Salta i links e vai al contenuto

Basta, tutti questi stranieri clandestini in Italia!

Al nuovo presidente del consiglio
Buonasera, sono veramente stanco di tutti questi stranieri clandestini in italia, la legge non lo permette ma come mai siamo pieni? sono stanco di essere offeso, insultato da questi stranieri ecc. ecc.
Fra non molto, a causa di questo, me ne andrò dall’italia!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

24 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    jollyroger -

    Saremo felici di dirti addio!!!!

  2. 2
    Davide -

    sottolineando il fatto che questa lettera non la leggerà il destinatario specificato a inizio pagina, a me pare un po’ provocatoria. sicuro che gli italiani non la pensino affatto come te, mi domando quale siano le motivazioni che portano, secondo te, gli stranieri (tutti? e questa cosa mi puzza ancora di più) a offendere e insultare (non conosco i fatti ma sono accuse grosse queste). Come non capisco la tua frase “Fra non molto, a causa di questo, me ne andrò dall’italia!”. Spero che dietro a questa lettera non ci sia solo il fine provocatorio ma delle argomentazioni che mi piacerebbe e ci piacerebbe conoscere e quindi andare piu a fondo nella tua storia. Saluti

  3. 3
    Io&Me -

    Jollyroger,
    magari potremmo dire addio a te

  4. 4
    italiano -

    non era indirizzata avoi…i soliti moralisti

  5. 5
    umby -

    Premetto che credo sia la solita provocazione da troll. Mi chiedo però quale legge non permette agli stranieri di stare in Italia. Anche nelle provocazioni bisognerebbe avere argomenti solidi. Anzi, soprattutto in esse.

  6. 6
    alessandro -

    Allora amico, vattene pure dall’Italia!
    Però lasciami esprimere un augurio: spero che in qualsiasi posto tu andrai, non debba esserci nessuno che da lì se ne andrà a sua volta per il solo fatto di esserci arrivato tu! Che nessuno debba dire ‘basta!’! Compreso vero?

  7. 7
    Mariù -

    Ragazzi ma perché state facendo tutto questo baccano? L’autore della lettera ha solo espresso un’ostilità verso gli stranieri che stanno in italia CLANDESTINAMENTE non quelli regolari. Non ha espresso alcun giudizio razzista tanto da meritare tali critiche.
    Ha solo espresso un disagio qual é la presenza eccessiva e illegale di stranieri in questo paese che già di suo sta in crisi…manca solo che ci accolliamo i poveri sfaticati degli altri Paesi!
    P.s. Intendo quelli sfaticati nel senso che arrivano in italia e poi si danno a spacci o cose varie,stupri ecc.. Stimo tantissimo tutti coloro che vengono a spaccarsi il culo tutto il giorno per avere il minimo necessario per vivere. Non sono razzista,ma realista :il lavoro già non c’é per gli italiani,figuriamoci per gli stranieri.

  8. 8
    Colam's -

    Lettera scritta maluccio , ma sono d’accordo .

    Tra le varie risposte che leggo , secondo me molti sono tranquilli borghesi comodamente indignati , ma ben pochi avrebbero il coraggio di essere coerenti e contenti se vedessero la propria figlia tornare una sera a casa per presentare ufficialmente il nuovo ragazzo , albanese o zingaro o altro clandestino …

  9. 9
    Mariù -

    Gia colam’s .. Sempre tutti bravi a parlare,a nascondersi dietro una falsa morale. E poi sono i borghesi indignati la razza peggiore.

  10. 10
    alessandro -

    Questo schifoso e ipocrita ‘borghese indignato’ appartenente alla ‘razza peggiore’, è un giovane medico di trent’anni ammalato di cancro, figlio di una ragazza madre, che ha potuto studiare e laurearsi in medicina a forza di borse di studio riconosciutegli per merito e…e per reddito (vedi quanto sono borghese), la cui mamma sarta e il nonno artigiano (falegname) hanno contribuito al suo percorso formativo facendo enormi, davvero enormi privazioni pur di permettergli di giungere alla sua meta, la laurea in Medicina e Chirurgia.
    Il nonno di questo ‘borghese indignato’, da sempre nella sua piccola casa di campagna, ha ospitato barboni e tossici, sia italiani che stranieri, così, per umana compassione e non certo per vuota ideologia solidaristica, magari di stampo comunista (così sai il miscuglio esplosivo di ipocrisia di comunismo e borghesia). E siccome esperienze come queste non si cancellano, questo stronzetto di medico trentenne, ‘borghese indignato’, ha fatto parte dell’Associazione dei Medici di Strada, e si impegnava senza percepire una lira ad andare nei giardini di periferia, nelle Stazioni Centrali, nei quartieri malfamati a soccorrere un barbone infartuato, un tossico, magari extracomunitario, in overdose, un accoltellato dissanguato ai pedi di un binario…e voi signori? Voi che giudicate senza sapere? Voi che vi indignate, da bravi borghesi davvero, di chi si indigna? Voi l’avete fatto questo? Vi siete mai portati un barbone tossico in casa perché rifiutato in ospedale? L’avete mai fatto? Io sì signori, io sì…e allora vi chiedo scusa, vi chiedo scusa se ho vissuto la mia umanità…io oggi non lavoro più, perché ho un cancro e non mi reggo in piedi e non vivrò oltre i trentacinque anni, ma se potessi ora come ho potuto allora, di quelli come voi, come i ‘colam’s’, come i ‘CheMondo!’ e simili, che giudicate e sentenziate, senza conoscere e senza rispettare, me ne fotterei, come ho sempre fatto…!
    Mentre un ‘borghese indignato’ fa tutto questo, voi, signori che vi credete politicamente scorretti e per questo intelligenti, state qua ad indignarvi soltanto di chi si indigna…a parer vostro!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili