Salta i links e vai al contenuto

Aiutatemi a voltare pagina

Dopo 2 anni di separazione sono ancora la al giorno che mi ha detto “Mario non sento piu’ niente per te, ho deciso di separmi”
E dire che vado anche dalla psicologa.
Mi ritrovo a camminare senza meta cercando di far passare quel dolore che mi attanaglia lo stomaco, il cervello, e il cuore.
Dopo 6 anni di fidanzamento, 10 di matrimonio, una figlia di 8 anni, sentirsi dire che non cè piu’ niente ti taglia ogni voglia di continuare a fare qualcosa anche la piu’ semplice.
Così mi ritrovo a 45 anni.
AIUTO
botero66roma@libero.it

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    presempre -

    Ciao,
    io so quanto sia un dolore lancinante perdere la persona che amiamo.
    Io ogni giorno,ogni santo giorno mi chiedo che cazzo sia l’amore,se fosse un sentimento positivo non farebbe cosi male, se realmente esistesse non potrebbe finire da un giorno all’altro..e in base a cio’ deduco che l’amore sia solo un’illusione per farci stare un po meglio in questa vita terrena che ti logora. iO CREDO CHE TU UNA FORZA NELLA VITA CE L’ABBIA, ED è TUA FIGLIA, quindi non sei solo, e questo gioca a tuo vantaggio.E sopratutto ora che sei caduto, che sei a pezzi su un pavimento, non puoi permetterti di restarci per lei, e sopratutto per te stesso,perchè nella vita si rinasce anche,mperchè forse sperare non è cosi difficile, e chi lo sa,magari nel momento in cui meno te l’aspetti,incontrerai 2 grandi occhi pronti ad amarti veramente e a ripagarti delle sofferenza subite.
    Dobbiamo cercare di non annegare in questa vita,e dobbiamo lottare,sempre e comunque, anche quando non ne abbiamo voglia per non venire risucchiati.

  2. 2
    incompresa84 -

    Devi reagire!Se c’è un’altra persona tra voi due…allora lasciala perdere!Se invece ti ha lasciato e non vede nessuno,ci sarà pur qualcosa che non andava tra di voi e che l’ha portata a prendere questa decisione…scoprilo e riconquistala se puoi!In ogni caso mi dispiace tanto…spero che riuscirai presto a ritrovare la tua strada!!

  3. 3
    Mau -

    Caro Mario,
    comprendo perfettamente ciò che provi.
    Io all’età di 45 anni mi sono separato, dopo 4 anni di fidanzamento e 12 di matrimonio. e 2 bambini che avevano 9 e 6 anni.
    Inoltre, cosa non da poco…, dopo 1 mese mi sono ritrovato disoccupato…più altre rogne che non ti dico (debiti, ecc…).
    Mi è capitato tutto insieme.
    Quindi puoi ben capire come stavo. Praticamente K.O. Solo, senza aiuti concreti (le pacche sulle spalle non ti fanno mangiare…) e senza soldi.
    Come ho superato tutti i problemi?
    Ho cercato di non pensarci, mi sono rimboccato le maniche, mi sono armato di ottimismo e determinazione, e sono andato avanti.
    Del resto, pensando ai miei figli, non avevo alternative.
    Ce l’ho fatta. E se ce l’ho fatta io, ce la puoi fare anche tu, che spero almeno il lavoro lo hai.
    Quindi lascia stare le varie solidarietà che ti possono giungere da qualsiasi parte.
    I problemi sono i tuoi e restano tuoi. I dolori passeranno.
    Guarda avanti e pensa che tua figlia ha comunque bisogno del suo papà.
    E tu di lei.
    I miei migliori auguri.
    Mau.

  4. 4
    Botero66roma -

    Grazie, anche se oggi come ieri e come sempre da un paio di anni continuo a rifiutare la realtà.
    Grazie presempre, lo so è vero essere padre aiuta ma ti uccide anche ogni giorno perchè non puoi farlo a tempo pieno ma a giorni alterni, insomma senza quella quotidianità che altro non è che la famiglia.
    Grazie incompresa84, certo che cè un’altra persona anche se non dovrei saperlo e anche se è entrata dopo la separazione, si lo so devo reagire ma ti taglia le gambe essere lasciato perchè non c’era piu’ fututro tra noi e sapere poi che il nuovo arrivato non sa ancora se lasciare o no la propria moglie il proprio figlio, che futuro è questo.
    Grazie Mau, anchio sono stato sotto un treno per via del lavoro e dei debiti ma da quel punto di vista sinceramente la cosa non mi ha spaventato o buttato giu’, il problema è che a volte per determonate cose la forza proprio non ti esce, ma vedro’ che fare.
    Cmq sto male, mi sembra di vivere una vita non mia, di sopravvivere senza meta.
    Grazie

  5. 5
    mario 65 -

    Ciao Mario,ti capisco perfettamente,anche io ho vissuto piu o meno la tua vita,oltretutto mi ha lasciato x un altro,e mi ha fatto odiare da mia figlia che adesso ha 21 anni.All’epoca ne aveva 3 di anni,a 16 mi ha detto papa sei un pezzo di m….da!!! e si l’amante c’e’l’avevo io!! capito!!! non vero,ma io a mia figlia non ho detto mai la verita’ sulla madre x non farla soffrire, ho preferito soffrire io.Adesso non la vedo e non la sento da 4 anni,pensa che dolore,perche io amo mia figlia e mi manca sempre!!! La vita,deve andare avanti,con forza perche nessuno ti regala niente,nessuno,se non le perone VERE che hai vicino ti possono dare la forza di farlo,le altre, ti scansano come un appestato non sono in grado ,e,non hanno voglia di farlo.Tu e solo tu puoi riuscirci,siamo grandi,non penso che tu non abbia la forza di ricominciare,io l’ho fatto 4 volte sono 20 anni che lotto,magari starai male un po di tempo,dopo,via si ricomincia,la vita E’ LA NOSTRA E NESSUNO C’E’ LA DEVE DISTRUGGERE.Pensa solo che ci sono centinaia di storie cosi,e’ un male comune,noi non siamo e non dobbiamo essere di nessuno,amiamo,e,siamo amati……vabbe sull’amore c’e’ ne avrei da dire (essere lascito poco prima del secondo matrimonio x tel mai piu rivista, ti amo fino a due giorni prima!!!)penso che sia la parola piu usata,e piu falsa in un rapporto.Comunque tirati su le maniche,tira fuori le palle che c’e’ le hai,e aff….lo tutti,goditi tua figlia tu che puoi,che E’ LA TUA VITA,e non scendere a compromessi con la tua ex ignorala piu che puoi,ci metterai di meno ad uscirne ,a presto un bacio alla piccola.

  6. 6
    botero66roma -

    Grazie Mario65, e mi dispiace molto molto per la tua situazione di padre. Sono entrato qui per chiedere dei consigli e credo di averne avuti ed ora se mi posso permettere te ne vorrei dare uno io : NON PUOI LASCIARE LE COSE COSI’ CON TUA FIGLIA.
    Non so cosa fare materialmente perchè non conosco la storia ma non puoi lasciare le cose così. 4 anni hei dico 4 anni senza sentirla scusami ma non puo’ essere anche se lei ti rifiuta e credo in cuor mio che questo non puo’ essere devi TROVARE la strada che porta a Lei ti ripeto non so come ma da qualche parte cè.
    Tira fuori le palle TU ora
    Ciao in bocca al lupo e fammi sapere

  7. 7
    Danpag67 -

    Ciao,
    la tua storia é un pó come la mia, tante volte avrei voluto scrivere come hai fatto tu, ma alla fine ci ho rinuciato.Bene, ti dico in breve la mia storia, ho 43 anni, 7 anni di convivenza e 10 di matrimonio, due bambini di 11 e 9 anni e lei da un anno se ne andata. Adesso é in corso il divorzio, dopo un anno perché ho avuto la brillante idea di sposare una tedesca e di venire in Germania per lei e qui dopo un anno di separazione si puó divorziare.Lei é tornata con un suo ex ragazzo di 20 anni fa e vive 100 metri da me, per adesso i bambini vivono 15 giorni con me e 15 con lei, perché sono anche senza lavoro, infatti l´ho lasciato per far lavorare lei, furbo. Il brutto é che quando ami, si ha fiducia di una persona con cui hai fatto pure due figli e alla fine ti tratta come un vecchio straccio da buttare é difficile rialzare la testa e affrontare tutto quello che segue. La famiglia era tutto per me qui, e qui sono solo, cioé non ho parenti a parte i miei figli.Adesso so che fra un pó perderó anche i miei figli, perché dovró trovarmi un lavoro e loro staranno con la “somara” (ops, mi é scappato)e fare il padre part-time non é la stessa cosa che vivere giornalmente con loro e io li amo, come loro amano me.Il brutto é sapere che a 100 metri da e vive la mia ex famiglia con un´altro uomo e allora sto pensando di tornarmene in Italia, ma ci sono i bambini, di lei non m´importa piú niente, non li voglio ferire (anche se piangevo piú io di loro), e questo pensiero e il mio tormento da un anno, che fare? Comunque credo che avere la coscienza a posto sia molto importante, certo tutti facciamo errori, ma credere di essere delle persone mature e formare una famiglia quando non si é abbastanza responsabili verso i propi figli, beh, questo é abbastanza triste e alla fine che pagano sono i bambini, nati da una persona egoista che non vede oltre che ai suoi interessi.Che tu stai male dimostra che sei una brava persona, con dei sentimenti puri verso la famiglia, hai dei valori e forse hai, come me, incontrato la persona sbagliata che non meritava il tuo affetto, ma la vita ci mette davanti a queste situazioni e noi dobbiamo andare avanti, anche se si vede solo buio all´orrizzonte, bisogna un pó sdrammatizzare la situazione e non cercare colpe che non si hanno.Ti consiglio anch´io di ignorare la tua ex, certe persone ci godono a veder soffrire gli altri, io la ignoro, per me non esiste piú e se esiste é una stron.. , certo che averlo capito dopo 17 anni é un pó tragico, ma é stata un´esperienza, tutto passa e lei é giá passata, quindi va bene cosí. Adesso sono in una specie di ufficio di collocamento per cercare le offerte di lavoro e invece scrivo a te, per dirti che non sei solo, siamo in tanti e ce la faremo, perché in fondo la vita é un dono troppo prezioso, anche nella sofferenza come la nostra ( basta farsi un giro in ospedale per vedere chi sta veramente male ), quindi ti auguro tanta serenitá e tanta forza, perché ce l´abbiamo dentro di noi.Ciao

  8. 8
    botero66roma -

    Grazie Danpag67, e se posso ti vorrei dare anchio un consiglio.
    Rimani con i tuoi figli, cerca di tutto per rimanere vicino a loro, non scappare, non cercare strade facili tipo abbandono tutto e mi rifaccio una vita lontano. Anchio lotto tutti i santi giorni con la voglia di mandare tutti e tutto a rotoli, ma alla fine mi rendo conto che non è giusto, esco mi faccio passare il momento al limite anche pregando Dio di trovare insieme a me una soluzione dignitosa, e poi passato il momento ricomincio sto schifo di vita. Ma ricomincio ricomincio sempre. Dunque anche tu non darti per vinto soffri in silenzio e agisci con intelligenza e sopratutto senso di responsabilità nei confronti tuoi e dei tuoi figli
    Ciao e fammi sapere

  9. 9
    botero66roma -

    Mi serve sfogarmi, si sfogarmi. Anche oggi, come da tanto tempo, la giornate sembra non aver senso. Non capisco perchè non riesca ad accettare la realtà : E’ FINITA, TUTTO FINITO. Questa cosa me la ripeto piu’ o meno da 2 anni, ma non diventa mai consapevolezza, mai.
    E ricomincio a cercare un appiglio per trovare una soluzione ad un problema che se devo dire la verità non so piu’ neanche io quale sia.
    La realtà è questa e io non posso costringerla a cambiare e diventare quello che io voglio. Bho ??? non mi capisco e continuo a girare a vuoto… spero finirà presto….
    Ciao
    botero66roma@libero.it

  10. 10
    Max -

    Ciao, com’è finita? Siete riusciti a venirne fuori? Io sono stato lasciato 6 mesi fa dopo 13 anni, sempre per le solite ragioni.
    Chiedo perchè mi piacerebbe sapere se vi siete ritrovati ed avete riavuto una certa serenità.
    Max

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili