Salta i links e vai al contenuto

La amo ma le ho detto addio

Salve a tutti, voglio raccontarvi la mia storia, sperando davvero possiate aiutarmi a riconquistare il sorriso.
Sono un ragazzo di 22 anni, innamorato perso della mia “ex” migliore amica.
Ci conosciamo da 5 anni, e sono cotto dal primo momento in cui i miei occhi si sono posati su di lei, il cosiddetto colpo di fulmine.
All’inizio andava tutto bene, io le piacevo, ci sentivamo spesso ma essendo di due paesi diversi e a causa dell’assenza della patente (avevo 17 anni) facevamo una gran fatica a vederci e di conseguenza tutto è andato scemando. Dopo qualche mese lei si fidanza, io ci sto un po’ male ma ci metto una pietra sopra (in realtà continuava ad essere il mio primo pensiero al mattino e l’ultimo alla sera) , mi fidanzo anch’io e il tempo passa.. dopo un paio d’anni torniamo entrambi single.
Ricominciamo a sentirci con continuità e cominciano ad esserci spesso uscite a 4 con una coppia a noi molto vicina.. lei comincia a definirmi il suo “miglior amico”, sebbene io le avessi sempre detto che lei per me non sarebbe mai stata un’amica.
Il tempo passa, restiamo in grande sintonia ma ci vediamo solo durante le feste (io studio fuori) .. ci sentiamo spesso, telefonate, sms, ci teniamo in contatto.. poi, quest’estate, cambia tutto.
Il rapporto diventa ancora più forte, ci vediamo tutte le sere, andiamo a mare insieme, ci teniamo per mano mentre camminiamo, dormiamo abbracciati sulla spiaggia, scherziamo come mai prima. Tutti ci reputano una coppia.. ma purtroppo non lo siamo.
Io l’adoro, sogno di stare con lei giorno e notte ma per quanto abbia provato a farglielo capire lei continua a definirmi “amico”.
Qualche giorno fa, stanco di non ottenere risultati, stanco di sentirmi chiamare “amico”, stanco di sentirla parlare di altri ragazzi decido di non volerla pìù sentire né vedere. Glielo spiego, dicendole che ero geloso di lei, e che era la scelta migliore perché se e quando si fosse fidanzata avrei sofferto come un cane.
Lei inizialmente credeva io stessi scherzando.. passiamo gli ultimi giorni insieme e piano piano le faccio capire che non si trattava di uno scherzo. L’ultima sera, al momento dell’ “addio”, ci abbracciamo come mai prima, rimaniamo attaccati per 10 minuti, alternando interminabili sospiri a incroci di sguardi infiniti.
Sono passati 3 giorni da quella sera e.. niente, né uno squillo, né un messaggio, nulla di nulla.
La mia speranza che allontanandomi potesse capire quanto le mancavo comincia ad affievolirsi, e comincio a credere che il sogno di farla Mia sia ormai svanito.. e sto da cani.
Mi metto a letto e la sogno, ascolto musica e la immagino, guardo le sue foto, il suo sorriso ed è come se un culturista mi prendesse a pugni nello stomaco.
Vi chiedo aiuto perché non ci capisco più nulla.. per quanto io mi sforzi non riesco a capire i suoi comportamenti, spero quindi davvero possiate darmi nuove idee.
Grazie in anticipo

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

22 commenti a

La amo ma le ho detto addio

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    villev -

    ciao lionel,
    Come ti capisco!!! Ho vissuto la tua stessa identica situazione 1 anno fa, con la mia “migliore amica”, entrambi 22enni come te…Ho fatto la tua stessa identica scelta tempo fa solo che al contrario tuo, mi ero anche fidanzato con una sua carissima amica che non amavo nemmeno un po, era tutto per farla ingelosire!
    Sono riuscito ad avere quello che volevo infine, si è lasciata andare di colpa venendomi a prendere da casa furiosa ma con un atteggiamento diverso non mi parlava più d’amica, infatti subito dopo abbiamo passato dei bellissimi mesi insieme proprio come volevo…ma non è andata bene, passare da migliori amici a coppia è stata difficilissima, era tutto differente eppure pensavamo di conoscerci già a fondo… risultato ci siamo staccati del tutto dopo continui litigi, senza più sentirci. Dopo 6 mesi l’ho rivista st’estate, siamo andati a letto molte volte inspiegabilmente, non abbiamo mai parlato del passato (lei stava addirittura con un altro ora). Quando ci siamo riseparati non ci siamo detti nulla e ognuno per la sua strada.
    Io ti ho raccontato la mia esperienza, ma ti assicuro che se tornassi indietro non farei nulla di tutto ciò, mi sarei goduto e avrei vissuto al massimo la nostra bella e vecchia amicizia che solo ora capisco, mi dava già tutto ciò che avevessi mai voluto da lei…
    Ti auguro buona fortuna, stai attento e non aspettarla con questi stupidi addii, tanto sai bene anche tu che tra qualche giorno la cercarai tu! Prendi una decisione, fai la tua mossa…

  2. 2
    kombo89 -

    Secondo me qualche speranza c’è. Se così non fosse, non sareste rimasti attaccati per 10 minuti. Solo che a quel punto avresti dovuto prendere l’iniziativa e baciarla. In questo modo, saresti stato coerente con la tua dichiarazione.
    A questo punto ti do una paio di consigli.
    Da adesso non accennare più alla questione, fa finta di niente. Mandale un sms neutro e comportati come sempre. Quando vi rivedrete, se si ricrea la stessa intimità di prima sei a cavallo: stavolta saltale addosso.
    Secondo: evita di avere bisogno di lei. Se lei avverte che sei così bisognoso, sarà meno attratta. Sii indifferente, sii distaccato. Se riesci a liberarti del bisogno lei sarà tua

  3. 3
    lionel89 -

    Kombo,innanzitutto grazie per le tue parole di speranza..mi hai ridato un po’ di fiducia! per il resto devo dire che hai ragione,dovevo baciarla.
    Il fatto è che solitamente non sono imbranato in queste cose,anzi..ma non so perchè con lei la cosa giusta da fare mi viene in mente solo appena l’ho lasciata,come è successo in questo caso. Salito in macchina mi sono detto: “ma perchè diavolo non l’ho baciata??”,purtroppo era troppo tardi.
    Ti ringrazio per i consigli che mi hai dato e che adotterò,anche se non ho ben capito cosa intendi per messaggio “neutro”,nel senso che le ho detto più volte che non mi sarei fatto sentire e da come si è “dimenticata” di me devo dire che mi ha preso in parola. Quindi non so..che tipo di messaggio dovrei mandarle secondo te?
    Poi sull’essere bisognoso non dovrebbero esserci problemi..sono una persona molto orgogliosa,ed è difficile che le faccia sentire o capire quanto mi manca o quanto la vorrei con me..anche se a volte questa parte del mio carattere può essere un’arma a doppio taglio.
    Per villev,ti ringrazio innanzitutto per avermi raccontato la tua storia,e in effetti ammetto che ciò che mi ha un po’ frenato in questi anni è stata anche la paura che non potesse andar bene e che quindi l’avrei persa sia come amica che come possibile ragazza.
    Il fatto è che per quanto tenta di convincermi che averla come amica sia la cosa migliore visto che abbiamo un rapporto stupendo,non riesco ad immaginarla tra 5 anni mia amica,e non voglio che lo sia. Se solo penso a lei con un altro mi vengono i brividi,mi sale il batticuore e il nervosismo va’ a mille. Per questo non mi reputo in grado di esserle amico,sarebbe un qualcosa di falso e che mi farebbe star male.
    Se non può essere mia preferisco non vederla con qualcun altro,preferisco cancellarla dalla mia mente,per quanto ora mi sembri impossibile.
    E’ probabilmente un pensiero egoistico,ne sono conscio,ma non è altro che la verità.

  4. 4
    kombo89 -

    E’ possibile che tu le abbia espresso la tua intenzione di non sentirvi più, oltre che per evitarti ulteriori sofferenze, anche per suscitare una reazione in lei. Forse, allontanandoti, hai pensato che lei ti avrebbe desiderato.
    A prescindere dal fatto che sia così o no, è possibile che lei abbia interpretato il tuo comportamento esattamente in questo modo. Quindi, lei ora non si fa sentire per un motivo: non perché non è attratta o non gli interessi, ma per non sottostare al giochetto manipolativo – vero o presunto che sia.
    Capito?
    In realtà non avresti dovuto dirgli che non l’avresti più cercata.
    Ma si può sempre rimediare.
    Se riesci a non sentirla per sms fino alla prossima volta che la vedrai è meglio. Ma dipende: tra quanto la rivedrai?
    Se la rivedrai tra molto, ALLORA le mandi un messaggio neutro, del tipo ”Come vanno le cose là? Qui alla grande!” o qualcosa del genere.
    Ricorda di agire e non di re-agire ai suoi comportamenti. Sei tu a condurre il gioco

  5. 5
    lionel89 -

    Quando le ho detto che non l’avrei più cercata sapevo che quella scelta avrebbe potuto potuto portare a soli due risultati,che sono esattamente quelli che tu hai citato. Lo reputavo l’unico modo per poter dare una svolta a quella situazione,che si trattasse di una svolta positiva o negativa poco importava.
    Forse sono stato avventato,irruente,ma dopo 5 anni di amicizia e un’estate intera trascorsa con l’obiettivo di sedurla volevo,anzi dovevo capire cosa lei provava per me.
    Bè,questi giorni di sua assenza me lo hanno fatto capire una volta per tutte. Indipendentemente dai potenziali giochetti manipolativi credo che se davvero non avesse voluto perdermi avrebbe fatto qualcosa,avrebbe agito.
    Purtroppo devo prendere atto che lei non mi ama,e quasi certamente mai mi amerà.
    Mi vuole bene,mi considera un grande amico,una bella persona..ma a me non basta.
    Volendo potrei rivederla per gli inizi di ottobre,ma non so se lo farò,forse è giunto il momento di farla finita con il masochismo gratuito,e a meno di improbabili cambiamenti di scena,rivederla non farebbe altro che peggiorare ferite già sanguinanti.
    Ti ringrazio per il consiglio kombo,e terrò bene a mente la tua ultima frase,ma credo sia giunto il momento che io abbandoni questo mio sogno.
    Mi mancherà da impazzire,mi manca da impazzire..e i prossimi mesi saranno atroci,ma non posso continuare ad aspettarla..5 anni di attesa mi sembra siano stati più che sufficienti.

  6. 6
    kombo89 -

    L’importante è che tu agisca per te stesso, perché sei convinto che sia la cosa che ti faccia stare meglio.
    E non per fare in modo che lei ti cerchi.

    Se fossi in te, comunque, un ultimo tentativo lo farei. In effetti non sappiamo cosa succede esattamente nella sua testa. Magari è confusa.

    La riflessione più importante che vorrei lasciarti è questa: spesso le donne non sanno nemmeno loro cosa provano. Lei non sa se tu le piaci o meno. Da un giorno all’altro possono scoprirsi innamorate senza apparente motivo. Oppure sentire che un determinato rapporto ha perso la sua linfa.

    Allora ti chiedo: perché chiudere tutte le porte? Magari lei tra una settimana, un mese o un anno scopre di essere innamorata di te, ma a quel punto non ti verrà a cercare, perché le avrai già chiuso tutte le porte.

    Nel frattempo ovviamente tu non starai ad aspettare: cercherai altre storie, continuerai la tua vita. E quando lei vedrà che te la cavi benissimo, sicuramente le scatterà qualcosa.

    Apri più porte possibili e chiudine meno che puoi.

  7. 7
    lionel89 -

    Stanotte mi ha scritto. Sorprendendomi di certo,ma lasciandomi anche l’amaro in bocca.
    Facendo un rapido sunto,mi ha detto: “tengo davvero a te e alla nostra amicizia,la più profonda,sincera e speciale che abbia mai avuto”,”sto male sapendo che non c’è più,spero tu ci rifletta”,”vorrei avere un’altra possibilità per parlarti di persona,se vorrai”,”farò il possibile per non cercarti più,cosicché tu possa fare chiarezza”,”voglio che tu sappia che terrò a te sempre..ti voglio bene”.
    Questi i punti essenziali; io non so,sinceramente,come prenderla.
    Se bene perché mi ha fatto capire che a me ci tiene,o male perché continua imperterrita ad usare questa maledetta parola che è amicizia.
    Ho intenzione di risponderle e di dirle una volta per tutte ciò che provo per lei e il motivo per il quale non posso continuare a “fingere” di esserle amico.
    Caro kombo,ti ringrazio per i tuoi consigli,e sarei anche tentato di adottarli. Il punto è che non so come potrei reagire se,seduti ad un tavolo,lei mi dicesse “sai,sto uscendo con …”,oppure: ” ho conosciuto uno che mi piace da morire!”..e così discorrendo.
    Starei male,ci metto la mano sul fuoco.
    E stare male nella speranza che lei un giorno si innamori di me non mi sembra un grande piano.
    Ti chiedo un suggerimento,leggi con attenzione le parti del messaggio che ho scritto…onestamente,cosa ne pensi? c’è secondo te qualche possibilità di avere successo?
    Grazie

  8. 8
    kombo89 -

    Visto che ti ha scritto queste parole, si aprono due possibilità.

    La prima è che lei provi un piacere sadico nel vederti “castrato”. Cioè, può darsi che lei si compiaccia nel dominare e reprimere la tua sessualità. Quindi vuole continuare il gioco. Non credere che sia così rara come cosa.

    La seconda è che lei ti stia dando un’altra chance. Vuole incontrarti un’altra volta per vedere se finalmente prenderai in mano la situazione. O comunque vuole essere sicura di quello che prova.

    In effetti, una cosa non esclude totalmente l’altra. E probabilmente, lei nemmeno è consapevole di questa analisi. Consapevolmente, lei vuole candidamente salvare la vostra amicizia.

    Potresti anche comportarti così: proporle un periodo di separazione, in modo pacifico e senza litigi o ripicche, per fare chiarezza. Stabilite ad esempio che non vi sentirete per un mese o due.
    In questo lasso di tempo sviluppa una autonomia e cerca di dimenticarla.

    Quando vi rivedrete, può darsi che in lei qualcosa cambierà. E’ importante che tu non lo faccia con livore, ma serenamente. Lei non deve avvertire che sei rimasto male, ma che semplicemente vuoi chiarire dentro di te la situazione.

  9. 9
    lionel89 -

    Le ho risposto. Spiegandole ciò che provo per lei e il perché non posso più esserle amico.
    Kombo ho seguito il tuo consiglio e le ho detto che questo mese mi servirà a capire quello che voglio veramente e che ad ottobre potremo parlarne di persona,in modo da prendere la decisione giusta in base ai miei e ai suoi desideri.
    Credo comunque che terrò duro,le dirò che voglio una storia con lei,e nel caso(probabile in verità) dovesse “declinare” la mia richiesta troncherò i rapporti,mettendo la parola FINE alla nostra amicizia.
    So che come strategia è rischiosa,e che il successo è una chimera,ma è finalmente arrivato il momento della svolta,e qualunque essa sia se non altro non avrò rimpianti.

  10. 10
    Chiara -

    Trovo che tu abbia preso la decisione migliore, nonostante gli spiazzanti consigli di kombo che non ha nemmeno preso in considerazione che lei possa davvero pensare quel che ha detto, ovvero che sei un amico prezioso. E basta. Non è un crimine, può essere triste per te, ma è legittimo da parte sua.
    Però ti prego, se dovesse andare male non lasciare aperta la porta, chiudila, serrala, mettici tutte le serrature che riesci. Tirare avanti a suon di vane speranze non servirebbe ad altro che a farti un gran male, credimi. Trova la tua serenità.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili