Salta i links e vai al contenuto

Uomini… ma perchè non chiamate?

Lettere scritte dall'autore  elisa2013

Oggi parlando con mia sorella ci siamo confrontate su una cosa comune; una cosa che capita in molti casi..
Quando si conosce un uomo, in qualsiasi contesto.. perchè poi il tipo o non chiede il numero o se lo chiede scrive solo messaggi per altro su whatsapp o facebook ma nessuna telefonata? Oppure addirittura si ci scambia facebook e si arriva all appuntamento senza neppure uno straccio di telefonata?! Bè ma ci siamo sentiti su fb!
Io allora ho deciso stacco whatsapp e torno al buon vecchio metodo: mi vuoi? alzi il telefono!
Sarà, ma io credo che l emancipazione femminile faccia delle donne la parte più aggressiva, e l uomo si senta schiacciato, corteggiato, scelto insomma con la sindrome del tronista!!! Questa presa di coscienza mediatica che mostra donne scannarsi per un pezzo di carne n tv (ovviamente tt studiato e recitato ) nella realtà viene riprodotto senza pietà! Così la povera sventurata ogni gg quando sente il tipo spera o che lui le chieda il numero oppure che la chiami.. e invece è più facile rinunciare a quella telefonata! A detta così sembra facile: chiamalo tu! Ma perché io donna devo fare una cosa che a mio parere è tipicamente maschile?!Cioè almeno la prima telefonata deve almeno farla lui.. poi in un rapporto nn si conta il numero delle chiamate ci si vive, ci si scopre.. Eppure sembra sempre cos difficile arrivare a quel punto.. Insomma tt si blocca prima. Voi cosa ne pensate?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Uomini… ma perchè non chiamate?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Gabriele -

    Ciao elisa

    Siamo negli anni della rivoluzione tecnologica e culturale, in concomitanza con l’emancipazione femminile.
    Un tempo, paradossalmente c’era molta più comunicazione tra le persone di oggi e per comunicazione intendo quella che avviene mentre ci si guarda negli occhi.

    Oggi, accendi il pc, o il telefono e comunichi, in svariati modi.
    Un tempo, non era tutto così immediato; ci si incontrava in piazza.
    Si incontravano amici, amici degli amici e amiche degli amici.
    Era per così dire tutto molto più spontaneo, improvviso, naturale.
    Se una persona ti piaceva, avevi poche possibilità di rivederla, quindi c’era molta più propensione per un approccio.
    Oggi, basta cercare tra le amicizie e chiedere l’amicizia e con una banale scusa mandare un messaggio ed avere il numero.

    Personalmente se fossi una ragazza o una donna, diffiderei da chiunque mi chieda un’amicizia.
    Non è una persona con gli attributi.
    L’uomo un tempo aveva la stessa propensione per l’approccio, per la conquista che ha oggi, solo che un tempo, probabilmente era più pragmatico, meno paranoico e più stimolante.
    Oggi, chi più chi meno, ha problemi.

    L’emancipazione femminile ha portato, alla scoperta la sua parte maschile, che in qualche modo disorienta l’uomo.
    La donna è più sicura e l’uomo meno.

    Altro fattore,la promiscuità.
    L’emancipazione femminile, è un’arma a doppio taglio, perchè ha permesso a molte più donne di manifestare la propria libertà sessuale come meglio credono, quindi mentre un tempo c’era più castità, ora fare sesso è più facile, anche per gli uomini.
    Quindi si impara un copione e lo si rispetta fino in fondo, per arrivare a quell’obiettivo.

    Giusto o sbagliato? Non spetta a me scriverlo.
    Gli effetti sono su questo sito.
    Cuori spezzati, gelosie, paranoie, amori clandestini, incomprensioni.

    Per tornare alla tua critica, giusta, affermo che se si sudasse di più una cosa bella come il sesso, probabilmente si starebbe meglio.

    Ora ti pongo io una domanda.
    Come reagiresti se il ragazzo con cui esci ti comunicasse che il sesso, non è la priorità?

    Ciao

  2. 2
    JERRY -

    Ciao io mi chiedo la stessa cosa di voi donne,io ho un rapporto bellissimo con una ragazza da qualche mese,questa mia amica però da due settimane è sempre strana,vaga.

    L’ho chiamata più volte,io sono uno all’antica nn uso what’ app o cazzate del genere.

    Lei mi ha detto ti richiamo,poi mi ha detto ti richiamo anche ieri appena sto meglio tutte cose del genere. mi chiedo se siano scuse o meno anche noi nn vi capiamo,e cmq o l’uomo o la donna se la tirano nela corteggiamento questa è un’amara realtà..

    Ora ti consiglio chiama tu fregatene ascolta il cuore,poi se vedi che l’altro tentenna ha scuse ecc lascia perdere,una volta può starci ma se uno ha sempre impegni o scuse allora salutalo.

    Nel mio caso starò giorni senza farmi sentire poi la chiamerò io ma di certo dovrà darmi una spiegazione plausibile,nn si passa dal sentirsi ogni giorno al non sentirsi più bò anche per noi siete tutto un casino..

  3. 3
    Joshua -

    Elisa, non lo so. Tendo a pensare che i mezzi di comunicazione in fondo non siano così importanti. Solo parzialmente sono d’accordo con Gabriele: quello che dice sull’incontrarsi in piazza, su ciò che si diceva ‘avere una comitiva’, sull’eco culturale che aveva una serie televisiva semplice come ‘i ragazzi del muretto’ (preistoria), è vero. Ma è anche vero che ti dovevi affidare al telefono fisso di casa, che magari era l’unico sia a casa tua che a casa sua, che ti cercavi un attimo di privacy dai tuoi e che magari ti rispondeva suo padre o sua madre: e allora preferivi gli ‘appostamenti’, i ‘passavo qui per caso’, le feste appositamente organizzate per far venire quell’amica dell’amico del compagno di scuola o di università che ti interessava (e che poi neanche veniva). Questo per dire che l’interesse all’approccio poi passa per il mezzo che si ha a disposizione; e se non passa, probabilmente vuol dire che non c’è. La virtualizzazione semplifica l’affrontare le due diverse paure che uomini e donne hanno, secondo me, rispetto all’approccio, rispettivamente la paura di prendersi un rifiuto e quella di essere ‘usata’: in fondo su FB o su WA non siamo noi a essere rifiutati o usate, ma i nostri ‘avatar’. La telefonata già coinvolge di più, si sente l’emozione della voce, si ha meno tempo per pensare alle parole da usare, non si possono usare ‘emoticon’ per sfumare o accentuare un’espressione e quindi evitarne una possibile ambiguità. Incontrarsi di persona è poi rendersi molto vulnerabili e nei casi in cui ci si incontra in pubblico è anche subire la pressione sociale. Sia la telefonata che l’incontro dal vivo ci rendono reali e come tali ci preoccupano di poter apparire meno che perfetti. Se ti devo dire la mia recente esperienza, tra l’altro in un momento molto delicato per me, io ho usato tutti i mezzi. Nella recente fine della mia storia, con lei che se ne è andata con uno più giovane (di lei, non solo di me), ho usato FB per sfogare la tristezza con commenti generici, lei ha usato WA per interrompere il silenzio che mi ero imposto con lei, una telefonata (voluta da me dopo suo ennesimo input su WA) per fissare un incontro e poi l’incontro per chiudere e rimanere almeno in rapporti decenti. Avrei alternativamente potuto scrivere il mio dolore su un muro reale, lei avrebbe potuto lasciarmi messaggi sul parabrezza della macchian con scritto ‘perché non mi parli’, sarei potuto andarle sotto il lavoro alla sua uscita e avere…

  4. 4
    Joshua -

    lo stesso incontro. Alla fine i mezzi sarebbero cambiati, ma la sostanza no. Mi preoccupano di più altri elementi che influenzano la sostanza, come una sottocultura femminile, fatta di libri, film, telefilm e riviste, oltre che di conciliaboli tra amiche e parenti, che, spesso malinterpretando culture che non sono la nostra e contesti che non si conoscono fino in fondo, spingono sulla perdita di valore di qualsiasi relazione rispetto alla pretesa, al diritto, al dovere di lasciarsi andare a nuove emozioni, ignorando il calpestare i sentimenti altrui. Questo sì, è molto peggio dell’influenza di FB o WA.

  5. 5
    Andrea -

    “ma io credo che l emancipazione femminile faccia delle donne la parte più aggressiva, e l uomo si senta schiacciato, corteggiato, scelto insomma con la sindrome del tronista!!!”
    L’uomo corteggiato?! Ma quando mai! A meno che uno non sia un figo ben sopra il livello medio ciò che hai descritto non capita praticamente mai, salvo rare eccezioni.
    Anzi, spesso ti trovi ad avere a che fare con ragazze smorte/passive, con le quali se non fai tu ogni passo sembrano incapaci di ogni azione.
    Magari foste un pò più attive come accade all’estero!
    Per cui molto probabilmente il ragazzo in questione non è interessato a te o è estremamente timido.

  6. 6
    Hurin -

    @ Elisa

    Scusa ma nn ho capito qual’è il problema…

    Lui ti scrive, anzichè chiamarti?!?! E allora!?? SI vede che preferisce così… se tu preferisci altro diglielo oppure chiamalo tu!

    Che palle… tutte ste donne, che vogliono sempre ciò che vogliono loro! Vogliono la parità, ma mai a fare una mossa, mai a dire le cose come stanno… sempre solo a dire: “lo voglio così, lo voglio colà…” e se ci provi sei un maiale, se nn ci provi nn sei uomo… se chiami sei invadente, se scrivi sei un pezzente, sei fai il figo te la tiri troppo, se nn lo fai sei uno sfigato… ma bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    E poi alle feste, nei locali.. state li belle statuine, aspettando che qualcuno abbocchi, per poi umiliarlo quando viene a provarci… per la serie “mi hanno detto che devo tirarmela 1pò, anche se nn so perchè”…

    Bahhh contente voiiii!

  7. 7
    Teorema -

    Ciao Elisa,
    ti parlo da ragazza ma vorrei lo stesso lasciarti un commento.
    Anche a me è successo di conoscere ragazzi con i quali magari (apparentemente) lì per lì si stava instaurando un bel feeling però la cosa non è andata oltre e non mi hanno chiesto il numero, altre volte mi sono fatta coraggio e l’ho chiesto io per vedere il seguito.
    In base alla mia esperienza, non è mai stato un buon segno…o meglio, in quei casi tutt’al più ne è nata un’amicizia.
    Per molti la prima impressione la fa da padrona, se gli piaci subito e parecchio si sbilanciano eccome…tanti facendo così si sono presi cantonate colossali (spesso le apparenze ingannano)…e sì, ti chiedono direttamente il numero se il rischio è quello di non vederti più.
    Se invece in loro smuovi solo un tiepido interesse, diciamo che magari se la prendono con comodo.
    Non telefonano perché non gli manca sentire la tua voce e il messaggino è meno impegnativo, meno emozioni da camuffare, nessun silenzio imbarazzante da coprire. Ci sono anche personaggioni particolarmente ‘braccino corto’ che non vogliono spendere soldi in chiamate e se possono lasciarti un messaggio gratis tanto meglio (c’è anche chi effettivamente non ha grandi disponibilità economiche, ma allora lì ci si viene incontro). In rari (rari) casi ci sono anche i (veri) timidi, che aspettano solo un cenno di consenso da parte tua. Ogni caso è a sé.
    Alla fine penso che gli uomini siano semplici: se gli piaci molto te lo fanno capire subito; se gli piaci così così e ti vedono troppo presa, perdono facilmente interesse; se titubate entrambi sul da farsi, è ancora tutto in ballo (però è più no che sì, a meno di sconvolgimenti vari).
    Quando ti mandano segnali poco chiari, meglio non intestardirsi nè cercare di giustificarli in ogni modo…per mia esperienza è tutta fatica sprecata.

    Per Gabriele: so che odi le generalizzazioni, qua e là me n’è sfuggita qualcuna per forza di cose…
    Rispondo anch’io alla tua domanda, penso che uno così me lo terrei stretto.

  8. 8
    RedGirl -

    Elisa, non vedo tutto questo problema, l’importante è che si faccia sentire e magari alcuni se la cavano meglio con il messaggino piuttosto che la chiamata, magari non è un tipo loquace, o non ha voglia di spendere soldi, tutto può essere!
    L’interesse valutalo quando lo vedi di persona, in ogni caso, goditi la storia per quella che è non farti paranoie inutili!!
    P.s. molto spesso per velocizzare preferisco anche io il messaggio alla chiamata, non c’è un motivo, mi sembra più immediato!

    JERRY: non sai se questa ragazza ha veramente dei problemi nella sua vita? Famigliari, economici etc..? Perchè se avete un bel rapporto dovresti essere a conoscenza di certi fatti che le sono accaduti.
    Io ti consiglierei di provare a fare un ultima chiamata nella quale le dici che se ha dei problemi tu per lei ci sei, che le sei accanto, è una cosa che molte persone hanno bisogno di sentirsi dire.

    Baci.

  9. 9
    camy -

    sono d’accordo con gli uomini che hanno scritto.

  10. 10
    IO -

    Uomini? direi ragazzini..
    quanti anni hanno questi che chiami “uomini”?
    perchè un uomo non ti manda le faccine su facebook.. ti telefona

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili