Salta i links e vai al contenuto

Non ho voglia di far l’amore e…

Lettere scritte dall'autore  

Ho già avuto modo di leggere tante lettere di persone nella mia stessa situazione, ma sento quasi il dovere di parlare più a fondo della mia storia.
Ho 24 anni e sono fidanzata da quasi 3 con un ragazzo più grande di un anno; una relazione bella e seria; una di quelle storie in cui progetti casa e famiglia, progetti una vita insieme.
Come ogni storia d’amore tutto è cominciato con passione e voglia di far l’amore in continuazione.
La storia si è evoluta rapidamente e da parte di entrambi c’è stato un grande impegno sentimentale.
Siamo giovani e abitiamo ancora con i nostri genitori e pertanto le occasioni di stare fisicamente insieme si riducono alla fine settimana, quando ci rechiamo in una casa di campagna di sua proprietà.
In questo modo i rapporti sessuali erano limitati al fine settimana; ma non potendo resistere a volte lo facevamo in auto o chiusi in camera nascosti dai genitori, con l’eccitazione a mille tipica di quando stai facendo qualcosa di nascosto.
Beh tutto questo ora è finito. Io non ho più voglia di fare sesso, non sento mai l’impulso di farlo; e non ho voglia né in macchina né quando siamo soli nel fine settimana. Con questo non voglio dire che non lo facciamo, ma non parte mai da iniziativa mia. Inoltre vivo l’atto sessuale come un momento per raggiungere l’orgasmo. Una volta raggiunto quasi mi pesa continuare e non vedo l’ora che finisca.
Pensavo fosse determinato da uno stress lavorativo, ma dopo 4 mesi che ho cambiato lavoro nulla è diverso.
Sono preoccupata per questo e non riesco a capire le motivazioni. Ho voglia delle coccole e lo amo ma perché non sento più voglia di fare sesso? Ormai è un anno e mezzo che va avanti così eppure stiamo insieme da solo 3 anni e siamo giovani!
Non si tratta di una repressione generale perché spessissimo faccio sogni erotici e mi capita comunque di provare attrazione fisica verso altri uomini (ho fantasie sessuali).
Ciò nonostante amo il mio ragazzo e questi pensieri mi fanno soffrire molto perché penso che siano sbagliati. A volte penso che forse dovrei prendere una pausa per capire meglio cosa significhi tutto questo, ma poi quando sono con lui dico a me stessa “ma che diavolo stavo pensando! Come posso trovare qualcosa di meglio?” e poi sono sola e mi tornano le ansie! Ansie di essere sbagliata, ansie di poter perdere tutto per degli stupidi blocchi del mio cervello…

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook Non ho voglia di far l’amore e…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Me Stesso - Sesso

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    dolcevita -

    Ciao Marti, secondo la mia esperienza e quelle delle mie amiche, questo spesso accade quando si assume la pillola anticoncezionale… Potrebbe essere il tuo caso? Penso che anche il limite del luogo e la necessità di confinare questo momento necessariamente al fine settimana potrebbe essere un fattore da non trascurare… In bocca al lupo!

  2. 2
    Riccardino -

    Ciao, volevo chiederti se per te è la prima storia seria con questo ragazzo o avevi avuto qualche esperienza duratura in precedenza.

  3. 3
    Marti -

    Grazie per le vostre risposte.
    Non utilizzo alcun tipo di pillola.
    Solo preservativo.

    Per quanto riguarda relazioni passate..
    prima del mio attuale fidanzato ho avuto qualche relazione di pochi mesi e rapporti occasionali e poi una storia di 2 anni a distanza con un ragazzo toscano. con lui mi vedevo circa 1 volta al mese (a parte l’estate) ma non mi era mai mancata la voglia in quelle occasioni.
    si trattava anche di un tipo di relazione diverso.. sapevo che lui non era follemente innamorato di me e che prima o poi sarebbe finita.

  4. 4
    Riccardino -

    Buongiorno Marti. Ho letto ora la tua risposta e quanto dici afferma una mia, se così possiamo chiamarla, “teoria”. Ciò che ti sta capitando è solo una forma psicologica di rifiuto al sesso e non un effetto collaterale di un anticoncezionale anche perché è la stessa cosa che mi è capitato di provare con la mia, da ieri, ex-ragazza.
    Per me era la mia prima vera storia, durata 6 anni, con scintille sessuali e passionali basate fondamentalmente sull’amore. All’inizio, ad ogni occasione che ci si proponeva, non ci pensavamo mezza volta a donarci l’un l’altro ma poi questa cosa è venuta sempre meno finché… il finale già lo sai.
    Con questo non voglio dirti che la tua storia finirà, anzi, se tieni veramente a questo ragazzo, ti piace fisicamente e anche per i suoi modi, le sue attenzioni nei tuoi confronti e soprattutto corrisponde i suoi sentimenti devi fare di tutto per non mandare all’aria la vostra storia.
    Posso consigliarti quali errori, che ahimè io e la mia ex abbiamo fatto e che non dovrai cercare di non fare.
    Fa che questa tua sensazione sia fonte di dialogo costruttivo: cerca di capire cosa ti porta a questa repulsione e una volta chiara parlagliene, spiegagli le tue ragioni.
    Devi soprattutto capire se tra di voi è solo sesso o c’è una solida base di amore. Non è un discorso ecclesiastico, ma da ciò che ho provato sulla mia pelle, il sesso da solo non basta a tener in vita una relazione stabile e duratura: mi son reso conto che non amavo la mia ex, mi illudevo che non era così e il sesso mascherava tutto.
    Per concludere, non sono uno psicologo o un analista e non posso dirti cosa è giusto o meno, ma questi pochi consigli che ho voluto darti spero ti si rivelino anche utili per portare avanti la tua storia con questo ragazzo.
    Un’ultima cosa: come ben sai il sesso è una cosa meravigliosa e tanto, tanto gratificante soprattutto quando la si condivide con una persona che la pensa allo stesso modo; cerca di capire cosa ti da fastidio nel sesso e non dare come spiegazione che è il sesso stesso a darti fastidio.
    Spero di non averti annoiata e che posso esserti stato d’aiuto.
    In bocca al lupo e se hai bisogno chiedi pure; sarò felicissimo di aiutarti.

  5. 5
    dolcevita -

    Figurati Marti :), comunque per aiutarti a capire meglio mi verrebbe da farti un sacco di domande, ma questo argomento è tanto pesonale e forse sarebbe indelicato da parte mia, in ogni caso, volevo chiederti se hai qualche idea sul perchè ti succeda questo da un po’ di tempo a questa parte?

  6. 6
    Marti -

    Carissimo RICCARDINO: sono più che convinta che si tratti di qualcosa di psicologico e l’ansia sull’argomento mi è salita da quando ho cominciato a pensarci.. non riesco a pensare ad altro che a questa cosa e viverla come un problema enorme! così tanto che già ieri sera ho voluto parlare con lui.
    Mi fa questo effetto il mio ragazzo. Ho sempre voglia di dirgli tutto, non riesco proprio a nascondergli niente. Ho provato a spiegare le mie sensazioni e le mie ansie, ma come potrai capire come posso spiegare a lui qualcosa che non riesco a capire io stessa?
    gliene ho voluto parlare perchè se io mi sento a disagio non provando attrazione sessuale verso il mio ragazzo, lui magari mi nasconde una sofferenza in tale ambito? volevo capire cosa pensasse eppure sembrava così tranquillo..
    Gli ho detto molte cattiverie proprio perchè la sua reazione non mi tranquilizzava eppure anche lì non si è scomposto! mi ha detto che mi sto facendo solo un sacco di paranoie perchè nella mia vita va tutto bene e io caratterialmente devo sempre avere qualcosa di cui lamentarmi.
    è normale che per me sia un vero problema o sto solo esagerando??
    mi sento male solo a pensarci perchè la nostra relazione contrariamente a quanto affermavi non è basata affatto sul sesso, ma soprattutto sull’amore e su progetti futuri.
    e allora perchè queste crisi? perchè faccio sogni erotici o comunque fantasie sessuali su altre persone?

    Qui mi ricollego anche a DOLCEVITA (grazie).
    Di domande in testa ne ho 5000 e la maggiorparte delle quali senza risposta. a volte mi domando se forse son diventata troppo seria tutto d’un tratto, se forse mi piacerebbe essere piu trasgressiva.
    A 21 anni ho iniziato a lavorare e ho conosciuto lui (non sul lavoro).
    Prima di quei giorni son sempre stata una casinista. Poi d’un tratto dopo questa “bellavita” che non ti porta niente a livello personale ho di botto avuto tutto. Il lavoro, l’amore e ne sono stata felicissima.
    anche perchè lui è un ragazzo stupendo, serio, dolce.

    a volte mi capita di sentirmi annoiata, che potrei fare tante altre cose, ma poi mi passa perchè il solo pensiero di perdere una persona come lui mi spaventa tantissimo.

    Mi sto solo facendo tanti problemi per nulla! non lo so nemmeno io..
    .. e per questo vi chiedo scusa se il mio discorso non ha nessun filo logico, ma proprio non riesco nenache io a esprimere bene quello che penso.

  7. 7
    Riccardino -

    Cara Marti, non devi affatto chiedere scusa. Forse non ho trovato le parole adatte e non sai quanto mi duole la tua situazione: è un clima inspiegabile, non sai la causa ma vuoi risolvere il problema, ne vuoi parlare ma non trovi le parole e anche a me che adesso ti sto scrivendo mi fa male perché non solo si è impotenti con se stessi ma persino con la persona che ami o amavo io.
    Si, è vero che ti ho suggerito di parlargliene, ma prima devi capire cos’è che ti fa stare male e lo so che non lo sai perchè non lo sapevo neanche io. Ti fai la solita domanda, ma se io lo amo e lui mi attrae perché ho questo blocco???
    Io posso dirti della mia esperienza; ho capito che soprattutto le insicurezze della mia ex mi hanno portato ad odiare i rapporti sessuali con lei e dopo tanto star male non avevo più voglia anche se lei prendeva le iniziative allora alla fine ho detto a me stesso: bene, le sue incertezze sono queste quindi cerchiamo di non dargliele e negli ultimi tempi mi ero un pò sbloccato; non più di tanto è vero, ma almeno non mi facevo più le paranoie.
    Scusa se te lo ripeto o ti insisto su questa cosa: isolati un po’ e rifletti su te stessa; so che è dura ma se di mezzo c’è una storia seria ne vale la pena. Analizzati, scopri i tuoi dubbi, ma cercali anche in lui e vedrai che il problema diventerà visibile e capirai come affrontare pian piano la situazione e riabbracciare la vostra vita sessuale.
    Spero che almeno questa volta possa averti aiutato, comunque se ti va di parlarne scrivi pure.

  8. 8
    Colam's -

    Non si se userò le parole giuste , ma secondo me tu hai la crisi da “oddio adesso si fa sul serio, mA sono sicura di dove sto andando ? “.

    Detto male : hai il lavoro, hai il ragazzo perfetto , prendi e metti in saccoccia senza pippe mentali …

    A volte si ha paura di imboccare “definitivamente” una strada anche se e’ proprio quella che volevamo imboccare .

  9. 9
    dolcevita -

    Cara Marti, vorrei fare una riflessione su questa frase: –a volte mi capita di sentirmi annoiata, che potrei fare tante altre cose, ma poi mi passa perchè il solo pensiero di perdere una persona come lui mi spaventa tantissimo.–
    Forse ti capisco, è come l’inquietudine che viene quando vedi che “ora si gioca sul serio”, che ti stai infilando in situazioni che ti fanno stare bene e ti fanno sentire realizzata, ma allo stesso tempo richiedono dei “sacrifici” di varia natura. E lo stare con qualcuno “sul serio” implica diversi tipi di “sacrifici”, che certo, per amore si fanno ben volentieri, ma che comunque danno l’idea di una limitazione della propria libertà personale.
    Il malessere del non aver voglia di fare l’amore è una spia che si è accesa, è un allarme che il tuo corpo ti sta lanciando per farsi sentire e ascoltare. Per esperienza ti dico di non sottovalutare mai questi messaggi del corpo, che comunque sta cercando di dirti “hey, c’è qualcosa che non torna!”.
    Ora vediamo questa inquietudine sul fare tante altre robe, che invece presumo che non fai, solo perchè stai con lui. Forse questo è un problema, perchè comunque limitarti a questo modo non ti fa sentire viva, realizzata, felice! Non so se son limiti che ti poni da sola, o che ti poni rispetto a quel che a lui dà fastidio… Magari parlatene insieme, digli in che ambiti ti senti limitata e in che occasioni. Poi forse sarebbe opportuno stabilire dei confini, dove inizia e finisce “io” e dove inizia e finisce “noi”. C’è da negoziare tanto, per non soffocare l’io e non impoverire il noi. Sarebbe un peccato rinunciare a una parte di sé, o a dei desideri solo perchè si sta in coppia… Secondo me quando succede, non porta mai a niente di buono e anche la coppia si sfascia. E’ meglio parlare appena i problemi si presentano, secondo a mia esperienza questa strategia è la più fruttuosa.

    Ora vorrei parlare della paura di perderlo: io penso che quando ci si ama, si superano tutti i problemi. Tantissime volte basta solo un po’ di cura. Tenersi la mano e parlare, sinceramente, senza nascondere niente. Essere onesti e sinceri è forse la cosa migliore. Alla fine siete innamorati, e se state insieme ci sarà un perchè, come dice il buon Cocciante. Quindi penso debba fare un qualcosa di tanto brutto per perderlo e farti lasciare da lui, e spero non sia così permaloso da “lasciarti” solo per aver parlato di quel che senti. Quindi Marti, forse questa è una paura infondata, certo dipende dal suo carattere.
    Tante volte tendiamo a sottovalutare gli uomini, credendo che forse a capire alcune robe non possono arrivarci.
    Beh, per la maggior parte dei casi abbiamo ragione (hihihihi!), ma per fortuna tante altre volte ci sorprendono in positivo e dimostrano di aver capito, e cambiano atteggiamento, e migliorano dopo che si discute e si spiega tutto per bene.
    Dimmi che ne pensi, un caro saluto 🙂

  10. 10
    Michele -

    Ciao Marti, mi piacerebbe poterti aiutare perchè vorrebbe dire che potrei aiutare anche me stesso. Io sto vivendo la tua stessa situazione, solo che la vivo nei panni del tuo ragazzo. Dopo i primi mesi nei quali lei era molto intraprendente, si è praticamente spenta. E’ un bel pezzo (più di un anno) che non ha più voglia e varie discussioni non sono servite a nulla..ha raggiunto la pace dei sensi. Posso farti una domanda? A parte l’attrazione verso altri uomini, ti capita comunque masturbarti? Cioè la tua assenza di desiderio è totale o la voglia di provare piacere resta? Te lo chiedo poichè la mia ragazza è spenta totalmente, non fa nulla nè con me nè da sola,questo mi fa preoccupare perchè ho paura che ci sia in lei qualche cosa a livello ormonale che non funziona.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili