Salta i links e vai al contenuto

Dico basta a un uomo che non sa amare

Mi sembra impossibile che tu non abbia bisogno di sentirmi. Non resisto, vorrei chiamarti, sapere come stai e mi fa impazzire il fatto che non sia tu a farlo.
Vorrei sapere dove sei, come ti muovi, se stai bene, male, se mi pensi se ti manco anch’io.. ma sto cercando di essere forte, di non farmi trascinare dal vortice dei pensieri e sono tanti dentro alla mia testa, tanti da far male.
So che dovrei riuscire a far montare la rabbia in me e dirti che mi hai perso per sempre, che non voglio più vederti, che sei un bastardo di quelli che quando te ne liberi dovresti brindare ma non è proprio così. Io ti amo, da morire, come si fa a fingere che non sia così, che le cose possano cambiare in poco tempo, in pochi giorni.
Io prego Dio perché mi dia una mano, perché mi faccia superare questo momento, perché continui ad intensificare la presenze delle persone che mi stanno accanto e che mi stanno dimostrando il loro bene.
Se tu mi chiamassi adesso io ti risponderei con il cuore a mille e con la gioia di sentire la tua voce, con la speranza che forse potremmo farcela ancora, avere un’occasione, un ‘opportunità. Ma questo tuo silenzio mi fa capire che tu non vuoi niente da me, non più. Quello che ci siamo dati anche mercoledì scorso non ha valore, non per te, è stato solo un momento di godimento e nulla più.
Io spero di avere un’opportunità per la mia vita, di vivere, di essere contenta, felice perché credo di meritarlo, perché lo voglio. Voglio svegliarmi felice, accanto alla persona che amo e non mi interessano i sacrifici e le rinunce che dovrò fare, voglio che questa persona mi stia accanto, sia onesta, fedele, leale.
Penso che tu mi abbia raccontato un’infinità di bugie, davvero tante, non so se potrò perdonarti per questo, forse non vorrò neanche perdonarti. A volte giudichiamo le altre persone per le azioni che fanno, per i comportamenti che tengono e non ci rendiamo conto che noi o chi ci sta accanto fa cose ben peggiori.
Uomini senza attributi che si nascono dietro a mogli, figli, fidanzate pur di non assumersi le proprie responsabilità pur di non mettere in discussione le loro mancanze, il loro modo di essere: falsamente presenti nelle loro famiglie.
Una scende a compromessi pensando che così si merita il rispetto e l’amore della persona che ha accanto. Già, rispetto ed amore ed invece arriva un bel giorno e quella persona che fino a qualche gg prima ti aveva fatto un’infinità di promesse non c’è più, si è sbagliato e non ha più progetti con te e forse non li ha mai avuti e non ha mai trovato il coraggio di dirti come stavano le cose… perché finché il castello durava era meglio per tutti, soprattutto per lui. Lui che se ne frega di te, delle tue lacrime, della tua disperazione. Lui si è tenuto tutto, in un certo senso anche te, con la tua fragilità e la tua dedizione a lui.
Io dico basta a tutto questo male, dico basta ad un uomo che non sa amare, egoista nei sentimenti, che utilizza la sua forza per apparire, alla ricerca di una perfezione fisica senza senso perché manca di struttura sentimentale, di rispetto e dedizione all’Amore, quello vero.
Ci sono persone che passano sopra ai sentimenti degli altri, imperterriti, coperti dall’infondata convinzione che il loro modo di agire sia una grande dimostrazione di altruismo, di rinuncia, di forza di volontà. E’ molto più duro alzarsi tutte le mattine e lottare per quello che si crede, lottare duro e con tenacia che arrendersi alla vita, alle avversità. Tutti uguali questi uomini, sembrano fatti con tanti stampini, tornano dalla moglie con la coda tra le gambe e sono disposti ad umiliarsi, a castrarsi, a non fare troppo rumore, a tornare a far parte dell’arredamento pur di non dover dar spiegazioni, lottare, vivere.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

24 commenti a

Dico basta a un uomo che non sa amare

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    cassandra8 -

    …Sono senza parole “robse946″…Mi sembrano parole mie…La mia stessa situazione:la stessa dalla quale sto cercando di uscire…Beh che dire,gli uomini si sono tutti uguali e me ne dispiaccio in quanto vorrei che questo mondo avesse ancora persone mature e leali…Vorrei tanto che i figli e la moglie non fossero più scusanti dopo le molteplici promesse che si sono andate a far benedire…Vorrei che i momenti intimi non fossero solo appagamenti e che ciò che ho provato io l’avesse provato anche lui…Vorrei tanto che le persone fossero più responsabili,coscienziose,che non illudono e che non si arrendono alle prime difficoltà quando soprattutto vedono che dall’altra parte c’è qualcuno di cui possono fidarsi,poichè glielo si è stato dimostrato in tutti i modi.Vorrei solo che ci fosse più dialogo,rispetto e quel senso di venirsi incontro per il bene della coppia.Mah,valli a capire gli uomini!Spero che anche tu riesca a mettere da parte il signorino in questione e a riprendere la tua vita al meglio.

  2. 2
    venere -

    Poco da dire dopo di te…cosa Ti aspettavi? Sono fatti così, il mio è tornato dalla fidanzata che non ama perchè lo fa stare tranquillo! TRanquillo di tradire. Auguri:)

  3. 3
    robse946 -

    Ciao ragazze. Grazie per il vs. pensiero! Un abbraccio.

  4. 4
    demon -

    Fate pena! Vivete e crescete con questa boiata dell’amore nel cervello,
    vi fate il lavaggio del cervello, giorno dopo giorno, tra di voi (donne)
    fin da quando siete bambine! Noi cresciamo pensando a tutt’altro, non ci
    pensiamo minimamente a quella robaccia, voi ci crescete così, perché
    siete voi donne che quando siete mamme ci crescete in modo diverso con
    frasi tipo “Queste non sono per maschietti come voi!” oppure “Che ne
    sapete voi dell’amore! Va’ a giocare va’!” e poi vi meravigliate se non
    sapiamo cosa sia l’amore! Ma datevi una regolata!!!

  5. 5
    Oxford69 -

    Brava !!!
    Il mio augurio e’ che tu ti possa in qualche modo esserti scaricata .
    Quello che avevi da dire e’ stato detto……..ma ora ??
    Ho letto attentamente quello che scrivi, l’ho letto al maschile (psiche opposta alla tua ) di un uomo ormai grandicello 45 anni che da 10 ama una donna ( libera+figlia di 17anni )Io Milano , Lei Bologna mentre io sono separato in casa da 8 anni con figlio di 14.
    Quello che e’ capitato a te , alla fine di gennaio e’ capitato a me e ora come un pirla ne soffro e non so cosa fare.
    Questo per dirti che ho apprezzato molto quello che scrivi e ti auguro di poterne uscire, ( magari trovando un punto di incontro ) oppure parlarne con qualcuno non di parte per capire i tuoi possibili errori. Ciao Daniele

  6. 6
    robse946 -

    Ciao Daniele, ti ringrazio per il commento. So di avere le mie responsabilità in questa storia… che era spostato lo sapevo dall’inizio e sicuramente l’errore più grande è stato credere che l’Amore avrebbe vinto su tutto! Io ti chiedo però, perchè un uomo decide di vivere separato in casa (ammesso che sia possibile)? E’ solo per i figli o c’è anche una buona dose di immaturità sentimentale e di comodità?
    Sarò felice di leggere il tuo commento.
    Un abbraccio. Roberta

  7. 7
    sara -

    bene
    sono nella tua stessa situazione..
    il mio lui non sa amare, non sa cos’è l’amore ne cos’è l’affetto.
    vuoi sapere cosa pensa della consorte?
    è un comododo appoggio

    che amarezza io sono distrutta, l’ho lasciato.

  8. 8
    sarah -

    demon … sei il classico insensibile che non ha di meglio da fare che rompere …. a chi si sta sfogando e dai pure la colpa alle mamme?stai fuori!

  9. 9
    Alessio -

    Oddio, te parli di uomini ma io (che sono un’uomo) mi ritrovo nella tua situazione con la mia fidanzata.
    lei è fredda di natura, e questo mi fa soffrire un po’, ma in questo modo i (rari) gesti di affetto li sento di più.
    Anche io vorrei una donna più dolce più affettuosa…vorrei che a volte fosse lei a cercarmi, perchè non lo fa? come dovrei comportarmi con lei?
    Anche voi donne sapete essere fredde e farci soffrire,quindi non prendetevela con noi.

  10. 10
    Oxford69 -

    Ciao Roberta
    Io ho deciso di rimanere in casa perche’ mio figlio era piccolo e crescendo avrei dato a lui e me stesso un dispiacere molto grande.
    Poi il vero problema era che io sono su Milano e lei su Bologna. Fossimo stati tutti e due sulla stessa citta avrei avuto motivazioni diverse.Forse paura !! Paura di dovermi mettere in uno schifo di casa in affitto e iniziare una guerra con la madre di mio figlio.
    Posso rispondere allora che c’era e c’e’ un mutuo da pagare ( lo pago io ) e finanziariamente un affitto su Milano era troppo.
    Vedi cara Roberta, penserai che le mie sono tutte e solo delle giustificazioni che do’ a me stesso.Forse si, forse no. Ma questo e un problema dei 10/ 20 faccio per dire.
    Dimenticavo cara Roberta…….a Bologna io non ero semplicemente un ospite !!! In dieci anni ho contribuito a toglierla dai casini ( finanziari ) a cambiare casa da una bella ad una ancora piu’ bella e cosa importante per me , continuare a starle vicino nel rispetto e nella fedelta’. Non era semplicissimo , anche perche lei aveva il suo caratterino. Bo !!! Potrei parlarti per ore , ma i caratteri a mia disposizione sono finiti.
    Un abbraccio. Daniele

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili