Salta i links e vai al contenuto

Amore o solo voglia di non stare soli?

Oggi camminavo per rientrare a casa, era buio e sentivo il freddo pungente sulle guancie….
nel frattempo pensavo all’amore.
Si a questo sentimento che molte persone dichiarano di provare e lo promettono a vita sposandosi!
e una domanda mi tormentava… ma come si fa ad essere sicuri di aver trovato la persona giusta?
ovvero:
Molti di noi si innamorano di persone conosciute frequentando luoghi geograficamente circoscritti e spesso ci si fidanza con il ragazzo della porta accanto senza essere mai usciti dalla propria regione.
Ma chi ci dice che al mondo in un altro luogo non esiste qualcuno più adatto a noi? e la mia conseguente considerazione è che per molti il sentimento non è AMORE, ma solo voglia di non stare soli e di avere qualcuno accanto che magari per un po’ ci è parso attraente e ci ha fatto provare emozioni più o meno forti…
Forse non è nella natura umana la vita di coppia, ma è una convenzione sociale.

Cosa ne pensate?

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    minurta -

    Pienamente d’accordo. La ‘coppia’ è una convenzione sociale. Non si può mai essere certi di aver trovato ‘la persona’. Ecco perchè sposarsi è assurdo. Perchè prometti OGGI quello che non sei certo di poter mantenere domani.
    Essendo la vita assolutamente imprevedibile, come un fiume che cambia di continuo. E come essa, l’interiorità dell’uomo.

  2. 2
    Koala -

    Ciao, hai ragione, io penso che alcune persone sono veramente fortunate, perché nell’arco di una vita, riescono a trovare quella persona che li cambia la vita, e li fa “innamorare”. Altre non la trovano, altre ancora non hanno la possibilità di muoversi, conoscere, viaggiare, altre hanno mille paure, è si fermano con la prima persona che ritengono accettabile. Io sono una delle tante, che crede che una mattina si alzerà, ed incontrando per caso una persona, e il suo sguardo, li cambi la vita. Ma io faccio parte dei sognatori, ognuno di noi vede e sente in maniera diversa, ed è giusto così. Fai quello che senti dentro di te, perché stare accanto a qualcuno per “convenienza” è orrendo. Comunque io credo che esista l’amore, ti faccio un grosso imbocca al lupo, ciao Koala

  3. 3
    Qiu -

    Scusami, ma da come parli pare che tu pensi debba esserci UNA persona giusta.. Io credo invece che a questo mondo di persone che possano essere quella giusta per noi ce ne siano molte. C’è chi ha la fortuna di incrociarne una alla porta accanto, chi a centinaia di km di distanza.
    Ma ognuna sarà giusta a modo suo, purchè lo sia, non ha molto senso pensare che possa essercene una più giusta ancora. O lo è, o non lo è.
    Se poi è la perfezione che stai cercando.. Beh, aspetta e spera..! Non esiste!!

  4. 4
    vittoria -

    D’accordo con te a metà! non avevo mai pensato al fatto che magari l’uomo giusto per me sta dall’altra parte del mondo, è curioso questo pensiero, mi piace e in effetti il tuo dubbio è più che lecito. però penso una cosa. io non credo così tanto al fatto che al mondo c’è solo UNA persona con la quale devi passare il resto della tua vita. dire l’uomo(o la donna) giusto/a significa l’uomo con il quale stai bene veramente.
    l’amore è un qualcosa a sè, sicuramente è un termine che viene usato impropriamente nel 90% dei casi e su questo sono d’accordissimo con te, però, ti faccio una domanda. non è che domandandoti di continuo chi è la persona perfetta per te, rischi di scoprire che non esisteva perchè è tutta una fiaba e ti perdi grandi emozioni ? magari non amerai mai nel modo in cui lo intendi te, ma, vale la pena godersi appieno ciò che la vita propone. c’è chi vede nel proprio partner solo un qualcuno con cui condividere i propri interessi e con cui sentirsi meno soli. la prima volta che ho sentito questa frase son rabbrividita ma col tempo ho pensato che nonostante sia un affermazione piuttosto cinica forse non si discosta poi tanto dalla realtà, quindi probabilmente si il 90% dei matrimoni sono sicuramente una convenzione sociale, c’è solo da sperare che il nostro futuro ci permetterà di rientrare nel 10% restante.
    anche perchè…io non so se qualcuno sia ancora riuscito a dare un vero significato del termine amore, magari è stato idealizzato da chi è sognatrice come noi e sminuito da chi dice ti amo cambiando fidanzata ogni due mesi ! 😀

  5. 5
    Spectre -

    per me, come è stato già detto, possono essercene TANTE di persone giuste. qui vicino, lontano. nn mettersi paletti è fondamentale ed infatti nn ho mai escluso a priori un rapporto a distanza, ad esempio.

  6. 6
    Spectre -

    aggiungo: e se il desiderio di nn stare soli, fosse accompagnato dalla sincerità nei comportamenti cn l’altro, che male ci sarebbe?

    che male c’è ad unire due solitudini per un periodo per curare le proprie ferite? dipende dal come si fanno le cose. a parte l’orgoglio ferito, o la delusione del momento, cosa si potrebbe REALMENTE contestare a qualcuno che si comporta con correttezza con chi ha di fronte? camilla75, se io dovessi amarti per un periodo, dandoti tutto quello che posso, senza farti del male ed essendo onesto e limpido con te. che male ci sarebbe? senza sotterfugi, ti amerei e forse un giorno ci staccheremmo. ma ci saremo fatti del bene, migliorando la ns. condizione per un periodo. sempre che tutto sia chiaro e limpido.

    colmare i propri vuoti, se fatto con onestà, nn ha nulla di sbagliato. nn è una convenzione. è un desiderio sacrosanto da appagare.

    diverso è saltare sempre da un rapporto così, all’altro. quello è dannoso perchè sfilaccia il proprio io.

  7. 7
    Gaetano -

    @Spectre

    di tutte le donne con cui ho avuto una relazione nessuna è mai stata della mia città e ti posso garantire che un rapporto a distanza molto spesso è destinato a morire perchè più difficile.
    Occorre che da enrambe le parti ci sia la volontà di considerare la distanza come una condizione temporanea, e che uno dei due “lavori” nell’ottica di spostarsi verso l’altro, ma se di fondo non c’è un legame forte il tutto si spezza.
    Il problema è come consolidare il rapporto se ci si vede poco? E poi come vincere i dubbi e le ansie?
    Mi risponderai che non ho trovato quella giusta, ma le donne che ho amato erano sostanzialmente diverse eppure le relative storie presentavano tratti comuni predittivi della futura degenerazione.
    Oggi frequento ancora altre ragazze, ma sono fondamentalmente sfiduciato verso l’idea che possa iniziare una storia duratura. Intanto vivo il presente, ma non mi interrogo sul futuro per limitare i danni di una nuova delusione.
    Ciao
    Gaetano

  8. 8
    guerriero -

    concordo

  9. 9
    Alone1982 -

    Purtroppo l’uomo è creato per stare con una donna e viceversa. Purtroppo non si riesce ad abituarsi alla solitudine. Purtroppo non tutti riescono ad incontrare l’amore della vita. E purtroppo si soffre, purtroppo chi ci ha creati ci ha creati per soffrire.

  10. 10
    Camilla75 -

    grazie per le vostre considerazioni!
    Io credo di aver amato e credo di non aver lottato abbastanza per costruire un rapporto duraturo con l’uomo che ho amato e che anche ora salo al ricordo di lui mi emoziona.
    L’idea di poter provare di nuovo questo sentimento forte mi fa stare bene, ma contemporaneamente mi spaventa la difficoltà nel poterlo davvero trovare un altro amore così emozionante.
    Di conseguenza mi domando se appunto un giorno troverò una persona che non mi darà emozioni così forti di nuovo, ma mi farà stare bene…sarò in grado di “accontentarmi” e godermi questa nuova storia?
    Sono una sognatrice e non riesco a non sognare 🙂
    AMORE…..il sentimento più complesso che c’è!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili