si fa questa ricerca perchè la classe medico-politico-farmaceutica vuole manipolare l’opinione pubblica con del terrorismo psicologico

  7. 7
    ChiaraMente -

    Si, per il vaccino contro il morbillo son sostanzialmente d’accordo, non sono un medico ma credo che ci sia un pò troppa medicalizzazione in giro. Certo per malattie serie che hanno creato vere e proprie morie e conseguenza anche irreparabili son d’accordo sul vaccino perchè, sempre molto ignorantemente, mi pare che il gioco valga la candela. Guarda gli effetti della meningite o della poliomelite..o del tetano etc. Ma per il resto non sono all’oscuro del fatto che girano enormi interessi attorno al campo della “salute”. Il tipo di studio che dici tu sarebbe ottimo, prendendo in considerazione sia il numero di persone che hanno rilevato conseguenze nefaste sia la gravità delle conseguenze. In certi casi effetti collaterali di un vaccino, anche se riportati da molte persone, valgono bene la pena a fronte del pericolo di beccarsi effetti della malattia, in altri casi…beh, lo sappiamo, è come dici tu.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili