Salta i links e vai al contenuto

Obbligo vaccino con obbligo firma di non responsabilità

Lettere scritte dall'autore  elena grassi

Gentile Direttore, premetto subito che non sono una no vax, ma sopratutto sono una agofobica, che preferirebbe avere un altra alternativa come vaccino, e non solo quella iniettabile, ma a parte questo, una cosa a me non convince e mi lascia alquanto perplessa.
Posto che trovo giusto che chi lavora in ospedale, come infermieri, medici e tutto il personale che abbia a che fare con pazienti, abbia l’obbligo del vaccino, forse non solo quello per il Covid, perchè comunque ha a che fare con pazienti già cagionevoli di salute, come anche per chi lavora nelle RSA, meno d accordo su quelle persone del settore ufficio,o settore pubblico, e se i controlli fossero davvero sull utilizzo dell obbligo delle mascherine sui luoghi chiusi, sui mezzi pubblici o sui treni, forse sarebbe meglio, che non il GREEN PASS, perchè comunque, non dimentichiamoci che anche con il vaccino non siamo esenti dal contagio come credono tutti, e forse questi saranno i nuovi virus per le future influenze, di cui più nessuno si ammala.
Io rimango basita quando chi ci sta obbligando a questo, non VOGLIA PRENDERSI LA RESPONSABILITA’ DI CIO’ che ci inietta, e ci obbliga a firmare un foglio di non responsabilità
Allora la domanda mi viene spontanea, ma se tu, Stato o medico, vuoi sottrarti dalle tue responsabilità di cio’ che fai, perche devo prendermi io la responsabilità per te?
Perchè può anche essere vero che i casi di mortalita o gravi conseguenze sono molto basse, ma se io fino ad ora sono sempre stata di ottima salute, e dopo il vaccino guarda caso fossi una dei pochi casi di gravi conseguenze, a chi vado chiedere i danni? A me stessa perche ti ho permesso di toglierti la responsabilità? Cosi magari nn mi infetto di covid, ma magari muoio di trombosi e la colpa e anche mia perche ho firmato un consenso.
Forse e su questo che tutti quanti dovrebbero soffermarsi, e non dare addosso solo a chi come me e altri non si fidano, quando nessuno, sopratutto i medici si riparano dietro ad una firma di non responsabilita, delegando il consenso ad altri.
Cordiali saluti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Obbligo vaccino con obbligo firma di non responsabilità

Lettere correlate a:

Obbligo vaccino con obbligo firma di non responsabilità

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Salute

4 commenti

  1. 1
    Geko -

    Hai perfettamente ragione.. purtroppo é già pieno di drogati che fremono in attesa della terza pera. Io non sono vaccinato e nemmeno tutti i miei amici e famiglia. E mai ci vaccineremo ..

  2. 2
    nikolas -

    l’aspetto che preoccupa di piu’ e’ il contagio che aumenta a seguito delle varianti.
    Se e’ vero che il vaccino abbatte le ospedalizzazioni, terapie intensive e mortalita’ e altrettanto indubbio che le varianti peggiorano il quadro epidemiologico globale.
    Per maggior chiarezza illustro dei numeri verificabili da tutti. L’anno scorso in 10 mesi ci sono stati 2,1 milioni di contagi e 75.000 morti (fonti ISS).
    Quest’anno in 8 mesi siamo gia’ a +2,5 milioni di contagi (4,6 milioni da inizio pandemia) e 55.000 morti. (130.000 da inizio pandemia). Eppure le vaccinazioni sono iniziate a fine dic/2020, a Gennaio c’erano gia’ persone parzialmente protette, e altre immunizzate a seguito di malattia gia’ contratta, a milioni!
    Questo significa che i vaccini/varianti stanno accelerando l’epidemia per poi abbatterla in parte, ma senza arrivare all’immunita’ di gregge.
    E’ rischioso proseguire con questo criterio. Spero che per fine anno la situazione sia piu’ chiara alle autorita’ sanitarie.

  3. 3
    white knight -

    I tuoi dubbi non solo sono condivisibili, ma anche doverosi in una democrazia di teste pensanti. Premetto che io il vaccino me lo sono fatto, liberamente, lo avrei fatto anche se non fosse stato obbligatorio. Senza entusiasmo, sia chiaro, perchè comunque non sono uno di quegli invasati pro-vax e qualche dubbio ce l’ho anche io.
    Però bilanciando pro e contro ho ritenuto giusto farlo per me.
    Come tu dici lo Stato e le istituzioni devono assumersi le proprie responsabilità. Ma non scordiamoci che anche i singoli cittadini devono assumersi le proprie. Questa è una situazione simile ad una guerra, dove le regole dei tempi di pace vengono messe in diuscussione. Non è bello e, moralmente, forse non è del tutto giusto. Ma attenzione che in una guerra non c’è spazio per gli obiettori di coscienza o per le disquisizioni giuridico-costituzionali.
    Cicerone diceva “silent enim leges inter arma”: una massima che tra covid-19 e situazione afgana, anche pacifisti e pidioti cominciano a…

  4. 4
    Roberto91 -

    Contrario all’obbligo

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili