Salta i links e vai al contenuto

Disabile un po’ avvilito

Salve ragazzi sono un disabile di 28 anni e faccio una fatica tremenda a legare col sesso opposto specie perché a me piacciono le normo dotate se così si può dire e non so mai come fare per approcciare, quando vedo una che mi piace è come se davanti a me si alzasse un muro mentre con quelle diciamo “meno carine” non ho problemi anche se comunque non ho mai dei dialoghi molto articolati, non mi spingo mai oltre un “ciao” soprattutto perché so già che non hanno le mie passioni perché nei discorsi che sento fare con i colleghi non parlano mai di quello che piace a me….. sono appassionato di pc internet car hifi ma mi sembra che per trovare donne con queste passioni io debba solo sognarmele di notte prima di dormire…….
Io non capisco se le ragazze “abili” abbiano pregiudizi verso di noi “disabili” e se lo vedano come un peso iniziare un qualcosa insieme….. io nel corso degli anni sono sempre più convinto che sono prevenute già in partenza e abbinano la parola disabile a “difettoso” per cui non attaccano bottone….. o forse incutiamo timore….. Io allo stesso tempo non me la sento perché ho paura che a chiedere di uscire (senza averci parlato prima) mi prendano come allupato in cerca di f….. ma il discorso che preferirei portarle fuori non è per cattive intenzioni ma semplicemente perché nei luoghi abituali tipo lavoro discoteche pub ecc non mi va di entrare e iniziare a mirare le tipe che vedo e andare io a attaccar discorso….. preferirei un uscita a 4 occhi semplicemente per essere io + tranquillo senza che tutti sappiano quello che devo dire a questa persona……
Non so veramente cosa fare…… e per il fatto di voler fare le cose “sottobanco” visto che non mi piace spifferare a tutti le mie sensazioni (sono fatto cosi) spesso mi intrigo in situazioni poco piacevoli dove cerco contatti in modo quasi da intrufolarmi ad insaputa della controparte e spesso non vengo capito e vengo subito sgamato…… in realtà non capiscono che non lo faccio per cattiveria o cattive intenzioni ma semplicemente perché non ci riesco……. a far le cose alla luce del sole…… ho bisogno di privacy e tranquillità per esprimere ciò che provo…… Scusate se l’argomento non vi garba ma il mio era semplicemente uno “sfogo”.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

29 commenti a

Disabile un po’ avvilito

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Cronico -

    dipende dal tipo di disabilità.se la disabilità è del tipo un braccio un pochino menomato hai delle possibilità buone anche di sposarti.quando la disabilità inizia a interessare una gamba allora sono cavoli amarissimi…
    è vero,hanno non pochi pregiudizi,ma del resto cercano di scegliere una persona con la quale possano condividere tutto ma soprattutto i lati belli della vita,non quelli rognosi.

  2. 2
    Clara -

    Ciao Obi,
    ti capisco un sacco, visto che sono disabile e ho 27 anni. Sono molto demoralizzata perché, nemmeno io, riesco a trovare l’amore… o meglio, pare sia l’amore che non vuole trovare me! Mi sono innamorata di tanti ragazzi normodotati e non mi hanno voluto, mi sono innamorata di un ragazzo disabile e nemmeno lui pare che mi voglia. Domani lo vedo e non so se essere allegra o triste. Sa quello che provo e mi ha respinto. Quindi non so dirti cosa sia meglio delle due categorie. Spero non sia vero ciò che dice Cronico, visto che io sono in carrozzina e ho una voglia matta di sposarmi, se e quando troverò la persona giusta. Non so nemmeno cosa consigliarti per la tua “timidezza” visto che io sono sempre stata molto diretta e, a quanto pare, non va bene nemmeno cosi.

    Ti abbraccio forte

    Clara

  3. 3
    Obiwankenobi82 -

    beh il tuo commento non è molto incoraggiante ed è troppo mirato al problema, cmq trattasi di tetraparesi, non sono su sedia a rotelle ma ho semplicemente bisogno di un accompagnatore nel fare alcuni spostamenti

  4. 4
    wizzy -

    Ti chiedi se le ragazze hanno pregiudizi sui ragazzi disabili… e poi tu sei il primo ad avere pregiudizi sulle ragazze “meno carine”… ergo se tu per primo ti fermi all’aspetto fisico perchè non dovrebbero farlo anche gli altri con te???

  5. 5
    Obiwankenobi82 -

    No momento….qua va intesa bene la soglia “meno carine” che nel mio caso è molto vasta…. e mi chiedo: se io vengo visto come meno carino e timido perchè disabile le normo dotate hanno provato, loro per prime a parlare con me o ad uscire insieme per rendersi conto se sono poi cosi “difettoso”?
    io non frequento gente disabile e la cosa non mi va ma non perchè ho pregiudizi verso i disabili, anzi al contrario vorrei far capire alle normo dotate che sono “normale” pure io e che un disabile è una persona come gli altri che ha tante cose da offrire anche + di un normo dotato…… Ripeto per me non siamo noi i disabili sono loro che sono “tarate” nel cervello.

  6. 6
    KRI5TIAN -

    Bhe wizzy non ha tutti i torti, prendo due frasi dalla tua lettera:

    “…a me piacciono le normo dotate…”

    “Io non capisco se le ragazze “abili” abbiano pregiudizi verso di noi “disabili”…”

    Senza offese, ma pare che tu sia il primo ad avere pregiudizi… No?!

  7. 7
    memories -

    Ciao obiwa….
    Comincio col dirti che Cronico è un cretino e che wizzy non ha capito un c…
    Sì è vero, molte ragazze hanno dei pregiudizi, ma semplicemente perchè le ragazze di oggi per la maggior parte sono vuote e stupide; le poche brave ragazze rimaste non hanno pregiudizi ma paure..e le paure si possono sconfiggere!
    Se cerchi bene in questo forum ci sono un paio di lettere scritte da ragazze fidanzate con ragazzi disabili, e molte persone le hanno commentate. Forse tra quei commenti puoi trovare anche qualche risposta.
    Coraggio!

  8. 8
    obiwankenobi82 -

    ragazzi perchè mi è sparito il commento?

  9. 9
    Clara -

    Perdonami Obi, ma c’è una cosa che non capisco…IO LE PERSONE DISABILI NON LE FREQUENTO…D’accordo, ci sta che vuoi insegnare alle persone normodotate che i disabili sono “normali” anche loro, ma come pensi si senta un disabile, come lo sono io, nel sentire che, una persona che non ci vuole frequentare, si erge a paladino dell’integrazione? Anche io, come te, combatto questa battaglia, ma se non conosci le varie disabilità, come fai a far capire che siamo uguali agli altri? E poi, anche se non ricambiata sentimentalmente, voglio molto bene al ragazzo disabile che vado a trovare domani, mi sono presa una cotta per lui, non ho mai guardato dove fosse seduto e tempo fa la pensavo anche io come te, avrei voluto un normodotato al mio fianco, adesso vorrei solo il mio amico…

    Ciao

    Clara

  10. 10
    wizzy -

    @memories (e mi scuso con obiwankenobi se vado fuori tema..)
    questo è un forum pubblico in cui ognuno può scrivere quello che pensa… la violenza verbale però(cronico è uno…., wizzy non ha capito un….) è del tutto gratuita e fuori luogo. Se avessi scritto: non sono d’accordo con cronico e penso che wizzy non abbia capito bene… ti saresti sentito male?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili