Salta i links e vai al contenuto

Lettera a mio padre che non c’è più

Lettere scritte dall'autore  nicolle73
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

58 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6

  1. 31
    Klaudia -

    Sono molto contenta di aver trovato questo sito perché posso condividere la mia esperienza con ognuno di voi e dire ciò che provo. Non riesco a parlare di questa cosa con nessuno anche dopo tanti anni, nemmeno con le mie sorelle… Non so se succede anche a voi ma quando passo le giornate a ridere e scherzare dopo mi sento in colpa se penso a mio padre che non c’ è più e mi sembra sbagliato tutto ciò. Non mi sembra giusto essere felice :(. Non so se avete saputo della morte di Paul Walker (Fast and Furious), ma quando l’ho saputo io sono stata malissimo per due settimane sia perché era un bravissimo attore che a me piaceva molto ma soprattutto perché pensavo a mio padre e pensavo alla figlia dell’ attore perché non augurerei a nessuno perdere chi si ama e soprattutto a degli adolescenti che la soffrono di più questa cosa essendo un’età particolare… Vi ringrazio per questo sito!! Ti voglio bene papi!! :-*

  2. 32
    Olivia -

    Tuo padre non vorrebbe mai che tu non ti godessi una risata pensando a lui. Si sentirebbe in colpa per essere la causa di una tua infelicità, non credi? Dovresti invece dedicargli tutti i tuoi momenti di gioia e pensare che mentre li vivi lui è nel tuo cuore e li vive insieme a te. Un abbraccio

  3. 33
    Klaudia -

    Forse hai ragione Olivia. Ma spesso è difficile… Comunque ringrazio veramente ancora questo sito perché è difficile parlare per me di questa cosa con altre persone faccia a faccia. Sono contenta di condividere i miei sentimenti con altre persone che hanno passato quello che ho passato io.

  4. 34
    rossana -

    Ventolibero,
    mi chiedo come stai… so già che non risponderai ma ti ricordo ugualmente, per tutto quello che mi hai e che hai dato qui.

  5. 35
    -

    Ciao zio❤
    Non sarà facile dimenticarti!!
    Tu eri una parte del mia vita

  6. 36
    paolo -

    Oggi è la festa del Papà, sono passati ormai 23 anni dalla tua scomparsa, sono diventato grande adesso sono papà anche io, ma il vuoto che mi hai lasciato dentro in questi anni non si è mai riempito, dico alle persone che leggono purtroppo quando una persona cara viene a mancare, una parte di noi muore con loro, ho passato la mia infanzia a cercare di darmi pace, ma tuttora non mi capacito della tua scomparsa. vorrei solo dirti quanto tengo a te e quanto ti voglio bene, vorrei che tuo nipote potesse saltarti addosso per stringerti forte come fa con me, e dimostrarti quanto ti vuole bene, Grazie papà che ci proteggi e ci vuoi bene da lassù. Auguri, tuo figlio….

  7. 37
    Vale -

    Paolo ti capisco!oggi è un giorno un po più doloroso degli altri!Ho perso papà 3 anni fa, è stato tutto per me,è stato perfetto,dolce,affettuoso,protettivo mi ha insegnato ad amare e a capire cosa si prova quando si riceve vero amore!E mi manca, mi manca come l’aria…sento la sua protezione su di me, ma a volte non basta!Auguri papà…grazie di tutto!

  8. 38
    Andrea74 -

    Se ne è andato 21 anni fa. Avevo 19 anni, e molto bisogno di lui. La malattia ha vinto. Sono diventato uomo senza di lui.

    Ciao pà, mi manca il tuo sorriso, ora che ho quarant’anni dicono che il mio sguardo sembra il tuo, l’avresti mai detto?

  9. 39
    Giulia -

    Hey Giulia, noi 2 abbiamo la stessa identica storia, apparte che mio padre è morto nel 2011. Mi chiamo anch’io Giulia e ho un fratellino di nome Alessandro, leggendo, mi sono sconvolta da tutte le cose che avevamo in comune.
    Non sai quanto possa capirti, il tuo dolore è immenso tanto come il mio.
    Sono sicura che tuo padre e il mio siano in pace.
    Non sono brava con le parole, quindi ti lascio, ma ti dico che pur non conoscendoti TI VOGLIO BENE DAL PROFONDO DEL CUORE.

  10. 40
    Emma -

    Di mio papà ricordo tutte le cose fatte per l’ultima volta insieme.
    E se accosto i ricordi mi accorgo di averne veramente tanti.
    Mi spiace non esserti stata ad ascoltare come avrei voluto e dovuto, negli ultimi anni.
    Ti vedevo crollare piano piano ma mi rifiutavo di accettarlo. E allora fuggivo. Come si fugge dai mostri.
    Che brutti mostri sono la vecchiaia e la malattia…….
    Ti sono stata accanto tutti i giorni, in ospedale.
    E, a casa, ti ho imboccato, lavato, cambiato il pannolone, sgridato. Come si sgridano i bambini che fanno i capricci.
    Col senno del poi non sprecherei il tempo a sgridarti per farti inghiottire un boccone che si disperdeva in un fisico ormai marcio.
    Mi arrendersi alla tua vecchiaia, alla tua malattia.
    Parlerei con te. Parlerei di te.
    Parlerei al mio pa’ che ora non c’è più.
    Che se n’è andato insieme ai ricordi della guerra, del diploma, della carriera militare prima, dell’ufficio dopo.
    Che se n’è andato senza aver mai fatto una vacanza al mare, aver trascorso una serata al bar con gli amici.
    Ligio al dovere, tutt’uno con la nostra piccola famiglia.
    “Alla scuola va il bambino, va sui campi il contadino, va sui prati il mandriano, va in bottega l’artigiano. Pronti, attenti e con piacere, faccia ognuno il suo dovere”.
    Tu l’hai fatto il tuo dovere di marito e di padre, pa’.
    Io, il mio di figlia, non lo so.
    Ti voglio bene papà.
    Voglio credere che ci sia un “lassù” per rivederti.

Pagine: 1 2 3 4 5 6

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili