Salta i links e vai al contenuto

Una unica “relazione” nella mia vita.. ed è finita

Il prologo… di due anni fa è qui ..
33 anni, vergine e triste
prima leggetelo 🙂

Rieccomi.. sono passati quasi due anni.
Mi riconosco ancora tantissimo nel mio primo post. Anzi sono peggiorato. Esco sempre di meno e devo dire che questo non mi dispiace piu di tanto. Forse come diceva un utente “restare immobili è la tattica di difesa piu grande del mondo” beh, forse mi ci rispecchio.
Ma il punto piu dolente è la famosa ragazza. Innanzitutto aggiungo i particolari che avevo omesso. In primis e che e una mia collega. E secondo che suo marito era praticamente sempre fuori citta per lavoro. Questo ha sicuramente facilitato il fatto che potessimo vederci senza limiti i tempo e di spazio.. a parte i weekend. E per tanto tempo. Anche se la forte amicizia è nata prima di queste trasferte del marito, ed era nata sinceramente, ma probabilmente la scossa decisiva, almeno da parte sua, era la lontananza del marito. Io in fondo dentro di me lo ho sempre saputo, ma è stato cosi bello illudersi.
Insomma per farla breve.. è alla fine successo. Che lei volesse venire a letto con me. È stata una notte … l’ennesima passata avvinghiati in macchina.. mi ha chiesto di venire da me.
E qui forse è nato un altro mio problema… premetto che e stata una notte bellissima per me… e credo proprio anche per lei. Per me un sogno avere una ragazza nel mio letto per la prima volta nella mia vita. Ma… non sono riuscito a farlo. Già… nn sono riuscito. Sicuramente l’imbranamento ha giocato tanto. Ma.. niente erezione soddisfacente.. soprattutto tentando di mettere i preservativi, un disastro.
Avevo gia paura di cio / un quasi “sentore”… da tanto tempo. Essendo completamente astinente da sesso, lo ammetto.. ho abusato di pornografia (con soddisfazione) in da quando ero liceale.. ma da tempo non mi dava piu stimoli- godimento- erezioni al top… chissà se è stato questo abuso a diminuire la mia libido.. e quindi a influenzare anche il mio rapporto con lei?
Stranamente… mi eccito terribilmente per un bacio, o una carezza… uno sguardo… adoro i preliminari, di qualunque tipo.. e invece mi sono svuotato al momento dell’atto. Mi sono autoconvinto che il sesso in sé abbia perso di significato a causa della troppa pornografia. Potrà essere cosi? E invece l’eccitarmi per una persona che mi guarda o che dimostra interesse per me… potrebbe essere dovuto al contrario? ovvero alla mancanza di affetto che ho sempre avuto?
Comunque sia… la mancanza è stata non solo quella notte…. Ma anche in tutte le successive… si perché questo non ha impedito che la nostra storia continuasse, con uguale intensità. Lei mi cercava sempre con regolarità… e provava anche piacere fisico a suo modo.. solo strusciandosi su di me. Piacere totale.. al punto di venire regolarmente… grande motivo di soddisfazione per me. Tanto soddisfacente da nn importarmi, se io non venivo allo stesso tempo. E poi i baci… sempre i miei preferiti. Sempre intensi.. passionali.. infiniti. Se ci penso ancora adesso mi pervade un senso di malinconia e felicita allo stesso, intenso livello.
Mi piacerebbe sentire la vostra opinione su questo aspetto “sessuale”. Perché adesso ho un preconcetto che non ce la potrò mai fare con un’altra donna, sempre se verrà.
Ma ora passo anche alla parte più “romantica”.
Si perché c’è stato un momento.. limite. Che quelle parole dalla sua bocca sono quasi uscite. “forse mi sono innamorata di te”. “devo prendere delle decisioni”.
La decisione, forse la avrete capita dal tono del messaggio, non è quella che avrei desiderato. È finita dopo le ultime vacanze estive. L’ultima notte insieme è coincisa con l’ultima giornata di lavoro. Poi agosto non un messaggio… e da settembre… mai piu niente tra di noi.
Lascio perdere i dettagli dell’affievolimento del rapporto… il non vedersi più ha affievolito la nostra intesa… io non ho più voluto assecondarla nel suo doppio gioco, e lei si è progressivamente distaccata. Fino all’epilogo più scontato… circa un mese fa ha annunciato di essere al terzo mese di gravidanza. La cosa ovviamente non mi ha sorpreso piu di tanto. Pur rimanendoci malissimo… pensavo in un primo momento di farcela. Ma invece ogni giorno e stato peggio. Ragazzi sono disperato.. lei è al settimo cielo e non fa niente per nasconderlo. Io ho un misto di malinconia, delusione e rancore… che non riesco a superare.

Perché in fondo la amo e nn riesco ad odiarla. Non ci riesco… anche se vedo quella pancia crescere ogni giorno ed è una mazzata tremenda. Ma se c’è un raro momento in cui riusciamo a parlare come una volta (perché ormai sono più frequenti i litigi.. in seguito a mie regolari scenate isteriche)… io cado dalle nuvole e mi perdo nei suoi occhi… e quella pancia mi sembra cosi tenera… ma poi se la sento da lontano ridere e scherzare… con altri.. e parlare della sua nuova casa e della maternità che la attende… penso di non riconoscere più quella persona… penso che non e possibile che sia cosi ipocrita… penso a come cacchio faccia tutte le sere a guardare negli occhi suo marito… penso a come possa fare la santerellina e la mamma-mogliettina perfetta agli occhi di tutti gli altri???
In piu odio il fatto che non sono piu il suo punto di riferimento come ero prima, soffro la sua indifferenza al fatto che io ci sia o non ci sia… soffro per il fatto che non mi faccia più scenate di gelosia. Questa volta il distacco dalla sua parte è cosi vero!!!!!
Non riesco a uscire da questo conflitto amore-odio.. che mi sta lacerando. Non so che fare. Purtroppo non riesco neanche a godere del fatto che per un anno non la vedrò in ufficio… anzi ho paura che mi dimentichi e che mi rimuova completamente… che poi sarebbe la cosa migliore, ma a me fa cosi soffrire solo l’idea.
So già quale sarà a vostra raccomandazione…

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Sesso

4 commenti

  1. 1
    Pseudoveritas -

    Ho letto i 2 post e mi viene in mente solo una domanda.
    Ma come diavolo si fa buttare così via gli anni della propria vita?

  2. 2
    enzo1978 -

    beh grazie Pseudoveritas .. ma nn tutti siamo uguali.. non credere che io ci stia bene

  3. 3
    Andrea -

    Ciao Enzo, la prima cosa che mi viene di consigliarti è di fare un pò di psicoterapia (ammesso che tu non ne abbia già fatta). Perchè mi sembra che ti sia infilato in uno di quei tunnel dai quali è difficile uscire, sopratutto se si passa il tempo da soli a crogiolarsi nella sofferenza.
    Questa tresca extraconiugale aveva alte probabilità di finire com’è finita. Probabilmente questa donna è stata attratta proprio dal tuo modo di essere così ingenuo e genuino. Tra tanti (presumo) possibili amanti aveva scelto te perchè attirata forse anche dall’idea di essere la tua prima donna. Tu in contrasto con il marito, probabilmente un uomo più “tipico”. Quando lui è tornato è possibile che abbia capito qualcosa e abbia deciso di metterla incinta per legarla a sé, oppure lei per darsi una nuova ragione di vita e una nuova fonte di emozioni ha deciso di farsi mettere incinta, ma questo non posso saperlo. Sicuramente ti ha usato quando si è sentita sola e quando era in cerca di emozioni, ma non ti ha mai amato veramente. Ama solo se stessa e i suoi bisogni, come del resto ti ha dimostrato. Questi atteggiamenti sono molto frequenti anche da parte di alcune donne sposate/fidanzate. Vanno in cerca di emozioni (e li è molto soggettiva come cosa, può essere il palestrato figo, il tizio anch’egli sposato con figli, l’impacciato e inesperto come nel tuo caso ad esempio..) ma una volta esaurita questa fonte emozionale ti buttano via come roba vecchia.
    Sicuramente devi tentare di lasciarti alle spalle questa storia malata e questa non vita. Problemi sessuali è normale che tu ne abbia se vivi in una campana di vetro, così come è normale che l’abuso di pornografia crei alienazione.
    In ultimo domandati una cosa, davvero la vorresti una così? La vedresti come madre dei tuoi figli una donna del genere? Torni a casa e non sai se il figlio è tuo o dell’idraulico o del magrebino che vende i cd giù all’angolo..dai su..
    Te lo dico sinceramente, quel tipo di donne vanno bene solo per trombare e così è stato, stop. Il resto purtroppo, sono tutte sfighe del marito. Tra voi due “contendenti” è di certo andata peggio a lui, per cui tira un bel sospiro di sollievo, fidati.

  4. 4
    Secco -

    Ho letto le tue 2 lettere e vorrei farti una domanda. Non credi che la persona falsa sei te e non le altre persone?
    Non predere questa domanda come un insulto, ma da come ti racconti, la persona che finge di essere quello che non è sei te, non sono gli altri. Ti sei taltmente chiuso in te stesso che non riesci più ad uscirne fuori, nonostante tu lo voglia fare.
    Per quanto riguarda la sfera sessuale non penso che tu abbia perso la voglia, ma penso semplicemente che tu abbia una fortissima “ansia da prestazione” (che è capitata anche a me e a molti uomini)e credo che sia anche motivata. Questa persona per te è tutto, e credo che tu non voglia dimostrarti “debole” davanti a lei.
    Il problema è che per lei tu non sei nulla. Non vive con te, ma con un altro. Non ha sposato te, ma un altro. Non avrà un figlio con te, ma con un altro.
    L’aiuto di uno psicologo sicuramente per te sarebbe molto utile, noi possiamo limitarci a consigli ed opinioni. Sei ancora in tempo per cambiare, sarà sicuramente difficile, ma non impossibile.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili