Salta i links e vai al contenuto

Ho deciso di rinunciare ad avere figli

Ho 41 anni e finora ho solo collezionato delusioni su delusioni. Ho anche convissuto per 3 anni con un uomo col quale non ci siamo più capiti ad un certo punto. Adesso vivo sola perchè non ho più i genitori.
Dopo l’ultima delusione ho capito che probabilmente sbagliavo partner perchè ero ossessionata dal desiderio di sposarmi e soprattutto di diventare madre. Oggi mi sono fermata e sto pensando che se anche incontrassi domani il mio principe azzurro, avrei un figlio almeno a 43/44 anni. So che ci sono donne che hanno figli anche a 50 anni, ma mi sembra una scelta egoistica. Quando io starei per andare in pensione mio figlio, sempre che mi vada bene, avrebbe 10 anni! A me sembra assurdo. Così ho deciso di abbandonare l’idea di diventare mamma, sebbene mi costa moltissimo, e voglio adottare un bambino a distanza. Ho un buon lavoro e credo mi permetteranno di farlo. Da quando ho preso questa decisione, mi sento sollevata da un peso. E in me è cessata la voglia di trovare l’uomo giusto. Quando arriverà e se arriverà, sarà il benvenuto.
Ho capito che le cose devono essere guardate da diverse angolature, e se non accade qualcosa è perchè ne deve accadere un’altra. Mi sento un’altra nel pensare che potrò salvare ed essere comunque mamma di un povero bimbo che non aspetta altro.
Non bisogna intestardirsi su quello che non si può avere, ma trovare altre strade. Sento di avere trovato la mia.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

1.066 commenti a

Ho deciso di rinunciare ad avere figli

Pagine: 1 2 3 107

  1. 1
    lana -

    Che belle parole eglevittoria. Se potessi inchinarmi di fronte a te in questo momento lo farei. Sono parole forti, di donna che ha sofferto e che ora si é riscoperta e che ha trovato il senso della sua vita … che non deve essere per forza tassativamente diventare madre biologica.
    I figli non danno la felicitá in automatico ed é errato considerarli un prolungamento delle nostre aspirazioni. Bisogna essere prima di tutto felici dentro di se. Accettarsi. E fermarsi ad ascoltare. Tu mi sembra che hai fatto questo e ti sei sentita alleggerita da un grande peso.
    Chissa quanto ti vorra bene il bimbo che andrai ad adottare.
    Ciao e in bocca al lupo per il tuo avvenire. Vedrai quante cose ti riserverá.

  2. 2
    Crank -

    Be’ che si puo’ dire allora ? Complimenti a te e in bocca al lupo per tutto. E’ bello ed importante che tu te ne sia resa conto perche’ non e’ da tutti,sopattutto.

  3. 3
    roxana -

    Bellissimo leggere parole di donne forti come te… Davvero belle parole Eglavittoria complimenti per le tue nuove consapevolezze… e poi adottare un bimbo a distanza penso sia uno dei gesti più belli e unici che una persona possa fare nella sua vita. Un abbraccio

  4. 4
    lorenzo -

    Che dire, finalmente una donna matura e non egoista. Purtroppo non si può dire di tutte le donne, specialmente della mia, che a 46 anni suonati vuole un figlio. Non faccio nulla per evitarlo certo che procreare a quest’età vuol dire condannare un figlio a fare da badante ai vecchi genitori. Non è giusto, sono i genitori che devono creare le basi per un futuro il più possibile sereno ai propri figli, non il contrario. Purtroppo mia moglie questo non lo capisce.

  5. 5
    Luce -

    Ciao Vittoria, mi sono ritrovata parecchio nelle tue parole. Quando sai che hai fatto tutto il possibile per ottenere quello che vuoi , e purtroppo le cose non sono andate bene, non devi avere rimpianti.Tanti anni fa , la mia ex suocera, donna saggia mi disse che si può vivere bene anche senza figli. Detto da lei, e in quel momento , ho rifiutato di accettare. Ma ora, a distanza di anni, quando ho sospeso il pensiero, quando ho smesso di correre (ma poi per andare dove?)ora, ho acquisito serenità e consapevolezza, ho ritrovato me stessa. Ricordati che anche vicino a noi ci sono bambini che hanno bisogno del nostro sapere e del nostro amore (ci sono gli affidamenti dai Servizi Sociali). Un abbraccio!

  6. 6
    eglevittoria -

    Grazie a tutti cari amici. Mi sento molto serena e so che è la scelta più giusta. Preferisco un’adozione a distanza perchè non ho un uomo, e non mi piace l’idea di crescere un bambino senza un papà. In compenso ho un cane. :-)
    Spero che molte donne facciano la mia scelta. E che trovino pace come è accaduto a me.
    Un abbraccio vero a tutti.

  7. 7
    Stinto -

    A 50 anni non si possono avere figli. A 40 il patrimonio genetico è bel che andato. Meglio una adozione a distanza. Oppure una raccolta di francobolli, purché tematica.

  8. 8
    Lana -

    Stinto, 3 amiche mie hanno avuto figli rispettivamente a 40, 41 e 43 anni. Direi che la raccolta di francobolli la lascio fare a tuo nonno. Ciao

  9. 9
    sergio -

    Credo che oggi, complice il crollo dei valori, si stia facendo davvero tanta confusione.
    Le donne in particolare, non si sa se vogliono un compagno, una famiglia o un figlio.
    L’uomo spesso rimane frastornato da questo atteggiamento.
    Non mi riferisco all’autrice della lettera che mi pare davvero una delle poche donne con le idee chiare. Almeno da ciò che scrive perché ovvianente non la conosco.
    Ma purtroppo quelle come lei sono una rarità.
    Quante donne ho visto nella mia vita che cercano un uomo solo per fare un figlio. Probabilmente solo perché glielo chiede l’istinto.
    E l’amore per il compagno? E i valori della famiglia? Dove sono?
    Io questo ho notato.
    Desiderio di figli dettato più da istinto che altro. Poi se nel frattempo si decide di non amare più il proprio compagno, o semplicemente perché si hanno altre vedute, (il tanto decantato cambiamebto), allora che si fa? Si manda tutto all’aria in nome del tutto cambia?
    Mah!

  10. 10
    maria grazia -

    sergio
    ti assicuro che anche di uomini che non sanno quello che vogliono sembra essere pieno il mondo ! dovremmo ammettere tutti quanti, serenamente, che il vecchio modello di famiglia che tu intendi è ormai superato e si è dimostrato fallimentare, SIA PER GLI UOMINI CHE PER LE DONNE, e che bisognerebbe assumere ( nel procreare e crescere i figli, ) modelli alternativi. la stessa egle ci sta dicendo ( e ti sta dicendo ) che la sua “decisione” è proprio dovuta al fatto di avere sempre incontrato nel suo cammino sentimentale uomini inaffidabili. questo la dice lunga sulla presunta “colpa” che tu attribuisci al genere femminile.

Pagine: 1 2 3 107

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.