Salta i links e vai al contenuto

Una storia lunga una vita

Come tanti di voi ho vissuto una storia….. finita da poco… una storia lunga davvero una vita… meta’ della mia vita… ho 27 anni e 13 li ho passati vicino a lui… ancora mi sembra di averlo qui vicino… raccontare tutto quello che e’ successo sarebbe impossibile… ci vorrebbero pagine e pagine… sono mesi che leggo le vostre storie… molte ripercorrono a tratti quello che ho vissuto… che vivo… che provo… molti di voi anzi sorprendentemente hanno chiaramente esposto quello che provo ma che a parole non saprei esprimere.. quasi avessero guardato anche dentro di me….. e anche il mio vuole essere l’ennesimo sfogo…. o solo un modo per cercare di capire grazie a voi che piu’ lucidamente di me, dal di fuori, potete esprimere semplicemente un parere…
Ci siamo conosciuti quando io avevo 14 anni e lui 18…. non ci siamo piu’ lasciati da quella sera…
siamo rimasti insieme anche se non e’ stato molto facile perche’ non viviamo nella stessa citta’ anche se vicini…. ci siamo coccolati, amati, tenuti x mano nei momenti brutti e belli… ci siamo presi cura l’uno dell’altro… fino a qualke mese fa’….. ecco cosa e’ accaduto….
A febbraio una sera tornando a casa dopo aver trascorso come di consueto tutta la domenica insieme l’ho visto strano… in realta’ era tutta la giornata che era un po’ silenzioso… e con dolcezza come solita fare, credendo fosse un problema di lavoro, gli ho chiesto di sfogarsi con me perche’ sapeva bene di poter parlare di tutto con me… alla fine con le lacrime agli occhi….. mentre guidava mi ha detto :”come si fa’ a dire qualcosa che non si riesce a dire?…… silenzio….. ho conosciuto un’altra!!!”…. io ridevo credendo fosse uno scherzo… poi ho compreso che non lo era…. ho pianto come una disperata… in quel momento non capivo piu’ dove ero, come mi chiamavo, se ero sveglia o dormivo…. se ero viva o morta….. non riuscivo a respirare…. ci siamo fermati vicino casa… ha farfugliato cose che ricordo in parte e in modo confuso dato lo shock… diceva che erano circa 15 giorni che pensava sempre a questa ragazza conosciuta un po’ di tempo prima in un bar dove faceva colazione prima di andare a lavoro…. che non voleva chiudere con me ma che non sapeva piu’ cosa voleva…. che aveva paura…. che non sapeva se voleva lei o me……
Alla fine scompare per un mese durante il quale ho perso 7 kg, avuto attacchi di panico… pianto disperatamente….. poi ritorniamo insieme… si rende conto, parole sue, che io sono il “faro” della sua vita…. promette che mi dimostrera’ quanto e’ necessario per farmi stare bene ed avere fiducia in lui…. che con l’altra non c’e’ stato niente, ma che provare un interesse per lei gli ha fatto mettere in dubbio i suoi sentimenti……. da allora non l’ho sentito piu’ mio…. ma sempre piu’ lontano… solo i primi tempi ha cercato di essere piu’ presente, di cercare delle spiegazioni (secondo me infondate) per quello che era successo…. diceva di volere convivere, di volere un figlio da me…. che si sarebbe preso cura di me, che per superare tutto aveva bisogno di una forte scossa, di un cambiamento profondo nella sua vita…. ma io pensavo che certo un figlio o una convivenza non potevano essere soluzione di un problema che semmai sarebbe diventato ancora piu’ grande……. quando era ritornato da me proprio alla domanda “perche’ vuoi stare ancora con me?” avrebbe dovuto semplicemente dire “perche’ ti amo… sei la mia vita”… non lo ha fatto… in realta’ erano mesi e mesi che non me lo diceva piu’…… mi vedeva come il “faro” della sua vita…. non come l’amore della sua vita…
Per la paura di perderlo sono rimasta con lui ma sapevo, sentivo come sarebbe andata a finire….. non ci eravamo mai lasciati in tanti anni… credevo che un momento no potesse capitare; non si puo’ certo credere che in una vita intera con una persona vada sempre tutto bene… sarebbe immaturo a parer mio crederlo….. volevo passare con lui tutta la mia vita e sapevo che gli ostacoli da superare non sarebbero mancati mai….. e questo momento lo avevo preso proprio come una prova…. da scavalcare insieme…. ecco perche’ non sono scappata… sono rimasta vicino a lui anche se soffrivo ad averlo accanto e a non sentirlo piu’ mio… ci volevo credere ancora in NOI…. ha cominciato a trascurarmi… ad essere freddo a trattarmi male…. diceva che neanche lui sapeva il perche’ del suo comportamento… diceva che non lo meritavo… che l’altra era scomparsa dalla sua vita e dai suoi pensieri…. che ero l’unica persona che lo aveva amato nella sua vita….. che gli avevo dato amore vero…. quello che si vede nei film… che non lo avevo mai fatto soffrire… anzi che lo amavo e lo avevo amato troppo, che avevo sbagliato a pensare sempre alla sua felicita’ poi alla mia…. che non mi meritava….. mi rispondeva male in pubblico davanti agli amici…. passavamo giornate insieme e non mi rivolgeva la parola… era silenzioso…. nonostante lo avessi perdonato… nonostante tutto….. ho pianto tutti i giorni per mesi e mesi… ho perso sessioni all’universita’ perche’ non riuscivo piu’ a dormire, a studiare….
Passiamo le vacanze ad agosto insieme… un incubo… anche qui mi trattava male…. non mi rivolgeva la parola… avevo capito tutto…… tornati a casa dopo appena una settimana di lacrime, discussioni in cui diceva che forse era meglio stesse solo una sera mi accompagna a casa e mi dice che si sarebbe fatto sentire lui…. prima o poi….
Da allora, era il 17 agosto, l’ho rivisto solo all’inizio, 4 o 5 volte, perche’ ho insistito io… ci siamo sentiti 2 o 3 volte sempre per mia iniziativa… le sue parole sono state sempre le stesse non sapeva… era confuso…. non c’era nessun’altra… piangeva ogni volta… anzi piangevamo come disperati….. mi stringeva forte…… mi guardava negli occhi anche lui disperato… sentivo che provava dolore anche lui… come me… finche’ l’ultima volta che l’ho visto il 10 ottobre alla domanda “mi ami ancora?” ha risposto”no!”… e io “ne sei sicuro al 100%?”… e lui “no” al 90%…. ma non volevo essere brusco”………. sono morta in quel momento preciso…… non aveva avuto il coraggio di dirmelo prima? o davvero era confuso?…. non lo vedo da quella sera… l’ho sentito dopo un mese esatto quando l’ho chiamato per l’ultima volta….. gli ho mandato qualche messaggio fino a fine novembre a cui non ho avuto risposta….. l’unico suo messaggio l’ho ricevuto i primi di dicembre perche’ aveva trovato in un giubbino un bigliettino che gli avevo lasciato io appena tornati insieme ad aprile in cui gli dicevo che sentivo che a natale non saremmo stati piu’ insieme, che volevo fargli gli auguri e dirgli amore mio per l’ultima volta… insomma avevo previsto tutto… anche quando mi avrebbe lasciato… lo sentivo dentro di me….. lui nel messaggio diceva solo che si era emozionato nel notare la data del bigliettino e nel notare che io gia’ sapevo come sarebbe andata a finire…. che lo avevo ancora una volta stupito….. poi a natale niente auguri…. ma l’1 gennaio rieccolo con gli augri di un buon 2009 a me e alla mia famiglia……. insomma da quando mi ha mollato sono passati 4 mesi e mezzo… non lo vedo da quasi 3 mesi e non lo sento da 1 mese e mezzo….. a parte i 2 messaggi che mi ha mandato…….
Io sto soffrendo e’ inutile dire come un cane……. pensavo di passare con lui la mia vita… lo vedevo gia’ papa’ dei miei figli….. avevamo scelto gia’ i nomi….. poi ha tradito la mia fiducia un bel giorno…. e da li’ tutto e’ precipitato……. tanto da non farmi capire piu’ niente di lui… di me… di quello che c’e’ stato…. ho rimesso in discussione tutto….. ma dentro di me, anche se so’ che e’ sbagliato, ho ancora una piccola speranza di vederlo tornare da me…… il messaggio di auguri di capodanno poi mi ha mandato in tilt….. perche’ non farmi quelli di natale… e ricordarsi di me solo ora…. credo che lui nutra per me solo un profondo affetto, che certo nemmeno per lui sia stato facile lascirmi andare….. ecco la spiegazione piu’ semplice…… diceva di non volermi perdere come persona importante… anche io gli avevo detto che per lui anche fra 10 anni ci sarei sempre stata per ogni cosa di cui avesse avuto bisogno….. perche’ non si puo’ cancellare chi si ha amato piu’ della propria vita……… e mi aveva promesso che se un giorno avesse capito di aver sbagliato sarebbe tornato in ginocchio….. non lo ha ancora fatto….
Ditemi cosa ne pensate….. cosa pensereste al mi posto…… e’ sbagliato credere ancora in chi si e’ comportato cosi’…. ??????
Devo lasciare perdere… magari cambiar numero di telefono????e’ possibile essere confusi cosi’ a lungo dopo una storia cosi’ importante…. ????

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    scalamir -

    Quello che provi in questi momenti di disperazione e’ piu che normale si sente che lo ami da morire. Purtroppo in questo momento mi viene da darti l’unico consiglio possibile, pensa a te stessa e datti tempo, tanto tempo. Mi dispiace dirtelo ma ho paura che l’amore che per anni lui ha provato per te si sia trasformato in affetto, non centra niente l’altra ragazza! Credere in lui? cmq ci credi indipendentemente, perche’ lo ami, a questo non puoi farci molto! Colpevolizzarlo? serve apoco perche’ lo ami! Mi dispiace veramente in tanti stiamo passando questi momenti, e l’unica cosa e’ pensare a noi e sperare nel tempo. So che queste parole possono sembrare un macigno ma purtroppo e’ cosi. Poi l’amore e’ una cosa veramente strana, puo essere tutto inutile dire il contrario…magari domnai il tuo cell squilla! E’ una questione di eventi, stringi i denti non avere paura! coraggio

  2. 2
    Colplay -

    Ciao Peperosa, se leggi la mia storia, abbiamo tratti in comune…beh, in effetti qui dentro siamo tutti affetti dalla sindrome dei vari Masini, Tiziano Ferro, Laura Pausini,…e tutti quei bravi cantanti che in quei momenti, si proprio in quei momenti ci fanno consumare il rotolone di Scottex.
    Scherzi a parte, anche io mi sono innamorato sui banchi del liceo…mai lasciati, mai litigato “seriamente”, e al primo ostacolo…”track”…mi ha piantato.
    Non ti dico, lavoro in banca ed ero a tempo determinato, volevo mollare tutto perchè lei mi rimproverava il fatto di non essere presente. Dio, ha voluto che quel giorno il capo non mi ha risposto…sennò adesso ero senza ragazza e senza lavoro!!!
    Io dico solo una cosa…pause di riflessione, come vengono definite, non devono esserci secondo me.Io durante la settimane non vedevo l’ora che arrivasse il venerdì e farmi 400km per scappare da lei, manco andavo dai miei genitori.Tu se ami una persona, perchè devi allontanartene se sai che poi stai male, o inizi a tediarla con sms, telefonate…e altro?
    Ogni persona è diversa, 13 anni sono tantissimi…io sono stato lasciato dopo 7 e ho “solo” la metà del tuo dolore.
    Capisco tutto, la confusione, la depressione, l’isolamento…tutto.
    Io se dovessi tornare con lei, mi chiederei: ma cosa ha fatto in questo periodo; e se lo rifacesse di nuovo…questo non vuol dire che ti sto dicendo di lasciar perdere, ma sono enigmi che mi assillano il cervello.

  3. 3
    Koala -

    Ciao, leggendo la tua lettera mi si è stretto il cuore. Mi dispiace moltissimo che soffri così, ma…..
    è inutile che ti faccia sempre i soliti discorsi, sono sicuro che se anche lui tornasse, le cose non andrebbero più come prima. Se ami una persona veramente, gli rimani accanto, non ci sono scuse. Ora la tua sofferenza è enorme, ma non fissarti su se e ma, perché la sera quando torni a casa, ci sei solo tu, e lui neanche si fa sentire. Io cambierei numero di telefono, perché così non ti fissi, sperando che ogni volta che arrivi un messaggio, o una telefonata, sia la sua. Anche se soffri tremendamente, guarda sono già passati 4 mesi, magari prima ti sembrava impossibile una cosa del genere, ma è già successa. Siccome sei una persona molto sensibile, e nel biglietto che hai lasciato, già sapevi che sarebbe finita, sai anche che non continuerà. Impegnati nello studio, circondati di persone positive, occupa la mente più che puoi, se poi tornerà, ricordati fidati sempre di quello che senti, anche se ti pare di essere molto confusa. Scusami, vorrei esserti di maggiore aiuto, se vuoi parlare, puoi farlo qua, oppure ti lascio il mio indirizzo e-mail: jmaggiani@yahoo.it. Un abbraccio, mi raccomando Koala

  4. 4
    ferrox -

    Ciao Peperosa,capisco quello che stai provando,ti sono vicino,ma credimi il tempo farà passare tutto,sono momenti molto difficili,io sono 6 mesi che mi ha lasciato dopo 19 anni,ma con il passare del tempo il dolore si attenua sempre più,non ti lasciare andare,guardati intorno la vita è bella,troverai un’altra persona alla quale potrai dare tutto il tuo amore e sarà ricambiato,un abbraccio forte forte,ciao.

  5. 5
    kapanna -

    ciao peperosa. hai descritto perfettamente la mia storia.. tutto cosi’ uguale.. la mia lei dopo 10 anni si e’ comportata esattamente come il tuo lui, stesse frasi stesse situazioni, anche lei non sapeva cosa voleva dalla vita e piangeva disperata perche’ mi “amava” ma doveva andare a trovare la felicita’ altrove… diceva che si sarebbe pentita presto..( e’ passato un anno e non ho ancora visto nessuno…)e che ero l uomo della sua vita.. pero’ mi stava laciando…! a parole sono bravi ma con i fatti sono dei vigliacchi ed egoisti che non hanno il coraggio di assumersi le propie responsabilita’. si tengono una porta aperta nel caso gli vada male con l altro-a si perche’ c’e’ sempre il terzo incomodo dietro ad una crisi… difatti dopo un po’ che mi lascio venni a sapere che si era fidanzata con chi sospettavo io e l’aveva portato a casa.. fidanzati a casa solo dopo un mese che mi lascio’. vuoi sapere come’ andata a finire? bene ora lei(27anni) e’ incinta di lui(22anni) ed e’ nella cacc. perche’ deve tenerselo altrimenti rischia di non avere piu’ figli in futuro, ma non ha casa ne un lavoro ne una famiglia(mamma rimasta semiparalizzata dopo un ictus) papa’ senza casa e soldi per via del divorzio..)lui e’ un infermiere ( non ha caso si sono conosciuti nella clinica dove era ricoverata la mamma..)non ha un cents e neanche una famiglia alle spalle.. morale: lei ha buttato tutto cio’ di bello che aveva con me per cercare la felicita’ ma il solo ad essere tornato felice sono io che nel frattempo sono guarito, rinato e migliorato. non l ho mai piu ricercata ed ho saputo tramite amici e parenti suoi che si sta’ tagliando le vene per cio’ che ha fatto. il mio consiglio e’ cambia il n di cell e sparisci. non cercarlo piu’ e rifatti una vita senza di lui tanto le persone non cambiano e te lo potrebbe rifare di nuovo in futuro.. ( la mia me lo fece gia’ 5 anni fa’ e la perdonai…) …5 anni buttati…

  6. 6
    alberto -

    io credo invece,che lui,dopo tuti questi anni insieme,fin da quando ne aveva ancora 18,non abbia avuto”esperienza”nel sapere gestire davvero le sensazioni,e’ difficile spiegarlo,ma penso che avrete capito…quello che io credo,e spero per te paperosa,e’ che facendo passare il dovuto tempo,lui capira’ davvero,perche’ trovera’ 1 altra,e dopo a quest’altra succedera’ cio’ che e’ successo a te,e’ da li forse che 1 persona capisce cosa sente e cosa deve fare(parlo di lui)…con questo pero’ non voglio illuderti…un abbraccio cara..

  7. 7
    gatto -

    Ciao Scalamir,
    non so proprio da che parte cominciare…
    L’amore purtroppo sa essere tanto stupendo quanto doloroso, a volte provoca ferite profonde, difficili da rimarginare, ma se ben curate possono essere un’enorme crescita.
    Ho vissuto una storia analoga con la mia ex, 11 anni, tutto stupendo, un sogno, fino a quando “per colpa di entrambi” l’ho tradita. Non capivo nulla, avvertivo il profondo amore che avevo nei suoi confronti, ma non riuscivo a controllare la passione che stavo vivendo con la nuova persona. Andammo avanti un anno in queste condizioni, fu uno strazio, e solo quando mi resi conto che le cose stavano volgendo al termine tornai sui miei passi, ma non ci fu piu’ nulla da fare. Finalmente lei conobbe un ragazzo, oggi suo marito, e per quanto potra’ sembrar strano, fui felice per lei, perchè finalmente dopo tanta sofferenza aveva trovato chi la sapeva davvero amare, senza riserve. Era quello che questa stupenda ragazza meritava. Il nostro sogno era finito, bisognava accettarlo, non sarebbe stato facile poter andar avanti, come, in che modo. Se 2 persone si amano lo devono fare con il cuore, non vivendo sui ricordi. Vedrai ci vorra’ tempo ma passera’, e sono sicuro che incontrarai una persona splendida con cui ricostruire il sogno, credimi. Non guardarti piu’ indietro, è difficile ma devi farlo, lo devi a te stessa.
    Sono passati 6 anni da quando ci siamo lasciati, eppur ancora oggi, lei rimane(purtroppo) il mio unico e vero amore, puro e sincero come non mai. Ho avuto 2 relazioni di circa 2 anni e mezzo, la prima è stata una farsa, non ero innamorato, avevo solo paura di star da solo ed ho frequentato una persona che me ne ha combinate di tutti i colori, la seconda invece pensavo di aver incontrato finalmente “l’anima gemella”, pensavo di rivivere in tutto e per tutto la mia vecchia storia, come se non si fosse mai interrotta, un sogno!!!!!
    Beh, oggi quel sogno è finito da 2 mesi, dopo tanti misteri ho scoperto che mi ha messo le corna con un suo collega di lavoro, sposato con 2 bimbe, e fino a poco tempo fa ti assicuro che era lei a parlare di famiglia, di progetti.
    Tutto questo per dirti che l’amore è strano,le persone sono strane, insegui progetti, sogni, ma l’esperienza mi ha insegnato in questi anni che in amore non vi è certezza, mai. Vedrai che il tuo sogno un giorno ricomincera’, ora ti costa fatica ma cerca di voltar pagina per quanto difficile, vedrai che tutto questo sara’ solo un semplice ricordo. In fondo sono convinto che questa esperienza ti aiutera’ tantissimo a crescere, a capire, a maturare, e soprattutto la vita porta sempre gioie a chi come te non ha alcun scheletro da nascondere nell’armadio. Un grosso abbraccio

  8. 8
    Gaetano -

    Qualcuno l’ha già detto, ma io lo ripeto: La vita è bella.
    Ti siamo vicini nel dolore, ma fidati se ti diciamo che tutto passa.
    Un abbraccio
    Gaetano

  9. 9
    okkiopinokkio -

    Peperosa mi dispiace.
    Un abbraccio.
    Ti auguro di trovare tanta forza dentro di te x superare la crisi ogni commento sarebbe inutile.

  10. 10
    peperosa -

    grazie per le vostre parole…in realta’ il conforto piu’ grande viene proprio dal fatto di sapere che purtroppo non sono la sola a vivere questa situazione….
    io nel frattempo ho cercato di farmi coraggio da sola…ho iniziato a frequentare nuove persone…a fare cose ,magari, andare a ballare,che prima non facevo….ora voglio rimettermi sui libri per affrontare gli ultimi 4 esami che mi restano per laurearmi…..
    ma ,ovvio, il pensiero di lui e’ sempre li’….la sera quando mi metto a letto vedo i suoi occhi davanti ai miei….e li’….non mi resta che piangere…..per non parlare poi di come mi sento quando ogni tanto per casa spuntano le sue cose….nonostante abbia messo da parte tutto cio’ che potevo (non ho ancora buttato nulla!!!non ho ancora il coraggio!!!)….
    nota positiva…ho capito anche molte cose di me…tante di lui…un po’ lo avevo idealizzato…ora ho capito che non e’ perfetto…come pensavo e che anzi sono io ad avere qualche marcia in piu’…
    ma anche io vivo paure comuni a molti di voi,quella di non riuscire a dimenticarlo,di veder passare il tempo ed avvertire la sua ombra sempre li’…..la paura di non innamorarmi piu’…di non incontrare piu’ qualcuno che mi ami e mi veda bella anche quando(e qui scatta un sorriso!)non ho fatto la ceretta o non sono andata dal parrucchiere….!!! ahahahahah!!!!
    ho desiderato tanto una famiglia,dei figli da crescere insieme e la preoccupazione piu’ grande e’ proprio quella di dover rinunciare a tutto questo se non riusciro’ a trovare di nuovo l’amore……perche’ ragazzi forse sbaglio,ma penso che lui restera’ per sempre il piu’ grande amore della mia vita’…
    tanti mi hanno bombardato con i luoghi comuni :es. “dopo un lungo fidanzamento o ci si sposa o ci si lascia”…e io dico ma allora dopo un lungo matrimonio ci si dovrebbe lasciare uguale…e che potendo mi sarei sposata a 20 anni ,ma come si fa oggi con un lavoro precario e i soldi che non bastano mai….altro luogo comune che mi hanno buttato addosso….”dopo tanti anni l’amore diventa abitudine”…e io invece penso sia una cacchiata,perche’ allora prima o poi per tutti noi e’ destinato a scomparire visto che si passa la vita insieme….boh!!!!!!
    io certo non ho tanta esperienza,visto che e’ stato l’unico uomo della mia vita,che non l’ho mai tradito perche’ ho scelto lui ogni volta che avrei potuto(tradirlo..)…perche’ credevo e credo che si ama veramente quando si ha il coraggio e la forza di restare vicino a chi tieni ad ogni costo…AMARE vuol dire scegliere quella persona proprio quando e’ difficile farlo perche’ ci sono delle distrazioni,perche’ e’ un momento no…amare vuol dire comprensione,rispetto,fiducia,pazienza…amare e’ sapere come si accuccia quando dorme,quale e’ il suo spazzolino…sapere quali lamette usa quando fa la barba…certo non deve mancare la passione,l’attrazione…questa e’ abitudine!!??non per me !!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili