Salta i links e vai al contenuto

Non so più chi sono e vorrei morire

Lettere scritte dall'autore  Sabo

Salve a tutti, ho voglia di scrivere quello che mi sta capitando e proprio non riesco a superare. Mi chiamo Salvatore e da quasi un anno non mi sento più bene con me stesso e tutto mi sembra così difficile.
Amavo la vita, affrontavo ogni singolo giorno della mia vita col sorriso sul viso e affrontavo qualsiasi problema, anche se in realtà problemi gravi personalmente non ne ho mai avuti. Provengo da una famiglia normale economicamente non mi manca niente anzi ho tutto la mia auto la mia moto e tutto quello che un ragazzo di 28 anni desidera ho anche un bel conto in banca avendo iniziato a lavorare molto giovane ma ringraziando mio padre che mi ha dato sempre la possibilità di conservare quello che guadagnavo. Ero felicissimo ma all’improvviso mi è venuto a mancare tutto rido raramente e piango sempre di più. Non so da dove iniziare… 5 anni fa ebbi una brutta delusione d’amore la classica, una storia durata nove anni dove avevo tutto sotto controllo la amavo talmente tanto che mi preoccupavo più di lei che di me era il centro del mio universo per lei ho rinunciato a tantissimo e per lei ho perso amici che oggi vorrei fossero qui con me per aiutarmi a superare questo periodo ma che purtroppo non ci sono. Ricordo quel giorno quando mi disse”Salvo ti ho tradito”avevo comprato la macchina nuova e la voglia di fargliela vedere era immensa ci mise 5 secondi entrò in auto mi disse quello che mi doveva dire ed usci. Mi chiese di perdonarla ma io per circa 2 settimane appena pensavo a lei con un altro vomitavo mi sentivo male troppo male ma non riuscii a perdonarla, anzi qualche mese dopo feci le valige e volai a Londra, perché Londra il mio sogno nel cassetto era imparare l’inglese visto che avendo studiato all’alberghiero mi avrebbe giovato sul lavoro a guadagnare qualche euro in più. A Londra restai un bel po’ trovai lavoro come cameriere e pian piano dimenticavo la mia ex. Fu difficile ma dovevo farcela anche per dimostrare ai miei che potevo cavarmela da solo.
Ritornai a casa dopo un anno e mezzo cambiato troppo cambiato. Ripresi a lavorare nel mio paese ma tutto mi andava stretto amici zero ero lavoro e casa, casa lavoro ma contento anzi felicissimo. Finita l’estate la voglia di ripartire era sempre di più nei miei pensieri e così passato il Natale partii per Dublino e posso solo dirvi che sono stati gli anni più belli della mia vita. Mi ospitò una famiglia visto che era più economico e dopo un paio di mesi trovai lavoro in un supermercato mi occupavo del bancone della carne visto che il mio inglese era abbastanza buono. In passato avevo sempre lavorato come cameriere e lo si sa quando fai il cameriere scordati la tua vita privata goditi le vacanze quando tutti lavorano e passa i capodanno a servire spumante. Questo lavoro invece mi dava tutto professionalmente zero ma mi potevo godere le ferie quando tutti erano in ferie, Nel frattempo erano passati quattro anni ed io alla mia ragazza neanche ci pensavo più, quando un bel giorno ritornato a Dublino dalle vacanze di Natale aprii la mia e-mail. Era la mia ex sopra poche righe con scritto “Aspetto un bimbo, vorrei tanto che fosse nostro xché ti amo ancora tanto” in quel momento dall’essere felice un alone di tristezza mi cadde sul volto rimasi a fissare quel pc per ore e non volevo credere a ciò che c’era scritto sopra in fondo 9 anni non si dimenticano chiusi tutto e ripresi la mia vita di sempre fin quando un bel giorno di pioggia conobbi una ragazza lei studiava a Dublino e doveva rimanere li solo pochi mesi. Appena conosciuti lei mi disse che era fidanzata e quindi io non feci nulla per farmi bello ai suoi occhi. Il lavoro era tutto ok i venerdì e i sabati erano i miei giorni liberi e la domenica montavo di sera era tutto perfetto potevo divertirmi quando tutti si divertivano e nel frattempo cresceva sempre di più l’amicizia tra me e questa mia amica fino al giorno di San Patrizio quando x destino volle finimmo vicino alla fermata di casa mia e non c’erano più bus a disposizione per lei per tornare a casa sua.
Così lei venne a dormire da me non successe niente quella sera lei mi disse solo poche cose e poi si addormentò ed una di quelle fu “mi piace sempre di più stare in tua compagnia”. Nel frattempo e-mail da parte della mia ex continuavano ad arrivare e il mio pensiero era fisso per la mia ex. Così una sera seduti sul mio lettino la mia amica mi disse “sei mai stato fidanzato? Non ne parli mai. In quel momento pensai se gli dico di si lei vuole sapere e così il ricordo della mia ex diventerà oggetto di discussione ed inoltre pensai io questa ragazza non la vedrò mai più quindi gli disse che la mia ex ragazza era morta con un male incurabile e gli chiesi di non parlarne più lei capì e il problema fu risolto l’amicizia crebbe sempre di più lei aveva voglia di stare con me e non vedeva l’ora di venire a casa mia per parlare o guardare un film insieme. Erano passati due mesi e rastava un solo mese e poi lei sarebbe andata via così x ringraziarla della sua amicizia gli preparai una cena a sorpresa e forse fu lo sbaglio più grande quella sera facemmo l’amore per la prima volta ma entrambi sapevamo che non ci saremmo più visti ma l’ultimo mese credetemi fu indimenticabile. Lei partì il 31 maggio e per me fu terribile non credevo di essermi preso così tanto dal punto da starci male. Decisi di mia spontanea volontà di non sentirla più perché era giusto così. Così invece non successe lei è una ragazza molto sincera e così tornata nella sua città disse tutto al suo fidanzato, lui decise di perdonarla ma lei pensava a noi due e come tutto era stato così bello. Dopo 2 settimane la risentii io potevo prendere giorni di riposo quando volevo e lei lo sapeva così mi disse i miei vanno in vacanza cosa fai? La voglia di rivederla era immensa così feci il biglietto e volai da lei. Tutto era così bello lei mi diceva che con me si sentiva libera di comportarsi come voleva e che io la facevo sentire se stessa.
Arriva Agosto in Irlanda la crisi si faceva sentire e prima di partire per le mie vacanze il mio superiore mi disse che al ritorno sarebbe stata dura per noi stranieri il mio contratto era indeterminabile quindi io non avevo problemi così credevo. Passai le vacanze con i miei e lei venne a trovarmi per sette giorni. Bello divertirsi quando tutti si divertono. Ritornai in Irlanda e li fu il caos lavoravo pochissimo 12 ore a settimana e non potevo permettermi di mantenermi avendo 400 euro da pagare al mese. Andai in crisi iniziavo a chiedermi cosa sarebbe successo dovevo tornare a fare il cameriere dovevo ritornare nel mio paese con zero amici e lasciare i miei amici Irlandesi i miei homemate che io chiamavo la mia famiglia. Lei venne a trovarmi ad Ottobre dopo che io ero stato da lei a fine settembre. Il 4 Ottobre ebbi la conferma definitiva il lavoro era andato mi avevano licenziato dicendomi o accetti questa offerta o ti faremo lavorare 10 ore a settimana come da contratto (si lavoravo ad ore ma no meno di 10) . Il 5 Ottobre fu il mio compleanno lo trascorsi serenamente e dopo aver pranzato mi suona il telefono “Ciao sono io tua madre mi ha dato il tuo numero Auguri. “io staccai dicendo Thanks ma il mio viso cambiò colore dentro di me dovevo dire la verità a questa ragazza non potevo più mantenere dentro di me una bugia che mi stava logorando. Così il 6 Ottobre appena svegli gli dissi la verità sulla mia ex. Lei ci rimase male per la prima volta pianse e fu per colpa mia e io mi sentii un pezzo di merda lei doveva restare a Dublino per altri tre giorni. Io gli spiegai il perché della mia bugia e lei fece finta di capirmi. Partì tre giorni dopo ed io già avevo perso tutto lavoro e una ragazza alla quale stavo dando amore.
Ritornai in Italia dopo poche settimane ho messo piede nella mia città e da quel momento non ho riso più. Dovrei dirvi che con la ragazza conosciuta in Irlanda non finì proprio tutto li anche se lei ritornata coi piedi per terra cercò di riconquistare il suo ragazzo ma avvolte mi chiamava e mi diceva che voleva ancora me passai tre mesi a martoriarmi e a capire cosa fare fino al giorno in cui mio cugino mi disse vuoi venire a lavorare a capodanno con me per 10 giorni? Io dissi ok in fondo amavo fare il cameriere mi ha sempre aiutato a conoscere gente e a spostarmi per tutta Italia. Passati i dieci giorni ritornai nel mio paese accesi il pc e feci un biglietto per Londra. Quella sera stessa chiamai la mia amica gli dissi che partivo per Londra, Lei mi rispose ho voglia di vederti sali. Io sono del sud lei del nord. Ingenuamente ma forse xché avevo voglia di rivederla salii e lei appena mi vide mi baciò. Iniziai a fare il su e giù per l’Italia ma il mio umore era nero quando ero a casa mia non uscivo mai sempre a casa quando ero da lei volevo solo ubriacarmi e sentirmi come gli anni passati a Londra e Dublino non so “libero”. Il 7 aprile di quest’anno lei mi chiese se potevo trasferirmi da lei per vedere come poteva svilupparsi la cosa io gli dissi che dovevo vedere poi decisi di si ma io ormai non ridevo più anche con lei fingevo risate davanti a lei e tante lacrime da solo. Trasferitomi li trovai lavoro e casa in 2 giorni poi dicono la crisi… ritornavo a fare il cameriere in una pizzeria x 900 euro al mese ma ci rimasi solo 2 settimane mi vedevo allo specchio e odiavo quella divisa e poi non vedevo mai lei solo un ora il pomeriggio tra lo spacco poi la sera ero distrutto. Dopo 2 settimane diedi il ben servito era un sabato non lo dimenticherò mai. Andai a lavorare incazzato nero la proprietaria mi disse una cosa che non avevo fatto bene e li andai di matto mi tolsi la giacca e gli chiesi di darmi i soldi delle due settimane e che poteva andare a quel paese. Uscii dal locale e andai a casa della mia compagna quella sera uscimmo ed incontrammo il suo ex io gli diedi spazio e li feci parlare andandomene fuori dal locale in 27 anni della mia vita non ho mai picchiato nessuno e non ho mai litigato con nessuno, ma quella sera fu una brutta sera. Lui usci fuori dal locale con l’intento di parlare con me io ero seduto con un bicchiere di birra in mano e per fortuna il bicchiere era di plastica appena si avvicinò gli tirai il bicchiere in faccia lui reagì ed iniziammo a picchiarci ero un animale lui era il doppio di me ma io in quel momento volevo solo sfogarmi. Mi ritrovai da solo a casa mia occhio nero e sangue su tutta la camicia. Il giorno dopo feci il biglietto e ritornai nel mio paese dicendo alla mia amica che devo prima capire chi sono e che lei facesse bene a ritornare col suo ex. Adesso io sono 4 mesi che non esco di casa mi fumo 20 sigarette al giorno e sono ingrassato da morire. Non riesco più a tornare a sorridere vorrei solo sapere cosa mi è successo.
Scusate se sono stato lunghissimo ma avevo voglia di sfogarmi. Adesso chiedo a me stesso xché non la fai finita sei diventato un mostro. Grazie e se qualcuno può darmi dei consigli ne sono grato, e vorrei anche smetterla di prendere i medicinali che mi fanno sentire ancora più giù. Ero il ragazzo più felice del mondo, no per presunzione ma veramente lo ero. Grazie ancora e take care everybody see you.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Non so più chi sono e vorrei morire

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

34 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Marcello -

    Ciao Salvatore, ho letto con attenzione quanto hai scritto e sono davvero dispiaciuto per te. Anche io come te ho avuto una relazione durata 9 anni con una ragazza magnifica e finita non molto bene.
    Non ti devi preoccupare per il tuo stato d’animo attuale perchè secondo me è solo un periodo della tua vita che ti ha portato a stare solo per avere il tempo di conoscerti di più e per sapere quello che davvero vorresti. Le cose non succedono per caso e a tutto c’è un perchè.
    Quello che ti è successo ti servirà per crescere interiormente poichè devi sapere che non è forte colui che non cade, ma è forte colui che dopo essere caduto si rialza.
    Sono certo che tu saprai rialzarti e diverrai una persona molto forte.
    Per quanto riguarda il tuo aspetto attuale del troppo fumare e dei chili di troppo stai pur certo che arriverà il giorno in cui troverai la forza per tornare ad essere il Salvatore che eri un tempo e tornerai a sorridere più di prima.
    Il tempo cura ogni ferita anche le più profonde, dovrai soltanto pazientare e dovrai accudire la cosa che oggi ha la priorità nonchè la tua famiglia che ti vorrà sempre bene.
    Ti mando un grosso Saluto e se ti va di fare due parole per sfogarti io ci sono.
    Marcello Suppo marcellosuppo@gmail.com

  2. 2
    Tiffany -

    Ciao,sono Tiffany,concordo con Marcello,vorrei darti solo un consiglio:non abbandonare i tuoi viaggi,continua a farli,sono un toccasana per la tua anima.
    A volte,leggendoti,ho avuto l’impressione di intravedere dei sensi di colpa,guarda che i mostri sono altri,mi sembra che tu sia stato onesto con tutti,(a parte le botte con l’ex,ma ci stavano anche quelle,forse..comunque non è una tragedia.
    Non pensare troppo e esci,anche da solo,ma cerca di non stare sempre in casa a fumare e mangiare,la situazione peggiorerebbe.
    So che in questi casi le parole,i consigli servono a ben poco,ma poichè attraverso anche io un periodo “bruttino”so che la voglia di isolarsi è più forte,cerchiamo di non farci del male,Salvatore..cerchiamo di volerci più bene.
    In bocca al lupo,sono con te..

  3. 3
    charlly96 -

    e daiii… su con la vita tutte le persone passano dei brutti momenti. esci, vai in palestra vai in discoteca sei giovane non devi buttare via la tua vita cosi.

  4. 4
    Sabo -

    Vi ringrazio delle belle parole e spero veramente di tutto cuore che questo periodo possa passare e che ritorna in me lo stato d’anima di una volta.grazie di cuore Salvo

  5. 5
    misterx87 -

    Non so perche’ nessuno degli altri che ha commentato te l’abbia chiesto, perche’ a me pare 1 cosa importante… come mai hai smesso di sorridere? cioe’ cos’e’ accaduto?
    qui non c’e’ indicato 1 fatto specifico. secondo me dovresti focalizzare 1 po’ l’attenzione su questo. cerca di capire cos’e’ che ti ha portato via la tua serenita’…dal tuo (effettivamente lunghissimo) scritto sembrerebbe iniziato tutto quando hai confessato a quella che chiami tua amica che le avevi detto 1 bugia sulla tua ex. o forse e’ iniziato quando la tua ex ti ha ricontattato? ad ogni modo devi capire anche il perche’ di questo tuo cambiamento.

    mi permetto di darti 1 consiglio. nel frattempo che rifletti, inizia a cambiare le cose che non ti piacciono di te, dallo stare chiuso a casa all’essere ingrassato. per poter aggiustare le cose devi iniziare a muovere il culo, e’ cosi’ che funziona.

    good luck, take care!

  6. 6
    colam's -

    Ciao Sabo, a me verrebbe da dirti “benvenuto nella vita reale”! La tua secondo me e’ una normale storia di vita. Non poteva andare tutto bene, a nessuno gli va tutto bene, o no ?

    E non e’ solo destino, ma anche dovuto a sbagli umani che tu hai subito (il tradimento della ragazza storica, la crisi economica) o fatto (la “morte” della ragazza storica). Ma purtroppo di sbagli ne facciamo tutti, e bisogna per forza accettarlo. L’ alternativa sarebbe solo la morte o l’isolamento. Ma come lo stai vivendo sono alternative ancora peggiori.

    Percio’ ricordiamoci che i nostri nonni hanno fatto la guerra e a volte anche la fame, ma non si sono abbattuti, sono andati avanti, non ostante hanno vissuto vere tragedie nella loro eta’ più bella (i miei tra i 20 e i 30 anni appunto). Nel caso tuo ti direi accetta quello che ti e’ capitato, datti un obbiettivo nella tua vita (per esempio: metter su casa e famiglia) e focalizzati su quello.

  7. 7
    chiara -

    Ciao Sabo, sappi che a tutto c’è rimedio!!!!! Prima di tutto secondo me dovresti capire cosa ti sta capitando:
    1- ami ancora la tua ex?
    2- Sei stato innamorato di questa “amica”?
    3- pensi che il tuo problema sia causato da una di queste 2 donne?
    Aspettiamo tue notizie 🙂

  8. 8
    niki -

    Ciao,
    ho letto la tua lettera con il cuore, e benchè possa sembrare storia
    di vita normale, a me dispiace molto sapere che un ragazzo così
    giovane si butti via in questo modo…
    Cerca di riprenderti, e se vuoi un consiglio non cercare di capire il
    tuo passato, reagisci nel presente, a volte le domande sul passato non
    fanno altro che confonderci, che portarci su una strada ancora più
    disastrosa, se inizi a farti domande non ti risollevi, devi prima
    risollevarti poi iniziare a capire cosa ti è successo e perchè, magari
    con un aiuto…
    Questo è il mio consiglio, io ho passato un periodo simile al tuo, con
    la differenza che dimagrivo anzichè ingrassare e con la differenza che
    sapevo bene cosa mi rendeva “disperata”.
    Un abbraccio.

  9. 9
    Sabo -

    Grazie del vostro interessamento.quindi vorrei rispondere a tutti.
    Misterx forse tu hai colto il segno il risentire la mia ex dopo tanto
    mi ha turbato,in vita mia non ho mai detto una bugia e dal giorno in
    cui ne ho detta una veramente brutta mi sono sentito un mostro non
    potevo continuare a tenere tutto dentro,forse sarei riuscito a
    nasconderlo ma non a sentirmi meglio con me stesso.
    Per Chiara rispondo in ordine alle tue domande Non amo più la mia
    ex,Si all’inizio non ero innamorato anzi mi godevo quella bella
    amicizia che si era creata tra noi,quando lei ando via e ritornò a
    casa sua a me non mancava,ho incominciato a capire che veramente
    tenevo a lei quando andai a trovarla a casa sua la prima volta.non
    saprei ancora mi manca la mia Amica chiamiamola così ma forse quello
    che mi manca di più era la libertà che avevo acquisito in queti anni
    nel vivere lontano e cavarmela da solo.
    Vi ringrazio di cuore e comunque qualcosa sto facendo ho iniziato la
    dieta e ho rimesso i pantaloni taglia 46 nell’armadio mi sono iscritto
    in palestra e ho prenotato un volo per il Messico dove posso rivedere
    una vecchia amica e mi sono prefisso che nel 2011 riparto per una
    nuova avventura sempre sorridendo ciao e grazie di cuore

  10. 10
    paiper -

    cosi si fa!buon divertimento in messico!

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili