Salta i links e vai al contenuto

Dice che non ha tempo per me… non capisco. E’ solo immaturo?

Buonasera, vorrei raccontare la mia storia e chiedere un parere sincero da chi avrà il tempo di leggermi.
Ho 22 anni e sono una ragazza che studia, mi definisco seria, dolce e leale.

A Giugno 2012 inizia tutto, un amore che all’inizio sembrava un sogno. Lui un anno più grande, mi fa la corte da tempo, e mi piaceva moltissimo, da tempo. Io sono titubante “guarda, ho sofferto tanto prima di te, ho problemi a casa(ne ho parecchi), ho sofferto anche in passato, se non sei serio dimmelo subito, non voglio un’avventura”, ma lui con pazienza mi ripeteva sempre che mi amava davvero, che mai aveva provato certe cose, ecc. Mi fido e stiamo insieme.
Mi porta a casa a conoscere i suoi, insiste per conoscere i miei, tutto splendido. Procede tutto bene.
A novembre entro in ospedale per una grave malattia: mi sta a fianco. Io piango di gioia pensando che chissà quale santo mi ha mandato un fidanzato così buono. Io mi innamoro sempre di più. Esco dall’ospedale, mi sta vicino, si prende cura di me e io cerco comunque di non fargli MAI pesare nulla, dei miei problemi, della mia salute.
Verso Gennaio qualcosa si incrina. Già dopo un paio di mesi, in realtà, sentivo in lui come una smania, un senso di evasione… come se il rapporto con me gli fosse stretto, ma non lo dava troppo a vedere. Evidentemente a Gennaio viene a galla. Capodanno decide di passarlo con gli amici, io rimango molto contrariata dicendogli “Scusa, ma sono stata cosi male in ospedale fino a 3 settimane fa, e tu vai con loro? Mi promettevi sempre che appena uscita dall’ospedale, avremmo fatto capodanno insieme” Mi sarei accontentata di un compromesso… una giustificazione. Invece sembrava come non ascoltarmi. “Io mi voglio divertire” Non è per essere chiusa… o inutilmente gelosa, ma lo diceva con un’aria così strafottente e egoista, che quasi non lo riconoscevo. A una mia amica, quella sera, venne voglia di prenderlo a parolacce, e mi disse “Mollalo”. Alla fine decisi di non badarci troppo perchè comunque pensavo che non contasse molto, quindi dopo una litigata facemmo pace.
Dopo di quell’episodio, però, noto che sempre più spesso sta con loro e non con me.. Esce sempre con gli amici (un gruppo di idioti, senza lavoro nè studi che si sbandano da un locale all’altro) tutte le sere, si ubriacano in piazza facendo le 6 del mattino, viaggi, canne e locali. Io non mi arrabbio troppo… cerco di lasciargli i suoi spazi, fin quando però tutto ciò degenera: inizia a uscire senza dirmelo, mi tocca scoprirlo da facebook (nel frattempo mi inventava che aveva la febbre e stava a casa), e sembra che con me si annoi. Propongo viaggi, uscite, qualcosa di bello… ma quelle poche volte che ci vediamo stiamo chiusi in casa. Oppure si lamenta perchè quel tempo con me, avrebbe dovuto passarlo a studiare.
Ci vediamo ormai 3 volte al mese (ma abitiamo vicini!) mi chiama spesso ma non c’è mai una parola dolce. Quando gli dico che mi manca e vorrei vederlo di più, non risponde. Sto sempre peggio.
Un giorno, a marzo, mi vuole vedere e mi fa un discorso. Riassunto: Mi chiede una PAUSA, ma NON perchè è confuso sui suoi sentimenti, ma perchè si rende conto che il suo comportamento non va bene, non mi fa bene. Si rende conto che si comporta da egoista, ma non può farci niente. Mi vede soffrire, lui soffre nel farlo ma “è un periodo della sua vita in cui si ritrova a essere freddo e cinico, in cui pensa a se stesso, ai suoi bisogni e ai suoi spazi”, e quindi decide di allontanarmi.
Piango, imploro, lo insulto, gli dico che è un bambino e che con le persone non si gioca, che non sono un pupazzo da mettere sul comodino aspettando che lui forse un giorno diventi grande e responsabile.
Dopo 10 giorni ci rivediamo, lui dice che ha capito che sono importante… Mi dice: “io sono fatto cosi, non posso cambiare, ma vediamo se riusciamo a farlo andar bene” Ma non va bene, anzi peggio. In un mese ci vediamo 2 volte, ma per gli amici di notte ha sempre tempo. E’ sempre più freddo e strafottente. Una sera scoppio e gli dico che non mi ama, che mi fa schifo e non voglio più sentirlo. Gli dico che non è possibile che se mi ama davvero, preferisce vedermi piangere, e forse perdermi. Gli dico che basterebbe poco per far andare tutto meglio… un minimo di impegno da parte sua. Ma lui niente. Gli chiudo in faccia e passa una settimana.
Lui non mi richiama. Lo richiamo io, e lui mi risponde dicendomi “Pronto amore mio”… telefonata piena di pianti miei (e anche suoi), litigi, io che non capisco cosa ha in mente. Come è possibile che preferisce non vedermi una volta in più a settimana piuttosto che perderci? Propongo di rivedere il rapporto, reimpostarlo, lasciargli più spazi e meno pesantezze, ma lui niente, dice di no. Chiude la telefonata con “Ciao amore mio, ti amo tanto”. A maggio per il mio compleanno si presenta sotto casa con fiori e regalo. “Ti amo da morire, ma non posso darti quello che vuoi.” Ci baciamo…mi dice “rimarrai sempre l’unica”,”ti giuro sei bellissima, lo sei sempre stata”,” sei la ragazza perfetta, mi dispiace, tu eri da sposare, ma non so cosa mi prende”. E se ne va, e tutta l’estate non si fa sentire. Un estate INFERNALE PER ME, fatta SOLO di depressione.
Mi richiama a settembre… Mi prende un colpo ma mi dice le stesse cose. Come stai? Ti amo, ma non sono pronto.
Ottobre, idem. Una telefonata e basta, dicendo le stesse cose.
Ci vediamo a novembre. Viene sotto casa mia (non lo vedevo da 6 mesi). Scopro di amarlo ancora, nonostante tutto… Vedo tracce di amore nei suoi occhi e nei suoi abbracci, ma continuo a non capire. Si sente così. Non vuole avere una storia. Ma mi ama. Se ne va salutandomi con un “ti amo, credimi se vuoi, io so di essere sincero”.
Ultimo contatto, un sms 10 giorni fa, in cui mi scrive che “si dispiace se mi sta ferendo, ma è meglio così. Mi devo fidare di lui, non mi ha lasciato, ma si è solo allontanato fisicamente, ma ama sempre e solo me, “come un disco incantato sui sentimenti”.
Io da quello che so, e che vedo, e che mi dicono, non credo abbia un’altra… non ha senso. So che a settembre si è preso un gatto e lo ha chiamato come me (!). Su facebook a volte mette canzoni riferite a noi due. Su whatsapp ha una frase dedicata a me. E’ impossibile che sia fidanzato con un’altra, tutti quelli che lo conoscono dicono che è impensabile. Magari qualche avventura.. ma non mi ha lasciato perchè innamorato di un’altra, questo no. Quasi lo preferirei.
Come si può fare una cosa del genere? Come può dire di amarmi, e comportarsi cosi? Mi ha vista 1 volta in 7 mesi. Ogni volta che mi sente mi dice che mi ama ed è solo un periodo… E mi manda le foto del suo gatto, che ha chiamato come me, e dice di accarezzarlo sempre pensando a me ma che in questo periodo non possiamo stare insieme. Che lui sta bene, gli manco ma vive bene, e che devo tirarmi su. Che prima o poi si farà perdonare per tutto. Che adesso non ha tempo, è preso dalle sue cose.. deve studiare… Ma poi vedo solo foto di lui con gli amici, a ubriacarsi e divertirsi, buttati tra un locale e l’altro. E io qui, da sola, che non ho idea di quello che fa o quello che pensa, chissà se se la spassa con qualche ragazzetta presa a caso…

Chiedo ai maschietti più grandi… alle donne di questo forum… è possibile tutto questo? è possibile avere una crisi, credo per la giovane età… ma amare davvero una persona? L’unico motivo per cui non lo mando a quel paese è perchè tento di giustificarlo col fatto che è giovane e vuole svagarsi. Che un giorno si renderà conto, si pentirà… Io purtroppo apprezzo ancora i lati positivi di questa persona, purtroppo il dolore non ha ancora offuscato il mio sentimento che era cresciuto a dismisura, soprattutto durante la mia esperienza in ospedale. Ma adesso non so che fare, piango sempre, mi mancano i momenti con lui e quando mi dimostrava che mi voleva bene davvero (non solo a parole). Siamo stati insieme solo 8 mesi + questi 8 mesi che mi tiene in bilico così… Non so più se ne vale la pena. Gli voglio bene, ma so anche di valere tanto, probabilmente di più, per quello che gli ho dato sul piano sentimentale. Non so davvero cosa fare, cosa pensare.
Consigliatemi voi, perchè sono in un empasse terribile.
Pensavo di sparire, non rispondergli mai più… per me, e per lui, non sia mai che capisca davvero quello che ha perso…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Dice che non ha tempo per me… non capisco. E’ solo immaturo?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Andrea -

    Cara pollyanna, ti sei dilungata nel raccontare passo passo la tua storia con lui, ma non è importante soffermarsi su tutti questi dettagli, ciò mi fa pensare che tu sia ancora lontana dalla meta, ovvero avere una visione più chiara e consapevole del tutto.
    Il tuo ex ragazzo è stato innamorato di te, forse ha avuto anche una sorta di sindrome da crocerossino che gli ha scatenato il senso di protezione.
    Attualmente per te sente senz’altro un grande affetto, ma nulla più.
    L’innamoramento è svanito e malgrado lui sappia che tu potresti rappresentare per lui un porto sicuro, la ragazza ideale, ciò non può bastare a farlo innamorare nuovamente di te.
    Forse se fosse stato più grande, con un percorso di vita alle spalle, avrebbe potuto anche capire che l’innamoramento passa e subentra l’amore, l’affetto, sicuramente meno adrenalico ma più stabile.
    Ma per lui non è il momento, magari mai lo sarà, prima dovranno essere periodi di uscite con gli amici, flirt, cazzeggio.
    Il mio consiglio è di metterti il cuore in pace, non puoi forzarlo a essere quello che non è. Tu andresti a sballarti ogni sera fino alle 6 del mattino se lui te lo chiedesse? Credo di no e non sarebbe neanche giusto.
    Lascialo andare..

  2. 2
    Ele89 -

    Ciao,
    è davvero una situazione molto strana e, non conoscendo questo ragazzo, non sono nessuno per giudicarlo.
    Per esperienza, però, ti posso solo dire che un ragazzo a 23 anni è ancora immaturo (sono rari i casi in cui un ragazzo così giovane cerchi qualcosa di serio)…secondo me lui ora fa i suoi comodi, esce con gli amici, si ubriaca, si gode la vita…e ogni tanto se ne esce con una telefonata e/o un ti amo tanto per farti rimanere incatenata a lui e per averti sempre a sua disposizione!
    Mi dispiace veramente per la tua malattia e spero che ora sia tutto passato, però forse anche questo può avergli fatto paura, forse si è trovato in una situazione piu grande di lui, che sa di non poter gestire. Molto spesso i ragazzi e gli uomini in generale fuggono dalle loro paure, senza affrontarle e ti faccio un esempio pratico: una mia amica è stata fidanzata con un ragazzo per 12 anni, comprano casa, fanno progetti insieme…e poco prima di andare a convivere lei scopre di avere una malattia degenerativa che presto la porterà sulla sedia a rotelle…e secondo te che ha fatto lui???? Naturalmente l’ha lasciata, senza una spiegazione, senza un motivo!!!!
    Ritornando a te: Lui fa la bella vita, tu rinchiusa a casa a piangere per lui e ad aspettarlo!
    Il consiglio che ti posso dare è quello di uscire, di conoscere gente nuova e…cerca di dimenticarlo…so che è una cosa quasi impossibile quando si ama veramente una persona, ma per lo meno provaci! Secondo me non vale la pena aspettarlo…stai sprecando gli anni migliori della tua vita!

  3. 3
    pollyanna -

    Grazie a tutti!
    @Andrea: Io non voglio sembrare ingenua e ancorata a una speranza inesistente, davvero. Però io ogni volta che lo sento gli chiedo sempre, lo imploro di dirmi che non mi ama, così intanto io sto meglio. Gli chiedo di dirmelo, anche se non è vero! Solo per sentirglielo dire… Ho cercato in tutti i modi di farglielo dire, con le brutte, con le buone, dicendogli che tanto dopo può sempre tornare, se proprio si spaventa a dirmelo… Ma lui è cocciutissimo, continua a dirmi CHE MI AMA! Anche io ho pensato che per me provasse solo un affetto, che fossi un porto sicuro… Ma dice che non è assolutamente così… Mi guarda dritta negli occhi, e mi dice “Io ti amo, amo solo te. Certe cose non possono cambiare, mai” E conoscendolo non è il tipo al quale serve il “porto sicuro”… è molto sicuro di sè e se non mi amasse me lo direbbe subito senza paura di rimanere da solo, su questo sono sicura… Si può essere cosi pazzi da sparire per mesi e continuare a portare avanti la tesi del “ti amo” se poi dentro di lui non ci crede o è solo un modo per tenermi legata a sè? Sicuramente molti lo fanno… Ma magari sono persone insicure, che non sanno star da sole… ma io e altre persone lo conosciamo abbastanza bene da sapere con certezza che se fa queste cose e se continua a dirmele ci crede davvero… Perchè è una persona molto schietta e diretta, indipendente, non si farebbe troppi problemi a dirmi che non mi ama o è interessato ad altre, questa è una certezza… Sono sicura che lui ci creda in quello che dice… Il problema è che non si fa così, crede di agire bene magari, crede che sia possibile amare a distanza, ma non è amore, lui crede sia così ma NON LO è! Non si ama così! anche in questo è infantile… a volte vorrei che succedesse a lui così che capisse cosa si prova…

    @ele89: Concordo con te sul fatto che si può essere spaventato in una situazione più grande di lui: però tengo a precisare che ci si è messo da solo. Forse si è sentito un po’ troppo “sposato” con me, ma ha impostato lui il rapporto cosi, mica io! Piu e piu volte gli ho proposto in questi mesi di rivedere le cose, magari fare una storia più leggera… lui dice di no perchè sa che a me non starebbe bene, e mi dice “io per adesso non sono pronto, non sono quello che vuoi”

    La cosa paradossale è che ha ragione: non è pronto… e io non posso costringerlo. Ma non poteva pensarci prima? e se mi ama davvero, non potrebbe trovare la forza dentro di sè per cambiare?

  4. 4
    winnie -

    Mi vergogno tantissimo dell’imbecillità delle persone del mio stesso sesso.

  5. 5
    serenella0immacolata -

    non ti ama: pensa a capodanno! Questa la dice lunga!

  6. 6
    pollyanna -

    @winnie: ? Ti riferisci a me o a lui? Qualcosa mi fa credere che ti riferisci a me. Beh, tanto prima o poi ti rimbecillirai pure te! Capita a tutti!

    @serenella: ahah guarda ti ringrazio, ho conosciuto molte persone che quando raccontavo di capodanno mi guardavano esterrefatte come a voler dire “quanto sei appiccicosa”… Quando secondo me è abbastanza significativo che uno non voglia passare il PRIMO capodanno con la fidanzata, soprattutto dopo che è stata tanto male!

    Comunque dopo aver scritto questo messaggio mi sono sentita un po’ meglio, vi ringrazio per le risposte, mi hanno fatto sorprendentemente riflettere più del previsto

  7. 7
    federica -

    cara pollyanna,NON pensarci più , te lo dice una persona che ha ani ed anni di esperienza alle spalle. Una persona innamorata ha il bisogno fisico e mentale di satre accanto alla persona che ama. NON dimenticarlo mai questo principio. Lui è solo un vigliacco che vuole tenerti legata a lui perchè nn ha al momento un’altra storia seria, quando l’avrà ti dirà chiaramente :” non ti amo più” …e tu ti odierai per essere stata anni dietro a questo imbecille.

  8. 8
    alina -

    Federica e le sue sante parole, brava!!!!

  9. 9
    Andrea -

    “Ma lui è cocciutissimo, continua a dirmi CHE MI AMA!”
    E quindi? Guarda che le persone hanno una facilità nel fare proclami incredibile, ben più difficile è poi mantenerli.
    Dovresti leggere quello che scrive Gramellini: per capire se una persona ti ama o meno dovresti analizzare la storia in “silenzio”, ovvero sottrarle tutte le belle parole e le frasi eclatanti, osservando solo i fatti concreti che questa compie.
    Se dal suo comportamento, tralasciando quello che ti dice, puoi dedurre che ti ama, allora può anche darsi che lui ti stia dicendo la verità.
    Altra cosa, può anche darsi che lui ti ami a modo suo, nel senso che prova per te un grande affatto ma che al contempo senta l’esigenza di essere libero di vedere gli amici o altre ragazze, avendo con te un legame a singhiozzo. Ed è quindi possibilissimo che il suo modo di amarti a te non vada bene.
    A te sta bene? Se si, accettalo così com’è. Ma se come mi pare di capire non vedi in lui questo grande trasporto verso di te lascia perdere. Di sicuro non è più innamorato, perché all’inizio era in un modo e ora è in un altro.
    Sono queste le domande che devi porti, solo che non vuoi portele perché hai paura delle risposte che ti darai.. Tutto il resto, le belle parole cariche di passione, le frasi ad effetto..sono solo chiacchere.

  10. 10
    Aton -

    Sarò breve, cosa che mi compete essendo maschio. È finita. Hai bisogno della carta bollata? Ce ne sono milioni di milioni là fuori che la notte di capodanno prevherebbero iddio di passarla con qualcuno.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili