Salta i links e vai al contenuto

Tra studio e amore

Scrivo questa per lettera per chiedervi un consiglio pratico su come comportarmi nella situazione particolare in cui mi trovo.
Ho 21 anni, studio presso la Facoltà di Matematica della Sapienza (Roma), e la mia ultima storia d’amore, durata poco meno di tre anni, è finita qualche mese fa, nel peggiore di modi, con la più totale indifferenza, con molto odio da entrambe le parti.
Io mi sono completamente ripreso, tuttavia. Il tempo mi ha aiutato.
Dopo questo piccolo “background”, andiamo al nocciolo della questione.
È da un mesetto che ogni mattina incontro presso la Facoltà una ragazza molto carina.
Premetto che questa ragazza ha un viso dolcissimo e due occhi che mi hanno lasciato senza fiato.
Per i primi tempi, mi son sempre limitato a guardarla, non ho mai avuto il coraggio di parlarle in quanto soffrivo ancora per la mia ex-ragazza…
Qualche giorno fa, mi son fatto forza, e le ho detto quello che provavo…
Sono stato diretto, ma educato… Le ho detto che è un po’ di tempo che la vedo e che mi piace, e che ovviamente mi piacerebbe conoscerla.
Lei mi ha risposto: “Eh purtroppo ci sto provando con un ragazzo, e ci stiamo iniziando a vedere, mi pare brutto… “.
La salutai e mi allontanai.
Io credo sia un “no”, in quanto dopo averla incontrata di nuovo, due giorni dopo, non mi ha neanche salutato.
Come mi comporto, quindi?
Porto pazienza e vedo come si sviluppa la cosa o mi metto il cuore in pace?
(Premetto anche che tanti miei amici, che mentre studiavano la osservavano, mi hanno fatto notare che aveva sempre gli occhi puntati su di me).
Forse lei è eccessivamente timida?
Grazie in anticipo delle vostre risposte.

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Scuola

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili