Salta i links e vai al contenuto

Voglio umiliarmi, perché?

Scriverò questa lettera sperando di ricevere qualche consiglio, magari non ne arriverà nemmeno uno, ma magari qualcuno mi distoglierà dalla mia stupidità…
Ho conosciuto un ragazzo circa un mese e mezzo fa, siamo stati insieme, io credevo in questa “frequentazione” ma lui no, me lo ha detto chiaramente e me lo ha dimostrato anche con i fatti, non era presente nella mia vita, gli incontri erano sporadici e abbiamo avuto anche qualche litigio.
Una sera ci siamo visti, sempre su mia richiesta, e ho messo fine a questa storia-non-storia.
Lui non ha battuto ciglio, io ammetto di essere stata un po’ accusatoria, le colpe sono sempre di due persone mai di una in assoluto, ma lui non era interessato a me e dopo aver messo un punto a questa frequentazione non si è più fatto sentire, per niente.
Ora la mia testa bacata perchè vorrebbe chiedergli di riprovarci?
Per avere un’ulteriore umiliazione?
Un’ulteriore conferma che non gli interesso?
Perchè mi sento ferita per non essere riuscita ad entrare nella sua vita come avrei voluto?
Perchè?
Io proprio non mi capisco, e piuttosto che scrivere a lui ho scritto qui, spero solo di avere la decenza di non umiliarmi perchè non è questo che vorrei per me stessa, ma da un altro lato penso di aver lasciato qualcosa di intentato, ovviamente non è la mia ragione a crederlo…
Grazie.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    swami -

    Ciao Guardaminegliocchi, per favore, non farlo, non chiedergli niente! La situazione è abbastanza chiara, a lui non interessa, è anche sparito… Ora sparisci anche te. Ma non per lui, fallo per te, per il tuo orgoglio, per la stima di te stessa! Vedi, sei così forte che sai benissimo che riprovandoci ti umilieresti soltato, e pare non interessarti quasi! Quante persone dopo un rifiuto si chiudono in se stesse e poi hanno paura di ricominciare per non dover più subire qualcosa che ferisce come un no… A te pare non interessare. No cara, dovrebbe interessarti perchè è di te che si tratta, non di lui. Sii ancora un po’ più forte e proibisciti di cercarlo ancora. A volte è più importante avere delle certezze su noi stesse piuttosto che sugli altri. E poi il mondo è così grande, e ci sono così tante persone, situazioni, vite! Quando starai bene con una persona che vede il tuo valore ti dimenticherai di sto tizio, garantito! Standogli ancora dietro oltre a perder tempo rischi di fare la figura di una un po’ disperata e gli ispirerai fastidio e pesantezza, e non penso sia l’immagine che hai di te stessa o che ti piacerebbe dare agli altri. Scusa le brutte parole, scusa davvero! In bocca al lupo e un abbraccio.

  2. 2
    guardaminegliocchi -

    Grazie swami, grazie per le tue parole, dure ma giuste, corrette, nulla da eccepire! Avevo bisogno di qualcuno che mi dicesse queste cose, nonostante io le sapessi già. Fortunatamente mi sono fermata, non l’ho cercato, non gli ho scritto, l’ho solo pensato e pensandolo mi sono chiesta se mi manchi davvero lui o semplicemente una persona accanto… Non lo so e probabilmente non lo scoprirò mai. Mi accorgerò col tempo che valeva davvero poco questa persona. Grazie mille ancora. Di cuore.

  3. 3
    swami -

    Forza Guardaminegliocchi, è vero, a volte il desiderio di condividere le cose belle che abbiamo dentro ci porta a confondere dei ranocchi per principi, ma spesso, quando dopo li baciamo, al contrario della fiaba si trasformano nei ranocchi quali sono! Non per dire che sono brutte persone, ma semplicemente non sono le persone PER NOI in quel momento, non c’è condivisione. Mi dispiace tanto aver dovuto scrivere quel commento, ma a mio tempo, in una situazione simile, avrei voluto tanto che qualcuno m’avesse fermata! Invece quelle stesse parole ho dovuto sentirle da Lui dopo aver tantato tutto, diventando appiccicosa e un po’ insopportabile. Poi successe che io diventai indipendente, ero sempre single, solare e felice, e quando ci rivedemmo, affascinato da qualcosa che non capisco, mi prese la mano e mi disse “ti voglio bene” e accarezzandomi mi fece capire che gli sarebbe piaciuto iniziare qualcosa con me. Dal canto mio gli feci capire che ormai il tempo era scaduto, e arrivati sotto al mio portone (nonostante mi piacesse come la prima volta e avessi una voglia matta di baciarlo), gli diedi due bacioni sulle guance e gli dissi solo “abbi cura di te!”. Siamo ancora amici. Spero ti aiuti un poco. Ciao cara, un abbraccio.

  4. 4
    Valinda -

    Swami che belle cose che hai scritto…anch’io ho vissuto una storia simile alla tua e hai ragione su tutto!!
    Guardaminegliocchi forza segui i consigli di swami, non cercarlo, lasciati alle spalle questa storia. ci vorrà tempo ma pian piano non penserai più a lui… ti faccio un grande in bocca al lupo 🙂

  5. 5
    Andrea -

    Ecco la chiave di tutto questo problema:

    “Perchè mi sento ferita per non essere riuscita ad entrare nella sua vita come avrei voluto?”

    Eh, perché secondo te? Perché il signorino ha fatto costruire un muro di Berlino davanti ai tuoi occhi e fino a quando il tuo orgoglio di donna non riuscirà a superarlo non ti sentirai appagata.

    Se deciderai di fare un passo del genere, ti posso solamente augurare buona fortuna, ne avrai sicuramente bisogno, credimi.

  6. 6
    guardaminegliocchi -

    Grazie per le belle parole, grazie perchè non l’ho cercato, e non lo farò! Grazie per il tempo che mi hai dedicato e per la tua dolcezza.
    Grazie anche a Valinda, a volte la dignità ci dimentichiamo cosa sia, ma quanto sarebbe stato brutto se lo avessi cercato, avrebbe pensato di me cose che non mi rispecchiano. Solo debolezza. E’ passata. Grazie.

  7. 7
    Andrea -

    Mi congratulo con te guardaminegliocchi! Spero vivamente che le tue non siano solamente parole.
    Mi congratulo perché è bello pensare che esistono in questo mondo ancora persone che preferiscono affrontare di petto un futuro ignoto ad una storia “malata”.
    Buona fortuna in tutto e per tutto!

  8. 8
    guardaminegliocchi -

    Grazie Andrea! Anche a te!
    Credo che tu abbia centrato il punto: non voglio una storia malata, voglio semplicemente accanto una persona che riesca a farmi star bene, e soprattutto, essere me stessa, cosa che fino ad oggi mi è sempre stata negata. Ho compreso i miei errori, ho passato l’intero week end appena trascorso a pensare, a riflettere e a criticare i miei comportamenti, non solo i suoi. Gli errori in una storia si fanno in due, io dei miei ne farò tesoro.
    Non lo cercherò, e se mai dovesse per assurdo, e sottolineo per assurdo, cercarmi lui, le cose dovranno andare come desidero io, e mai più farmi trattare come un: “non ho di meglio da fare”.
    Comunque grazie ancora, a tutti!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili