Salta i links e vai al contenuto

Mia moglie straniera non vuole più stare con me

Salve sono Pino sono sposato da 6 anni sono papá di un bambino meraviglioso.
Ho un problema che non riesco a risolvere perché non capisco. Mia moglie mi chiede di andare in ferie dalla sua famiglia perché sono 6 anni che non li vede.
La ritorna dalle ferie e mi dice che non vuole al momento stare con me, perché durante le ferie non ha sentito la mia mancanza (ci credo nella sua terra natale america latina con la sua famiglia dopo 6 anni che non li vedeva come poteva avere tempo per pensarmi) .
Io le telefonavo 3-4 volte al giorno per parlare con lei e con il bambino, tutti e due erano disturbati a sentire la mia voce non capivo il perché.
La mi telefonava solo perché gli mandassi ancora soldi, si e dimenticata del mio compleanno (ho passato il natale il capo d´anno e il mio compleanno solo ) che tristezza ma queste è in parte accettabile visto il tenore di vita che c´é la in quel paese. Il problema piú grande è che quando sono andato a prenderli all’aeroporto mi bacia sulla guancia e in macchina mi dice che non vuole piú stare con me.
Io chiedo il perché di questa sua decisione e mi risponde che in questi 6 anni non abbiamo costruito niente per il futuro nostro lei desidera qualche cosa di più per il futuro di nostro figlio.
Come può pensare che io non voglia la stessa cosa (visto che lavoro solo io come poter realizzare questo). Oggi le mi dice che per il momento non vuole più stare con me.
Non so cosa fare, so anche che io ho sbagliato nella vita come tanti suppongo, anche nelle scelte di lavoro o di creare una società con persone sbagliate. Ho bisogno di un consiglio, non so più cosa fare, lavoro e rientro a casa non vivo mi sento molto ferito da questa sua decisione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia - Mondo

69 commenti

Pagine: 1 2 3 7

  1. 1
    felix -

    ciao!!ho letto la tua lettera e immagino la tua sofferenza!!non credo che sia necessario prendertela con te stesso per delle scelte o decisioni sbagliate prese in passato ma credo che ciò che realmente conta è il presente!so che per te sarà difficile accettare ma convinciti che la situazione momentanea è questa se non già definitiva.fai passare solo del tempo per vedere cosa succede, credo che tua moglie si sia dimenticato il significato e il valore della famiglia se al momento di quando vi siete sposati lei un idea ce l avesse e sapeva cosa fossero!!scusami se sono così diretto ma anche io stesso mi rendo conto che non ti puoi fidare neanche della persona che hai deciso di amare per sempre..

  2. 2
    davide86 -

    Caro pinoc mi dispiace per la tua situazione, io credo che tua moglie tornando nel suo paese natio abbia ricordato tutto cio’ che aveva assopito.. ma sinceramente parlando la cosa mi puzza un p’o: le e’ bastato tornare per un p’o di tempo la per rendersi conto che non ti ama piu’?? io non voglio insinuare nulla, ma sei sicuro che il motivo non sia un altro? un terzo incomodo per esempio?

  3. 3
    IO -

    mi dispiace per te.. ma questa è una storia sentita e risentita 1000 volte..

  4. 4
    diana -

    Scusami se sono un pò cruda ma conosco 2 persone sposate con straniere che hanno incastrato questi 2 miei compagni e ora si danno alla bella vita. I mariti lavorano e loro si godono la vita spendendo i loro soldi al bar, in vestiti, per i figli ma è palese che non amano i rispettivi mariti, li hanno sposati solo perchè nel loro paese erano povere e invece così si sono risolte la vita. Non è che è successa la stessa cosa a te? Bè se è così te ne devi fare una ragione non c’è niente da fare lei è stata più furba di te, dovrai passarle gli alimenti e quando ci riuscirai potrai vedere tuo figlio… In bocca al lupo…

  5. 5
    IO -

    Brava Diana

  6. 6
    brainDamage -

    Eccomi quà ! ci sono anch’io!
    sono un altro che qualche anno fà ha avuto la tua stessa brillante idea !
    ho un figlio che amo e che grazie a quel tipo di persone(?) e per pura fortuna vedo solo al week end, avevo una casa di proprietà ed ora vivo in affitto, avevo un bello stipendio ed ora stento ad arrivare a fine mese, avevo una dignità che ora non so piu cosa sia, avevo un conto in banca ed ora ce l’hanno la madre di mio figlio ed il mio avvocato, avevo un equilibrio ed ora…ma hai visto il mio nickname? ti basta per consolarti ? no? allora mi sa che ti devo dare il consiglio che diedero a me e che non volli ascoltare: LASCIALA-LA’-DOV’E’!!!!
    CREDIMI !!!!

  7. 7
    valerio -

    vivo la tua stessa situazione e so benissimo che non è semplice… sono innamorato di mia moglie, ma perchè restare o combattere per una persona che non mi vuole? sono passati 10 mesi da quando mi ha detto che non mi ama più e io ho lottato per lei, per iraverla.. ma mi sono reso conto che la realtà è un’altra… ho lottato per avere la possibilità di vedere mio figlio tutti i giorni! guarda dentro di te! la ami veramente? o sei attaccato a lei per l’abitudine di non essere solo? io mi sono fatto un grande esame di coscenza e ho capito tutti i miei errori e mi servirà per poter vivere con una donna che mi vuole. per nostro figlio ci sarò sempre e l’importante è che lui ne sia consapevole. brainDamage ha ragione! lasciala dov’è! non sarà semplice ovviamente, lo so benissimo… ma almeno cerca di capire cosa ti disturba veramente di questa separazione e cosa hai imparato da questa esperienza! rialzati e riprendi la tua vita anche se in modo diverso da come sei abituato… reagisci! guardati allo specchio! sputati addosso, datti una sberla e svegliati! esci con gli amici conosci gente.. quando ti renderai conto che non sei solo affronterai il problema della separazione con uno spirito di indifferenza o meglio ancora di liberazione! se resti da solo affogherai nei pensieri… RIPRENDI IN MANO LA TUA VITA

  8. 8
    michael -

    Ti capisco benissimo anche io mi sto avvicinando alla fine del rapporto con mia moglie poichè questa non vuole nè avere figli da me nè tantomeno avere rapporti di natura sessuale con me e siamo sposati da soli quattro anni figurati.L’unico consiglio che ti posso dare è tieni duro e cerca di non fare come me che cerco sempre di risolvere il tutto perchè l’amo ancora.
    Cerca di ricrearti la tua vita che sicuramente t’avrà assorbito il lavoro per poter mantenere la tua famiglia e cerca magari di rifarti una cerchia di amici che è la cosa più importante.
    Scusa se sono cosi franco ma penso sia questo quello di cui necessiti e sento molto il tuo dolore anche perchè se no non saresti mai venuto a parlarne online.
    Capisco che in questi anni il tenerti tutto dentro ti uccideva piano piano, anche perchè questo tipo di donne non vogliono che tu ne possa parlare con qualcuno di ciò che succede in casa, proprio perchè ciò andrebbe a loro contro.

  9. 9
    anna -

    Sempre dico che ogni storia ha 3 versioni: prima verzione è di qui conta (quase sempre si pone come vittima)
    seconda verzione è della contro parte e la terza è a verzione vera…
    Bisogna sentire la verzione della straniera in questione e, logicamente, la verzione vera. Ma questo signore italiano è veramente una brava persona? è stato un buon marito e un buon papa??? La storia è andata veramente cosi come dice lui?
    Sono una sud americana e sono sposata da 7 anni con un italiano. Al paese mio, avevo una vita tranquilla a livello economico. Avevo un bel lavoro, una casa e una prospettiva per il futuro. Ho conosciuto il mio marito e lui, dopo due anni di fidanzamento, mi ha convinta che in Italia avrei avuto una vita molto simile a quella che avevo giù. Mi ha promesso un lavoro nel suo ristorante. I due primi anni, lui non ha rispettato la sua promessa. Non lavoravo e facevo la casalinga a tempo pieno visto che abitiamo in un paese di 3000 abitanti e trovare lavoro da queste parte è praticamente impossibile.
    Con la crise, i soldi e i clienti sono spariti e lui ha dovuto licenziare alcuni dipendenti e assumermi come cameriera(quando c’era bisogno facevo anche la lavapiatti) prendendo la mettà di quello che lpagava i dipendenti normali.
    Mi pareva giusto sostenere il mio marito in questo momento difficile.Ho visuto insieme a lui i peggiori anni della sua vitta (e anche della mia). Lavoravo sodo facendo la camerira, lavando i piatti, pullindo i pavimenti e i bagni del ristorante.
    Non avevamo soldi neanche per un panino. Erano i miei genitori a pagarmi il biglietto per andare giù a visitarli una volta all’anno. Non nascondo che, per molte volte, ho pensato di andare via per cercare di salvarmi.
    Ma il sentimento che nutrivo per lui era più forte. Da due mesi la situazione è cambiata quando il ristorante si è ripreso e lui ha venduto una casa. Podevavo respirare finalmente. Ho aspettato con calma che lui aumentasse il mio stipendio visto la nuova situazione. Però, niete

  10. 10
    anna -

    cont.

    Lui ha aumentato lo stipendio dei dipendenti però il mio continua lo stesso. Scusa che lui mi ha datto??? Io abito con lui e non ho bisogno di pagare l’affitto e le bolette. Però il mio lavoro non è diminuito. Ho chiesto a lui di aiutarmi a fare un regallo ai miei genitori facendoli venire conoscere l’Italia visto que mi hanno pagato diversi viaggi. Lui ha accettato ma mi ha fatto pesare tantissimo. Alla fine ho detto a lui di lasciare perdere, che risparmiavo io e facevo il regallo da sola. Ma quello che mi ha fatto scattare una rabbia animale è stato quando io gli ho proposto di avere un figlio e lui ha detto che non si sentiva pronto… Dopo 7 anni di matrimonio???? Basta! Anche io ho una dignità.
    Mi ne vado! La sua famigia quando ha saputo della mia decisione, mi ha criticata. I commenti che hanno fatto erano molto simmili a quelli vostri… VUOLE FARE LA BELLA VITTA… Ma mi faccia il piacere! Ho spaccato la schiena lavando i piatti, ho pullito i cessi e mi è venutto negado anche il diritto di essere madre e puoi vengo giudicata come la straniera approfittratrice? Sto andando via proxima settimana senza un centesimo suo. Grazie ai miei risparmi, tornerò al mio paese con un può di soldi in tasca per rincominciare.

    Poi, smettiamola di pensare che tutte stranire sono furba e tutti gli italiani sono per bene. Ci sono persone brave e meno brave in tutto il mondo.

Pagine: 1 2 3 7

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili