Salta i links e vai al contenuto

Io, lei e l’altra… cornuto e mazziato

IO: imprenditore di 24 anni, mi sono fatto da solo a 18 ho aperto la mia attività, sono un bravo ragazzo, molto carino (a detta degli altri) con una vita sociale non attivissima per colpa degli altri miei coetanei che pensano a fumare e ubriacarsi e fare solo casino, e di una città che a parte i 5 locali soliti non offre molto, non è il mio mondo insomma… ho sempre cercato di stare bene con me stesso passando fine settimana a guardare film, la mia passione per l’aereomodellismo, gioco a calcio da quando ho 6 anni, ho la brutta abitudine di vedere sempre del buono nel prossimo. Non per essere presuntuoso o poco serio, ma per intenderci potrei essere il modello del ideale bravo ragazzo: bello, serio, coccolone, simpatico, con sani principi, con un lavoro che mi permette di avere del tempo libero e di guadagnare bene…
con un papà malato di Alzheimer a cui voglio un mondo di bene anche se quando ero piccolo non mi è stato tanto tanto vicino perché doveva lavorare duramente per mandare avanti la baracca insieme a mia mamma, una vita di sacrifici e poi quando era il momento di godersi i frutti si è ammalato…
LEI: 20 anni un fisico da modella, occhi azzurri e capelli biondi, e un viso angelico, che però nasconde una Dark side of the moon, era scontato.. il suo passato da ragazzaccia, non se ne vanta per essere stata per un periodo (di passaggio) di follia assoluta in cui sceglieva a caso i partner, feste a base di droga sesso e alcol, ha fatto sesso con due uomini (e non in sequenza) a parte la vita sessuale, per scelte sbagliate del passato, vissuta con una madre poco presente, è un po’ stupidella, mollato gli studi liceali a metà perché andava dalle amiche… accortasi troppo tardi che stava sbagliando è corsa ai ripari facendo la cameriera e studiando in una scuola professionale per diventare capo sala… di madrelingua tedesca, senza interessi particolari a parte lo shopping e i discorsi da donne svampita… unghie, smalti, capelli, tette rifatte, culi grossi.. i soliti discorsi da donna ma elevati al cubo… ma con una dolcezza e una presenza, con un pizzico di pazzia e un po’ di mistero ci sono cascato con tutte le scarpe, ho visto in lei una luce da valorizzare…. amavo il mio caso perso!
L’ALTRA:
La mamma, una signora che veste sempre di nero, a volte un po’ troppo scollata, sorridente (troppo) e quelle che ridono troppo…. che porta con se una dark side of the moon molto ben più pesante della figlia… da giovane anche lei una pazza squinternata che non si è fatta mancare niente, ma finiti i soldi conobbe quel pezzo di pane di suo papà… un tranquillone che ha avuto l’idea folle di innamorarsi e di creare una famiglia con la persona sbagliata, che da li in avanti li avrebbe distrutto la vita, mise la testa a posto per un periodo ma, ben presto si riveló per quella che è… con un matrimonio e due figlie piccole… mentre il povero cristo sgobbava per mandare avanti la famiglia, la signora ebbe la folgorante idea di scappare con il vicino di casa anche lui sposato con figli…. da li a poco si separarono sia l’amante che la signora… e la moglie del suo amante dalla disperazione si impiccò in casa.
Non contenta si fece affidare le due figlie che vennero sballottate tra una festa e una vacanza in riviera… poi come succede la vita ti mette davanti a difficoltà e il suo uomo… ebbe dei problemi finanziari e giustamente con la nave a picco schettino style, scappa dal prossimo che però più sveglio dopo qualche mese la scarica… immaginatevi voi queste povere bambine sballottate da una parte all’altra come possono crescere… ora la signora vive in affitto con la mia ex, ha un lavoro stagionale e in più come secondo lavoro vende per corrispondenza prodotti Amway, si circonda di uomini attempati con un po’ di grano e ha una vita triste perché dalla vita non ha avuto niente.
NOI:
Partiamo in 4′ la conosco al ristorante dove lavorava, folgorato dalla sua bellezza ci mettiamo insieme dopo una settimana e dopo 5 giorni facciamo l’amore… io avevo iniziato a frequentare 2 ragazze (senza farci niente) ma di li a poco avrebbe potuto esserci qualcosa.. mi congedai dalle due signorine con una lettera che le feci vedere per dimostrare le mie intenzioni, e anche che ho un animo da gentiluomo… e apprezzò, a casa sua lo facevamo praticamente tutti i giorni, andavo a prenderla la sera tardi dopo lavoro e andavamo a casa, con la mamma nell’altra stanza che ”dormiva”…
Io stavo benissimo lei era dolce e bellissima, iniziammo a uscire con i suoi amici del ristorante che sono delle persone simpatiche e alla mano, ci chiamavano ”la coppia dei sogni” perché stavamo bene insieme, poi iniziarono i problemi (come al solito) … perso la spinta iniziale dopo 6 mesi iniziò a sentirla un po’ più fredda del solito, mi feci male alla spalla giocando a calcio e fui portato in ospedale, lei lavorava ma pensavo che si prendeva libero e venisse a trovarmi (io l’avrei fatto anche se ero impegnato al lavoro) così ne parlammo e sembrava risolto… poi io iniziai a pretendere sempre di più da lei, e così iniziammo a litigare per scemenze, quando andavamo per negozi quello che le proponevo (anche se bello) lei lo scartava a priori senza neanche guardarlo… e così discutemmo che se già dovevo andare con lei a fare shopping avrei voluto avere un po’ di voce in capitolo e alla lunga lo capì… Poi ho avuto una dura discussione con la signora che iniziò a non volermi più a casa sua perché mi reputava uno scroccone, mi ero anche offerto di contribuire alle spese se era un problema di soldi.. io e lei abbiamo questa brutta abitudine che litighiamo come bambini ci tiriamo i capelli facciamo il solletico è divertente ma lei urla e alla mamma dava fastidio… appena ci vede io le chiedo come sta e lei mi risponde con un secco ”stavo meglio prima” così chiedo spiegazioni e mi dice che io non sono il ragazzo giusto per lei e io le risposi che non si doveva intromettere tra me e lei perché sua figlia è grande abbastanza per decidere chi amare, e che se questo era quello che pensava di me non avrei mai più messo piede in casa sua… così fu!
Vivendo ancora dai miei genitori per via della malattia di mio padre lei si affezionò molto alla mia famiglia iniziando a chiamare mia mamma ”mamma” e mio padre ”papi”… tutto liscio dite voi… macché!
Iniziò una campagna d’odio della mamma contro di me, tesa a distruggere il nostro rapporto, che si ripercosse inevitabilmente sul nostro rapporto, lei era molto agitata e andava fuori di testa per piccole banalità e per questo nel giro di 6 mesi ci prendemmo 2 pause di riflessione dove ero io (innamorato perso) a rompere il silenzio e voler tornare insieme al ché decidemmo insieme non dire nulla alla mamma la seconda volta per impedire di rovinarci la nostra storia… in più avevamo altri problemi io a volte troppo italiano mi piace fare scherzi, ridere, ma nei momenti seri sono serio anche troppo… mi piace parlare di tutto e confrontarmi su tutto…. lei un po’ arretrata a volte non mi sta dietro… sono un po’ pigro ma sempre con il sorriso sulle labbra, mi piace organizzare delle belle cene romantiche a lume di candela in ristoranti belli, viziare la mia donna e sorprenderla sempre… pensate che da quando ho litigato con la madre, la andavo a prendere la sera dopo che aveva finito perché pioveva e non aveva l’ombrello e per non farla bagnare prendevo la macchina mi facevo 2 km e la portavo a casa distante forse 1 km e tornavo a casa…
Circa a metà della nostra storia iniziai a percepire che lei si stava un po’ allargando… sapete benissimo che il confine tra l’essere dei gentiluomini e essere zerbini è una sottile linea ed è un attimo trovarsi dall’altra parte… arriva il giorno in cui eravamo al bar e ordinai un soft drink e un panino e lei un martini… TOTALE 12neuri, mi scordai il portafogli in macchina e li usci per la prima volta il suo carattere egoista… andò su tutte le furie dicendomi che tutti i suoi ex ragazzi avevano sempre il portafogli e che non era possibile che uno come me usciva senza, una scenata immotivata davanti a tutti… la presi da parte con molta calma le chiesi se si era bevuta il cervello e lei mi chiese scusa, ma dentro di me sapevo che c’era qualcosa che non andava… e il tarlo della mamma mi stava logorando… e così feci l’errore madornale del classico bravo ragazzo strainnamorato della propria donna… mi armai di buona volontà e di tanto amore cercando di non farle mancare niente e cercando di stupirla in tutte le maniere 2 esempi su tutti compleanno: mi fece vedere un orologio della D&G color oro con quadrante bianco… non esisteva in italia ma a lei piaceva molto e io chiamai letteralmente tutto il mondo per averlo, lo trovai in Belgio alla modica cifra di 180neuro… fatto recapitare esattamente il giorno del suo compleanno, ovviamente lei felice come una pasqua… battuta mia quando glielo diedi… si ma non ti ci abituare con il sorriso sulle labbra… natale: lei aveva un problema per spostarsi ma aveva il patentino del motorino… faccio il botto mi dico e le compro un motorino usato 500€ feci 300km e la sera di natale glielo feci trovare in strada, non ne fu molto sorpresa… mi ringraziò ma mi disse che non le piaceva il modello… io ero un po’ giù di morale e le dissi che non adesso non aveva più problemi e che era autonoma e che non conta la forma ma la sostanza… fatto sta che lo usava si ma non ne era entusiasta… Scarabeo èh mica ciao… il motorino si rivelò una chiavica e dovettimo farli fare una manutenzione 400€ lascio a voi il beneficio del dubbio su chi abbia pagato, ma lei se ne usci con una frase… dai amore non ti preoccupare che te li ridò non ti preoccupare… (sto ancora aspettando) la storia andò avanti tra alti e bassi, lei sempre più ossessionata dall’aspetto esteriore delle cose, mai della sostanza… e così andammo in Tailandia dove ho un appartamento di proprietà pagai i due voli e questa volta mi rimborsò una volta partiti, le feci capire che è una ragazza fortunata perché doveva solo pagare il volo al resto ci avrei pensato io… purtroppo in Tailandia per chi c’è stato saprà bene come sono le ragazze, io mi feci scappare qualche parola incrociando qualche bottanazza tipo ”azzarola quella” o altri apprezzamenti su ragazze… lei non me lo perdonò e non fecimo l’amore per una settimana… e chi è stato in Tailandia sa che è già una sofferenza guardare e non toccare se poi non puoi fare l’amore con la tua ragazza è una tortura.
Mi comportai sempre da gentiluomo la portai sempre a cena fuori, e quando stavamo a casa lei cucinava e io sparecchiavo filava tutto liscio? macché… al ritorno dove comprò un iphone a pochi soldi originale le feci l’account di facebook (altro errore madornale) e installai anche whatsapp, trascorrono 2 mesi nei quali mi sono molto avvicinato al padre che reputo la parte buona della sua famiglia con cui ho un bel rapporto e che ci porta al suo paese a conoscere suo fratello la zia e tutta la famiglia della sua parte tutte bravissime persone anche la passiamo una bella giornata… e pensate che questo povero cristo abita ancora nella stessa casa dove abitava con la signora e c’è ancora la sua cameretta come l’aveva lasciata da adolescente prima di trasferirsi in città da piccola con letto singolo e la bandiera di che Guevara sopra…. vabbè.
Da un giorno all’altro racconta alla madre che noi stavamo di nuovo insieme diceva che non voleva più raccontare bugie… lo apprezzai ma dentro di me sapevo che era sbagliato… fatto questo io tirando le somme fino a questo punto ero contento perché la ragazza stava crescendo, parlava molto più l’italiano l’avevo avvicinata a suo padre che è una brava persona, e qui subentrò quel maledetto di facebook… Avendo creato io il suo account avevo la password, che lei tuttora non sa che io ce l’ho… e così entrai a vedere un po’… scoprii delle amicizie alquanto sconsigliabili, gente con la faccia da drogati, tanti ragazzi che le chiedevano di uscire, liquidati con un semplice non ho tempo o devo lavorare, io mi fidavo di lei e della sua fedeltà e tra i classici provoloni… c’era anche il suo ex ragazzo, con la quale scriveva messaggi ma niente di sconcertante sui suoi problemi e lei che li dava un consiglio… Al che io insospettito le chiesi se si sentiva con qualcuno e lei mi disse di no, poi venne fuori e confessò, che si scriveva con questo… e io le chiesi non tanto che scrivesse con lui ma come fa a scrivere con uno che l’ha tradita le ha fatto soffrire (secondo la sua opinione) le pene dell’inferno l’ha portata su una cattiva strada a scrivere ancora con questo? e lei mi disse che era stato lui a scrivere e che lei ha solo risposto e dato un consiglio. Io sorvolai perché non volevo aprire una discussione… ma le dissi che mi dava fastidio che scriveva con il suo ex.
Passarono i mesi e sembrava tutto ok, sempre tra alti e bassi tra discussioni secondo lei futili ma per me importanti… tipo quella sera in cui a casa mia le chiesi di sbucciarmi la mela e lei mi rispose te la sbucci da solo sei grande abbastanza e li mi caddero di nuovo le braccia, perché la sera prima lei era nel letto e aveva sete e mi chiese dell’acqua io stavo praticamente dormendo ma gliela portai volentieri perché quando lei sorride ed è contenta io sono l’uomo più felice del mondo… per cui non mi capacitavo di questa uscita, e sorvolai per evitare discussioni…
Arrivò il periodo freddo e non uscivamo mai anche perché io quando fa freddo preferisco stare nel mio comodo lettone a fare i grattini e massaggini che sembrava apprezzare ma era sempre irrequieta voleva sempre uscire anche la mattina appena sveglia era difficile trattenerla a casa il fine settimana lei voleva uscire anche per fare una passeggiata… e questo è un segnale che io ho sottovalutato..
Questo è il periodo cruciale dove sua mamma era a casa perché aveva finito la stagione, lei era a casa perché finito l’apprendistato e finito la scuola doveva trovarsi unaltro lavoro ma si prese 3 mesi di tempo per lei…
Tutto ok dite voi…. sti cazzi mo arrivano i veri guai!
Diceva di essere stufa ogni volta di dover fare la ricarica… ed ecco che arriva il coglionazzo e la fa entrare nel contratto aziendale a 40neuri bimestrali che se voleva me li ridava altrimenti era uguale perché lei era la mia donna! e l’importante è che stava bene…
per la serie favori su favori, quanti pomeriggi passati su programmi di grafica per la sua scuola e quante fotocopie e quanto tempo perso per lei, perché volevo sempre che fosse tutto perfetto e che si presentasse a scuola meglio degli altri… non so se è mai stato pienamente apprezzato… comunque… premessa… a volte da giocherellone li dicevo (anche perché nell’ultimo periodo non praticavamo molto) io ti faccio ste cose e tu cosa mi fai in cambio?? con tono malizioso, ma lei sembrava non capire e vabbè…
Arrivò il giorno in cui mi chiese di andare a bere qualcosa con il suo ex perché continuava a chiedere di andare a bere qualcosa e io sapendo del suo bisogno di libertà la feci andare… a un certo punto la chiamo per sapere come va e non risponde… 1… 2… 3…. 6… 7… 8 chiamate perse poi alla 10 chiamata mi risponde quasi scazzata e io ingelosito a morte la aggredisco (verbalmente) ma dove sei?? perché non mi rispondi sono preoccupato! e lei no ma sai ero a casa sua per vedere il suo nuovo armadio rosa………………….. e li sono scoppiato e gli ho detto che dovevamo incontrarci perché c’erano troppe cose che andavano chiarite e che per telefono non ne avrei voluto discutere e lei: sisi non parliamone al telefono perché adesso sono in macchina con lui che mi porta a casa io ero incazzato nero…
Quando ci vediamo il giorno dopo le chiesi una spiegazione e lei mi disse che era solo andata a vedere un armadio (scazzata) e che non ha fatto niente di male… io con tanti conticini in sospeso ho vuotato il sacco e glieli ho elencati tutti, tutto quello che ho fatto per lei e questo era quello che mi meritavo? così lei mi disse che voleva una pausa di riflessione…. io accettai anche perché ero incazzato…
Fate conto che questa era a casa, tutto il giorno, con la mamma…. e avevo le orecchie che mi fischiavano tutto il giorno…
Alla fine di questa pausa dove ovviamente mi sono fatto sentire io ci incontriamo e percepisco che lei è un’altra persona mi dice che è stufa della vita che fa, vorrebbe andare in un’altra città… è stufa d sentirsi imprigionata in una relazione, è stufa che io sia sempre la quando lei ha bisogno e che avrebbe voluto fare le cose come voleva lei anche sbagliando e che voleva libertà e che era stufa di avere sempre qualcuno che le dicessi cosa fare… mi congedai dal suo lungo discorso con un ”fatti sentire quando ti sei decisa su cosa vuoi fare dalla tua vita, e deciditi da che parte vuoi stare con tua mamma o con me”.
Dopo una settimana mi chiama al telefono e mi dice che non vuole più stare con me.. e io in lacrime mi sono inzerbinito a tal punto di dire che era colpa mia e che avrei potuto essere meglio e che lei è la mia metà e che ho bisogno di lei… lei con tanta freddezza mi liquidò con un non ti voglio più, non ti voglio più vedere…
Nei giorni seguenti mi sono fatto sentire e ho ottenuto l’effetto contrario passando quasi per stalker… Dopo un po’ mi viene in mente che io pago anche il suo telefono e manco poco… e le scrivo come voleva risolvere il contratto telefonico, dove se avessi rescisso il contratto dovevo pagare 150€ di penale… lei mi rispose che ci potevamo vedere un giorno e mi avrebbe pagato più mesi in una volta, e io le proposi da gentiluomo che se voleva quei soldi li potevamo utilizzare per una bella cena, e lei di risposta mi scrisse vai con tuo papà e tua mamma a fere una cena saluti…. gelato e basito una sera passando per un locale la vedo che si sbaciucchia con un altro… dopo 10 giorni e dopo 2 anni insieme dove ha avuto tutto… e così scrivo prima a suo padre che aveva un altro ”mi dispiace ma sua figlia ha un altro ragazzo e mi dispiace che sua figlia prenderà la stessa strada di sua mamma… in più li mando un sms a lei con scritto ”ti comunico che ho cancellato il contratto del telefono, vai a questo negozio (con le indicazioni) se vuoi telefonare ancora con il tuo numero e ti faccio i miei auguri per la tua nuova relazione. cancella il mio numero” di li a poco mi manda un sms con su scritto ”ma che c… zzo dici nuova relazione?? e come ti permetti di scrivere a mio papà che ho un altro quando sarà il tempo glielo dirò io, e se tu vuoi faccio come dici cancellerò il numero” .
Ogni tanto controllo il suo facebook e sembra che si stia divertendo alla grande in preda a un delirio immotivato da libertà, flirta con tanti ragazzi e li invita a ballare e a bere qualcosa… venerdì partirà per berlino con delle amiche che non ho mai visto e al quanto discutibili…
Ho passato momenti davvero di sconforto profondo e molto tristi, ho trascurato il mio lavoro e la mia famiglia che mi è stata vicino con un papà malato, e senza nessun cuore ha fatto quello che ha fatto…. non dico di essere disperato, ma credo di averle dato veramente tanto, di averla fatta crescere, ridevamo come i pazzi abbiamo passato dei bellissimi momenti insieme lho portata ovunque… e alla fine?? cornuto e mazziato…
Care ragazze non lamentatevi però quando i ragazzi sono stronzi, perché forse quella prima di voi l’ha fatto diventare così….
Se tornerà… difficile ma se tornerà con quale faccia lo farà e perché?

Come avevo iniziato da signore congedandomi con le altre due ragazze così sono rimasto signore alla fine ma la signorilità ai giorni nostri non paga più…

Grazie a tutti per la lettura un po’ lunga, ma spero di averla messa in un modo non troppo tragico come i centinaia di interventi che ho letto su questo bel sito…
Un abbraccio a tutti quei bravi ragazzi e brave ragazze maltrattati… attendo i vostri commenti un saluto.
Simon Radoccia

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

18 commenti a

Io, lei e l’altra… cornuto e mazziato

Pagine: 1 2

  1. 1
    sarah -

    scusami ma a me sembra che tu ti sia fissato con la bellona di turno e lei abbia preso la palla al balzo, tu stesso la descrivi: “anni un fisico da modella, occhi azzurri e capelli biondi…il suo passato da ragazzaccia, non se ne vanta per essere stata per un periodo di follia assoluta in cui sceglieva a caso i partner, feste a base di droga sesso e alcol, ha fatto sesso con due uomini…è un po’ stupidella, mollato gli studi liceali a metà perché andava dalle amiche… senza interessi particolari a parte lo shopping e i discorsi da donne svampita… unghie, smalti, capelli, tette rifatte, culi grossi…”insomma la classica figa senza cervello,tra l’altro noto come spesso voi uomini cadiate in queste tipe,lo vedete anche che se ne approfittano e cosa fate?continuate a viziarle,avevi visto già l’insulsa scenata perchè non avevi il portafoglio e cosa fai?dolce e gabbana e motorino?queste tipe vanno mandate direttamente al diavolo.Devo dire che la storia del portafoglio è simile alla mia ma al contrario.Eravamo andati a fare un pò di spesa,in genere pagava lui perchè comprava parecchia roba solo per lui e se prendevo roba mia poi gli davo i soldi,ma era roba di 10 euro in genere.In pratica si scorda il portafoglio e se ne accorge alla cassa,andiamo via,io la prendo a ridere,sembrava una scenetta comica,lui invece si incazza dicendo che è colpa mia perchè non portavo soldi,sinceramente io sono abituata a non portarmi dietro soldi se so che non mi servono,al max pochi ma su 80 euro di spesa,70 era roba solo sua.Che vuoi che ti dica…anche gli uomini sono così,trovati una indipendente che non ti deve chiedere nulla,io oramai non ci credo più,è raro che qualcuno paghi per me o mi faccia un regalo,io a lui ne ho fatti tanti anche se lui non ricambiava,un pò triste non credi.Se la tua lei torna sbattile la porta in faccia!

  2. 2
    pier -

    Quanto ti posso capire… Anche io ho viziato la donna della mia vita e come ringraziamento ho avuto cose veramente brutte.

    Ed è vero, ora sono un vero str...o con le altre ragazze, ma sul serio non riesco ad essere diverso.

  3. 3
    Mr.Stingray -

    Chesia chiaro, io ero innamorato perso per la sua dolcezza e anche perchè nonostante il suo passato io vedevo una persona buona in lei, e due anni intensi dove abbiamo fatto di tutto e siamo stati bene insie e sono difficili da cancellare!
    Dovevamo andare a convivere, che forse era la soluzione per toglierla da casa con la madre, e avete visto cosa è successo…
    Mi hanno detto che la mela non cade mai lontano dall’albero, e mi ostinavo a crederee che esistesse un qualcosa in lei, alimentando (da solo) questa storia con attenzioni, regalini e tanto amore! Purtroppo non si puó riempire un secchio bucato…

    Ieri ho scoperto tramite una sua amica che si è pentita e che mi vorrebbe parlare ma non ne ha il coraggio…. Adesso io vorrei un parere da una donna, perché fate cosí? Hai un ragazzo d’oro che ti riempie d’amore, puoi parlare di tutto, è brillante ed è un bravo ragazzo, perchè?? È la novitá? Il senso di libertà? Cos’é?

    E l’altra domanda é: quanti di voi, dopo che il vostro ex partner è tornato ci sono stati bene insieme e hanno avuto un futuro sereno?

    Io robe del genere le ho viste in qualche film… Ditemi voi

    Un abbraccio

  4. 4
    SAM -

    Ma che tro..!

    Quando la donna che amavo mi ha mollato mi ha distrutto letteralmente.
    Inizialmente ero anche io una specie di stolker…heehe ma è perchè ti ci fanno diventare 🙂 non ti cagano più, non ti ascoltano più, non rispondono sensatamente e si arrampicano sugli specchi e tu non capisci perchè la vedi ancora con gli occhi dell’amore e non puoi pensare che possa avere un altro…c...o è la stessa donna che qualche tempo prima ti chiamava amore ed era dolce con te 🙂

    Eppure…

    Poi quando io mi rassegnai finalmente, ripresi a uscire e ritrovai la mia forza che in quel periodo avevo perduto, iniziai a cantare in un gruppo e qualche mio video di concertini finì su internet 🙂
    Puntualmente lei mi chiamò, trovò e chiese l’amicizia su facebook al nome del gruppo. Ci provò a tornare con me, mi disse che misurandomi con gli altri si era accorta che nessuno valeva quanto me, che forse non aveva mai smesso di amarmi ma non capiva, che non voleva che io la odiassi…che si sarebbe trasferita da me a 400km da casa sua…e tutto il resto 🙂

    Io risposi che non la odiavo più, che forse non avrei amato più nessuno come lei, ma non la volevo più.

    So da fonti certe che pianse molto. Ora si è trovata un ragazzo che pare una mia copia 🙂 un po’ più basso e tozzo ma che mi somiglia molto 😀

    Cosa volevo dirti…tu sei stato qualcosa di importante e se ne ricorderà un giorno o l’altro, anche se pensi che non accadrà mai, ti cercherà, ti chiamerà, tu sei stato la presenza, la forza, e la sicurezza, non perdere fiducia in te stesso e non insultarla, non risolvi nulla 🙂 si ti gratifica nel momento che lo fai ma ti lascia sempre più distrutto 🙂
    Molla l’idea di lei, esci e trovati amici non drogati 🙂 Ce ne sono ehehe io canto in un gruppo rock e non mi drogo e nessuno dei miei amici lo fa 😀
    Fatti la tua vita, e quando riprenderai la serenità lei lo avvertirà e questo le farà capire che non la cercherai più 🙂 lì prenderà la mazzata 🙂

    Iscriviti a qualche corso 🙂 non so…purchè sia collettivo…pure yoga o non so qualche arte marziale…coltivati qualche interesse che magari avevi e che hai perso…

    VIVI 🙂

    Ciao e fatti coraggio! Non hai nulla da recriminarti perchè hai fatto tutto quello che potevi fare, non c’è qualcosa di più quindi non sminuire nulla e non cedere alla tentazione di sotometterti ancora…sii uomo, perchè è quello che sei 🙂

  5. 5
    T.D._ -

    Hai scritto qui perchè vuoi che qualcuno ti risponda, giusto? Immagino che tu stia auspicando a un confronto sincero, giusto? Le considero domande retoriche, altrimenti vanificheresti lo sforzo di tradurre in scrittura e pubblicare un monologo così lungo e sicuramente sofferto.
    Concordo con Sarah la riflessione su questa tizia. Ma in fondo, scusa, perchè te ne lamenti adesso? L’hai scelta tu! Anche se pensava alle unghie, allo shopping e a tutte le frviolezze elevate al cubo.
    Continuo ad essere convinta, per quanto possa sbagliarmi, che ogni simile ami il proprio simile (per quanto riguarda i valori fondati della costituzione della personalità), dall’opposto può esserne attratto ma non davvero sentirsi “a casa” fino in fondo: possibile che tu non abbia incontrato una “brava” ragazza quanto tu ti reputi un “bravo” ragazzo? Secondo me quello che stai vivendo và letto in chiave molto più ampia rispetto alla questione “ragazza str.. che ha ferito il bravo ragazzo”. Non ti conosco, ma ti ho letto e mi sono fatta un’idea.
    Mi soffermo a rifletterci. Fallo anche tu. Rileggiti. Prova a fare lo sforzo sovraumano di uscire da te stesso e fai la prova del tuo augurio finale “spero di averla messa in un modo non troppo tragico”. Io non credo che tu l’abbia messa più di tanto sul tragico, non più di quanto considero “naturale” nella tua situazione, ma sul pesante, tanto pesante, sì. Ora ti spiego ciò che intendo.
    Sarò sincera come mi è d’indole: anch’io mi reputo una “brava” ragazza e ho, come tutti, delle mie personalissime visioni sulle persone, sugli atteggiamenti, sulle abitudini, suoi comportamenti, suoi gusti, sulle scelte. Ho la fortuna di aver incontrato un compagno di vita, peraltro tuo coetaneo, che reputo altrettanto “bravo” ragazzo rispetto a me, se non di più. Siamo orgogliosi di quello che siamo, ci sentiamo molto diversi dai nostri coetanei e anche noi viviamo in un contesto “stretto” sia per quanto riguarda le oppotunità, le frequentazioni e la cultura. Abbiamo lottato per anni contro le barriere dei preconcetti e soprattutto del conformismo. Ci siamo arrabbiati, abbiamo sofferto, abbiamo selezionato i contatti e allontanato chi troppo distante da noi. Ma l’orgoglio non ci ha fatto dimenticare l’umiltà. Quella di considerarci ciò che siamo: ragazzi. A nostro avviso più maturi di altri, ma sempre ragazzi. Ragazzi che si stanno approcciando al mondo, con tanto di difetti e possibilità di sbagliare. Per cui, se me lo permetti, secondo me considerarsi “fatti da soli” a 24 anni è poco saggio, sentirsi superiori, essere troppo critici rischia di farti perdere l’occasione di confrontarti da pari con gli altri.L’occasione di avere, tra 30-40anni, una giovinezza da rimpiangere ma su cui, in fondo, sapper riderci su.In te avverto un muro che se oggi ti fa impazzire di rancore per quella ragazza, domani ti farà sentire frustrato perchè a tuo sentire non abbastanza valorizzato quanto credi di meritare. Per amore si diventa folli, c’est la vie, ciao

  6. 6
    Kid -

    Mentre ti leggo , rimango sconcertato da quel che scrivi.
    Che gentiluomo sei , se conti gli “spicci”, cioè quelli che per uno come te sono spicci (Dai 400 euro per il motorino ai 40 del telefono)? O gli chiedi i soldi indietro?
    Sembra che l’amore tu lo voglia comprare cercando nel mentre di correggere l’altro per fargli vedere come vanno fatte le cose per essere persone rispettabile e se non fà quel che tu ritieni giusto , gli conti i soldi o i gesti .
    Addirittura ti definisci il principe azzurro! Il principe azzurro dovrebbe essere l’uomo ideale ma tu sembri il paparino (non l’uomo) che dà bastone e carota alla figlia teeneger che deve essere indirizzata e controllata , per crescere come si deve.
    Poi quella dell’acconto su facebook , che dici , aver fatto tu per poi controllare è proprio la conferma.
    Sei una persona dalla mente completamente ambigua , da quel che scrivi. In ogni cosa che ho letto , vedo spesso il tuo secondo fine o la volontà di indirizzare l’altro o il tentativo di farlo essere , anche socialmente (vedi il discorso scuola) come tu vorresti.
    Direi che è evidente che il suo passato e il fatto che sia stata libertina ti diano fastidio . E pare evidente che tu ci voglia mettere una pietra sopra (al suo passato)a patto che lei sia come tu vorresti e ti senti anche degno di gratitudine perchè fai tante cose per lei. Sembra “Pretty woman” alla rovescia: Io ti “riscatto” dalla tua vita , ti do’ le cose , tu amami e sii alla mia altezza!”
    A scuola devi essere la migliore ! E gli fai le fotocopie tu? Se voleva essere la migliore le faceva da sola!
    Perchè se lei avrà le sue deficienze , intese come mancanze (Vedi la storia dell’armadio rosa . sulla quale c’è poco da credere!), tu ne hai altrettante e gravi nelle visione di un rapporto di coppia .
    Ma del resto sei scusato , perchè sei molto giovane e “bravo ragazzo”.
    Da giovane , alla tua età , cerca di essere curioso ed indagatore e di capire cio’ che attrae una donna, senza che tu le dia granchè in termini materiali, se non te stesso e la voglia di vivere e la follia della tua gioventu’.Sii , meno bravo, divertiti , condividi , stimola ma senza voler plasmare!!!!!

    Mi scuso se son stato un po’ polemico , ma spero ti sia utile perchè così facendo, credo che attirerai molto facilmente le opportuniste e le approfittatrici . La tua ex , non è stata furba o non c’è riuscita per puro caso (Tranne la faccenda dell’armadio rosa che è tutto un dire…) ma se trovi una furba ,davanti farà finta che chissà quanto sia felice, magari per sposarti o convivere . Poi dopo pero’ le corna son le tue , e sarai pure contento perchè convinto che lei faccia quel che tu dici.
    Le persone van lasciate libere e al massimo consigliate perchè la spinta a costruire o migliorarsi, per il bene di tutti e due , deve venir da loro .
    Se non la ritenevi pronta o alla tua altezza , neanche dovevi programmare la convivenza e lasciarla
    maturare soprattutto per poter vedere chi davvero c’avevi davanti.

  7. 7
    Mayte -

    sempre in parità le cose ..io donna sono e mi costruisco da sola ….la bellezza non è un merito ….

  8. 8
    Katy -

    Scusami, non intendo essere scortese. Perciò quel che scrivo non vuole ferirti né offendere, ok?
    La cosa strana – ma strana davvero – è che io dovrei simpatizzare con te, …invece a fine lettera mi sei sembrato insopportabile.

    All’inizio c’è uno schema di presentazione, tipo una tabella/grafico.

    IO
    LEI
    NOI
    L’ALTRA

    Te scrivi che-copio e incollo-
    “potrei essere il modello del ideale bravo ragazzo: bello, serio, coccolone, simpatico, con sani principi, con un lavoro che mi permette di avere del tempo libero e di guadagnare bene…”

    Insomma. La perfezione, più o meno.

    Lei: “20 anni un fisico da modella, occhi azzurri e capelli biondi, e un viso angelico” ma, ACCIPICCHIOLINA, c’è un “dark side of the moon” (ma non potevi dire che ha il suo carattere di cacca?) e inoltre “è un po’ stupidella”

    Poi parte un minuzioso elenco (con tanto di “registrazione contabile” di spese e valori dei vari oggetti acquistati)
    – il motorino che è uno Scarabeo e “mica un ciao”, e costa 500 Euro,
    – la manutenzione del motorino 400 Euro ,
    – l’orologio D&G color oro firmato dal Belgio 180 Euro,
    – il portafoglio che non c’è, i 18 euro, o non ho capito bene la faccenda per intero
    – viaggio in Tailandia dove hai un appartamento di proprietà
    – pagasti i due voli ma fosti rimborsato del suo e
    – “le feci capire che è una ragazza fortunata perché doveva solo pagare il volo al resto ci avrei pensato io”

    Ma tenevi un registro con le varie spese? E magari pretendevi che ogni volta lei ti ringraziasse con i lucciconi agli occhi?

    Non fraintendermi, non sto difendendo lei: si è dimostrata una persona leggera, superficiale e approfittatrice.

    Poi, la descrizione che tu “tenerello” ti piace stare al calduccio d’inverno coi grattini e i massaggini ma per lei esci dal letto al freddo e le porti lo stesso la bottigliettina d’acqua (pensa che bravo, che pensierini teneri) e lei no, cattivaccia, manco ti sbuccia la mela…e tidice di far da solo, cattivona!

    Anche a me è successa una cosa abbastanza simile. Ma non so quantificarti l’esatto importo sborsato….capisci? Sembra quasi che tu ci patisca più per i soldi che per lei….

    Spero di non esserti sembrata

  9. 9
    katy -

    scortese.

    Ciao, scusa la lunghezza della risposta!
    KATY

  10. 10
    SILVER -

    Ragazzi avete scritto tutti belle parole ma il vero problema e’ che Mr.Stingray e’ innamorato perso e dinnanzi all’amore anche una sgualdrina di basso rango appare una splendida fanciulla illibata e senza alcun difetto.
    @Stingray FINISCILA!!! ma ti rendi conto di chi hai amato? io da fuori una ragazza simile non la avrei cagata nemmeno di striscio, giusto 5euro per farsi una dose le avrei dato, ma veramente sei troppo ingenuo, conosci il suo passato e quello della madre e ti vai a fare fottere insieme? Ma.. tu dici che ti sei fatto da solo…certo ma mi sembra che non sei riuscito bene, devi rivedere qualche cosa, credimi non ce l’ho con te ma quando leggo di queste cose mi si accapona la pelle..ma non hai cercato, trovato qualche cosa di meglio?
    L’amore, e si’ l’amore che bella parola, Pretty Woman era solo un film, ma almeno lei e’ rimasta fedele a chi l’ha tolta dal marciapiedi. Capisco la tua amarezza piu’ di quanto credi ma guarda la tua storia con altri occhi e capirai, smettila di cercarla e non umiliarti piu’ di quanto hai gia’ fatto, visto che sei un imprenditore impiega le tue energie per far girare al meglio la tua attivita’, ringrazia la tua buona sorte che sia finita cosi’, poteva finire peggio tra qualche anno, l’avresti sposata e ti saresti ritrovato con mille problemi, e’ stata un’esperienza che ti rafforzera’, adesso non lo capisci ma un giorno voltandoti in dietro capirai azz se lo capirai!!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili