Salta i links e vai al contenuto

Emigranti e clandestini

Con tutto il rispetto per il Presidente della Repubblica, ma sentendolo ricordare che anche noi italiani abbiamo avuto milioni di emigranti (ne ho avuti molti anche nella mia famiglia: in Australia, Usa, Argentina, Canada),
Vorrei sottolineare che tutti i nostri emigranti partivano con i documenti in regola e non erano clandestini !!!!! Inoltre andavano in paesi che avevano bisogno di immigrazione, l’Italia invece è sovraffollata e con milioni di disoccupati.
Oppure vogliamo che gli italiani emigrino all’estero per lasciare il posto ai clandestini ? Se è così siamo sull’orlo della pazzia e del suicidio !
I nostri emigranti spesso erano soggetti a umiliazioni e respinti. Qualche clandestino poteva esserci in Europa, molti anni fa, quando italiani cercavano di andare in Germania, Belgio, ecc, ma erano facilmente individuabili ed espulsi senza tanti complimenti.
Quella che stiamo subendo non è immigrazione ma INVASIONE. Come tanti altri italiani, non posso fare a meno di notare che i cosiddetti migranti, ma clandestini, sono nella maggioranza baldi e robusti giovani, e non hanno la faccia dei disperati.
Diceva bene un abitante di Rosarno dopo gli episodi degli scontri: “sono troppi” . Sono veramente troppi, a mia opinione gli extracomunitari presenti in Italia sono almeno 10 volte di più di quanti è possibile aiutare ed integrare, e per questo finiscono facilmente allo sbando e nella criminalità.
Le statistiche dicono che il 50 % (al nord anche il 70 %) dei detenuti delle carceri italiane sono extracomunitari, a fronte di un 12-14 % di presenza effettiva sul territorio italiano. Questa dimostra, senza ombra di dubbio, che fra gli extracomunitari c’è, purtroppo, un altissimo grado di criminalità, dovuto alla mancanza di risorse.
Non è un bene, nè per loro ne per noi, attuare una immigrazione incontrollata ed indiscriminata.
L’Italia non ha le risorse per aiutare tutte queste persone, abbiamo già milioni di italiani disoccupati, precari, cassaintegrati che hanno la priorità nella soluzione del problema “occupazione”.
Non dimentichiamo, inoltre, che l’ Islam ha uno slogan molto preoccupante: “Islam will dominate the world”, siamo già ad un punto di non ritorno, se andiamo avanti così nel termine di 20-30 anni l’Italia non esisterà più, il popolo italiano sarà una minoranza oppressa e sottomessa, il Cristianesimo sarà perseguitato, e le chiese saranno diventate moschee.
Posso consolarmi che, avendo già 68 anni, non dovrei correre il rischio di subire le conseguenze di un futuro tutt’altro che chiaro e sereno, ma penso ai miei figli, mio figlio 35 anni precario, e mia figlia 41 anni disoccupata !!.
Ci stiamo comportando da fessi; gli altri, vedi la Francia, fanno i loro sporchi comodi, e noi invece dobbiamo rispettare i moniti dell’Europa e della Chiesa, riguardo l’accoglienza e tutto il resto.
Diventiamo furbi anche noi e pensiamo soprattutto ai nostri interessi, mandiamo le nostre navi al limite delle loro acque territoriali a respingere i barconi, in fondo, visto che molti affondano, lo facciamo anche per il loro bene, e chi se ne importa se gli altri ci criticano, chi è senza peccato scagli la prima pietra !
Scusate lo sfogo, ma tutti quelli che sento la pensano in questo modo.

Sal

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

31 commenti a

Emigranti e clandestini

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    shadow -

    più o meno sono d’accordo con te.. cerca di mantenere fede al tuo pensiero quando vai a votare, perchè la sinistra prima da una casa al clandestino e poi all’italiano.. mi hanno veramente rotto le scatole!

  2. 2
    magirama -

    Ciao. Sono perfettamente d’accordo con te!! Io non vorrei sembrare razzista o
    intollerante, ma c’è un limite a tutto. Questa gente viene qui in massa, senza
    documenti, cerca di infiltrarsi in un paese ormai al collasso dove gli stranieri sono
    già fin troppi. Poi c’è anche il discorso politico, ebbene, da entrambi i lati (destra
    o sinistra che sia) si criticano a vicenda, ma la linea comune di condotta è:
    fregarsene, lasciarli fare, andare avanti… Bella roba!!
    Visto che tutti dicono di essere buoni, ospitali e tolleranti, perchè non ci danno
    una mano?? Perchè il resto dell’Europa non si prende la sua porzione di
    stranieri?? Dopotutto, siamo o no la grande Europa unita?!? Inoltre, anche il Papa,
    che dalla sua finestrella predica tanto bene, perchè non apre le porte del Vaticano
    e non ne ospita un po’ lui?? Perchè non ne mandiamo un po’ a casa di Bersani,
    della Bindi, della Turco, di Berlusconi o anche di Bossi?? No beh, Bossi no… Già
    sappiamo cosa gli farebbe… 😉 Comunque è vero, quelli della destra sono dei gran
    chiacchieroni ma quelli di sinistra vogliono accoglierli solo per un’eventuale
    possibilità di avere i loro voti in futuro… Già ci aveva provato Prodi a suo tempo.
    Ai tempi, gli americani prendevano i messicani che cercavano di intrufolarsi negli
    Stati Uniti e li rispedivano subito a casa loro, se poi cercavano di fuggire e di
    tornare indietro li ammazzavano direttamente… Eh ma allora si poteva fare, se
    oggi lo facessimo noi saremmo degli sporchi razzisti, intolleranti e xenofobi… Eh
    beh certo, è facile per gli altri parlare, intanto abbiamo un paese semi distrutto
    anche per via degli extracomunitari, un paese allo sfascio, ma dobbiamo occuparci
    di questa gente qui (donne e bambini… Li avete visti sui barconi?? Io no, io ho
    visto molti uomini e per di più, nemmeno tanto disperati…) e nessuno vuole darci
    una mano, nè tantomeno ci permette di intervenire in maniera efficace.
    Ripeto, non voglio sembrare razzista, ma questa situazione mi sta abbastanza
    disgustando, oltre che preoccupando, e sono perfettamente d’accordo con voi.
    Come dicono a Genova… “Son tutti finocchi, col c**o degli altri…”.

  3. 3
    MariaB -

    Sono perfettamente d’accordo . Sono italiana, nata a Buenos Aires, figlia, nipote e nuora d’italiani, dal Trentino alla Puglia. Di razzista, quindi, non accussarmi ! I miei sono andati in Argentina, come tanti altri italiani, in tanti altri posti , A LAVORARE ! Non a spacciare, traficare, rubare, uccidere.. ! EHY ! Si all aiuto ai profughi ( che sono pochi) Non ai clandestini avanzi di galera, scapati o lasciati scapare dai loro governi nei suoi paesi !!! O non vi viene il dubbio quando le tv gli mostrano e loro si nascondono il viso ! Dai, su, SVEGLIATI ITALIA ! Tutti ti prendono per fessa …
    Bei politici abbiamo
    Io usero la mia unica arma : IL VOTO. E vi lo faccio inghiotire il mio voto. perche o non vado a votare, o voto in bianco – per punizione !!

    Io non vado a lavorare, per far si che lo stato regali anche 7 sigarette al gg ai clandestini ! Siamo paZZi !! Basta, mi avete roto . Qualcuno di voi sa le leggi Canadiense in cuanto immigrazione e clandestinità ? No ? Allora informatevi ! – invece di politici, sembrate pagliaci, ma non ci fate ridere …. Che e già troppo triste !!!!!!!!!!!!!!!

  4. 4
    maria grazia -

    L’ Ungheria sta facendo la scelta più sensata. ma d’ altra parte lì sono governati da gente seria, e non da PAGLIACCI CORROTTI.

  5. 5
    nevealsole -

    Ho 22 anni e la penso come voi. Tra i miei coetanei, in pubblico va di moda essere del PD: io verrei tacciata di filo-fascismo. Quando però si passa davanti alla stazione e si vedono gruppi di uomini di colore che non fanno niente tutto il giorno, e magari fanno commenti alle donne, chissà perché i prima citati coetanei si infastidiscono. Gli immigrati che non lavorano, delinquono per una legge di natura: sono esasperati, disumanizzati, arrabbiati, invidiosi. Ma è colpa del Paese che li lascia entrare tutti e poi li molla in giro per le città ad annoiarsi, chiedere l’elemosina, rubare, sporcare, fare pipì in strada (scene che ho visto). Ci sarebbe anche un problema sanitario in quanto è risaputo che queste persone potrebbero avere malattie come la scabbia, ebbene stanno seduti sui nostri treni, chi mi dice che siano sani? La negligenza del nostro governo fa schifo, non queste persone, che vengono brutalizzate dalla miseria e dal non far niente, fino in certi casi a diventare come bestie, a uccidere e stuprare donne anziane come recentemente abbiamo sentito. Posso sentirmi libera di girare di sera da sola? Di andare in treno anche se fa buio senza guardarmi alle spalle? Sono sincera: se c’è un capannello di immigrati con birra in mano in piena mattinata, io cambio lato della strada. Non mi sento razzista in quanto lo farei anche se fossero italiani: e difatti giovani forti e robusti che stanno al bar tutta mattina mi fanno comunque intristire. Un uomo se non ha un lavoro non è che deve stare a poltrire tutto il giorno: gira e il lavoro lo cerca. Vi dirò che con il mio ragazzo da due anni per Natale portiamo cibo ai mendicanti, molti stranieri, invitandoli a rivolgersi alla Caritas, ma loro non vogliono e chiedono soldi. Vi sembra normale? Se devo aiutare aiuto chi voglio e soprattutto come voglio. Recentemente ho conosciuto un uomo, un signore tranquillo e pulito, con i suoi cagnoni altrettanto buoni e puliti, italiano. Ho deciso di aiutare lui, non con soldi.

  6. 6
    magirama -

    Maria Grazia, il problema è anche quello che nessuno dice: c’è un sacco di gente ancora più vile e corrotta dei nostri governanti che si sta arricchendo con questo esodo di massa. Avete mai sentito qualche media, giornale o telegiornale che dice una cosa del genere? No, perché fa molta più notizia la battaglia mediatica o altre cretinate senza interesse. Personalmente non vorrei fare un discorso leghista (anche perché la Lega parla, parla, parla, ma fa di questo tema un semplice cavallo di battaglia elettorale), ma la verità è che andrebbero aiutati a casa loro, cercare di fermare la guerra che causa questa emorragia di immigrati, far passare il messaggio che noi NON LI ACCOGLIAMO (a livello europeo intendo), proprio perché più ne prendiamo e più ne arrivano, quindi un cambio di tendenza demotiverebbe anche le future partenze.
    Se senti parlare un tipico politico (o elettore) di sinistra ti dicono che sei razzista, che il fatto di “visto che li vogliono, che se li prendano a casa loro” è una cretinata, che sono disgraziati che vanno aiutati, però nessuno di loro ha la soluzione a questo problema, sono bravi solo a dire che siamo stolti, razzisti e intolleranti, ma non sanno nemmeno da che parte iniziare a risolvere il problema.
    Un crimine è un crimine, che lo compia un italiano o uno straniero, ma appunto per questo, visto che abbiamo già così tanti delinquenti italiani e immigrati già presenti, perché aumentare il numero di questi soggetti poco raccomandabili? Non venitemi a dire che sono tutti disgraziati, perché sappiamo bene che non è così.
    Io proporrei un bel referendum e farei una bella cosa (anche se irrealizzabile nella realtà): dividerei l’Italia in due zone territoriali ben distinte: una con i soli italiani che non vogliono gli immigrati e l’altra con gli italiani che li vogliono inclusi gli immigrati stessi, con l’impossibilità di cambiare territorio dopo la scelta. Vediamo tra 10 anni chi sta messo meglio?

  7. 7
    maria grazia -

    “c’è un sacco di gente ancora più vile e corrotta dei nostri governanti che si sta arricchendo con questo esodo di massa.”

    magirama, e con chi pensi che siano COLLEGATI i nostri governanti ?… e mi fermo qui, perchè non posso dire ALTRO.

    “Io proporrei un bel referendum e farei una bella cosa (anche se irrealizzabile nella realtà): dividerei l’Italia in due zone territoriali ben distinte: una con i soli italiani che non vogliono gli immigrati e l’altra con gli italiani che li vogliono inclusi gli immigrati stessi, con l’impossibilità di cambiare territorio dopo la scelta. Vediamo tra 10 anni chi sta messo meglio?”

    è un’ idea assolutamente interessante magi, ma come dici tu è irrealizzabile ( PURTROPPO ). ma sarebbe davvero un esperimento decisivo per dimostrare l’ infondatezza delle concezioni demagogiche dei filo-str…zi (ops! volevo dire SINISTRORSI ).
    per quanto mi riguarda, la ricetta per la salvezza non solo dell’ Italia, ma di tutti gli stati europei, è la seguente:

    – blocco totale dell’ immigrazione clandestina, pena l’ arresto con punizioni corporali e immediato rimpatrio.

    – istituzione di campi lavoro controllati e presieduti militarmente per ospitare temporaneamente i clandestini, che durante la loro permanenza lavoreranno GRATIS per il nostro paese contribuendo al suo sviluppo. e anche per ospitare PERMANENTEMENTE deviati, alcolizzati e tossicodipendenti, che lì dentro si renderanno utili e non andranno più in giro a fare danni.

    – elevazione di muri difensivi e presieduti militarmente, nelle consuete zone di accesso agli immigrati clandestini

    – riduzione delle tasse sulle imprese dal 70% all’ 11%

    – arresto immediato con conseguente risarcimento ai cittadini, per i sottrattori di denaro pubblico di qualunque categoria

    – ergastolo e lavori forzati per coloro che favoriscono e predispongono l’ immigrazione clandestina

    – arresto immediato per gli imprenditori che assumono lavoratori clandestini sottopagati e in nero, e conseguente sequestro dell’ attività

    – creazione di pubblici luoghi adibiti alla custodia dei bambini piccoli delle madri che lavorano

    – costruzione di almeno altre cinque carceri di massima sicurezza sparse per il paese.

    – regolamentazione della prostituzione, con tassazione e ispezioni sanitarie “a sorpresa” sulle lavoranti.

    questi sono, in linea di massima, gli interventi che dovrebbe immediatamente varare un qualunque PAESE SANO allo stato attuale delle cose.

  8. 8
    maria grazia -

    i buonisti si scandalizzino pure a fronte del mio “manifesto”. ma è ora di dire le cose COME STANNO!

  9. 9
    chaponine -

    Viaggiando spesso all’estero ho imparato una cosa FONDAMENTALE: che tutto il mondo è paese. Non ho quindi un orientamento politico, ma un senso di schifezza verso la mediocrità del genere umano, sia esso bianco nero oppure arancione. Oltretutto cerco di astenermi dalle chiacchiere da bar, perché l’ignoranza di certe persone oggi è una scelta. Non parlo di immigrazione, ma parlo di governi nostri alleati che sono andati li con le armi ad occupare questi territori. Nel giro di 8 anni abbiamo creato, con la scusa del terrorismo, guerre in tutto il medio-oriente. Inoltre non contenti hanno insediato li le loro banche, le loro industrie con manodopera a due soldi, si sono impadroniti di tutto il petrolio del circondario.. Inoltre l’italiano tanto bravo a parole dovrebbe farsi un giro in germania dove fino a pochi mesi fa gli italiani per una falla burocratica dell’ordinamento tedesco vivevano con i loro sussidi di disoccupazione senza aver mai lavorato un giorno, esattamente come fanno gli immigrati oggi. Fu per caso un inchiesta di un noto giornale a svelare il misfatto e correggere la legge. Dovrebbero fare un giro nel Baden Württemberg per vedere gli italiani cosa hanno combinato negli ultimi anni, che finivano puntualmente nei giornali. In Croazia siamo chiamati “I pugliesi” per via di quella folla abnorme di persone che dalla puglia andò a vivere in Istria e mise a soqquadro i paesi croati che erano molto tranquilli trasformandoli con il degrado.Accetto tutto, ma non i finti moralismi. Gli Italiani dovrebbero fare un po’ di mea culpa e stare in silenzio. Andiamo a vedere come si comportano i nostri compatrioti all’estero, per esempio a Riga, dove hanno monopolizzato il centro storico fischiando ad ogni ragazza come se fosse un pezzo di carne, provocando l’ira della polizia lettone che ha preso subito provvedimenti. Girate il mondo ed allargate gli orizzonti, il mondo non si gira con google-maps.

  10. 10
    maria grazia -

    chaponine, quello che dici può anche essere giusto. ma non è che i comportamenti sbagliati di tanti italiani all’ estero o le guerre in medio oriente si risolvono buttando l’ Europa nel caos, come sta succedendo in questi giorni. L’ occidente dovrebbe attivarsi non per accettare indiscriminatamente orde di disperati che porteranno ulteriormente la situazione verso il collasso totale, ma piuttosto per favorire iniziative di progresso e di sviluppo nei loro territori attraverso una mirata e attenta politica estera.
    quello che ho scritto nei miei precedenti commenti può sembrare crudele. in realtà è l’ OPPOSTO. Applicare nel concreto ciò che propongo, sarebbe un atto di GENEROSITA’ verso TUTTI, specie verso gli stessi immigrati! sia quelli che rimangono nei loro paesi d’ origine, sia verso quelli che arrivano regolarmente per lavorare in maniera onesta.

    “In Croazia siamo chiamati “I pugliesi” ”

    e quindi ?…

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili