Salta i links e vai al contenuto

È giusto o no dichiarare il proprio amore impossibile?

È la prima volta che scrivo a un forum.. e questa lo faccio per sfogo personale; scrivendo una volta, per la prima volta quello che ormai da mesi mi aleggia in questa testa; ha senso o meno dichiarare il proprio amore impossibile, se davvero di impossibile si tratta? La risposta che mi sono dato è ; no non ne vale la pena. Non c’è nessuna speranza per me.
Ho conosciuto lei l’anno scorso ; abbiamo lavorato ( e lavoriamo) fianco a fianco, ci frequentiamo anche a volte nel tempo libero con la stessa comitiva di amici ; si è creato un bel rapporto da subito, ci capiamo al volo spesso con uno sguardo. ma per me è diventato un tenero amore disperato. Lei è una creatura delicata capace di una dolcezza incredibile ma anche testarda e caparbia come poche. Sfortunatamente per me, è felicemente fidanzata da 7 anni e in procinto di sposarsi : è felice e innamorata del proprio uomo. Sono arrivato ad invidiare lui ma ad essere felice per lei così radiosa nel suo amore, forte, sicura e serena che non oso farle sapere del mio piccolo cuore innamorato che batte per lei, accontentandomi delle nostre chiacchierate, del suono della sua voce e della sua risata squillante che riempie il nostro ufficio ; a vederla con la coda dell’occhio assorta nei propri pensieri o concentrata nel lavoro. Si, io l’ amo, lì amo più di me stesso, più della mia vita, fino rinunciare a tutto pur di saperla serena e felice anche se con un altro. A che servirebbe dirglielo? a volte sono stato in procinto di confessarle tutto ma che senso avrebbe? lei è felice così e non con me. Resto in disparte ad osservarla e a vivere quel poco di lei che mi è concesso.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

38 commenti a

È giusto o no dichiarare il proprio amore impossibile?

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    mela29 -

    Caro Acheronte, già dal tuo nickname si capisce come tu sia in un fiume infernale di sentimenti in questo momento.
    Io ho avuto una situazione simile, lui separato ma ancora innamorato perso della moglie, io timida e insicura pazzamente innamorata di lui.
    Ho passato 5 anni della mia vita a combattere contro questo sentimento, autoconvincendomi che mi bastava averlo come amico, mi bastava il suo esistere, che mi potevo accontentare… ma ad un certo non ce l’ho fatta più, il mio cuore non avrebbe retto.
    Così un giorno gli l’ho detto, tergiversando un sacco prima di arrivare al punto, maledicendomi i giorni seguenti per aver confessato, perchè il rapporto era inevitabilmente cambiato e come avrai capito non in meglio…
    Passato un po’ di tempo, mi sono resa conto però che quel giorno mi ero liberata di un peso soffocante e che, pur non volendolo ammettere subito, stavo decisamente bene, ero libera, libera con lui e libera con il mio cuore, che anche se spezzato era leggero.
    Questo ti posso dire, certo forse cambierà il vostro rapporto, ma poi sarai libero!!!

  2. 2
    Oldknight -

    Caro Acheronte,
    leggendo la tua lettera mi sono deciso anche io di scrivere per la prima volta in un forum perchè capisco appieno la tua situazione,
    sto vivendo anche io mesi di inferno per lo stesso motivo.
    L’amore non corrisposto è qualcosa che ti divora dentro e nemmeno
    tanto lentamente,la consapevolezza di non poter fare nulla il senso di impotenza che si prova è assolutamente devastante per la mia psiche e per la mia vita sociale…litigo con tutti,amici e non,
    sono pieno di rabbia e sul lavoro sono assolutamente incapace di concentrarmi ,con le conseguenze che puoi ben immaginare.
    E so che non posso farci nulla,al contrario di te però l’odio mi sta divorando..verso lei e verso quegli imbecilli che lei frequenta e che guarda con gli occhi a forma di cuore ,(manco fosse Pollon)
    ai quali offre ciò che io non avrò mai(non sto parlando solo di sesso ovviamente) e che hanno ottenuto con tanta semplicità,
    mentre io sono visto solo come un amico ,forse le donne
    non sanno che è la peggiore offesa che si possa fare ad uomo,sottintende nemmeno troppo implicitamente che sei adatto solo alla chiacchiera ..che sei la versione dotata di pene (sempre che ammetta che tu possa averne uno) della migliore amica..e che un rapporto gli uomini sono altri.
    Per me è una continua discesa verso il basso,
    eppure non sono mai stato uno zerbino,non ho un carattere debole nè servile ed è questo che mi avvilisce:
    perchè allora sono visto come una specie di eunuco e non come un’alternativa ad altri (imbecilli dico io) che più che farla piangere non sono capaci?
    Io come te non mi sono mai dichiarato apertamente anche perchè
    penso che una donna capisca benissimo da sola certe cose.
    Condivido la tua scelta in toto,ma non so se riuscirò mai a trovare la pace interiore ..
    Perdonami se ho parlato più di me che di te ma il trovare qualcuno
    nella mia stessa situazione mi ha dato qualche momento di sollievo,grazie per la pazienza e buona fortuna.

  3. 3
    acheronte -

    Oldknight come si dice in questi casi , il banale ; “mal comune mezzo gaudio” ma che non risolve di certo il nostro problema.
    Mi fa piacere che il mio sfogo ti sia stato , anche se per poco , di sollievo.
    Io non ho mai parlato con nessuno di questo mio “amore doloroso” come lo chiamo io ,così come , non riesco ad odiarla , ad invidiare il ragazzo si ad odiare lei no .
    Eppure le alternitive non mi mancherebbero ma che senso ha stare con qualcuno che vorresti fosse un altra? pace interiore.. vorrei trovarla anch io , ma non riesco .
    Sono tormentato realmente come il fiume infernale , mi consumerò , vorrei davvero liberarmi del mio peso ma non so davvero se possa essere un atto liberatorio o un ulteriore condanna.
    Non conoscendo te, ne la ragazza , ne la tua situazione : posso solo suggerirti di provare a cambiare atteggiamento nei suoi confronti smettere di fare l “amicone” , ma ci sarebbe poco da fare se davvero lei ti considera come la versione maschile della sua migliore amica.
    Mi domando spesso , se allontanarsi possa servire lo sto meditando anch io per me stesso , gelare il rapporto , ovviamente per me non cè nessuna speranza , ma forse avrei un po di pace ? lontano dagli occhi e lontano dal cuore ? non lo so…

    x mela29 ti ringrazio per aver condiviso con me la tua esperienza . Magari un giorno anch io mi sentirò di liberarmi di questo peso , di questo tormento che non mi da pace… pace si vorrei trovarla davvero.
    Un giorno potrei confessare il tutto ,lasciare che questo tormento esca , prenda forma nella mia voce, ma per ora, non riesco a vedere se questo gesto possa essere una vera liberazione o solo una nuova condanna con un fardello peggiore e fino a quel momento , sceglierò il silenzio .

  4. 4
    kay -

    A volte mi chiedo se sia giusto meritare la felicità oppure rimanere nelle condizioni in cui si è, facendo in modo che tutti non soffrano tranne te stesso, perchè a volte ci dimentichiamo che oltre al mondo che circonda abbiamo a che fare con una delle persone più importanti di questa terra…noi stessi, quante volte ci diciamo di no, quante volte seguiamo il cervello invece del cuore in essere? tante tante tante volte e cosi’ accade che siamo infelici, completamente sballotati dagli eventi, corriamo in avanti ed indietro inseguendo quelo che pensiamo essere giusto per noi…non ci ascoltiamo questa è la verità, se te tra qualche anno dovessi trovarti nella condizione di non poterti rivelare a lei, vorrei tornare indietro per poter cogliere quest’attimo, io non so cosa consigliarti se non quello di ascoltare il tuo cuore perchè tu in realtà sai benissimo quello che fare e dire ed agire e volere, quantomeno provarci a capire se è lei quello che vuoi oppure hai troppa paura che il vostro rapporto dovesse rovinarsi, ma poi perchè rovinarsi? rovinare un’amicizia solo perchè ti senti di dirglielo? non lo saprai mai fino a quando non succederà

  5. 5
    Oldknight -

    Caro Acheronte,
    senza volerlo hai citato una delle mie frasi preferite,cioè che “mal comune non è affatto mezzo gaudio”.
    Ho deciso di ri-scriverti per dare una risposta purtroppo negativa alla domanda che ti poni spesso se effettivamente sia veritiera la massima:”lontano dagli occhi lotano dal cuore”…si sta malissimo i primi giorni,perchè ci si rende conto nella peggiore maniera possibile che la persona amata riesca senza problemi a continuarela propria vita senza la nostra presenza e noi qui a macerarci nel dolore.
    No,la lontananza non basta,purtroppo l’unica soluzione è la più logica e, al contempo la più traumatica:bisogna dichiararsi,bisogna levarsi questo peso anche se si sa già che il mondo ci crollerà addosso quando sapremo quella verità che già in cuor nostro conosciamo…
    Io farò così,sono stufo di vivere a metà la mia vità,devo sapere…la vita così non è vita.
    Ed il coraggio di prendere questa decisione ironicamente me l’ha dato proprio lei ieri sera,presentandosi inaspettatamente a casa mia per raccontarmi cosa avesse fatto in quelle settimane in cui non ci siamo visti..leggendo tra le parole(non me ne parla mai direttamente forse perchè alla fine sa anche lei che le sue storie con altri non le voglio nemmeno sapere) ho anche capito che fosse reduce dalla solita batosta sentimentale col semi-analfabeta di turno (p.s. no,Acheronte non faccio l'”amicone”,so bene che è oltre ad essere ipocrita è una politica che non porta da nessuna parte).
    Allora mentre parlava meditavo:”ma perchè io no? Sono così rivolante?Capisco che i gusti sono gusti ma perchè io PROPRIO NO?”
    Eppure solo io saprei darle quell’affetto che inutilemnte cerca in altri…mi sono
    detto DEVO SAPERLO .. e così farò in questi giorni perchè come ho già detto così non posso andare avanti.

    Grazie per la comprensione e credo proprio che alla fine anche tu prenderai la mia stessa decisione.

  6. 6
    mela29 -

    @ Oldknight è quello che ho fatto io, vedrai che ti toglierai un grosso peso dal cuore e starai meglio, fammi sapere com’è andata…

  7. 7
    Luna -

    …e quindi? com’è andata a finire? vi siete o no dichiarati??

  8. 8
    Oldknight -

    Ciao Luna,
    ti posso dire che la sera in cui avevo deciso di dichiararmi è stata anche la sera in cui ho aperto gli occhi:alla sua festa di compleanno alla quale mi aveva invitato l’ho vista comportarsi in maniera così infantile e dare troppa confidenza a persone che definire imbarazzanti sarebbe riduttivo che me ne sono andato disgustato dopo averle sbattuto in faccia il mio disprezzo.
    Ho capito che nella mia mente l’avevo resa molto migliore di quanto non fosse e che rovinarmi la salute mentale per un soggetto del genere non en valeva la pena..ho deciso di darci un taglio e frequentare altra gente.
    Grazie per l’interessamento,buona fortuna!

  9. 9
    Luna -

    Bene! .. è che ero proprio curiosa. Grazie e buona fortuna anche a te.. La prossima volta che ti innamori di qualcuno il mio suggerimento è dirlo … la sensazione è come quando ti devi buttare nell’acqua fredda, che non lo vorresti mai fare ma dopo …alla fine nell’acqua fredda si sta divinamente…

  10. 10
    The Serpent -

    Potresti pensare di scriverle,eviteresti di tralasciare qualcosa e di tirar fuori una voce frantumata.
    certo, l’Ade non purificherà mai la lama di acciaio incandescente che ti si sta temprando nel cuore.Alla tempra segue poi il rinvenimento..Amare è essere pervasi da un dio (Platone)ma un rimorso lo puoi smerigliare via, un rimpianto no.

    A distanza di un anno e tre mesi che strada hai intrapreso infine?

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili