Salta i links e vai al contenuto

Un tarlo

Lettere scritte dall'autore  

Ma secondo voi… non è che D’Alema è davvero un infiltrato del Berlus nell’Unione?
Sennò non si capisce perché ostenti questo continuo benvolere a Forza Italia:
quando è stato al Governo si è rivelato incapace di qualunque azione politica, pacato e discreto ha preparato zitto zitto la vittoria al Berlus. Ora propone dialogo e confronto con l’abominevole. Uffa! Io non ho votato a destra e voglio che sia la sinistra a governare!!! Ha vinto? E che governi! Gira e rigira, uno come vota vota si ritrova sempre a esser governato da chi non vuole. Ma non è proprio possibile!
Dai Prodino!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

18 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    publio -

    mi dispiace per te ma i numeri sono numeri il nuovo governo (se ci sarà)non avrà piena maggioranza al senato quindi giustamente D’Alema che è l’ unico che per ora ragiona si è fatto il calcolo che se non chiederà aiuto alla cdl all’ indomani della riunione delle due nuove camere si andrà di nuovo a votare. ti ricordo da buon elettore della CDL che l’ italia è divisa in due e quindi ci sono due casi:
    1 o prodi si mette in testa che deve chiedere aiuto alla cdl per rimanere al governo
    2 o si ritorna votare
    ti dico questo perchè ho a cuore le sorti del mio paese o trovano un punto di incontro mettendo insieme un programma comune o altrimenti si ritorna a votare. L Italia non si può permettere di perdere tempo con la nuova maggioranza che non ha scopi comuni. tutti vogliono poltrone e già si vedono i primi litigi!!

  2. 2
    Bruno -

    Da quello che leggo, da quello che vedo, gli unici gonzi di queste elezioni restano gli elettori.
    Non c’è una maggioranza forte e questo è un dato di fatto, però la legge Porcata scritta dal grande porco Calderoli, prevedeva con una cattiveria premeditata di governare anche con un solo voto in più.
    Quello che gli elettori di destra dovrebbero chiedersi con intelligenza è il perchè il berlusca non vuole lasciare la poltrona, comportandosi di fatto come un dittatore?

    La destra ha programmato tutto, meno la perdita per pochi voti.
    In democrazia, sebbene in Italia molto risicata, chi vince va al governo il resto sono chiacchiere e rendiconti personali.

    Berlusconi non è un politico, D’Alema si.
    La lega è stata cacciata a calci nel culo dall’Europa, il partito di Fini ha perso voti, Forza Italia assieme al suo leader proponeva di eliminare l’ici e tassa sui rifiuti…

    Insomma con questi politici e con queste promesse per i cretini credenti, l’Italia rimane la barzelletta del mondo.

    Fatevi coraggio, chi vota Berlusconi è un liberale “ignorante”, mai si è visto in un paese democratico che al governo si mandava uno degli uomini più ricchi della terra..
    Quello, il Berlusca, prima ancora di fare la cortesia di togliersi dalle palle, deve sistemare ancora l’11 discendenza.

  3. 3
    rs -

    La nausea di questi giorni è insostenibile. Per fortuna solo Calderoli ha alzato il polverone della “porcata” del suo porcile. E solo è rimasto, tranne Tremonti nessuno dei suoi ha fiatato sulle idiozie che son davvero idiozie.

    Caro Publio: PRODI HA VINTO LE ELEZIONI! NON HA BISOGNO DI NESSUNA COALIZIONE! HA VINTO HA VINTO! DEVE GOVERNARE PERCHé COSì HA VOLUTO LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI. LA MAGGIORANZA. M A G G I O R A N Z A. RISICATA? IMBROGLIATA DAL CALDERPOCO? MA VINTA, V I N T A E OTTENUTA.

    Tu Bruno, parli di liberali ignoranti e di cretini credenti, a buona ragione: è assurdo e quasi paradossale, ma c’è un sacco di gente che credeva che davvero si sarebbero tolti Ici e tassa rifiuti. Quello che però mi sconcerta è che, a chi si domanda domanda, nessuno ha votato il rifatto… ma allora COME HA FATTO A prender comunque tutti quei voti??? Com’è che la gente dice di votare a sinistra e poi gli Sforzati sono il primo partito? Com’è che anche le classi di quelli che si definiscono “Intellettuali” lo votano? Ma con che coraggio?
    …Intanto, con tutto questo vergognoso svotamento-votamento, qualcuno sta parlando, non a torto, di tentativo di golpe da parte della destra.

    Dai Prodino, coraggio!

  4. 4
    publio -

    rs la gente non ha detto che votava prodi!! ma i sondaggi (la porcata dei sondagisti di sinistra)sta di fatto che solo i sondaggi di Berlusconi davano con chiarezza la realtà!!!
    sta di fatto (leggendo le vostre considerazioni)che almeno si sono creati due schieramenti: i”co...oni di sinistra” e i “liberali ignoranti,cretini credenti”.
    la legge di calderoli è una porcata?chiedete a Ciampi perchè l’ha firmata!! vuol dire che ciampi la riteneva buona! e non dite che ciampi è di destra
    rs, prodi ha vinto le elezioni? ma finiscila!!! tanto si sa prepariamoci per una nuova campagna elettorale. già ci sono i primi litigi tra i partiti per le poltrone. i primi incontri tra lider di diversi schieramenti (ti dice niente puglia,D’alema e Casini).

  5. 5
    Alan -

    Adesso anche la Nexus è di sinistra?

    Ma per favore…
    Cerchiamo di ricordare i risultati delle amministrative.
    Penso che quella sconfitta il centro destra debba ammetterla, a meno che non voglia ricontare anche quelle schede.
    Il punto è: cos’è cambiato dalle amministrative? Come ha fatto così tanta gente a cambiare orientamento politico in pochi mesi?
    La risposta è in tre punti:

    1. Il Wanna Marchi della politica ha venduto ancora la sua coca cola, approfittando dei media di sua proprietà e stravolgendo le regole di democrazia tutte le volte che ha potuto. Stavolta non ha neanche provato a dire che la sua bibita era migliore, gli è bastato dire che l’altra era peggiore.

    2. L’altra bibita effettivamente non è un granchè. Tuttavia è l’unica sul mercato a parte la coca.

    3. Nel paese non ci sono due, ma tre schieramenti. Due contrapposti e formati da persone che per tradizione culturale sono fedeli al proprio orientamento politico. La terza è una nutrita schiera di decerebrati che oscilla tra le due sponde: diventa di sinistra la terza settimana del mese quando i soldi finiscono, ma ridiventa di destra quando Wanna dice che toglierà la tassa sulla casa.

    Per concludere, che la legge elettorale sia una porcata l’ha detto Calderoli steso che l’ha fatta. Perchè Ciampi l’ha firmata?
    Vogliamo provare ad ipotizzare cosa avrebbe scritto Publio se non l’avesse fatto?
    Il Presidente della Repubblica è una carica istituzionale che non può permettersi di rimandare alle camere una legge che ritiene sbagliata, pena essere tacciato di parzialità.

    Hai ragione, Prodi non ha vinto le elezioni. E’ più giusto dire che Wanna Marchi le ha perse. Ma questo non cambia granchè il quadro generale delle cose.

    Saluti.

  6. 6
    leo -

    nulla da aggiungere a ciò che è stato ben risposto in questo post a quelli che usano solo mezzo cervello e perciò vedono tutto diviso in 2 metà esatte e continuano a insistere che le elezioni non le hanno perse, tentando di sovvertire il meccanismo democratico e attaccandosi a tutto pur di stare dentro e progettando ricatti, estorsioni e ostruzionismi per quando saranno definitivamente fuori, senza riflettere che così facendo lo metteranno in c**o anche a sé stessi!
    al poster invece ho qualcosa da ribattere.
    Berlusconi non è un politico e D’Alema sì?!
    Berlusconi non solo non è un politico; è un truffatore, così come Calderoli è un porco, ma D’Alema è un intrallazzatore politico, uno che gioca a fare il padrino mentre è solo un egotico pezzo di m***a, altroché un politico!
    questi individui sono alti meno di un micron perfino di fronte ai superati Fanfani, o Saragat, o Almirante, o Berlinguer, o ai quasi superati Andreotti!
    la gente ha bisogno di questi “moderni” soggetti in politica ancor meno di quanto avesse bisogno dei loro predecessori.
    di fronte a Einaudi e ai veri politici prima di lui, questi, ma anche i loro diretti predecessori, dovrebbero strisciare sui vetri a ginocchia nude!
    La gente deve riuscire a perdere l’abitudine di farsi incantare dal faccendiere berlusconi, dall’evasore fiscale tremonti, da schifani, calderoli, borghezio, bondi, ronchi, storace, dall’orrido gasparri, dal trucido larussa etc.etc.etc… questi sono come i Riina e i Brusca davanti ai Vito Corleone o ai Genco Russo!
    La gente ha bisogno di politici che facciano l’interesse della collettività, che lavorino per il bene di tutti.
    La gente deve imparare a prendere senza pietà a calci nel c**o chi va in politica solo per fare soldi alla faccia di Pantalone e avere l’immunità parlamentare e un’ottima pensione e posti di riserva per quando escono.
    La gente deve imparare che lo Stato stesso deve essere abbattuto senza alcuna remora e sostituito con qualcosa di funzionante, quando non offre alla gente le garanzie per le quali esiste.
    questo è il Liberalismo, non gli spot dell’innominabile, dell’inverecondo, dell’ambulante frittellaro “SIAMO IN TESTA”!
    D’Alema dovrebbe essere spedito nella CdL e tornare a farsi fare il 740 da Tremonti?!
    NOOOOOO! potrebbe tornare indietro!
    invece, dovrebbero spedirlo a farsi il giro del mondo in 80 ANNI in barca a vela, pregando che incontri il Maelstrom e ci resti dentro!

  7. 7
    rs -

    Grazie Alan,
    la tua risposta è stata davvero illuminante.
    In più, aggiungerei, la gente (decerebrata e non) è stata “costretta” a votare anche a causa della condizione di precarietà in cui vive.
    Ora non voglio far l’idealista, perché parassitariamente mi faccio aiutare dai miei per campare, sennò con il mio precariato potrei bene vivere sotto i ponti, perché con 700 euro al mese non riesco a pagarmi che l’affitto… e il fatto di poter continuare a mangiare mi da comunque la possibilità di essere ancora “libera” e di poter scegliere chi votare (DAI PRODINO, nella fattispecie).
    Ma miei colleghi hanno famiglia e non riescono a campare e si è facilmente corruttibili quando non si riesce a sapere come sbarcare il lunario, ma non per seguire le mode di un cellulare o di un pc nuovo (come le pubblicità ammaliano, che sembra che serva solo quello per vivere), ma per comprare da mangiare.
    La mente si obnubila quando sei sotto pressione e, soprattutto, quando un deficiente rifatto ti dice in tv che ti toglie la tassa dei rifiuti, hai la sensazione di poter uscire da quel rifiuto di vita in cui vivi.
    I decerebrati, spesso (non sempre, a volte sono proprio degli idioti) Alan, sono poveracci che sono passati dalle grandi speranze di una vita decente alla lordura di una vita passata di contratti a contratti, li hanno resi decerebrati: non c’è possiblità nemmeno di farsi un mutuo perché nessuna banca darà mai un prestito NESSUNO di quel milione e mezzo di flessibili che la Cdl dice di aver sistemato.

    Saluti e grazie per i vostri interventi.

  8. 8
    Domenico -

    “Il Wanna Marchi della politica ha venduto ancora la sua coca cola, approfittando dei media di sua proprietà e stravolgendo le regole di democrazia tutte le volte che ha potuto. Stavolta non ha neanche provato a dire che la sua bibita era migliore, gli è bastato dire che l’altra era peggiore.”

    Ma non era lui che diceva che gli elettori sono dei co...oni?
    O forse siete voi?
    Perchè non è possibile che crediate alla favola che voi siete furbi e gli altri imbecilli, quindi se qualcuno l’ha votato, avrà voluto votarlo per un motivo…

  9. 9
    Domenico -

    “Hai ragione, Prodi non ha vinto le elezioni. E’ più giusto dire che Wanna Marchi le ha perse.”

    Non sembrava così quando mortadella ritardava l’annuncio della vittoria e mostrava il fiato corto… alla faccia dei sondaggi trionfali…

    E “Wanna Marchi” ha perso delle elezioni che definire “adombrate” di broglio è come far passare l’acqua per brodo di cappone…

    Saluti. A quando vi si staccheranno le mine di matita da sotto le unghie. Ciao soldatini della causa.

  10. 10
    Domenico -

    “Quello che però mi sconcerta è che, a chi si domanda domanda, nessuno ha votato il rifatto… ma allora COME HA FATTO A prender comunque tutti quei voti??? Com’è che la gente dice di votare a sinistra e poi gli Sforzati sono il primo partito?”

    Strano, dalle mie parti invece succede il contrario, nessuno vota comunista, sarà che si frequentano compagnie diverse.

    “Com’è che anche le classi di quelli che si definiscono “Intellettuali” lo votano? Ma con che coraggio?”

    Eh no, mi dispiace, gli “intellettuali” sono tutti a sinistra, noi siamo normali.
    Spiego.
    Gli “intellettuali” sono quelli che si stupiscono, e perciò ritengono straordinario ed elitario il possedere un intelletto.

    Noi, ripeto, siamo normali, riteniamo normale fare dei ragionamenti.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili