Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a lasciare mio marito

Siamo sposati da 5 anni con una bimba di tre. Dopo un anno di matrimonio mi ha tradita, con immensa fatica l’ho perdonato, dopo 3 anni di matrimonio ha avuto un qualcosa di poco chiaro ma di brave durata, e ora dopo 5 anni ci risiamo. Ho il cuore infranto, sono morta dentro, ma non riesco a lasciarlo.
Lui dice di amarmi, che non può vivere senza di me, nega quest’ultimo tradimento, ma ho sms e mail che invece lo confermano. Perché… Perché sono così debole da non riuscire a dire basta??? Litighiamo da matti, e quando lui dice, ” va bene allora se non mi credi che ti amo, me ne vado… “io scoppio a piangere, lui mi coccola e apparentemente tutto passa, ma dentro mi sento uno schifo, mi odio per non mandarlo via, mi odio perché lo amo….

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

49 commenti a

Non riesco a lasciare mio marito

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    stelladimare -

    Mia cara se non prendi il capo in mano della situazione tu vivrai nell’inferno. Scusa ma che significa che lo hai perdonato? Ma tu lo ami davvero tuo marito? E te stessa, ti ami? Come fai anzi, come hai fatto a sopportare solo l’idea che abbia potuto penetrare altre donne?
    Io credo che tu debba scendere in analisi con te stessa e cercare di capire cosa gli manca che tu ipoteticamente non gli abbia dato, e tutto questo non è facile. Poi riferisci che questa è la seconda volta, ma scusa, allora io mi domanderei se anche da prima del matrimonio non te lo abbia fatto.
    So bene che la situazione non è facile ma se non dimostri la tua personalità di donna forte e di carattere lo perderai x sempre.
    La prima cosa io lo avrei messo subito fuori la porta. Il rispetto ed i valori x sè stessi sono alla base di tutto. Poi, se lui dice di amarti deve dimostrarlo con i fatti e solo dialogando come persone civili si può pensare di lavorare x ricostruire un rapporto.
    Il dialogo è alla base di tutto. Se ti ha tradito anche tu hai parte di colpa. Devi capire cosa gli manca di te, cosa non gli dai o non sei in grado di dargli.
    Un uomo come una donna, x non poterlo perdere, ha bisogno di attenzioni nuove e diverse ogni gg, bisogna essere complici, amanti, compagni di percorso e poi marito e moglie sulla carta.
    Ho 20 anni di matrimonio e 10 di fidanzamento. Ne so qualcosa.
    Pensa, una vita insieme.
    Mi auguro solo x te che quest’uomo non lo abbia x vizio ed allora poi il discorso è diverso. Dovresti solo tagliare definitivamente.
    Facci sapere, dacci tue notizie e rifletti. Ti abbraccio.
    Stelladimare

  2. 2
    toro seduto -

    Non devi odiare te, non hai il coraggio di lasciarlo? e come pensi che saranno gli anni a venire? Migliori di questi non di certo, visto il vostro menage. ti ha semplicemente ingannata, e se tu sopporti ancora, distruggerai prima te stessa, e comprometterai gli anni a venire con un irresponsabile. E’ questo che vuoi? Io non credo. Allora tira fuori i cog…ni e mandalo precisamente dal posto dove è venuto, un matrimonio senza amore è una morte lenta..Dai un colpo all’accelleratore e invece delle lacrime regalagli il muso duro, non ti merita e continua ad approfittare di te, ma cosa aspetti? Che ti facciano martire, al giorno d’oggi non si usa più.

  3. 3
    Roberta -

    Tuo marito è un insicuro e un debole,ha bisogno di continue conferme,sicuramente delle sue miss non gli interessa nulla ma tu hai lo stesso trattamento e nulla di più…fortunatamente la vita gliela farà pagare con una figlia femmina,quando i mosconi come lui le gireranno intorno,forse allora,ma non è detto,”capirà” qualcosa…ma tu non puoi stare ad aspettare che gli si accenda la lampadina di Edison…devi capire ora e subito che lui non cambierà MAI e che anche da lupo spellacchiato andrà sempre in cerca di pecorelle…

  4. 4
    luce2010 -

    Ciao,
    io sono in una situazione simile alla tua e sto cercando di uscirne. Io però non ho figli e forse per te è più difficile.
    Io vorrei farti una domanda, la stessa che ho fatto a me per riavviarmi al processo di guarigione interiore.
    Tu sei innamorata di lui oppure del sogno?
    Mica come me ti sei sposata tuo marito nella speranza che lui ti amasse, rispettasse e ti proteggesse da ogni male?
    Ora sei innamorata di lui o della speranza che lui si penta e ti ami e onori per il resto della vita?
    Attenzione tieni distinte le due cose: amore per i sogni e le speranze e amore per quest’uomo per com’è e per quello che ti fa. Attenzione è difficile cambiare il ruolo di vittima-carnefice se non lo si vuole veramente.
    Anch’io due anni fa ho scoperto che mi aveva tradito e ho buttato via due anni nell’angoscia del tradimento e il risultato è stato che lui probabilmente a continuato a fare ciò che gli piace mentre io a furia di pensare a lui ho perso di vista le cose importanti per me.
    Avevo degli studi, una bella professione e per pensare a lui ho accettato anche di fare un lavoro del cavolo. Certo perché il malessere affettivo influisce nella vita sociale.
    Anch’io sono una persona fragile. Ho un tremendo bisogno di amore, di certezze, di protezione.
    Ma sto prendendo consapevolezza che non posso più logorarmi anima e vita perché questi bisogni non sono stati soddisfatti dall’uomo che ho sposato.
    E’ difficile ricostruirsi l’anima quando i sogni sono stati infranti ma non è impossibile.
    Io voglio iniziare a vivere e uscire dal mio ruolo di vittima. Ti ho scritto questo perché ti ho voluto dire che per uscirne bisogna ricominciare da noi stessi. Dobbiamo iniziare ad amarci noi e non aspettare che il lui in questione ci ami.
    Se vuoi scambiare due chiacchiere mi puoi scrivere: sole.09@libero.it

  5. 5
    stelladimare -

    Luce 2010 ti oondivido pienamente ma se barbarab si ostina a non capire che deve cercare prima di ogni cosa di amare e rispettare sè stessa non si libererà mai da questo incubo.
    Ragazze io vi capisco ma vi dico che c’è chi putroppo si trova in una in una situazione peggiore delle vostra. che magari oltre alla vostra com’è, alla luce della legge rischia di perdere anche casa di proprietà e magari dare mantenimento perchè nella fattispece il lui risulta a reddito zero. Pensate un pò…
    V’invito oltre a tutelarvi dal punto di vista legale, di non perdere la forza d’animo. Il dolore è grande x chi lo vive ed affrontare queste situazioni che ogni gg poi danno una novità non è facile.
    Ribadisco che ci sono e che sono vicina ad entrambe. In qualsiasi momento. Vi abbraccio forte.
    Stelladimare

  6. 6
    maurizio -

    dici che vorresti lasciarlo? in realtà tu lo hai gia fatto!! è solo questione di tempo la decisione c’è gia è nell’aria sta covando ora ti sembra tutto assurdo non riesci a darti pace l’idea di vivere senza di lui ti fa star male è giusto che sia così il sentimento prevale sulla ragione ma poi la stessa la farà da padrona e salterà fuori il tuo amor proprio e li sarà tutto più chiaro e più semplice il vetro rotto non si può riattaccare mi dispiace per tuo marito ma ha i giorni contati.
    dicono che in alcuni casi il tradimento puo rafforzare il rapporto forse è vero io personalmente ci credo soprattutto se questo avviene in un momento di crisi della coppia puo succedere all’uno o all’altro ma se invece cio accade in un momento dove la coppia sta bene e non ce ragione che questo accada allora diventa tutto piu difficile e aggiungo che se cio accade addiritura una seconda volta non vedo futuro in questo raporto dacci un taglio.
    poi per qunto riguarda il fatto che lui dice se non mi credi mene vado!! è solo un teatrino come si dice tra dire è il fare ce di mezzo il mare mi dispiace ma tuo marito doveva fare l’attore e non ti merita proprio tanto più che ce la bambina ma non esiste proprio tu hai la coscienza pulita gli hai datto la possibilità di crearsi una famiglia e lui non l’ha saputa sfruttare ha perso una grande occasione quella che tutti gli uomini e le donne vorrebero per chi ci crede naturalmente!!! crearsi una famiglia lo scopo di tutta la vita altrimenti che campiamo a fare se dobbiamo vivere nel vuoto nel senza senso il periodo dei giochi è finito facciamo le persone serie e assumiamoci le nostre responsabilità…………ti sono tanto vicino sicuramente sei una persona speciale l’ho capito da quelle poche righe non mollare tutti abbiamo diritto ad una seconda possibilità!!!………ciao maurizio

  7. 7
    barbarab -

    Vi ringrazio infinitamente delle voste parole, finalmente ho qc con cui confrontarmi perchè, sapete, in tutto questo pasticcio, la vergogna prende il sopravvento. MI VERGOGNO profondamente di come si comporta mio marito, del fatto che anche io ho la mia colpa, della mia debolezza….di tutto…., e non POSSO parlarne con nessuna delle mie tante amiche o dei miei amici, tanto meno coi miei genitori, non ho nessuno con cui confrontarmi perchè non voglio condividere tutto questo “schifo”. E tenermelo dentro mi fa impazzire giorno dopo giorno. Grazie .

  8. 8
    stelladimare -

    Cara Barbi tu non hai nulla di cui doverti vergognare. Io penso che la maggior parte delle persone che si sono trovate su questo sito, si sono trovate x puro caso, come me che immettendo una parola su google in preda ad un grosso dolore, ha fatto si che io aprissi un sito e leggessi quanti di noi ci siamo in questo forum e quante persone vivono situazioni diverse con un male comune.
    La sofferenza.
    Vorrei aiutarti con le mie stesse mani ad uscire dalla situazione che stai vivendo; devo però dirti e ribadisco che devi prendere coraggio ed affrontare la situazione. Non ti puoi permettere di perdere altro tempo. Il mio consiglio personale in questo momento è di allontanarlo da casa. Dovete riflettere. Tutti e due. Lavorare su voi stessi.
    Non potete dimenticare ciò che è accaduto. Allontanarsi significa cercare di capire cosa si è l’uno x l’altro, e se c’è una benchè minima possibilità di ritornare insieme, lui deve parlarti di cosa sia accaduto e del perchè è accaduto. x sesso, innamoramento. Deve parlarti di questo tradimento, anche se a te fa male, del perchè è accaduto e cosa lo ha portato a farlo.
    La storia è vostra e solo voi due potete sapere se ci sono lacune che hanno portato a far sì che lui ti tradisse. Devi lavorare su te stessa prima di tutto, anche perchè devi anche chiederti se dopo l’accaduto, tu lo vuoi ancora. Ti sei posta la domanda di come può essere il tuo futuro con lui da ora in poi?
    Anche a questo devi pensare. Sii forte. Ti sono vicina. Ti abbraccio e dai un bacio alla tua piccola. Dacci notizie e non ti chiudere.
    Stelladimare

  9. 9
    maurizio -

    Ma vergognarti di cosa qui se ce uno che si deve vergognare lui è solo tuo marito tu invece di cosa dovresti vergognarti? Di amarlo ancora di non avere il coraggio di cacciarlo di casa? Di tentare o di averci provato di dare un padre alla bambina? del fatto di avere infranto il sogno di avere una famiglia? ma andiamo tu continua cosi e valuta bene ogni piccolo passo che fai per non pentirti poi ricorda che sei una donna e le donne hanno il dono di saper aspettare e di capire poi quale è il momento di agire oggi tu stai soffrendo in silenzio ma il silenzio ti aiuta a riflettere e a capire dove puoi aver sbagliato tu ma sopratutto capire il perchè di tutto questo e li son sicuro che tirerai fuori il meglio di te e le conclusioni più giuste……….. ti saluto e fatti coraggio la vita vedrai che saprà ripagarti un bacione e a presto…………….maurizio

    ps…..ci tengo a precisare che io non parlo per sentito dire o perche mi piace fare bei discorsi ma perche ci sono gia passato!!!…eeh se ci son passato!!! e ti capisco e come se ti capisco

  10. 10
    per barbara -

    Ciao Barbara,
    penso che potremmo stare a scrivere per delle ore, ma alla fine si riduce tutto a una cosa: finché non avrai la volontà di fare forza su te stessa, e deciderti a lasciare tuo marito, non verrai fuori da questa situazione.
    Da parte sua non c’è rispetto nei tuoi confronti, tant’è vero che ti ha tradito già dopo il primo anno di matrimonio, poi dopo tre anni e poi dopo cinque. Un rapporto così è irrimediabilmente compromesso.
    Ma seppellirlo definitivamente … dipende solo da te.
    Ciao.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili