Salta i links e vai al contenuto

Immaturo, innamorato e… perduto

Un grosso saluto a tutti i lettori.. nonostante il dolore un pò di civiltà mi è rimasta…
Vi espongo il mio problema, un problema come tanti magari… naturalmente io non lo considero cosi. Una storia d’amore che mi ha portato a tentare il suicidio e una conseguente denuncia.. il male minore peraltro dopo che oramai ho perso la dignità, il rispetto e tante altre cose.
Ho 25 anni e dopo 3 anni e mezzo la mia ragazza, o meglio la persona che pensavo fosse la donna della mia vita, mi ha lasciato.
Non me ne sono mai fatto una ragione.
Vi espongo i fatti… o meglio cerco di farlo visto che sono consapevole di stare lentamente, ogni giorno perdendo sempre più la mia mente e la mia anima.
Dunque, quasi 4 anni fa conobbi ad un concerto (il mio) questa ragazza e bè… colpo di fulmine, dopo 3 giornate passate insieme eravamo più che cotti. Fidanzati in casa dopo una settimana ma è stato tutto cosi naturale, provavamo entrambi un affetto, una passione come se fossimo stati da sempre insieme… mai successa una cosa del genere.
I primi due anni tutto ok, a parte qualche breve litigio come è normale che sia. Devo ammettere che lei all’inizio era più presa di me, ero la sua prima storia importante, lei aveva 19 anni. Era gelosa, un pò possessiva magari e io, anche se non ne ho mai approfittato, diciamo che mi lasciavo cullare da questa dolce ragazza che pretendeva poco e dava cosi tanto… Poi il cambiamento. Lei all’università a Roma ha aperto un pò gli occhi, sommiamo questo al fatto che quest’anno ci eravamo allontanati per un pò, a causa di alcuni litigi sempre più frequenti per colpe mie. Non trovavo lavoro, studiavo poco ed ero indietro con gli esami. Poi tutto sembrava tornato alla normalità, io lavoravo, ero tornato a studiare ma…. a giugno il benservito. Così. Ora immagino, tutti penserete come ho già letto in altre risposte “bè ma sicuramente lei cullava già quest’idea”. A me non importa… per me è stata una doccia fredda.
Io oper motivi che qui non sto a riportare vivo solo con mia nonna. Immaginate come può essere cambiata la mia vita da quando stavo con lei. Cene a casa sua con i suoi, feste varie, anniversari, i miei più bei compleanni festeggiati con lei, con i suoi parenti… e per lei era tutto cosi naturale…. per me era solo un sogno… un sogno che ora è diventato un incubo. Non mangio da due mesi, dormo 4 ore a notte, notti piene di immagini sue. Ho perso il lavoro. Dopo vari tentativi e senza mai una risposta valida alla mia domanda “perchè”.. ci è voluto il mio suicidio fallito per farla avvicinare e parlare in modo chiaro (in questi mesi ci eravamo visti qualche volta ma ero cosi felice di stare con lei che non ho mai avuto il coraggio di parlarle… vabbè quando il 3 luglio siamo andati a vedere Patty Smith a Roma mi sono messo a piangere quando abbiamo dormito insieme…) Comunque ha riassunto tutto il mio dolore in tre frasi. Non ti amo. Non mi manchi. Ho in testa un altro. Non so che dire. Io a lei ci tengo, mi manca come ragazza ma mi manca anche come persona… è una delle poche ragazze serie, decise, intelligenti… eccetera. Non ha difetti, ve lo assicuro. Sfido chiunque a trovarli. Se non mi stesse facendo soffrire in modo cosi atroce…. bè sarebbe la perfezione. E io non troverò mai un’altra come lei. Non so che fare. Non vivo più, non riesco a trovare niente da fare. E il mio problema è che se pure riuscissi a superare la perdita che mi rimarrebbe? Oramai lei non ci sarà più. Vorrei solo tornare indietro nel tempo. O morire ma dopo che mi ha detto che se lo facessi non mi perdonerebbe e che mi cancellerebbe per sempre ho paura anche di quello.
Scusate la lunghezza e sopratutto la poca chiarezza ma al momento non riesco ad esprimermi meglio.C ordiali Saluti.

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    claudio -

    Nel leggere la tua lettera mi e’ venuta una gran tristezza. Consigli? Bhe’ sempre quelli: La vita e’ un qualcosa di cosi bello che non trovo nessun motivo per toglierla……. Tu la ami e si vede da come hai scritto questa lettera ma t’invito a leggere la mia che la trovi sempre qui (ognuno di noi) per capire che tante volte ci sono situazione nella vita che devono andare in un certo modo. Anch’io ho amato e avuto una storia bellissima. Tutt’oggi nel ricordo mi spunta una lacrime di felicita’ nell’andare indietro di qualche anno. Ma appena penso a come sto oggi e alla mia lei attuale, quel ricordo, rimane solo un ricordo bellissimo e niente piu’. Ognuno di noi ha una strada da percorrere che ci porta a destinazione. Sarai tu, con il tuo carattere, a dare una precisa destinazione. Non deprimerti. Reagisci e vedrai!

  2. 2
    raffaele -

    Le donne sono perfide, egoiste, hanno paura di amare, dobbiamo imparare ad essere più cattivi ed amare una persona solo se lo merita, queste donne devono rimanere zitelle.

  3. 3
    AtomicGarden -

    Raffaele…lei si meritava tutto il mio amore,te lo assicuro.Forse ho imparato ad amarla troppo tardi.

  4. 4
    ChiaraMente -

    Credo che il dolore della perdita della tua ragazza sia aggravato dal fatto che più o meno consciamente assieme a lei hai perso la tua “nuova famiglia”, presso cui festeggiavi anniversari e ricorrenze. Non parli molto della tua famiglia, dici solo che vivi con tua nonna da solo…sembra che ti manchi un riferimento deciso che forse non allevia la mancanza di lei ma servirebbe a ricostruirti. Naturalmente è solo una sensazione.

  5. 5
    ely -

    “le donne sono perfide ed egoiste….sì e gli uomini sono tutti mafiosi….”vabbè…..non commentiamo il commento di raffaele.. vorrei dirti che prima di tutto mi sembra di aver capito che l’hai conosciuta che aveva 19 anni……giovanissima…con ancora tante cose da scoprire…le cose che si decidono a quella età non sono mai definitive….si cambia nel tempo anche nelle scelte e nei desideri..
    L’intervento di Chiaramente secondo me è molto giusto e comunque il fatto che tu pensi che al di fuori di lei non ci sia niente altro…mmmm….hai detto che era senza difetti….bene questo secondo me non c’entra niente e ti spiego perchè: quando si ama veramente una persona….si ama con i difetti o senza difetti, la si accetta così come è….questo significa che devi cercare di guardare avanti e rivolgere la tua attenzione verso altre ragazze….senza prendere di riferimento lei o il suo modo di essere…guardati intorno….c’è sicuramente la ragazza giusta per te….magari più matura….non dire non troverò un’altra come lei….tu infatti la devi cercare diversa da lei. Solamente che ti deve amare.
    Guarda la vita non è bellissima spesso, ma va vissuta con i suoi momenti belli e quelli brutti. E quando si perde qualcosa o qualcuno è giusto soffrire ma con dignità, perchè la nostra vita e la nostra felicità per noi devono essere importanti come la vita e la felicità degli altri…non meno!!! Ciao.

  6. 6
    Federico -

    ciao “atomic garden”,senti io esco da una storia che è durata la metà della tua ma ti assicuro dolorosa altrettante!!!purtroppo a me è capitata la tua stessa cosa e dopo quasi otto mesi nn riesco a liberarmi!posso consigliarti(anche se è difficile)di evitare i miei errori per nn pensare a lei!evita di chiamarla,di mandargli sms e di fare scenate atroci(nn sai quante ne ho fatte io!):tutto questo ti fa solo male!!!lei per il momento ha preso la sua decisione….il tempo e le situazione gli faranno capire la persona che ha perso, e che di persone del genere c’è ne sono poche!!!viviamo nello stesso mondo……che fa male….ma che ci fa crescere!!!!un saluto!!!conta su di me come un’amico!!!fede…x qualsiasi cosa rispondi…ciao

  7. 7
    Gabriele -

    Io sono stato lasciato dopo 5 anni, e credimi è dura ricominciare…dice che vuole un uomo al suo fianco. I primi giorni ho pensato al suicidio , perchè anche io come te…diciamo… vivo da solo con mio papà. Mi sono trasferito a 1200 km da casa mia..era tutto bellissimo solo che io commetto un errore, la lascio venire a casa, lei lava , stira , cucina (non convivevamo) ed io come un idiota non mi accordo di tutte queste cose cavolo, fatte col cuore e mai rinfacciate , non l’ho mai ringraziata o per lo meno mai abbastanza , lei capisce che c’è qualcosa che non va , capisce la mia immaturità , perde fiducia in me completamente … l’unica via è LASCIARSI , ed è successo.
    Ho passato giorno e notte a pensare , riflettere , e ripensare. Non pensare al suicidio , saresti un immaturo , non chiuderti in casa, lo saresti ancora di più , non cancellare mai i numeri dei tuoi amici e delle amiche perchè resti solo , non farla mai comandare , non arrabbiarti mai troppo a meno che lei non sbaglia , falle qualche pensierino , una rosa oppure un cioccolatino e lo apprezzerà , ringraziala sempre ma non troppo …maturare non è solo questo , ma questo è un buon inizio.
    Mi sono trasferito nonostante mio fratello era in coma profondo da 1 mese a causa di un incidente, e questa cosa , l’abbandono di mio fratello le ha fatto pensare ” ma com’è possibile , lascia suo fratello per me ? Si ok lo apprezzo ma , non è giusto” questo è un suo pensiero … io avevo già deciso di trasferirmi qui poi c’è stato questo caos… mio fratello , lei che si laurea , il litigio , suo nonno a cui vuole bene si ammala gravemente … una serie di cose, un caos totale credimi…
    Ragazzo , ti consiglio vivamente di riprenderti altrimenti ti prendo a calci ovunque tu sei !!!! Cavolo , vai fuori , cercati un lavoro , guarda le ragazze anche se non riesci (NON USCIRE A SAN VALENTINO, altrimenti ti uccidi da solo).

    RICORDA : AMARE DA MORIRE SI , MA MORIRE D’AMORE NO !!!!!!

    Se hai bisogno di parlare io sono qui , non ti abbandono casomai ci sentiamo a voce. Ho riassunto in modo incasinato i miei avvenimenti, però capiscimi , è stato tutto un gran caos.

  8. 8
    DANIELA -

    Anche io sto soffrendo per amore….ma e una storia troppo bella,per questo non può finire;anche se la sua indifferenza mi preoccupa.la racconto solo se mi aiuterete

  9. 9
    SMAZZULELLA75 -

    una storia di 10 anni…quasi una vita…dai 18 ai 28, gli anni piu’ belli!!!! dedicati completamente a lui….io non esistevo piu’, sempre e solo lui e i suoi problemi…poi una notte mentre correggevo la tesi e dopo un piccolo bisticcio (normale routine di coppia), un sms: “il tuo silenzio e’ la risposta alle mie domande…per me finisce qui!!!!”…abituata ai suoi cambi ormonali di inizio estate, acconsento e vado avanti, per la prima volta, dritta verso la meta piu’ importante: la mia laurea!!!!…..dopo una settimana di silenzio inizio a preoccuparmi…nessuna risposta alle chiamate ai mess…amici e sorella misteriosi, evasivi..ect ect ect!!!! finalmente mi risponde e mi dice di dimenticarlo perche’ lui ha trovato una persona che lo fa stare bene!!!!….ok, pianti su pianti e alla ricerca di una spiegazione…dopo 10 anni un perche’ me lo merito!!! mai nessuna risposta ai miei perche’…solo frasi di circostanza e molto vuote….lascio perdere e finalmente decido di guardare avanti e dedicarmi a me…inizia il tormento!!!!…telefonate anonime a tutte le ore messaggi d’insulto ect ect ect!!!!…dopo averti raccontato il succo arrivo al commento…non sempre una storia ha un lieto fine…l’amore puo’ finire, non e’ eterno (almeno quello che noi oggi chiamiamo amore)!!!! la domanda e’: “ma sai cosa vuol dire realmente amare?”…”amare significa volere il bene, la felicita’ della persona a cui tieni…e se questo vuol dire, lasciarla andare…che ben venga, perche’ pretendere che continui a stare al tuo fianco (minacciando di ucciderti), significa che non l’ami, che sei egoista e pensi solo al tuo bene!!!!…quello che ti manca e’ la sua vita …la sua famiglia…quello che purtroppo (e mi dispiace) tu forse non hai avuto!!!! ma questo non e’ amore!!!!”…..chiudi quella porta e aprine un’altra….la vita e’ bella e vivila intensamente…

  10. 10
    Juan -

    SMAZZULELLA75. Mi interessa la tua storia. Come é andata alla fine? Sei tornata con lui?
    Lui ti aveva detto che aveva un altra, e tu hai cercato di parlare con lui, e hai versato anche lacrime. Poi dici mai nessuna risposta ai miei perché. E poi lascio perdere e finalmente decido di guardare avanti e dedicarmi a me. Ecco, mi piacerebbe sapere in quanto tempo si é svolto tutto questo. In mesi? O da un giorno all’altro sei riuscita a dimenticarlo perché non vedevi possibilitá di riappacificamento?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili