Salta i links e vai al contenuto

Clandestini… o italiani sfruttatori?

Lettere scritte dall'autore  

Ho conosciuto una ragazza ucraina che ha lavorato come badante da oltre un anno presso una famiglia Italiana. Quest’ultima, ha cominciato le pratiche per la regolarizzazione (anche se ha chiesto alla ragazza di partecipare al 50% al versamento dei 500 €….). Purtroppo, la persona anziana che questa cittadina ucraina assisteva, è deceduta . La famiglia ha deciso di non regolarizzarla più, ma nello stesso tempo le ha chiesto di continuare il suo lavoro come badante presso altri familiari. Senza la regolarizzazione, naturalmente. Ah….dimenticavo….lo Stato si trattiene i soldi versati, anche se il decesso dell’assistito, ferma il processo di regolarizzazione. Comunque, “il clandestino”, perde sempre.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Clandestini… o italiani sfruttatori?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Mondo

2 commenti

  1. 1
    lorTVray -

    un giorno ho deciso de cercare il lavoro, lo trovo come adetta alle pulizie da un imprenditore. mi ha messo in regola. ho dovuto lasciar perdere perche’ mi chiedeva fare sesso con lui. un giorno adirittura si e’ presentato davanti a me tutto nudo!!!una cosa alucinante! e’ brutto veramente brutto. io gli risposi: se volevo fare sesso andavo fare la putana e prendevo molto di piu’ di quelli 120 euro che mi paghi al mese!!! vai a chiedere la tua moglie che e vecchia. certo se anche vecchia si fa valere. le donne italiane sono brave a giudicare noi ragazze del est e nn sanno che loro mariti fanno appena usciti dalla porta di casa…e queste cose mi sono sucesse parecchi volte e nn solo un caso.

  2. 2
    colam's -

    Secondo me l’immigrazione serve ai soliti ricchi per avere gente più bisognosa da sfruttare e spremere. Altro che “societa’ aperta e multietnica e fratellanza tra i popoli”.

    Percio’ si’, italiani sfruttatori.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili